02 maggio 2018 - Aggiornato il 25 febbraio 2019

Chihuahua

chihuahua a pelo lungo

La razza canina più piccola al mondo vanta padroni molto famosi e una delle più alte aspettative di vita. Il Chihuahua è un cane eccezionale che siamo abituati a vedere nelle borse di Madonna, Britney Spears e Paris Hilton. Ma questa razza canina di origine messicana è molto di più di un cagnolino di lusso da tenere in braccio!

Caratteristiche

Nonostante le piccole dimensioni, l'ego del Chihuahua è spropositato: ama stare al centro dell'attenzione e attira il suo padrone abbaiando o facendo finta di essersi fatto male. Sicuro di sé e coraggioso, si relaziona senza problemi anche con i cani più grandi di lui. Non di rado dà l'impressione di sopravvalutarsi, ma la sua intelligenza e il suo temperamento vivace dimostrano che questo cane di dimensioni ridotte non deve essere sottovalutato. I Chihuahua si fanno “viziare” volentieri, ma, non appena fuori dalla borsa si mostrano in realtà cani pieni di voglia di fare: percorrono lunghi tratti senza problemi e sono ottimi sportivi. La loro intelligenza, l' empatia e non ultima la loro taglia li rendono, soprattutto negli Usa, degli ottimi cani per la pet therapy. Inoltre, sono degli animali molto attenti e vigili e ciò li rende anche dei validi cani da guardia. Nonostante l’immagine da cagnolino viziato, il Chihuahua è al contrario un cane robusto e resistente alle malattie, se allevato con alcuni accorgimenti. Questi cagnolini possono arrivare a vivere fino a 16 anni e anche di più. Non hanno bisogno di essere sempre portati in braccio, anzi, sono desiderosi di scoprire da soli il mondo che li circonda. Anche se preferiscono rimanere in casa quando fuori piove, non hanno bisogno di indossare subito un impermeabile per cani o di rifugiarsi al chiuso non appena nevica o le temperature si abbassano. I Chihuahua amano giocare e stare a stretto contatto con il loro padrone: vogliono sempre al loro fianco la persona di riferimento. In caso di pericolo non esitano a proteggere il loro proprietario, rischiando anche di mettersi in pericolo. Normalmente sono allegri ed estroversi verso gli esseri umani e verso gli altri cani. Al contrario, non amano particolarmente i bambini molto piccoli, i quali hanno bisogno di molte attenzioni da parte della famiglia, mentre sono perfettamente a loro agio in un nucleo familiare con bambini un po' grandi, dai 6 anni.

Per porre le basi di una piacevole convivenza, è importante offrire loro socializzazione adeguata e un addestramento coerente. L'abbaiare nervosoe la testardaggine eccessiva sono comportamenti da arginare sin dal principio.

Aspetto

Il Chihuahua non si distingue solo per il suo temperamento vivace e la sua piccola taglia, ma anche per le grandi orecchie a pipistrello e gli occhi molto grandi e tondeggianti. Tipici sono anche la testa a forma di mela, il tartufo corto e diretto leggermente verso l'alto.

Il Chihuahua presenta una vasta gamma di colori e sfumature del mantello. Secondo lo standard di razza definito da FCI, che inserisce la razza al numero 218 del gruppo 9 (Cani da compagnia senza prova di lavoro), sono ammessi tutti i colori, così come le loro combinazioni e sfumature.

A seconda della lunghezza del pelo, si distinguono due tipi di Chihuahua:

  1. Chihuahua a pelo lungo: il pelo lungo e morbido è liscio o leggermente ondulato. Tipiche sono anche le orecchie sfrangiate e il pelo folto su collo e coda.
  2. Chihuahua a pelo corto: con pelo corto, spesso e lucido che ricade morbidamente sulla testa e sul corpo.

È interessante notare come lo standard della razza non fornisce un'altezza al garrese precisa per il Chihuahua. La taglia è definita soprattutto da parametri riguardanti il peso: in tal senso, il peso ideale dell'animale si aggira tra 1,5 kg e 3 kg. Tuttavia, un peso fra i 500 g e i 1,5 kg è tollerato. Di base si prediligono i Chihuahua di taglia più piccola. I cani che pesano più di 3 kg non sono ammessi. La predilezione e il trend commerciale per i cani toy hanno spinto alcuni allevamenti a perseguire esemplari sempre più piccoli che arrivano a pesare a malapena 500 g. Le associazioni per la protezione degli animali criticano queste pratiche poco etiche che favoriscono la riproduzione di mini cagnolini, sempre più piccoli e fragili, che presentano numerosi problemi di salute rispetto ai loro fratelli di taglia standard.

