Cane Bolognese

cane bolognese seduto su foglie autunnali

A prima vista può sembrare il tipico cagnolino da compagnia. Ma basta un attimo per rendersi conto che il Bolognese è molto più che un semplice coccolone! Questo pelosetto giocoso e simpatico è un ottimo compagno per grandi e piccini e con il suo carattere socievole diffonde ovunque allegria.

Aspetto del Bolognese: leggero come una nuvola

Questo simpatico cagnolino somiglia ad un soffice batuffolo di cotone. Può raggiungere un’altezza al garrese di 30 cm e un peso di 4 kg, quindi pesa meno di molti gatti. Nonostante la sua corporatura piuttosto compatta, ha un aspetto aggraziato, i suoi movimenti sono saltellanti ed eleganti. La sua coda è molto leggera e portata ricurva sul dorso.

Il corpo è completamente ricoperto da un mantello soffice, riccio ed esclusivamente bianco. Il pelo è vaporoso e sollevato, più corto sul naso. Gli occhi e il tartufo sono neri.

Storia: da secoli un cane da compagnia molto apprezzato

Il Bolognese appartiene alla famiglia dei cosiddetti Bichon, i cani da compagnia. Oltre ad essere apprezzati da secoli come cani da compagnia, i cani delle razze appartenenti a questa famiglia hanno in comune le dimensioni ridotte del corpo. Si possono tenere comodamente sulle ginocchia.

Oltre al Bolognese, la Fédération Cynologique Internationale (FCI) include nella stessa famiglia anche il Bichon Frisé, il Bichon Havanais e il Maltese. Con loro sono imparentati anche il Coton de Tuléar e il Piccolo Cane Leone.

Le origini del Bolognese sono strettamente legate a quelle del Maltese. Le due razze canine, infatti, hanno avi comuni già noti ai tempi di Aristotele. Nel corso dei secoli, molti personaggi storici illustri e potenti hanno adornarnato sé stessi, la loro dimora o la loro corte con questo elegante compagno. Il Bolognese vanta una lista incredibile di umani di riferimento: il re Filippo II di Spagna, Madame de Pompadour, i Duchi de’ Medici, Caterina la Grande e Maria Teresa sono solo alcune delle personalità che oltre ad aver fatto la storia del mondo, hanno avuto un Bolognese al loro fianco.

Riconosciuto come razza indipendente dalla FCI nel 1956, per fortuna questo amico di zampa piccolo e intelligente non è più considerato un oggetto di prestigio e con il suo carattere accattivante delizia persone appartenenti a tutte le classi sociali.

Carattere: un compagno socievole

Tratti distintivi del Bolognese sono l’intelligenza e la giocosità. Questo cagnolino affettuoso diffonde il buonumore e ama fare tante cose insieme ai suoi compagni di vita, ad esempio giocare, fare una passeggiata o trascorrere un pomeriggio insieme sul divano. Nulla per lui è più importante che poter stare con il suo “branco umano”.

Gli esemplari di questa razza canina sono molto coccoloni e vivaci, ma senza la tendenza ad abbaiare. Non hanno praticamente alcun istinto di caccia e di solito è molto facile farli socializzare con altri amici di zampa presenti in famiglia, ad esempio con un gatto. A condizione, naturalmente, che il micio accetti il vivace coinquilino.

cane bolognese bianco accarezzato

Educazione coerente

Il compito più difficile nell'educazione di un amico di zampa così sveglio è quello di non lasciarsi condizionare dal suo fascino. Questo piccolo Fido pieno di energia, infatti, sa riconoscere rapidamente i tuoi possibili punti deboli. Se necessario, usa il suo sguardo più dolce per raggiungere il suo obiettivo: ad esempio, un gustoso boccone dal tuo piatto.

Da parte tua, quindi, è necessario essere sempre molto coerente, fin da quando è ancora un cucciolo. Così il Bolognese si renderà subito conto che un "no" è sempre un "no" e non ti metterà continuamente alla prova. Una volta imparata questa regola, addestrare questo cagnolino desideroso di imparare sarà un gioco da ragazzi. Anche chi si cimenta per la prima volta con le regole per l’addestramento dei cani può riuscirci facilmente.

