Razze canine

In epoche passate i cani erano considerati animali da lavoro e quindi gli erano deputate mansioni specifiche: le razze erano quindi classificate secondo questo criterio. Nel 1983 il professor Raymond Triquet riclassificò tutte le razze canine definendo 10 raggruppamenti a seconda di vari tratti caratteristici. La FCI (Federazione Cinologica Internazionale) ha reso ufficiale a livello internazionale questa riclassificazione delle razze. In questa pagina troverai una breve descrizione dei 10 gruppi della FCI e una breve descrizione delle razze che vi rientrano.Nella sezione "Razze canine" del nostro Magazine inoltre troverai qualche informazione sulla storia, sul carattere e sulle necessità delle razze canine più diffuse. Leggere

Trova il tuo cane

Caratteristiche più importanti

Il mio cane ideale dev'essere

Aspetto

Taglia
PiccolaMediaGrandeMolto grande
Pelo
Senza pelo / ipoallergenicoPelo cortoPelo lungo
Colore
NeroRosso / BeigeBlu / GrigioMarrone / Cioccolato CremaBiancoFulvoDorato / Giallo
Colorazione
BicoloreTricolore MerleTuxedoArlecchino / A macchieA macchie / MaculatoTabbySabbiaMonta / manto

Gruppo FCI

5 Razze canine che corrispondono ai criteri selezionati

Cocker Americano

Negli Stati Uniti il Cocker Americano è una tra le razze canine più popolari mentre in Europa è (ancora) considerato la scelta migliore per chi è alla ricerca di un cane gradevole dal fascino speciale di un (ex) cacciatore.

Golden Retriever

Origine Il Golden Retriever è storicamente una razza recente. Le sue origini risalgono all’Inghilterra del XIX secolo. Lord of Tweedmouth, considerato il padre della razza, incrociò Nous, un esemplare maschio di Retriever giallo dal mantello ondulato, con Belle, una Tweed Waterspaniel. Da questo accoppiamento nacquero dei cuccioli di Golden Retriever così come li conosciamo oggi. Il Kennel Club fondato nel 1873 riconobbe la razza nel 1913. In breve tempo il Golden Retriever divenne famoso. Oggigiorno appartiene alle razze canine più amate e diffuse.   Carattere Uno dei caratteri distintivi del Golden Retriever è la sua spiccata attitudine a cercare l'approvazione del padrone. Ciò si manifesta nella sua innata gioia nell’apprendere che lo rende adatto a svariati ambiti di attività. Oltre ad essere impiegato nella caccia alla selvaggina, in virtù della sua straordinaria attitudine al riporto, il Golden Retriever trova impiego anche come cane da guida per ciechi, cane da salvataggio e da traccia. È un animale davvero versatile per la sua spiccata intelligenza e la sua straordinaria capacità di ubbidienza. Il Golden Retriever è amatissimo come cane da famiglia: ama i bambini, è molto affezionato al suo padrone e non è aggressivo.   Cura e benessere dell'animale Ogni Golden Retriever dovrebbe ricevere un’accoglienza calorosa appena arrivato in casa. Questa razza ha bisogno di molto movimento. Da adulto può seguire il suo padrone durante le gite in bicicletta; inoltre ama nuotare e i giochi di lancio e riporto. Per questo motivo è importante occupare il tempo l’animale con tante attività. Questa razza risulta essere resistente a tutte le condizioni atmosferiche ad eccezione del caldo, che non sopporta bene. Il suo bellissimo pelo ha bisogno di poche cure: è sufficiente spazzolarlo regolarmente. Solo nel periodo della muta, quando il Golden Retriever perde il suo sottopelo, sono necessarie maggiori attenzioni.   Aspetto Il Golden Retriever appartiene alle razze di taglia medio-grande. Ha una corporatura armoniosa; i maschi di questa razza hanno un’altezza al garrese che può arrivare a 61 cm, mentre le femmine sono più piccole, con un’altezza al garrese che può oscillare tra i 51 e 56 cm. Il mantello del Golden Retriever è aderente e lascia riconoscere le forme del corpo, è impermeabile, folto e può essere sia piatto che ondulato. Il sottopelo è folto e ben sviluppato. Il colore tipico del mantello può variare dal dorato al crema. È ammesso qualche pelo bianco sul petto.   Su zooplus puoi trovare i cibi specifici per il tuo Golden Retriever!

