Siberian Husky

Siberian husky

Siberian Husky

Gli splendidi occhi azzurri e il tipico disegno del manto, tratti distintivi del Siberian Husky, fanno subito pensare a paesaggi invernali e corse con le slitte. Eppure è sempre più frequente incontrare queste bellezze nordiche in luoghi più caldi o addirittura in città. Ecco una panoramica su tutto ciò che c’è da sapere su questi maestosi cani delle nevi.

Bellezze nordiche

Riconoscere un Siberian Husky è semplice anche per chi non se ne intende di cani, grazie al suo tipico aspetto da cane da slitta e le fattezze nordiche. Il suo pelo composto da due strati lo protegge al meglio dal freddo. Il suo sottopelo, generalmente bianco o biancastro, si rinnova completamente una o due volte l’anno. Lo sfregamento dei peli sottili durante il movimento genera calore d'attrito, il quale viene immagazzinato dallo strato di pelo superiore. Questo è di media lunghezza e può essere di diversi colori: dal bianco, al rosso al nero. La maggior parte dei Siberian Husky ha sul dorso un vistoso disegno che sfuma verso il bianco su petto e ventre, sulla testa hanno spesso una cosiddetta "maschera" colorata.

Le orecchie, coperte di peli, sono di media grandezza, erette, strette tra loro e con l'attaccatura alta. Oltre ai tipici occhi azzurri, i Siberian Husky possono avere occhi color ambra o talvolta eterocromi, ossia uno azzurro e uno marrone. La forma arrotondata della coda è chiamata dagli esperti "a falce". Essa ha poco sottopelo e svolge un ulteriore pratico compito: in caso di minacciose tormente di neve, ad esempio, il cane accoccolandosi mette il naso sotto la coda, la quale filtra l’aria dopo averla riscaldata. Anche le zampe sono adatte al freddo siberiano: rispetto a quelle dei cani di grandezza simile sono più piccole, disperdendo meno calore. Spesso si confonde un Siberian Husky con il meno conosciuto Alaskan Malamute, collega nel traino delle slitte e che ricorda l’Husky nel manto e nelle proporzioni. L'Husky però è un Alaskan Malamute in miniatura: quest’ultimo infatti arriva spesso ai 43 kg di peso, mentre il Siberian Husky pesa dai 15 ai 28 kg al massimo, con un'altezza al garrese di circa 50- 60 cm.

cucciolo di Siberian husky marrone

Allevamento del Siberian Husky: animali vincenti tra ghiaccio e neve

Gli antenati degli Husky di oggi hanno origini siberiane: un tempo infatti erano gli insostituibili accompagnatori dei popoli nomadi. Nel 1909 questi instancabili animali raggiunsero la celebrità quando il mercante siberiano di pellicce William Goosak si presentò con i suoi cani alla gara di traino "All Alaska Sweepstakes". In principio venne deriso per le piccole dimensioni dei suoi cani rispetto a quelle del più conosciuto Alaskan Malamute, ma ben presto, durante la difficile corsa lunga 408 km, l’atteggiamento del pubblico cambiò: egli infatti stupì tutti arrivando terzo. Negli anni seguenti questi cani di origine siberiana continuarono a riscuotere successo nelle corse, così il musher norvegese Leonhard Seppala fondò il primo allevamento ufficiale in Alaska con i cani di William Goosak.

Celebri come cani da slitta per secoli

Il Siberian Husky viene associato alle corse con le slitte, perchè è un vero campione in questa attività: riesce a trainare nove volte il suo peso, ha un ottimo senso dell'orientamento rispetto a quello degli altri cani, molto importante quando il paesaggio è coperto di neve, e ancora oggi per le sue qualità viene scelto dagli Inuit come fedele compagno. Generalmente è un cane per famiglie e viene cresciuto in casa, sviluppando così anche un grande legame con i membri della famiglia. Oggi il Siberian Husky continua a dare prova delle sue doti alle corse di cani da slitta. Chi conduce la slitta è detto "musher" e tiene una sorta di guinzaglio da traino sempre in tensione per evitare di provocare lesioni ai cani. Nei tragitti in montagna guida i cani usando solamente i propri comandi vocali. Il cane guida assume una particolare importanza, poiché deve eseguire i comandi sempre in modo attento. Gli animali possono formare gruppi che vanno da 4 a 20 componenti in base alla lunghezza e alle condizioni del percorso. In tutta Europa esistono associazioni di questo sport che organizzano competizioni, in cui naturalmente i Siberian Husky sono ai nastri di partenza. In Alaska e in Canada si svolgono corse anche in condizioni climatiche estreme, durante le quali il musher con i suoi cani può percorre anche oltre 1000 km.