chihuahua nero e bianco

Le origini del Chihuahua

Nonostante le più disparate teorie sulla provenienza del Chihuahua, è quasi sicuro che questa razza sia originaria del Messico. Ancora oggi, nell'omonima provincia di Chihuahua a nord del Messico, si possono trovare tanti piccoli cagnolini selvatici simili a quelli di questa razza. Secondo questa versione, i Chihuahua discendono dalle antiche civiltà del Messico, i Techichi, ed erano vittime sacrificali. Nella religione avevano infatti il ruolo di traghettatori delle anime nel regno dei morti. ciò significherebbe che in passato a molti Chihuahua è stata tristemente tolta la vita per svolgere rituali funerari.

Altri ritengono che in passato i Chihuahua siano state vittime sacrificali nel contesto di particolari rituali aztechi. Altre invece fanno un ulteriore passo indietro, affermando che gli antenati di questa razza fossero già presenti presso i Toltechi: in questo caso il Chihuahua avrebbe più di 1000 anni. Secondo un'altra teoria ancora sarebbero stati gli spagnoli a portare questa razza in Messico nel XV secolo.

Ad oggi nessuna di queste teorie però può essere del tutto comprovata o smentita.

La storia del Chihuahua a partire dal XIX secolo può invece essere ricostruita con facilità. In questo periodo, i contadini della provincia messicana di Chihuahua iniziarono a vendere questa razza ai viaggiatori statunitensi. Da qui prese il via la diffusione del Chihuahua in tutto il mondo. I turisti statunitensi rimasero colpiti dal “cane più piccolo del mondo”, con i suoi grandi occhi e le sue orecchie particolari, e ne favorirono la diffusione in tutta l'America e, da lì, ben presto in Europa.

Allevamento e salute

L'aspetto caratteristico del Chihuahua, quindi la piccola taglia e la testa grande, ha sicuramente reso famosa questa razza in tutto il mondo, ma ha comportato anche problemi di salute frutto di selezioni oltre il limite di razza. Quando è stata data priorità all'aspetto piuttosto che alla salute, si è arrivati sì allo standard estetico di occhi sproporzionati e coda corta, ma ciò ha causato il fatto che gli occhi di questa razza sono estremamente delicati e che sussistono spesso problemi al cavo orale. Altri problemi di salute tipici sono conseguenze dell'obiettivo di allevare Chihuahua sempre più piccoli e leggeri: i cani che pesano poco più di 500 grammi possono contrarre infezioni e altre malattie, essendo costituzionalmente deboli. Mentre i Chihuahua di taglia regolare sono per natura robusti e molto longevi (dopotutto sono in grado di sopravvivere sulle strade messicane), quelli sottoposti a questo forte stress spesso si ammalano e muoiono precocemente. Comuni infezioni virali di norma innocue come diarrea e vomito possono rappresentare un rischio per la vita di questi piccoli cani: in questi casi si consiglia di rivolgersi immediatamente ad un medico veterinario. Essendo una razza di moda, sfoggiata dalle celebrità nelle loro borsette, ci sono molti allevatori poco seri che sperano di fare soldi facili vendendone degli esemplari. Il non tenere conto delle buone pratiche di allevamento e il rifiuto di eseguire i normali controlli di routine hanno portato in tanti allevamenti al moltiplicarsi di diverse malattie ereditarie divenute tipiche del Chihuahua. Fra queste: perdita precoce dei denti o malocclusione dentale, collasso tracheale, starnuto o respiro inverso, insufficienza mitralica, idrocefalo e lussazioni della rotula. Per limitare al minimo il pericolo legato a queste malattie, le persone interessate all'acquisto di un cane di razza dovrebbero rivolgersi soltanto ad allevatori seri. Come riconoscerli? Avranno a disposizione tutti i documenti necessari, il pedigree, e avranno sottoposto i propri animali a tutti i controlli e le vaccinazioni raccomandate. La maggior parte degli allevatori che dispongono di questa documentazione fa anche parte di associazioni di estimatori dei Chihuahua, allevati secondo gli standard FCI. I fan più sfegatati che vogliono seguire l'esempio dei loro idoli come Paris Hilton e Britney Spears, comprandosi un Chihuahua, potrebbero rimanere colpiti dal prezzo particolarmente alto di un cucciolo di questa razza. Il prezzo di un Chihuahua si aggira attorno ai 1000 €. Una selezione seria comporta ingenti costi per un allevatore, indipendentemente che si tratti di un cane di taglia grande o piccola.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questo investimento iniziale in un cane sano proveniente da un allevamento professionale sarà ripagato: non solo risparmierai elevate spese veterinarie, ma guadagnerai in questo modo anche tanti anni di felicità con il tuo piccolo compagno fedele. Un allevatore che sia un professionista serio, in grado di vantare diversi anni d’esperienza nell'allevamento di Chihuahua, saprà sempre dare buoni consigli anche dopo l'acquisto.

