20 dicembre 2018 - Aggiornato il 27 dicembre 2018

Cane Corso

cane corso

Italiano per intenditori

Il Cane Corso ha un carattere sicuro e tranquillo. Questa razza originaria dell’Italia meridionale è conosciuta anche come "alano italiano" o "molosso italiano". Sta diventando sempre più popolare al di là dell’Italia ed è adatto soprattutto per padroni sportivi, con molto spazio a disposizione e con esperienza nel mondo cinofilo.

Aspetto

Il Cane Corso è un cane grande e forte: gli esemplari maschi possono raggiungere un’altezza al garrese di 68 cm, e le femmine possono arrivare fino ai 64 cm. Questo cane dall'aspetto imponente può arrivare a pesare fino a 50 kg e, secondo gli standard, dovrebbe svilupparsi più in lunghezza che in altezza. Le rughe marcate sulla fronte e l’arco sopraccigliare accentuato danno al Cane Corso quel suo sguardo sempre riflessivo. La testa, nel complesso ampia, ha delle orecchie pendenti di forma triangolare.

In Italia, la sua terra d'origine, queste venivano spesso tagliate assieme alla coda, una pratica proibita in gran parte degli altri paesi. Il pelo corto e luminoso è molto folto e ha poco sottopelo. Si presenta nei colori nero, grigio, fulvo e rosso, con varianti tigrate in diverse tonalità di colore.

Origine e impiego

Il Cane Corso discende dall'antico canis pugnacis, proprio come il Mastino Napoletano, suo parente stretto. Già al tempo degli antichi romani questo cane era impiegato, per la sua forza, come cane da guerra o da pastore. In qualità di discendente del molosso romano, il Cane Corso è stato allevato principalmente nelle fattorie dell’Italia meridionale. Veniva impiegato come cane da guardia e da pastore, ed è per questo motivo che ha ancora oggi l'indole dei cani da lavoro.

Non si conosce con certezza l’origine del nome Cane Corso. Corso potrebbe derivare dalla lingua celtica, dove significa "possente". È tuttavia possibile che derivi dal termine latino cohors, che significa "custode" o "guardiano".

La FCI ha riconosciuto il Cane Corso come razza autonoma soltanto nel 1996. È un cane straordinario che al giorno d’oggi viene utilizzato come cane da guardia, cane poliziotto, cane da inseguimento o cane da caccia, e ama lavorare in branco. Questo fedele e imponente amico non si è ancora diffuso all'estero come in Italia.

Un carattere indipendente e forte

A patto che abbia ricevuto una buona educazione, i Cani Corso possono vantare un gran numero di pregi nel loro carattere: imparano con facilità, sono giocherelloni, leali e amano i bambini. Sono degli ottimi cani da guardia e, per questo motivo, non tollerano estranei nel loro territorio, siano essi animali o esseri umani.

A parte ciò, il Cane Corso è piuttosto riservato e ha la tendenza a ignorare gli estranei. Tutto ruota attorno alla sua famiglia ed è pronto a difenderla in caso di necessità. Non è mai aggressivo senza un valido motivo, ma è pronto a difendere il suo territorio e le persone che ama senza risparmiarsi. Proprio questo suo spiccato istinto di difesa, può essere il motivo per cui in alcune aree della Germania e della Svizzera la razza è stata inserita nell'elenco dei cani pericolosi e chi ne vuole adottare uno deve rispondere a determinate condizioni. Ma con un metodo educativo fermo e costante e una chiara sottomissione al suo padrone, il Cane Corso si rivela essere un compagno leale.

cucciolo di Cane Corso

Punti deboli della sua salute

Proprio come molte razze di taglia grande, il Cane Corso tende a soffrire di displasia all'anca. Un buon allevatore cerca di scongiurare al massimo questa problematica. Prima di acquistare un cucciolo, chiedi sempre quali precauzioni sono state adottate dall'allevatore in tal senso. In generale, è importante che i cani di taglia grande non salgano troppo spesso le scale. Un’alimentazione bilanciata e movimento sufficiente, senza troppi salti ed eventuali distorsioni, contribuiscono alla salute delle sue articolazioni.

