Cavallo

Salute e cura del cavallo

Gli acari del cavallo

Gli acari sono aracnidi che attaccano gli esseri umani e diverse specie animali come dei veri e propri parassiti. Purtroppo anche i cavalli non fanno eccezione e hanno sempre un certo numero di acari sulla loro pelle e sul mantello. La maggior parte delle specie di acari predilige calore e umidità. Non sorprende quindi che si moltiplichino a dismisura soprattutto con la stagione più umida (in autunno e nel passaggio dall'inverno alla primavera). La situazione diventa veramente pesante nel caso in cui il sistema immunitario del cavallo sia già indebolito a causa della muta o simili, e la barriera cutanea sia ulteriormente danneggiata dall'umidità. I cavalli colpiti soffrono di un prurito quasi insopportabile. A seconda della regione del corpo interessata, l’amico equino si gratta o mordicchia le aree pruriginose. Il risultato è ovviamente una rapida perdita di peli e infezioni secondarie da batteri.

3 min

Passeggiate a cavallo di notte

Uscire in passeggiata con il cavallo è sempre bello e rilassante, ma d’inverno ha un sapore davvero particolare. Ammirando il silenzioso e magico paesaggio invernale è facile perdere il senso del tempo, e in un attimo è già buio. Non preoccuparti, con la giusta attrezzatura potrai avventurarti in lunghe passeggiate a cavallo di notte senza il timore di non essere visto da auto e passanti.
2 min

Come trovare la sella giusta

La sella, insieme alle briglie, è l’accessorio più importante per l’equitazione, ma affinché sia fantino che cavallo possano davvero divertirsi insieme nelle attività all’aperto deve essere perfetta sia per uno che per l’altro. Qui vi presentiamo diversi tipi di selle tra cui scegliere!

2 min

Biscotti per cavallo: ecco la nostra ricetta

Le cose più deliziose son sempre quelle fatte in casa, con amore e dedizione, e lo stesso vale per il cibo? Vorreste preparare qualcosa per il vostro animale ma non sapete da dove iniziare? Ecco una deliziosissima ricetta di biscotti per cavallo fatti in casa!
7 min

Capire il linguaggio dei cavalli

Per capire il linguaggio del cavallo, inizia con il guardarlo attentamente: nel complesso ti sembra teso o rilassato? Osservalo prima da lontano e poi avvicina il tuo sguardo soffermandoti sui dettagli, sulle diverse parti del suo corpo.

Cosa puoi capire dai movimenti delle sue orecchie?

Tieni nella giusta considerazione alcuni possibili segnali inequivocabili. Ad esempio, se il tuo cavallo ha l’aria tesa e appiattisce le orecchie, è un chiaro avvertimento. Cerca di capire cosa potrebbe disturbarlo. Se invece non conosci quel cavallo e lo vedi appiattire le orecchie alla tua vista, prendilo come un invito a mantenere le distanze. I cavalli rilassati, o vigili ma non tesi, hanno le orecchie belle diritte oppure orientate verso la fonte del rumore.

Cosa significa quando il cavallo ti mostra il posteriore?

Un avvertimento ancora più forte delle orecchie appiattite sulla testa è quello del posteriore. Se un cavallo ti mostra le natiche, si mette nella condizione di essere “pronto a calpestare”. Quindi, per prima cosa allontanati, per sicurezza, e poi rifletti su cosa potrebbe aver indotto il cavallo a comportarsi in questo modo. Forse prova dolore ed è quella la causa del suo comportamento minaccioso.

I cavalli sorridono?

Un cavallo che alza il labbro superiore sembra sorridere. Ma in realtà questo gesto significa altro. In effetti, i nostri amici equini lo fanno quando avvertono un odore intenso, non per esprimere contentezza o rilassatezza. Tutti gli animali, cavalli compresi, percepiscono principalmente i feromoni dei conspecifici. In generale, quando sono rilassati, i cavalli hanno il labbro inferiore che pende verso il basso oppure masticano qualcosa con gusto.

Come si interpretano i movimenti della testa del cavallo?

Se il cavallo ti spinge delicatamente con la testa, sta esprimendo una richiesta. Non è che hai una carota nascosta nella tasca, vero? Se invece alza la testa è più sulla difensiva. In quel caso fai attenzione: il cavallo potrebbe scalciare o mettersi dritto.

Cosa significa quando il cavallo scalpita?