Carattere: un socievole cane da compagnia con tanta voglia di muoversi

Un Siberian Husky come cane da guardia? Pessima idea! Questi animali instancabili in genere sono socievoli con tutti. Una qualità voluta negli allevamenti, poiché è fondamentale che essi rispondano positivamente a tutti coloro che sono alla guida della slitta. Per questo i più collaborativi di una cucciolata vengono impiegati per generare le successive. La maggior parte degli Husky però ha comunque un carattere abbastanza indipendente. Dispongono inoltre di un forte istinto per la caccia: attenzione se ci sono conigli in vista! Purtroppo alcuni Siberian Husky faticano a dare ascolto ai richiami del padrone. Durante l’addestramento infatti è importante porre molta attenzione su questo aspetto, ma comunque non è assicurato che tutti gli Husky riusciranno rispondere al richiamo e a tornare dal padrone senza bisogno del guinzaglio. Queste bellezze nordiche sanno abbaiare molto bene, tuttavia possono richiamare l’attenzione attraverso ululati simili a quelli dei lupi. Come si può supporre dalle loro origini, questi animali sono molto felici di muoversi. Un Siberian Husky annoiato si cercherà da solo un’occupazione, cosa che potrebbe causare dei problemi.

Costituzione robusta

I Siberian Husky sono cani robusti raramente soggetti a problemi di salute legati alla razza. Tuttavia, è consigliabile non sovraffaticarli, soprattutto nella fase della crescita, anche se hanno un efficiente apparato locomotore e in generale buone condizioni di salute. Il Siberian Husky infatti deve allenare gradualmente i muscoli che impiega durante le lunghe corse, o per esempio durante il traino. Se acquisti da un allevatore, assicurati che i cani da cui discende il cucciolo siano stati sottoposti alle analisi necessarie per diagnosticare la displasia delle anche prima dell’inserimento in allevamento. I Siberian Husky sono inclini alle dermatiti zinco-sensibili: con la normale alimentazione per cani l’intestino non assimila abbastanza zinco provocando, tra le varie cose, problemi dermatologici. In questo caso è necessaria, in base alle istruzioni del veterinario, una somministrazione aggiuntiva di zinco.

L’aspettativa di vita media del Siberian Husky va dai 10 ai 14 anni.

Siberian Husky

Il Siberian Husky fa per me?

La straordinaria bellezza e il carattere socievole del Siberian Husky rendono chiaro il motivo per cui questa razza canina è così tanto amata. Tuttavia chi ha intenzione di adottare un Siberian Husky deve riflettere attentamente per capire se può soddisfare tutte le esigenze di questa razza. I Siberian Husky sono abituati a vivere al freddo perciò, quando vivono a medie latitudini, il periodo per loro più piacevole è quello in cui generalmente i proprietari si coprono con guanti e cappello per uscire di casa. Chi cerca un cane che ama correre con il caldo estivo, ma che vorrebbe veder poltrire sotto la stufa quando fa freddo, allora dovrebbe scegliere un'altra razza. Lo stesso vale anche per i paesi caldi: un Siberian Husky non è un animale adatto alle regioni dal caldo intenso. Quelli che un tempo erano cani da slitta sono corridori instancabili, e anche se vengono presi come cani da compagnia, hanno bisogno di muoversi molto. Un Husky adulto corre volentieri accanto a voi in bicicletta, adora le lunghe passeggiate e un po’ di jogging, soprattutto nei giorni più freschi. Chi ai primi venti autunnali non rinuncia a trascorrere del tempo all’aria aperta ha un hobby in comune con il Siberian Husky. Gli amanti dei gatti che desiderano un Husky dovrebbero abituare il cane ai gatti sin da cucciolo. Questi cani infatti a causa del loro istinto di cacciatori da adulti preferiscono i gatti come spuntino piuttosto che come amici! L’abitazione ideale dell’Husky è una casa o un appartamento con giardino, in cui questo asso dello sport possa uscire per poter sfogare il bisogno di movimento anche tra una passeggiata e l’altra. Molti di loro amano scavare delle buche in giardino, perciò se hai molto a cuore il tuo prato dovreste riflettere sulle vostre priorità prima di accogliere questo bellissimo cane in casa vostra.

Prodotti indispensabili per il tuo cane

La decisione è presa: il tuo Siberian Husky sta per arrivare nella sua nuova casa. Ci sono però un paio di cose da mettere in chiaro prima dell’arrivo del cane. Ad esempio: dove starà durante le vacanze un cane così sportivo? Pensi di portare il cane in viaggio? Informati al meglio e preventivamente sugli alberghi adatti e ricorda che le destinazioni calde non sono adatte per un cane come l'Husky! Se hai dei bambini, stabilisci con anticipo delle regole chiare relative al nuovo membro della famiglia. Considera anche l’impegno a lungo termine dal punto di vista economico: oltre agli accessori di base per cani (guinzaglio, cuccia, pettini e spazzole, tagliaunghie, coperte, trasportini per l’auto, ecc.) si presenteranno regolarmente spese per un'alimentazione specifica per la razza e per le visite dal veterinario. Queste ultime potrebbero anche rivelarsi più frequenti in caso di patologie del cane. Verifica inoltre se qualche membro della famiglia è allergico e, se necessario, se il padrone di casa consente l'accesso ai cani.