Sul nostro shop puoi trovare un vasto assortimento di integratori per cani, anche per la salute di ossa e articolazioni. 

Alcuni esemplari sono soggetti a patologie cardiache. Anche in questo caso l’allevatore può ridurre il rischio attraverso un’attenta selezione al momento di scegliere gli esemplari da far accoppiare. Stanchezza, fiato corto e tosse sono i sintomi di una eventuale patologia cardiaca. Se riscontrassi questi sintomi nel tuo cane, rivolgiti al tuo veterinario, che con una terapia farmacologica potrà aiutare il cuore e spesso ritardare, se non addirittura arrestare momentaneamente, il decorso della malattia. Il Cane Corso ha spesso degli occhi sensibili, ed è importante proteggerlo in presenza di correnti d'aria, ventilatori e condizionatori. A volte è possibile trovare anche varianti di Cane Corso di colore bianco, ma attenzione: questi cani possono soffrire di sordità per motivi genetici e a parte piccoli segni distintivi, non è un caso che non rappresentino lo standard. Un Cane Corso in salute può vivere fino a 12 anni.

Un'alimentazione orientata ai suoi bisogni

È importante curare l’alimentazione del cane fin da cucciolo, dal momento che questa ha un ruolo molto importante per la sua salute e il suo benessere. Se l’allevatore ti ha dato del cibo per cuccioli che conosce bene, ma che non vuoi continuare a dargli, abitua lentamente il tuo cane alla nuova dieta. Per riuscire nell'impresa e non causare ulteriore stress al cucciolo, al momento dell'arrivo a casa puoi continuare a dargli il cibo a cui si è abituato. Una volta che il nuovo arrivato si sentirà a suo agio nella nuova casa, potrai mescolare, nell'arco di diversi giorni, il cibo vecchio col nuovo. Per il cucciolo di Cane Corso è ad esempio particolarmente adatto il cibo secco per cani di taglia grande. Senza un apporto proteico sufficiente all'interno dell’alimentazione, il cane potrebbe crescere troppo velocemente e avere problemi alle articolazioni.

In ogni caso è molto importante somministrare un’alimentazione adatta ad ogni fase della crescita del cane.

A prescindere dal tipo di alimentazione basata su cibo secco, umido o BARF, è importante che questa abbia un contenuto elevato di carne. Evita i cibi per cani con i cereali tra i primi posti degli ingredienti e prediligi le crocchette grain-free. Per evitare problemi di sovrappeso, misura anche gli snack prendendo in considerazione la razione di cibo giornaliera. Ovviamente, è importante che il tuo Cane Corso abbia sempre dell’acqua a disposizione: metti una fontanella per cani accanto alla ciotola delle crocchette, per assicurarti che assuma abbastanza liquidi.

Prendersi cura di un Cane Corso

Per eliminare i peli morti, è sufficiente spazzolare il tuo Cane Corso ogni due giorni. Durante il periodo della muta del pelo, una tosatrice per cani può inoltre esserti d’aiuto per la loro eliminazione. Questi cani di norma non hanno bisogno di fare il bagno troppo spesso. Se però nel pelo dovesse incrostarsi dello sporco che non si riesce a spazzolare via, puoi lavarlo con uno shampoo delicato per cani. Dal momento che a differenza di altri tipi di alano, quello “italiano” ha la pelle compatta in prossimità di muso e mascella, è difficile che sbavi. Per la cura dei suoi denti, puoi dargli degli appositi snack o dei bocconcini da sgranocchiare, come per esempio il corno di cervo.

Educazione

Per educare una razza dall'istinto territoriale come quella del Cane Corso, sono necessarie molte conoscenze in ambito cinofilo e una spiccata sensibilità. Il Cane Corso ha bisogno di un capobranco comprensivo, costante e chiaro. A causa della sua stazza e del suo senso di protezione, un'educazione lacunosa potrebbe rendere il cane difficile da controllare, e per questo motivo non è adatto a chi è alla prima esperienza.

L'educazione di un Cane Corso richiede costanza e un grande senso di responsabilità. Le nozioni teoriche non bastano e devono essere accompagnate dall'esperienza. Di grande importanza è poi la socializzazione del cane fin da cucciolo, ed è per questo motivo che il padrone di un Cane Corso dovrebbe rivolgersi ad una scuola cinofila.