Attività del Bolognese: coccole, gioco, passeggiate

Oltre alle coccole, il gioco è una delle attività preferite di questa razza. Il Bolognese ama anche le lunghe passeggiate. Se vuoi fare delle passeggiate con lui, tieni conto delle sue dimensioni. Man mano che il tuo amico di zampa diventa adulto cerca di aumentare gradualmente la lunghezza delle passeggiate osservando quando si stanca.

Naturalmente, il Bolognese deve uscire a fare i suoi bisogni anche se piove. A differenza dei cani di altre razze, però, non ha bisogno di fare lunghe passeggiate anche se piove e c’è vento: quando trascorrere tanto tempo fuori è scomodo, dopo una breve passeggiata puoi fargli fare un po’ di esercizio fisico anche in casa, giocando con lui o insegnandogli piccoli trucchi. L'addestramento con il clicker, ad esempio, è un’ottima attività. Anche altri tipi di esercizio fisico, come la Dogdance o l'Agility per cani piccoli, sono perfetti per far divertire il tuo Bolognese.

Un consiglio per gli sportivi: Per via delle sue piccole dimensioni, il Bolognese non è adatto come compagno di jogging, ma puoi portarlo con te in bicicletta utilizzando un apposito cestino o un rimorchio.

La pappa: poca, ma di qualità!

Un cane piccolo ha bisogno di porzioni piccole. Il Bolognese può essere un vero golosone, quindi il tuo compito è evitare il sovrappeso del tuo pelosetto. Scegli per il tuo piccolo Fido degli alimenti di alta qualità e una dieta prevalentemente a base di carne.

Le linee guida da seguire sono le raccomandazioni sull’alimentazione indicate dai produttori, che possono variare a seconda della costituzione e dell'attività fisica del tuo piccolo e vivace cagnolino. Pesa regolarmente il Bolognese adulto per poter rilevare eventuali variazioni di peso, non sempre visibili per via del pelo rigoglioso. Se il peso del tuo amico di zampa aumenta, regola le porzioni di conseguenza.

Tieni presente che, date le dimensioni del suo corpo, mezzo chilo in più o in meno è già tanto: un Bolognese che invece di 4 kg pesa 4,5 kg è l’equivalente di una persona il cui peso forma sarebbe 80 kg e ne pesa invece 100!

Quando dai al tuo cagnolino degli snack, scegli quelli sani e naturali, come la carne essiccata o le strisce da masticare, utili anche per la sua igiene dentale. Assicurati, inoltre, che il tuo piccolo amico di zampa abbia sempre acqua fresca a disposizione.

Un cane piccolo, ma dalla salute robusta

Questa razza canina è considerata molto robusta. Alcuni esemplari, come spesso capita tra i cani di piccola taglia, hanno una maggiore tendenza a soffrire di disturbi al ginocchio, ad esempio lussazioni della rotula. Prima di adottare un cucciolo, assicurati che i genitori siano stati sottoposti ad un test per valutare il rischio genetico di sviluppare questi disturbi e chiedi all’allevatore di mostrarti i risultati.

A proposito di allevatori: adottare un Bolognese da un allevatore affidabile è il miglior investimento che tu possa fare per la salute del futuro membro della tua famiglia. Il rischio maggiore di adottare un esemplare non sano è rappresentato da quegli allevatori poco seri che commerciano in cani Bolognesi, per lo più privi di documenti, per trarne profitto. Evita assolutamente questo tipo di allevatori! Un Bolognese sano può raggiungere un'età di circa 15 anni.

La toelettatura perfetta per il tuo bel batuffolo bianco

Il Bolognese ha un mantello riccio e soffice che richiede una regolare toelettatura, ma ha l'enorme vantaggio di non perdere quasi mai il pelo. Abitualo fin da cucciolo a una regolare cura del mantello con pettine e spazzola. Durante la muta del pelo, pettinalo tutti i giorni per prevenire la formazione di nodi. Anche durante gli altri periodi è bene pettinarlo e spazzolarlo ogni due giorni. Considera anche che sporcizia o piccoli rametti rimangono facilmente impigliati al suo mantello candido come la neve.

