Salute e cura del cane

La tosse del cane

Proprio come per l'uomo, la tosse del cane non è una patologia in sé, ma il sintomo di una patologia dell’apparato respiratorio o di altri organi. La tosse del cane può essere anche un riflesso difensivo del corpo, che cerca di espellere dei corpi estranei o altre sostanze irritanti.  A volte la tosse può essere confusa con altri sintomi. Magari il cane sta cercando di vomitare o rigurgitare, ha uno starnuto inverso, si sta strozzando con un boccone oppure ansima in modo pesante. La tosse si distingue in due tipologie: la tosse secca, senza produzione di espettorato (tosse non produttiva), e tosse grassa, con produzione di espettorato (tosse produttiva). Entrambe le tipologie possono avere carattere acuto o cronico.

La stitichezza nel cane

La stitichezza nel cane, conosciuta in campo medico anche come costipazione o stipsi, consiste nella difficoltà del cane nell'espulsione delle feci: queste sono bloccate nell'intestino crasso e vengono espulse di rado, o addirittura per niente. Il cane cerca di defecare, ma senza successo, spesso accusando dolori. È così che il padrone si accorge del problema il più delle volte. La stitichezza nel cane può essere acuta o cronica. Nel primo caso è di breve durata, mentre nel secondo si presenta per un periodo di tempo più lungo. La stitichezza acuta nel cane è nella maggior parte dei casi meno grave di quella cronica. È più semplice da curare ed è raro che comporti delle complicazioni. È invece importante diagnosticare la stitichezza cronica e iniziare una cura per tempo, così da evitare la comparsa di altri sintomi e le loro possibili conseguenze.

La rabbia nel cane

La rabbia nel cane è una malattia mortale che può colpire anche mammiferi, uccelli ed esseri umani. Si tratta di un batterio conosciuto fin dall'antichità, soprattutto come antropozoonosi diffusa da cani e prede, cioè una malattia che può infettare sia cani che umani. Esistono diversi testi babilonesi, greci e romani che trattano questo quadro clinico e della trasmissione della malattia attraverso il morso. Il virus della rabbia, di tipo RNA, appartiene alla tipologia dei Lyssavirus e alla famiglia dei Rhabdoviridae. La rabbia nel cane è diffusa in tutti i Paesi del mondo, anche se in alcuni, grazie a delle misure di entrata e quarantena è stata debellata (Gran Bretagna, Scandinavia, Giappone e Australia). In Europa, la volpe è il maggiore portatore di questo virus ma, con l’utilizzo di esche e l’immunizzazione orale, oramai il virus è molto raro. In alcuni pipistrelli la rabbia è ancora presente, anche se si differenzia da quella classica, degli animali terrestri. Il virus viene trasmesso principalmente dalla saliva di animali infetti, quindi tramite il morso. Tuttavia, è anche possibile che venga trasmessa attraverso il contatto della saliva con mucose o ferite aperte. Sono ancora dibattuti altri metodi di trasmissione. Dopo esser entrato nell'organismo, il virus si insidia nel sistema nervoso centrale e nelle ghiandole salivari, per espandersi nel corpo del cane. Prima che possano mostrarsi i primi sintomi possono passare anche fino a 24 settimane: questo periodo dipende dalla tipologia di trasmissione del virus: più si trova vicino al sistema nervoso, più velocemente il cane si ammala.

Giardia nel cane

Le giardie sono parassiti monocellulari, che colonizzano l’intestino tenue del cane, causando diarrea e vomito. Questo può comportare problemi più seri, soprattutto nei cuccioli e nei cani dal sistema immunitario debole. Giardie di diverso genotipo si possono trovare in mammiferi, esseri umani, uccelli, anfibi e rettili.

La displasia dell’anca nel cane

La displasia dell’anca nel cane è un disturbo di origine genetica che riguarda lo sviluppo articolare. Elementi esterni, quali fattori ambientali, postura e alimentazione del cane, possono esercitare un ulteriore effetto negativo sullo sviluppo delle articolazioni.

Omeopatia per cani

L’omeopatia è una delle pratiche naturali più popolari anche tra molti padroni di animali e si rifà al principio della somiglianza: una determinata malattia deve essere curata con la sostanza che l'ha causata. Molto discussi sono applicazione ed efficacia: i più critici affermano la mancanza di validità scientifica degli studi esistenti e sono certi dell’effetto placebo, mentre i favorevoli ne evidenziano gli effetti dolci e olistici.

I vermi nel cane

Le uova e le larve dei vermi si trovano quasi dappertutto. Persino le misure igieniche più accurate non possono impedire con sicurezza che il cane venga in contatto con questi parassiti. Ogni nuova infezione rappresenta l'inizio di un pericoloso circolo vizioso.

La leishmaniosi nel cane

La leishmaniosi nel cane è una malattia infettiva potenzialmente letale per il cane trasmessa dal flebotomo, o pappataci. Scopri come proteggere il tuo cane da questa malattia, riconoscerne i sintomi e in cosa consiste il trattamento per combatterla.

La congiuntivite nel cane

La congiuntivite è una delle malattie che colpisce più frequentemente il cane. Raramente si manifesta in modo isolato, infatti è spesso conseguenza di altre problematiche.
Articoli più letti
Gatto Salute e cura del gatto

La castrazione del gatto

I padroni sono spesso dubbiosi quando si tratta di profilassi e castrazione per il proprio gatto. Una castrazione precoce sembra essere essenziale però quando si tratta di gatti senza un padrone o di gattili strapieni. Faccio qualcosa di sbagliato al mio gatto quando gli impedisco di avere una prole? Quand’è il periodo idoneo per la castrazione? Come si differenzia una sterilizzazione da una castrazione? E quand’è il periodo giusto per l’intervento?

Cane Cuccioli

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?
Gatto Adottare un gatto

30 nomi di gatti per il 2018

Hai deciso di adottare un gatto come animale domestico? Non possiamo non farti i nostri migliori auguri per questa splendida decisione. I gatti sono delle creature meravigliose e piacevolissimi animali da compagnia. Se non sai ancora come chiamarlo e hai bisogno di un po' di ispirazione ecco alcune idee e consigli preziosi.
Articoli più recenti
Cane Razze canine

Shiba Inu

Con il suo pelo morbido che sembra quello di un peluche e una grandezza modesta, a prima vista lo Shiba Inu potrebbe sembrare il cane adatto a qualsiasi padrone: crescere questo spitz giapponese in realtà richiede conoscenze nell'educazione cinofila e tanta voglia di stare con lui all'aperto.
Cane Adottare un cane

Scegliere le scarpe per cani

Ogni padrone lo sa bene. La sabbia bollente in spiaggia, il manto stradale ghiacciato o le lunghe passeggiate in bicicletta possono mettere a dura prova le zampe del cane. Le scarpe per cani sono un prodotto già diffuso nel campo del traino su slitta, ma oggi esistono calzini, stivali e scarpe anche per gli altri cani. Ma quali scarpe per cani sono più adatte al nostro animale?
Gatto Giochi per gatti

Laser per gatti

L’utilizzo del laser per gatti suscita opinioni molto discordanti. Ci si chiede se sia o meno un gioco adatto ai gatti, e in questo articolo cercheremo di chiarire alcuni aspetti della questione. Analizzando i pro e i contro del suo utilizzo, potrai così prendere la decisione più adatta a te e al tuo animale.