Un'aggiustatina al pelo di tanto in tanto: la cura del Siberian Husky

Prendersi cura di un Siberian Husky non è difficile: il pelo è facile da pettinare, cosa che andrebbe fatta spesso soprattutto durante la muta. Le bellezze nordiche infatti in questi periodi perdono moltissimo pelo. Non è necessario lavare spesso il cane, la maggior parte dello sporco si toglie semplicemente con un panno asciutto o con il pettine. Se il bagno è tuttavia inevitabile, utilizzate solo acqua e uno shampoo delicato per cani.

 

Un cane sportivo da tenere occupato

Chiaramente un Siberian Husky ha voglia di muoversi. È importante che in estate chi possiede un Husky faccia attenzione a non limitare questa necessità, ma anche a trovare dei posti al fresco in cui consentirgli sfogare il suo desiderio di fare attività fisica.

Il tuo Husky ti seguirà volentieri durante un giro in bicicletta o una corsetta. Dog Dancing e Agility in genere non sono le discipline preferite da questa razza, ma ci sono eccezioni. Scopri qual è l’attività più apprezzata dal tuo cane e in cui può dare il meglio di sé. Quasi tutti gli Husky prediligono il giardino (a prova di evasione!) alla vita in casa. In questo caso ci vorrebbe un secondo cane, poiché, nonostante stia fuori volentieri, il Siberian Husky ha bisogno di un legame con altri suoi simili. I cani da slitta sono abituati a vivere in grandi branchi, non amano la solitudine, ragion per cui spesso protestano con dei guaiti. Ecco un altro motivo per accogliere un secondo cane: entrambi si faranno compagnia durante la vostra assenza. Il traino della slitta resta sempre l’attività per cui il Siberian Husky è più portato, e una tra quelle che ama svolgere, informati quindi sulla possibilità di praticare questo sport per cani nella tua zona. A tal proposito esistono numerose associazioni in tutta Europa che danno la possibilità di allenarsi non solo su distese innevate, ma anche sull’asfalto grazie a slitte speciali che consentono di prepararsi per la stagione invernale nei periodi in cui non c'è neve.

cuccioli di siberian husky

 Dove adottare un Siberian Husky?

Chi decide di accogliere un Siberian Husky in famiglia dovrà innanzitutto cercare un buon allevatore, il quale diventerà una figura importante anche per la futura convivenza con il cane. Gli allevatori più competenti infatti rispondono volentieri a domande sulla salute, la prevenzione dei problemi specifici della razza, l’alimentazione e le attività quali l’addestramento di questi splendidi cani. Il primo contatto con il cucciolo potrà avvenire a casa dell’allevatore, dove si conosceranno anche i genitori del cane. Probabilmente l’allevatore cercherà di avere un po’ di informazioni su di te per scoprire se sarai in grado di offrire un ambiente idoneo al cucciolo. Al momento dell’acquisto da un allevatore, verificane l'appartenenza a un’associazione canina o a un club e non comprare mai un cane di razza in assenza della necessaria documentazione. Più che al portafoglio, infatti, bisogna pensare al benessere del cane. Inoltre comprare cani di razza (o presunta tale) a prezzi troppo bassi spesso comporta un rovescio della medaglia e costi inaspettati. Ad esempio potrebbero non essere state prese le adeguate misure di prevenzione sanitaria, così come potrebbero mancare le vaccinazioni del cane, l’ambiente in cui hanno vissuto i cuccioli potrebbe non essere idoneo. O ancora: i cuccioli non hanno socializzato a dovere o i genitori non sono stati allevati in modo idoneo alla loro razza. Tutti casi in cui la scelta dell’allevamento non è orientata alla salute e secondo gli standard della razza.

Chi ama il Siberian Husky può rivolgersi alle associazioni nazionali per trovare degli allevatori di questa razza. Ci sono altre possibilità invece se sei propenso ad accogliere un cane già adulto, o un husky meticcio: in molti paesi esistono associazioni specializzate nel trovare una nuova famiglia a cani da slitta che hanno perso la loro casa e non sono più impiegabili in questo lavoro. I precedenti padroni o i centri di cura possono informarti sul carattere del cane e potrai scoprire se fa per te. Anche i canili locali di tanto in tanto ospitano cani da slitta in cerca di una nuova famiglia. Indipendentemente da dove si decide di prendere il cane, è importante avere il certificato delle vaccinazioni obbligatorie.

E adesso non ci resta che augurarti una bellissima avventura insieme al tuo Siberian Husky!

I nostri articoli più utili

Barbone nano

Il Barbone nano è una varietà della razza del Barbone di cui conserva tutti i pregi. Questo concentrato di 6 kg di energia gode di grande popolarità e questo non sorprende, visto che questo furbo cagnolino non solo è intelligente, ma anche felice di seguire la sua famiglia ovunque.

Akita Inu

L'Akita Inu è un cane fiero, testardo, dalla corporatura grande e forte: uno spettacolo della natura proveniente dal Giappone. Allevato in origine come cane da caccia, l’Akita Inu è oggi un cane da compagnia (ma con qualche riserva!).

Lagotto Romagnolo

In origine il Lagotto romagnolo era conosciuto come un cane d'acqua, ma oggi è diventato uno dei più noti cani da tartufo. A prescindere da questa sua caratteristica, è una razza canina sportiva e amichevole, che sempre più padroni scelgono di allevare come cane da compagnia.