Il suo splendido mantello bianco ogni tanto ha bisogno anche di un bel bagno. È meglio abituare il tuo amico di zampa già da cucciolo a fare il bagnetto regolarmente. Ti consigliamo di utilizzare uno shampoo delicato per cani. Nello shop online di zooplus trovi anche lo shampoo specifico per il pelo bianco.

Assicurati che i peli non finiscano negli occhi del tuo piccolo Fido. Se sono troppo lunghi, accorciali un po’ per evitare infezioni agli occhi.

Soprattutto se il tuo Bolognese è già anziano, controlla regolarmente la lunghezza delle unghie per evitare che si faccia male rimanendo agganciato a qualcosa.

Il Bolognese è adatto a me?

Il Bolognese è il compagno ideale per tutti, anche per i principianti. È il cagnolino perfetto da avere in famiglia. Con i bambini, poi, è un gran giocherellone e coccolone.

Nonostante il suo aspetto dolce, però, non è un peluche. Ai bambini, quindi, va insegnato a trattare il pelosetto in modo responsabile. Altrimenti, può accadere che giochino in modo troppo violento e gli facciano del male. Il tuo Bolognese deve avere anche uno spazio adeguato in cui ritirarsi.

La maggior parte dei cani di questa razza va d'accordo con gatti o piccoli animali, specialmente se sono stati socializzati con loro fin da piccoli. Se quando un cucciolo di Bolognese si trasferisce in casa tua c’è già un gatto adulto, assicurati di dedicare al tuo micione le stesse attenzioni di prima. Altrimenti, potrebbe vedere il nuovo membro della famiglia come un guastafeste.

Questo cagnolino è adatto anche alla convivenza con una sola persona, con la quale ama stare insieme. Ma non gli piace stare da solo. Per essere il compagno ideale di un Bolognese, devi essere sempre in grado di tenerlo vicino a te. Il carattere allegro di questo batuffolino è ideale anche per le persone anziane. Gli anziani di solito hanno la possibilità di portare con sé il loro amico di zampa ovunque vadano. In cambio, questo accattivante pelosetto li mantiene in forma e attivi. Che sia in città o in campagna, il Bolognese si sente a casa ovunque.

toilettatura del cane bolognese

Prima del trasferimento

Anche se si tratta di un pelosetto di piccola taglia, adottare un cane comporta un grande cambiamento nella tua vita. Considera questo aspetto e prenditi il tempo necessario per prepararti alla vita con un cane.

Se vivi da solo, prima di adottare un Bolognese devi individuare chi si occuperà del tuo piccolo Fido quando sei malato o devi partire. Una piccola dritta: al giorno d’oggi puoi portare con te il tuo pelosetto in molti hotel o case vacanza.

Il cane Bolognese ha tutte le caratteristiche per essere un perfetto compagno di viaggio per ogni destinazione raggiungibile in auto o in treno. Viaggiare insieme a lui è facile proprio grazie alle sue piccole dimensioni. Se, invece, preferisci trascorrere le tue vacanze ai tropici, è necessario organizzarti in anticipo per avere un'assistenza che soddisfi il bisogno di vicinanza del tuo tenero amico di zampa.

Calcola anche i costi che, a partire dal suo arrivo, dovrai sostenere per molti anni: oltre alle spese per gli alimenti di buona qualità, considera nei tuoi calcoli anche le visite veterinarie per i controlli e le vaccinazioni.

Quando inizierete a vivere insieme, i primi costi da sostenere saranno quelli per un allevatore affidabile e per gli accessori di base. Prima dell’arrivo in casa tua, assicurati di avere tutto il necessario per il nuovo membro della tua famiglia: oltre alle ciotole per l'acqua e la pappa, il Bolognese ha bisogno di giochi adatti ai cani di piccola taglia, di coperte e di una cuccia, di un guinzaglio con pettorina o collare e di una cintura di sicurezza per il trasporto in auto. Per un cane così piccolo puoi usare anche un trasportino.