Cane da lavoro...in cerca di impiego

Un Cane Corso è un cane che si dà da fare: infatti, rimane pur sempre un cane da lavoro. Nonostante il suo aspetto massiccio, il Cane Corso è anche un cane sportivo che accompagnerebbe ovunque il suo padrone. In seguito a un addestramento adatto, potrà correre insieme a te mentre vai in bicicletta, e si rivelerà essere uno straordinario cane da accompagnamento. Il Cane Corso è adatto all’addestramento Obedience e a quello per cani da soccorso. Il fiuto del suo muso lo rende anche particolarmente adatto come cane da caccia. Il senso di protezione del cane Corso è già forte e non va ulteriormente stimolato. Il peso del corpo lo rende invece meno adatto all’Agility.

Cane Corso

Il Cane Corso è adatto a me?

Prima di decidere di prendere un Cane Corso, devi considerare se sei in grado di tener testa a un cane così forte. Questa razza non è adatta a una vita in città o da cane da appartamento. Ha bisogno di molto spazio e di un proprio territorio da difendere. In questo ambiente poi non può rimanere a lungo da solo senza fare niente: è un cane molto legato al branco, ha bisogno di essere inserito nella famiglia e di fare tanta attività fisica.

Il padrone di un Cane Corso deve essere sportivo, pronto a passare molto tempo giocando con lui, ancor meglio se nella natura. Il Cane Corso è un imponente cane italiano che ama molto i bambini, soprattutto se grandi abbastanza da capire le regole fondamentali per una convivenza basata sul rispetto, costruendo su queste basi una grande amicizia. Se il cane viene abituato fin da cucciolo alla convivenza con gatti e altri animali, potrà vivere con loro in armonia.

Tieni in considerazione che per una decina d’anni il Cane Corso impegnerà ogni giorno una buona parte del tuo tempo, e sarà fondamentale organizzarsi quando sarai malato o in occasione delle vacanze. Prima di accoglierlo in casa, procurati con calma tutto l’occorrente, come collare, guinzaglio ed eventualmente pettorina, coperte per cani, cuccia, giocattoli, accessori per il trasporto in auto, ciotole, spazzole e accessori come una spazzola toglipeli o una pinza per pulci e zecche. Possedere un cane comporta ovviamente delle spese costanti.

Ha bisogno di cibo di ottima qualità con un elevato contenuto di carne, e almeno una volta l’anno è importante fare un controllo dal veterinario.

Il senso di riverenza che purtroppo la razza incuteva in passato, ha spinto anche alcuni padroni di oggi a considerare un cane fiero come il Cane Corso più come uno status symbol che come un fedele amico. In merito all'educazione del cane, bisogna ricordare che il senso di protezione e l’ostinazione del Cane Corso possono scatenare delle dinamiche pericolose. Con un'educazione esperta e coerente, si rivelerà essere un membro della famiglia affidabile, sicuro e non aggressivo.

Dove trovare un cane Corso

Se ti sei deciso a prendere un Cane Corso, puoi metterti alla ricerca di un allevatore. Gli esemplari di questa razza provengono quasi sempre dall'Italia, la sua terra d’origine. Questo cane così territoriale è piuttosto un’eccezione all'estero, anche se sta aumentando il numero dei suoi allevatori. In Germania ad esempio, nel 2002 non era ancora stato registrato ufficialmente alcun cucciolo di Cane Corso, per poi superare le 150 unità circa 15 anni dopo. È tuttavia possibile che non ci siano allevatori nelle vicinanze e che si debba mettere in conto un trasporto piuttosto lungo. È però fondamentale osservare con occhio attento l’allevatore: è possibile fargli visita a casa per vedere l’ambiente dove ha vissuto il cane e conoscerne i genitori? Risponde con pazienza e competenza alle domande sul suo allevamento e sulle precauzioni per la salute del tuo amico a quattro zampe? Lascia socializzare i cuccioli a sufficienza? I genitori del cucciolo danno l’impressione di essere degli esemplari equilibrati e in salute? E in ultimo, ma non per importanza: l’allevatore si interessa delle condizioni in cui vivrà il cucciolo, affinché trovi la casa giusta dove vivere? Si tratta di domande a cui rispondere con un “sì” prima di firmare qualsiasi contratto di vendita. Quando andrai a prendere il cucciolo, per cui dovrà essere certificata la sverminazione ripetuta, oltre a libretto delle vaccinazioni e certificato d’origine, dovresti ricevere anche una porzione del cibo a cui il cucciolo è abituato, sempre che non ti sia già accordato in precedenza con l’allevatore.  Un buon allevatore è un punto di riferimento per le questioni che riguardano la razza anche dopo la consegna del cucciolo, e sarà contento di ricevere foto che lo renderanno partecipe della sua crescita.