Labrador Retriever

Il Labrador Retriever è un cane originario della costa orientale canadese. Sembrerebbe essere un diretto discendente del cosiddetto "Cane di St. John", un cane d’acqua dal folto mantello nero, anche se questa sua discendenza non è però documentata. Il Labrador Retriever era impiegato nella caccia e nel recuperare reti e pesci dal mare. Nel XIX secolo, alcuni pescatori lo portarono in Inghilterra, dove gli venne dato lo stesso nome della sua terra di origine. Oggi questa razza risulta essere la più amata e diffusa in Gran Bretagna e negli Stati Uniti d’America.

Lagotto Romagnolo

In origine il Lagotto romagnolo era conosciuto come un cane d'acqua, ma oggi è diventato uno dei più noti cani da tartufo. A prescindere da questa sua caratteristica, è una razza canina sportiva e amichevole, che sempre più padroni scelgono di allevare come cane da compagnia.

Nova Scotia Duck Tolling Retriever

Nonostante il nome lungo nome complesso, il Nova Scotia Duck Tolling Retriever, chiamato per brevità “Toller”, è un cane semplice e astuto. Questi cani pieni di energia sono i rappresentanti di una razza che si incontra raramente, ma che grazie all'intelligenza e all'eleganza che la contraddistinguono ha una grande cerchia di fan.

I raggruppamenti della FCI

Gruppo 1: cani pastori e bovari

Tutte le razze appartenenti a questo gruppo erano destinate ad essere impiegate nel lavoro. I cani pastori sono molto intelligenti e apprezzati per il loro essere attenti e vigili. Non abbaiano molto e sono obbedienti. Non sono adatti alla vita da appartamento e alle passeggiate in città. In questo primo gruppo rientrano il Pastore svizzero bianco e il Bearded Collie. Quest'ultimo ha un'indole allegra, equilibrata e relativamente facile da addestrare. Il Pastore svizzero bianco proviene dal Canada e col tempo è cresciuto come razza a sè stante. Affettuoso con i bambini e per niente aggressivo, si adatta bene al ruolo di cane da guardia.

Gruppo 2: cani tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi, e bovaro svizzero

Oltre al Pinscher e allo Schnauzer questo gruppo include anche il Smoushond olandese, il Terrier russo nero, i cani tipo Dogo, i cani da montagna e il Bovaro svizzero. Tra i cani di tipo Pinscher troviamo, tra gli altri, il Dobermann e il Miniature Pinscher. Entrambi sarebbero provenienti dall'Inghilterra e sarebbero giunti in Europa nel XIX secolo. L'Affenpinscher è tra le più antiche razze provenienti dalla Germania, che non ha quasi subito evoluzioni nel corso dei secoli. Questi cani hanno una speranza di vita che può arrivare ai 15 anni; sono molto affettuosi e possono fungere anche da cani da guardia.

Gruppo 3: i terrier

Questo gruppo si suddivide ulteriormente in 4 parti: i terrieri di taglia grande e taglia media, quelli di taglia piccola e i bull terrier. Data la sua mole, l'Airedale Terrier viene considerato il re dei Terrier. Originario della contea dello Yorkshire, in Gran Bretagna, era molto apprezzato dai minatori e dagli agricoltori in quanto in grado di cacciare in acqua e forte di costituzione. La sua natura versatile e fedele lo rese subito molto popolare e apprezzato. Il Terrier Australiano si adatta facilmente alla vita da appartamento, a patto che possa andare spesso a passeggio. In principio fu un cane da pastore, data la sua forza e la sua resistenza a condizioni climatiche avverse. Il Fox Terrier a pelo duro sono molto diffusi in Europa. Un tempo impiegati nella caccia alla volpe, sono spesso ritratti proprio in scene di caccia assieme ai padroni dell'epoca.

Gruppo 4: i bassotti

Il bassotto, chiamato anche Dachshund, è una razza conosciuta sin dal Medioevo. In passato erano allevati proprio per le loro capacità di caccia sia in superficie che sottoterra. Così è diventato popolare il bassotto, cane dal pelo corto e spesso, di colore che può variare dal nero ai toni del marrone. I Dachshund hanno un carattere equilibrato, vispo e anche tenace. Hanno un buon olfatto. Possiamo distinguere questa razza in base alla taglia: standard, nano e kaninchen, che a sua volta si possono distinguere in base al pelo, che può essere corto, lungo o duro. Il bassotto a pelo duro è muscoloso, non ha bisogno di essere portato a passeggiare spesso, è un buon cane da guardia ed ha una prospettiva di vita che può arrivare ai 17 anni.