Avrai bisogno anche di accessori per la toelettatura: pettine, spazzola, shampoo e salviette per la pulizia degli occhi sono tra gli articoli più importanti. Per ogni evenienza, ti consigliamo di tenere in casa da subito anche pettini antipulci e pinzette per le zecche.

Come trovo il Bolognese dei miei sogni?

Come gli altri Bichon, questi pelosetti piccoli e graziosi sono molto richiesti. Trovare un allevatore affidabile richiede, però, una certa preparazione. Assicurati che l'allevatore che hai scelto sia affiliato ad un'associazione cinofila e possa mostrarti una documentazione scritta dei test di allevamento effettuati. Il prezzo di un cane bolognese si aggira tra i 700 e i 1.000 euro a cucciolo.

Dopo un primo colloquio con l’allevatore, vai a trovare il cucciolo e i suoi genitori nella loro casa. Questo ti permetterà di osservare se il cucciolo è cresciuto in un ambiente equilibrato. L'allevatore affida i cuccioli non prima delle otto settimane di vita. A quel punto, il pelosetto che hai scelto avrà già ricevuto un imprinting e una buona socializzazione, sarà stato sverminato più volte, vaccinato e dotato di un chip. Alla consegna ti verrà dato anche un passaporto europeo per pet.

Se il nuovo membro della tua famiglia arriva dall’estero, quando si trasferisce in un Paese membro dell'UE deve avere almeno 15 settimane di vita ed essere già vaccinato contro la rabbia. Se preferisci non cercare fuori dalla tua zona, ma non riesci a trovare un allevatore di Bolognesi nelle vicinanze, puoi prendere in considerazione altre razze appartenenti alla famiglia dei Bichon. Anche se alcuni fan irriducibili del Bolognese avranno da obiettare, il Bichon Frisé e il Maltese, che è strettamente imparentato con il Bolognese, hanno molte somiglianze con questo batuffolino bianco e rappresentano un’ottima alternativa

In ogni caso, lascia perdere gli "allevatori" che propongono cuccioli senza appartenere ad una associazione cinofila. Queste persone, di solito, non hanno le competenze necessarie per allevare dei cuccioli sani, non investono in una selezione dei riproduttori orientata alla salute, né tantomeno si preoccupano della necessaria socializzazione dei cuccioli. Rivolgendoti ad uno di questi impostori rischieresti di adottare un cucciolo con delle patologie, dei disturbi comportamentali o perfino di scoprire che il pelosetto che hai adottato non è un Bolognese.

Se vuoi dare una nuova casa ad un Bolognese già adulto, puoi fare una ricerca su internet. Talvolta capita che qualcuno, per diversi motivi, sia costretto a separarsi dal suo Bolognese. Trattandosi di una razza molto rara, è invece molto improbabile trovare uno di questi cagnolini in un canile. Di solito questi pelosetti belli e socievoli trovano rapidamente una nuova casa. Tuttavia, una visita al canile o a un rifugio non è necessariamente una cattiva idea. Potrebbe capitarti di lasciarti conquistare da un altro Bichon o da un meticcio.

I nostri articoli più utili
15 min

Lagotto Romagnolo: scopriamo la razza

In origine il Lagotto romagnolo era conosciuto come un cane d'acqua, ma oggi è diventato uno dei più noti cani da tartufo. A prescindere da questa sua caratteristica, è una razza canina sportiva e amichevole, che sempre più padroni scelgono di allevare come cane da compagnia.
13 min

Barboncino: oltre le apparenze

Il Barboncino nano è una varietà della razza del Barboncino di cui conserva tutti i pregi. Questo concentrato di 6 kg di energia gode di grande popolarità e questo non sorprende, visto che questo furbo cagnolino non solo è intelligente, ma anche felice di seguire la sua famiglia ovunque.
16 min

Australian Shepherd: origini e curiosità

Originariamente allevato per condurre le greggi, il pastore australiano è un bel cane di medie dimensioni che ha bisogno di essere impegnato in attività strutturate e versatili, in grado di stimolarlo sia fisicamente sia mentalmente. Scopriamo assieme tutto quello che c'è da sapere sull'Australian Shepherd!