 

Evita a tutti costi un allevatore che non appartiene ad alcuna associazione e che si propone di offrire Cani Corso di razza a prezzi stracciati. L’allevamento richiede molte competenze sulla razza in questione e un’attenta selezione degli esemplari più adatti per quanto riguarda fattori come carattere, tipologia e salute, così da evitare spiacevoli sorprese. Si tratta di un investimento di tempo e denaro che allevatori poco seri non sono disposti a fare, per poter invece guadagnare soldi facili. È un problema che non affligge soltanto il futuro padrone e il cucciolo, che spesso è di salute cagionevole e non ha socializzato abbastanza, un grande problema per un cane ostinato come il Cane Corso. A soffrire sono anche i suoi genitori, che il più delle volte non sono allevati in condizioni ottimali.

Se poi cerchi un esemplare adulto, la ricerca può essere piuttosto lunga al di fuori dell’Italia. Considerata la sua diffusione limitata, è difficile trovare esemplari di questa razza in rifugi non italiani. Offre invece maggiore speranza una ricerca su internet, dove numerose associazioni animaliste trovano una casa a Cani Corso e loro incroci al di là delle barriere nazionali. Si tratta spesso di associazioni specializzate in alani e altre tipologie di molosso. Queste associazioni riescono il più delle volte a valutare bene il carattere del cane adulto, e attraverso una chiacchierata insieme potranno capire se il cane è adatto alla tua esperienza e alla tua situazione abitativa. Ci sono sicuramente tanti Cani Corso ben educati che hanno perso ad esempio la casa a causa di un trasloco, ma ce ne sono anche altri che sono finiti nel rifugio a causa dell’impegno che hanno richiesto ai loro padroni precedenti, e che è bene che siano accolti tra le braccia di chi ha la giusta esperienza.

 

Auguriamo tanta felicità a te e al tuo straordinario Cane Corso!

Articoli più letti

Barbone nano

Il Barbone nano è una varietà della razza del Barbone di cui conserva tutti i pregi. Questo concentrato di 6 kg di energia gode di grande popolarità e questo non sorprende, visto che questo furbo cagnolino non solo è intelligente, ma anche felice di seguire la sua famiglia ovunque.

Cane Corso

Il Cane Corso ha un carattere sicuro e tranquillo. Questa razza originaria dell’Italia meridionale è conosciuta anche come "alano italiano" o "molosso italiano". Sta diventando sempre più popolare al di là dell’Italia ed è adatto soprattutto per padroni sportivi, con molto spazio a disposizione e con esperienza nel mondo cinofilo.

Pastore Tedesco

Il Pastore Tedesco veniva riconosciuto ufficialmente in Svizzera già nel 1891. Una bisnonna del progenitore di questa razza canina derivava da un incrocio tra un pastore tedesco e un lupo. Tra il 1870 e il 1900 vennero registrati sempre più incroci tra lupi e pastori tedeschi e nel corso del XX secolo questa razza sopravvisse a 2 guerre mondiali, che tuttavia comportarono una grave perdita di potenziale canino perché questi cani vennero utilizzati in diversi modi da molti settori delle forze armate tedesche. Persino Hitler possedeva una femmina di Pastore Tedesco di nome Blondie.  E fu un ufficiale americano che dopo la guerra portò a Hollywood un Pastore Tedesco che ispirò i film dedicati a “Rin Tin Tin”, che diedero popolarità mondiale al Pastore Tedesco.