Di solito siamo abituati ad usare il verbo “scalpitare” come metafora per l’impazienza. Il cavallo che scalpita non vede l'ora di fare qualcosa. Se lo fa uno stallone, invece, fa parte del tipico spettacolo per impressionare qualche esemplare di sesso femminile. Una curiosità: l'esercizio di dressage "Passo spagnolo" si basa proprio su questo movimento.

I versi: come interpretarli correttamente

2 min

Il valore della coerenza nell’educazione del cavallo

Molti amanti dei cavalli non sanno che l’educazione del proprio animale parte proprio dall’uomo e che solo lui può modificare il rapporto con il proprio animale. I cavalli non ragionano come noi, non comprendono il significato di “giusto” e “sbagliato” e non seguono alcuna morale. Un cavallo non ascolta gli ordini di una persona perché lo gradisce, piuttosto il contrario.

8 min

Gli acari del cavallo

Gli acari sono aracnidi che attaccano gli esseri umani e diverse specie animali come dei veri e propri parassiti. Purtroppo anche i cavalli non fanno eccezione e hanno sempre un certo numero di acari sulla loro pelle e sul mantello. La maggior parte delle specie di acari predilige calore e umidità. Non sorprende quindi che si moltiplichino a dismisura soprattutto con la stagione più umida (in autunno e nel passaggio dall'inverno alla primavera). La situazione diventa veramente pesante nel caso in cui il sistema immunitario del cavallo sia già indebolito a causa della muta o simili, e la barriera cutanea sia ulteriormente danneggiata dall'umidità. I cavalli colpiti soffrono di un prurito quasi insopportabile. A seconda della regione del corpo interessata, l’amico equino si gratta o mordicchia le aree pruriginose. Il risultato è ovviamente una rapida perdita di peli e infezioni secondarie da batteri.
11 min

Zoccolo del cavallo: come comportarsi con l’ulcera

Il tuo cavallo ha improvvisamente iniziato a zoppicare? Con tutta probabilità la causa è un’ulcera dello zoccolo, un’infiammazione purulenta e molto dolorosa dell’epidermide dello zoccolo del cavallo. Niente panico! Per fortuna con un trattamento mirato la sua sofferenza ha i giorni contati. In questo articolo abbiamo riassunto per te le cause, i sintomi e la terapia più adatta per curare, e prevenire in futuro, l’ulcera del tuo cavallo.
5 min

La dermatite estiva nel cavallo

Il problema della dermatite estiva nei cavalli è molto noto e riguarda soprattutto razze di cavalli nordici come gli Islandesi e i Pony Shetland. Ma anche altre razze equine possono sviluppare questa malattia infiammatoria della pelle. Scopriamo insieme come si sviluppa e cosa puoi fare per alleviarne i sintomi.
2 min

Imparare ad andare a cavallo da adulti

L' equitazione e i cavalli sono molto amati dai bambini e ragazzi, ma questo non vuol dire che anche i più grandi non possano avvicinarsi a questo sport!

I bambini normalmente hanno più tempo libero per dedicarsi all’equitazione, ma anche gli adulti possono riuscirci. Con l’avanzare dell’età chi ama i cavalli sviluppa alcune caratteristiche importanti per costruire una buona relazione con l’animale: tranquillità interiore, routine, obiettivi chiari e spesso anche una buona conoscenza del linguaggio del corpo. La sicurezza economica poi è un’altra caratteristica da non sottovalutare per un hobby come l’equitazione.

 

I nostri articoli più utili
Cavallo Giochi e sport equestri

Imparare ad andare a cavallo da adulti

L' equitazione e i cavalli sono molto amati dai bambini e ragazzi, ma questo non vuol dire che anche i più grandi non possano avvicinarsi a questo sport!

I bambini normalmente hanno più tempo libero per dedicarsi all’equitazione, ma anche gli adulti possono riuscirci. Con l’avanzare dell’età chi ama i cavalli sviluppa alcune caratteristiche importanti per costruire una buona relazione con l’animale: tranquillità interiore, routine, obiettivi chiari e spesso anche una buona conoscenza del linguaggio del corpo. La sicurezza economica poi è un’altra caratteristica da non sottovalutare per un hobby come l’equitazione.

