Slovensky Cuvac (o Cuvac Slovacco)

Scritto da Natalie Decker
cuvac slovacco bianco nel prato

Il robusto e vivace Cuvac Slovacco preferisce trascorrere le sue giornate all’aperto.

Lo Slovensky Cuvac, noto anche come Slovak Tschuvatsch, Tatra Tschuvatsch o più semplicemente Cuvac Slovacco, è un grande cane da pastore di montagna con un bel mantello bianco, originario della Slovacchia. Fa la guardia alla casa, al cortile e al bestiame ma è adatto anche come cane per famiglie perché ama molto i bambini. Per potersi esprimere al meglio come cane da compagnia, equilibrato e sereno, ha bisogno di una leadership coerente e di un buon addestramento da parte della sua famiglia umana.

Aspetto: un gran bel cane da pastore bianco

Lo Slovensky Cuvac, nella grafia corretta Slovenský čuvač, è un cane dall’aspetto imponente. I maschi sono alti tra i 62 e i 70 cm, le femmine raggiungono un'altezza al garrese di 59-65 cm. In media, questi cagnoloni pesano tra 31 e 44 kg: si tratta quindi di cani di razza grande.

I colori del mantello del Cuvac Slovacco

Questo maestoso, splendido cane da pastore è bianco, senza eccezioni. Un leggero ingiallimento del pelo all’altezza delle orecchie è tollerato ma non desiderato.

Lo Slovensky Cuvac ha un pelo denso e lucido con abbondante sottopelo. In questo modo, nel clima rigido della sua patria montuosa, rimane ben protetto sia dal freddo sia dal caldo. Lo strato superiore del mantello, lungo circa 10-15 cm, è leggermente ondulato, ma non riccio e non crespo né forma onde unite tra loro. I maschi hanno una folta criniera.

Occhi castano scuro, coda a sigaro

Osservando lo Slovensky Cuvac si nota il suo fisico quasi rettangolare, dall’ossatura forte e robusta.

Le palpebre, le labbra, il tartufo e i cuscinetti delle zampe sono di colore scuro, così come marrone scuro sono anche i suoi occhi. Le orecchie sono attaccate alte e vicine alla testa. La forma della coda ricorda un sigaro: è diritta, la punta non è arrotondata né deve essere portata adagiata sul dorso.

Per il suo aspetto, le origini e i tratti tipici, capita spesso che lo Slovensky Cuvac venga confuso con altri cani da pastore bianchi dell'Europa orientale. Ad esempio, è piuttosto simile al Polski Owczarek Podhalanski (razza polacca) e al Kuvasz (razza ungherese).

Scheda dello Slovensky Cuvac

In breve: Lo Slovensky Cuvac è un cane grande e forte, una razza robusta originariamente allevata come cane da pastore. Oggi è anche un attento cane da guardia e un perfetto cane da compagnia per famiglie.
Altezza al garrese: 62–70 cm (maschi)
59–65 cm (femmine)
Peso: 36–44 kg (maschi)
31–37 kg (femmine)
Aspettativa di vita: 10-12 anni
Prezzo: da 1.000 euro
Carattere: socievole, equilibrato, attento, territoriale, docile, affettuoso, lavora volentieri, ama i bambini
Pelo: lungo e fitto
Colore del mantello: bianco
Difficoltà di addestramento: media
Cura del pelo: mediamente impegnativa
Bisogno di movimento: medio
Paese di provenienza: Slovacchia
cuvac slovacco bianco
Le orecchie attaccate alte e aderenti al cranio sono una caratteristica tipica del Cuvac.

In passato, il Cuvac Slovacco veniva allevato in Europa orientale principalmente come cane da guardia vigile e attento o come affidabile cane da pastore. Custodiva la casa e il cortile, nonché le greggi di pecore e di bovini, con grandissima dedizione e lealtà. Questo coraggioso cane da pastore, infatti, è capace di difendere la casa e il bestiame persino da orsi e lupi.

Un angelo custode dal pelo bianco

Forse ti sorprenderà sapere  il motivo per cui il Cuvac Slovacco viene allevato esclusivamente con il pelo completamente bianco: questo tratto distintivo lo rende più facilmente distinguibile dai grandi predatori come orsi e lupi, soprattutto al buio.