Gruppo 5: cani di tipo spitz e di tipo primitivo

Di questo gruppo fanno parte il volpino, il Siberian Husky, Norsk Elghund e tutti gli altri cani nordici da guardia e da pascolo, i cani nordici da slitta, gli spitz europei, gli spitz asiatici e simili, i cani di tipo primitivo e primitivo da caccia. I cani di tipo spitz si caratterizzano per il loro bel manto, che nasconde un sottopelo molto folto. I loro occhi vispi e le loro orecchie a punta rendono l'aria dello spitz un po' sfrontata. I cani nordici hanno un bel pelo folto che li ripara dal freddo e sono ottimi cani pastori.

Gruppo 6: cani segugio e per pista di sangue

I cani segugio hanno un olfatto molto sviluppato e, da secoli, sono stati di grande aiuto all'uomo nelle battute di caccia e non solo. Percepiscono gli odori e abbaiando inseguono le prede. In questo gruppo rientrano il Foxhound inglese, il Beagle, il segugio dell'Appennino e i segugi svizzeri. I cani da pista di sangue sono ideali quando la preda da fiutare è stata ferita. La differenza fondamentale tra i cani di questo gruppo è che quelli da segugio sono abituati a cacciare in branco mentre quelli da pista di sangue tendono a cacciare da soli.

Gruppo 7: cani da ferma

È comune distinguere ulteriormente tra cani da ferma continentali come i cani di tipo Bracco, e cani da ferma britannici, come il Setter e il Ponter inglese. I cani da ferma portano le prede selvagge che sono state abbattute. Con l'introduzione della caccia con armi da fuoco questi cani sono stati allevati sempre più diffusamente. Questi cani non uccidono la preda, ma guidano il loro padrone verso il luogo in cui si trova. Al giorno d'oggi in realtà questi cani non sono più impiegati per la suddetta attività, ma sono rimasti apprezzati per la loro fedelità. Non sono molto indicati per la vita da appartamento dato che dovrebbero passare più tempo all'esterno.

Gruppo 8: cani da riporto, cani da cerca e cani da acqua

I cani da riporto sono quelli che localizzano i volatili e li portano al cacciatore, mentre quelli da cerca li vanno a scovare tra i cespugli. Rientrano in questa categoria, tra i tanti, il Cocker Spaniel americano e inglese, il Sussex Spaniel e Kooikerhondje. Tipico dei cani d'acqua è aiutare i loro padroni nelle attività di pesca. L'American Water Spaniel è un incrocio tra lo Spaniel Inglese e il più piccolo degli Spaniel. Il Chesapeake Bay Retriever è stato allevato proprio pensando alla caccia in acqua e non ha solo abilità da cacciatore, ma sa anche rompere il ghiaccio, e non soffre il freddo sott'acqua.

Gruppo 9: cani da compagnia

Questi cani sono dei fedeli compagni di vita. Le sezioni in cui si può dividere questo gruppo sono: i cani di razza Bichon e affini, i Barboni, i cani belgi di taglia piccola, quelli tibetani, gli Spaniel pechinesi e giapponesi e i molossoidi di taglia piccola. Il Bichon frisé è un cane dal carattere giocoso e indipendente. Apprende in fretta e può essere addestrato facilmente. Il Bolognese è di costituzione forte, ha un carattere socievole ed è adatto alla vita in famiglia. Anche il Bolonka è un ottimo cane di compagnia, dal carattere molto amichevole. Il Boston Terrier è un animale dal temperamento equilibrato che può essere confuso con il Dogo. Ha iniziato ad essere allevato proprio nella città di Boston, negli anni '70. Questa razza è molto intelligente, decisa e attiva, ma anche docile. Dopo la sua scoperta nel 1850, il Chihuahua è ritenuto il cane più piccolo del mondo. Si pensa che sia stato addomesticato dagli indigeni messicani. Dal XIX secolo i nativi della provincia del Chihuahua cominciarono a venderne degli esemplari ai turisti, che portandolo in Europa lo resero una razza molto popolare. Questo piccolo cane è molto attento e giocoso.

Gruppo 10: i levrieri

Che siano a pelo corto, a pelo lungo o a pelo duro, questi cani cani slanciati e alti fanno parte deli animali più veloci al mondo. Sono stati allevati per molti anni per la caccia in grandi distanze. Si possono distinguere levrieri orientali, dalle orecchie cadenti e con un carattere molto indipendente e quelli occidentali, con le cosiddette orecche "a rosa".