 

Cavallo Salute e cura del cavallo

La dermatite estiva nel cavallo

Il problema della dermatite estiva nei cavalli è molto noto e riguarda soprattutto razze di cavalli nordici come gli Islandesi e i Pony Shetland. Ma anche altre razze equine possono sviluppare questa malattia infiammatoria della pelle. Scopriamo insieme come si sviluppa e cosa puoi fare per alleviarne i sintomi.
Articoli più recenti
Cavallo Salute e cura del cavallo

Gli acari del cavallo

Gli acari sono aracnidi che attaccano gli esseri umani e diverse specie animali come dei veri e propri parassiti. Purtroppo anche i cavalli non fanno eccezione e hanno sempre un certo numero di acari sulla loro pelle e sul mantello. La maggior parte delle specie di acari predilige calore e umidità. Non sorprende quindi che si moltiplichino a dismisura soprattutto con la stagione più umida (in autunno e nel passaggio dall'inverno alla primavera). La situazione diventa veramente pesante nel caso in cui il sistema immunitario del cavallo sia già indebolito a causa della muta o simili, e la barriera cutanea sia ulteriormente danneggiata dall'umidità. I cavalli colpiti soffrono di un prurito quasi insopportabile. A seconda della regione del corpo interessata, l’amico equino si gratta o mordicchia le aree pruriginose. Il risultato è ovviamente una rapida perdita di peli e infezioni secondarie da batteri.
Cavallo Educare il cavallo

Capire il linguaggio dei cavalli

Per capire il linguaggio del cavallo, inizia con il guardarlo attentamente: nel complesso ti sembra teso o rilassato? Osservalo prima da lontano e poi avvicina il tuo sguardo soffermandoti sui dettagli, sulle diverse parti del suo corpo.

Cosa puoi capire dai movimenti delle sue orecchie?

Tieni nella giusta considerazione alcuni possibili segnali inequivocabili. Ad esempio, se il tuo cavallo ha l’aria tesa e appiattisce le orecchie, è un chiaro avvertimento. Cerca di capire cosa potrebbe disturbarlo. Se invece non conosci quel cavallo e lo vedi appiattire le orecchie alla tua vista, prendilo come un invito a mantenere le distanze. I cavalli rilassati, o vigili ma non tesi, hanno le orecchie belle diritte oppure orientate verso la fonte del rumore.

Cosa significa quando il cavallo ti mostra il posteriore?

Un avvertimento ancora più forte delle orecchie appiattite sulla testa è quello del posteriore. Se un cavallo ti mostra le natiche, si mette nella condizione di essere “pronto a calpestare”. Quindi, per prima cosa allontanati, per sicurezza, e poi rifletti su cosa potrebbe aver indotto il cavallo a comportarsi in questo modo. Forse prova dolore ed è quella la causa del suo comportamento minaccioso.

I cavalli sorridono?

Un cavallo che alza il labbro superiore sembra sorridere. Ma in realtà questo gesto significa altro. In effetti, i nostri amici equini lo fanno quando avvertono un odore intenso, non per esprimere contentezza o rilassatezza. Tutti gli animali, cavalli compresi, percepiscono principalmente i feromoni dei conspecifici. In generale, quando sono rilassati, i cavalli hanno il labbro inferiore che pende verso il basso oppure masticano qualcosa con gusto.

Come si interpretano i movimenti della testa del cavallo?

Se il cavallo ti spinge delicatamente con la testa, sta esprimendo una richiesta. Non è che hai una carota nascosta nella tasca, vero? Se invece alza la testa è più sulla difensiva. In quel caso fai attenzione: il cavallo potrebbe scalciare o mettersi dritto.

Cosa significa quando il cavallo scalpita?

Di solito siamo abituati ad usare il verbo “scalpitare” come metafora per l’impazienza. Il cavallo che scalpita non vede l'ora di fare qualcosa. Se lo fa uno stallone, invece, fa parte del tipico spettacolo per impressionare qualche esemplare di sesso femminile. Una curiosità: l'esercizio di dressage "Passo spagnolo" si basa proprio su questo movimento.

I versi: come interpretarli correttamente

Cavallo Adottare un cavallo

Passeggiate a cavallo di notte

Uscire in passeggiata con il cavallo è sempre bello e rilassante, ma d’inverno ha un sapore davvero particolare. Ammirando il silenzioso e magico paesaggio invernale è facile perdere il senso del tempo, e in un attimo è già buio. Non preoccuparti, con la giusta attrezzatura potrai avventurarti in lunghe passeggiate a cavallo di notte senza il timore di non essere visto da auto e passanti.