Il nome della razza deriva dalla parola slovacca čúvať, che può essere tradotta con "ascoltare", "fare la guardia", "prestare attenzione".

Insomma, possiamo dire che lo Slovensky Cuvac ha già nel nome il suo grande tratto distintivo, quello in cui eccelle. Eppure, grazie alla sua natura amichevole e intelligente, è molto apprezzato anche come cane per famiglie.

Un guida coerente da parte di persone con esperienza

Questo cagnolone intelligente reagisce con diffidenza di fronte agli estranei e a tutte le situazioni che non gli sono familiari, a volte mostrandosi piuttosto sospettoso. D’altra parte, è stato allevato a lungo come cane da guardia. Di solito si mostra equilibrato ma raramente tollera altri cani nel suo territorio.

Per questo motivo, per trasformare questo cane da pastore in un amorevole cane da compagnia per famiglie con bambini, serve un ottimo percorso di socializzazione che lo abitui gradualmente ad accettare quello che non conosce. Ha bisogno di una leadership coerente e chiara, da parte del suo umano, e di un’educazione improntata al rispetto, che escluda eccessiva severità o durezza. Per questo, non è il classico cane adatto a chi è alla prima esperienza.

Un cagnone volenteroso e attivo come il Cuvac Slovacco dovrebbe vivere in una casa con un giardino o un cortile, così che possa esprimere serenamente il suo istinto di protezione del branco. Grazie al suo carattere affettuoso e al suo amore per i bambini, però, lo Tschuvatsch slovacco è molto felice anche quando si sente parte di una famiglia.

 

È importante che faccia abbastanza esercizio fisico, anche se non è necessariamente un cane adatto agli sport cinofili. Invece è una razza perfetta per l'addestramento alla pet therapy o come cane da lavoro, per il soccorso e la ricerca delle persone in difficoltà. Nella sua patria, lo Slovacchia, si dice che uno Slovensky Cuvac possa imparare qualsiasi cosa.

cuvac slovacco bianco tra la neve
Il suo mantello denso e ondulato protegge lo Slovensky Cuvac dal freddo: infatti anche in inverno sta volentieri all’aperto.

Il pelo bianco e leggermente ondulato del Cuvac Slovacco si pulisce praticamente da sé e richiede quindi poco impegno, da parte di chi vive con un esemplare di questa razza. Basta spazzolarlo regolarmente per mantenere il suo mantello lucente e curato.

In compenso, durante la muta del pelo prendersene cura può risultare un po’ più complesso. Se sei interessato ad adottare un esemplare di questa razza, tieni presente che il Chuvatsch slovacco perde molti peli.

La giusta alimentazione per il Cuvac Slovacco

Quando si tratta di alimentazione, questo frugale pastore dell’Europa orientale non ha grandi pretese. L’ideale è offrirgli un'alimentazione naturale, con tanta carne di alta qualità e pochi cereali.

Tuttavia, è sempre molto importante verificare che la quantità di alimenti sia adeguata all'età e al livello di attività del proprio cane. Lo Slovensky Cuvac, infatti, ha sempre appetito, per cui occorre stare attenti a non eccedere con le calorie. Ai cani adulti di questa razza bastano i classici 2 pasti al giorno. Altrimenti il nostro amico slovacco rischia di soffrire di sovrappeso.

Per evitare il rischio di torsione dello stomaco, un evento pericoloso per la sopravvivenza stessa del cane, il Tschuvatsch slovacco non andrebbe mai nutrito poco prima della sua passeggiata.

Di per sé, lo Slovensky Cuvac è un cane robusto, che non ha particolari problemi di salute né soffre malattie ereditarie tipiche della razza.

Come altri cani di taglia grande, però, può avere problemi articolari come la displasia dell'anca e quella del gomito. I sintomi includono dolore e zoppia.

L’aspettativa di vita dello Cuvac Slovacco

In media gli esemplari di questa razza vivono all’incirca tra i 10 e i 12 anni.

Adottare un Cuvac Slovacco da un allevatore affidabile

Quella dello Slovensky Cuvac è una razza canina originaria dalle regioni montuose della Slovacchia. Le sue radici risalgono al XVII secolo: secondo la leggenda, questo bel cagnolone bianco sarebbe il risultato dell’incrocio tra un levriero e un lupo.

