Cura dei pesci e pulizia dell'acqua

Cura dei pesci e pulizia dell'acqua

Alghe filamentose nell’acquario: come sconfiggerle

Le alghe filamentose appartengono al gruppo delle alghe verdi e si presentano in forme molto diverse tra loro. Mentre alcune sviluppano filamenti sottili lunghi fino a 20 cm, altre assumono conformazioni differenti, con filamenti più corti, fino a 5 cm. A volte sono più simili a ragnatele, altre ricordano dei piccoli batuffoli di cotone verde. A seconda della specie, con i loro fili possono avvolgere completamente piante e oggetti decorativi, proliferano a partire dal substrato, sviluppandosi in lunghe appendici filiformi o si insediano in piccoli gruppi direttamente alla radice della pianta.

Le alghe filamentose sono nocive?

2 min

Cambiare l’acqua all’acquario: come e ogni quanto

Da che esistono gli acquari, l’importanza e la frequenza del cambiare l’acqua all'acquario sono due argomenti sempre in voga. Anche se poche, per fortuna, ci sono ancora persone che hanno pesci ornamentali e credono che nell’acquario possa crearsi una sorta di "equilibrio biologico" simile a quello naturale, giustificando così la loro “preziosa” acqua stagnante.
3 min

L’alimentazione dei pesci che vivono in acquario

Se hai o desideri un acquario pieno di pesci colorati ti sarai sicuramente posto il problema di come sfamare i tuoi nuovi piccoli amici. Seguendo le semplici linee guida che abbiamo raccolto in questo articolo, l’alimentazione dei pesci, per te, non avrà più segreti.
5 min

La qualità dell’acqua: come testarla

Da sempre si discute sulla necessità di cambiare l’acqua della vasca o della frequenza con cui va cambiata l'acqua degli acquari: in sintesi, della stessa qualità dell'acqua. Benché questa idea sia stata quasi completamente estirpata, alcuni acquariofili credono ancora che negli acquari possa essere presente una sorta di ”equilibrio biologico” simile a quello esistente in natura, giustificando così la loro preziosa acqua vecchia.
3 min

Malattie dei pesci d’acquario

L‘ictioftiriasi, causata dal parassita unicellulare Ichthyophthirius multifiliis, è conosciuta come la temutissima malattia dei puntini bianchi. Il parassita penetra nelle mucose e si installa nel pesce ospite. Questa infestazione è riconoscibile dall’esterno dai caratteristici puntini bianchi leggermente in rilievo. Se però la malattia è già allo stato avanzato, questi potrebbero unirsi tra loro dando vita a delle macchie grigie. La pelle del pesce secerne tanto muco e si disgrega. La malattia può portare alla morte se gli animali infetti non vengono curati. È pertanto importante riconoscerne per tempo i sintomi per poter agire tempestivamente.
13 min

Risolvere il problema delle alghe verdi

Poche altre famiglie di alghe presentano così tante e diverse varietà come quella dell'alga verde. Molte di loro sono del tutto innocue o si trovano di rado nei nostri acquari. Tuttavia, alcune varietà di alga verde possono diventare una vera e propria piaga per gli acquariofili. Ma come ci si può liberare una volta per tutte di quella patina verde che ricopre senza pietà i vetri, le piante, i ciottoli e le radici decorative dell'acquario?