Riconoscimento tardivo della razza

L'allevamento mirato è iniziato solo con i primi anni del XX secolo, quando la razza del Cuvac Slovacco era quasi estinta.

Solo successivamente il professor Antonin Hruza dell'Università di medicina veterinaria di Brno creò il libro genealogico della razza. Lo Slovensky Cuvac, infatti, è stato ufficialmente riconosciuto come razza canina nel gennaio 1969. Questo bellissimo cane da pastore con il pelo bianco come la neve è stato inserito nel gruppo 1 della FCI "Cani da pastore e bovari (esclusi i bovari svizzeri)".

Al di fuori della sua patria in Europa orientale, gli allevatori che si dedicano allo Slovensky Cuvac non sono molti. Perciò, se desideri adottare un cucciolo di questa razza, per prima cosa devi capire quanti allevatori seri ci siano vicino a te, tra quelli riconosciuti dall’ENCI e che quindi allevano rigorosamente, secondo gli standard di razza.

Attenzione a chi fa commercio di cuccioli

Se ami davvero gli animali devi evitare assolutamente di farti sedurre dagli annunci di privati che offrono cuccioli senza le necessarie garanzie di ufficialità. Di solito dietro questi annunci ci sono persone senza scrupoli che non hanno alcun riguardo per la salute e il benessere dei loro cuccioli.

Questi poveri cagnolini sono spesso consanguinei e hanno ricevuto una socializzazione insufficiente, ragione per cui tenderanno a manifestare problemi di salute e comportamentali.

Fatti consigliare dai volontari dei canili

Visto che quella del Cuvac Slovacco non è una delle razze di cani più famose, non è facile incontrarne uno nei nostri rifugi per animali.

Tuttavia, se vuoi offrire una seconda chance ad un cane ospite di qualche organizzazione per il benessere degli animali, puoi rivolgerti ai volontari per farti consigliare e chiedere un parere. Magari c'è un pelosetto che ha tante caratteristiche in comune con il Cuvac, pronto per essere adottato!

In conclusione: lo Slovensky Cuvac, un amico per la vita

In passato è stato un fedele guardiano delle greggi, mentre oggi è soprattutto un affettuoso compagno di vita in famiglia: lo Slovensky Cuvac sta conquistando sempre più persone tra gli amanti dei cani. Il suo pelo bianchissimo e la sua statura imponente fanno del Tatra Tschuvatsch un vero spettacolo della natura.

Ma anche la sua personalità equilibrata è un punto a suo favore: se puoi offrire a questo vivace e intraprendente amico di zampa una casa in campagna e un compito da svolgere, troverai nel Cuvac Slovacco uno straordinario compagno di vita.


Natalie Decker
Profilbild Natalie Decker (mit Pferd)

Una volta, un famoso comico tedesco disse: "Senza un Carlino la vita è possibile, ma inutile”. Sono assolutamente d’accordo con lui, e anzi aggiungo: "Anche senza un cavallo, un gatto e un coniglio!". Insomma, sono innamorata di tutti gli animali, grandi e piccoli, e ho la grande fortuna di poter scrivere di questa che è la mia grande passione come autrice freelance. Con i miei articoli vorrei sensibilizzare le persone sul benessere degli animali e offrire qualche utile consiglio.


Articoli simili
I nostri articoli più utili
15 min

Lagotto Romagnolo: scopriamo la razza

In origine il Lagotto romagnolo era conosciuto come un cane d'acqua, ma oggi è diventato uno dei più noti cani da tartufo. A prescindere da questa sua caratteristica, è una razza canina sportiva e amichevole, che sempre più padroni scelgono di allevare come cane da compagnia.
13 min

Barboncino: oltre le apparenze

Il Barboncino nano è una varietà della razza del Barboncino di cui conserva tutti i pregi. Questo concentrato di 6 kg di energia gode di grande popolarità e questo non sorprende, visto che questo furbo cagnolino non solo è intelligente, ma anche felice di seguire la sua famiglia ovunque.
16 min

Australian Shepherd: origini e curiosità

Originariamente allevato per condurre le greggi, il pastore australiano è un bel cane di medie dimensioni che ha bisogno di essere impegnato in attività strutturate e versatili, in grado di stimolarlo sia fisicamente sia mentalmente. Scopriamo assieme tutto quello che c'è da sapere sull'Australian Shepherd!