cuccioldi di Chihuahua

L'alimentazione del Chihuahua

I consigli dell'allevatore in fatto di nutrizione possono spesso essere d'aiuto. La vasta scelta di alimenti per animali disponibile sul mercato è per molti padroni di cani fonte di confusione. Oltre che in base alla marca, gli alimenti si distinguono in secco e umido, alimenti per cuccioli, cani adulti o anziani, biologici o convenzionali. Non è quindi facile trovare l'alimento giusto e non è nemmeno detto che l'alimento giusto per un Chihuahua lo sia per tutti i cani di questa razza. Questo perché la scelta degli alimenti giusti dipende da diversi fattori individuali, quali età, peso, attività fisica e condizioni di salute, che possono in alcuni casi richiedere la somministrazione di alimenti dietetici.

Le componenti sulla confezione dell'alimento danno però una prima idea generale sulla sua qualità: un buon alimento contiene un'alta percentuale di proteine di origine animale. La fonte più importante di proteine per il Chihuahua è sempre la carne: infatti, non va dimenticato che anche un cane così piccolo fondamentalmente è un carnivoro. Il suo apparato digerente è idoneo per digerire carne e parti animali. Il Chihuahua può mangiare anche carne cruda, la base del metodo BARF, grazie ai suoi acidi gastrici che gli permettono di digerire senza problemi anche ossa e cartilagini. Al contrario, in generale tutti i cani hanno bisogno di meno cereali, soprattutto perché il frumento potrebbe scatenare delle allergie. Anche gli zuccheri dovrebbero essere evitati, mentre una buona percentuale di verdura è da consigliarsi, soprattutto come fonte importante di vitamine. Presta quindi particolare attenzione a vitamine e nutrienti e alla loro proporzione: molti produttori di cibo aggiungono vitamine extra, in molti casi con dosi al di sopra del necessario. Ricorda che un'assunzione eccessiva di vitamine è pericolosa tanto quanto può esserlo la carenza. Se devi scegliere fra un alimento secco o uno umido, tieni conto che normalmente il primo è spesso più economico e contiene meno grassi rispetto al secondo, ma contiene spesso anche più conservanti. Inoltre, la percentuale d'acqua negli alimenti umidi è molto alta, mentre nel caso di alimenti secchi il cane deve avere sempre a disposizione abbondante acqua fresca. Si può però anche pensare di offrire al proprio animale un mix equilibrato di alimenti umidi e secchi, ma questi non andrebbero mescolati nello stesso pasto: l'organismo infatti digerisce in tempi diversi le due tipologie di alimento e, se somministrati contemporaneamente, possono favorire l’insorgere di problemi digestivi. Come alternativa al cibo pronto, si può anche optare per la dieta BARF, un’alimentazione biologica e idonea alla specie che si basa sulla somministrazione di alimenti freschi e crudi. Il vantaggio degli alimenti crudi è il maggior apporto di vitamine, che spesso nel cibo pronto vanno perse: il cane quindi assimilerà automaticamente tutte le vitamine e i nutrienti di cui ha bisogno.

La decisione finale su quale alimento scegliere dipende anche dal tempo a tua disposizione. Generalmente si può affermare che il tuo animale può mangiare sia cibo BARF e sia cibo pronto, umido o secco, tenendo conto che la sua alimentazione dovrà naturalmente essere adatta alle esigenze specifiche del Chihuahua. In caso di dubbi è sempre bene chiedere consiglio al veterinario di fiducia o all'allevatore.

Prendersi cura di un Chihuahua

Come per ogni cane, anche per i Chihuahua sono necessari un'alimentazione idonea, tanto amore e affetto, insieme a cure adeguate e a movimento sufficiente, per vivere a lungo e in modo sano.

La cura quotidiana del Chihuahua consiste nello spazzolare il pelo regolarmente, specialmente negli esemplari a pelo lungo. Devono essere inoltre controllati orecchie e occhi per riconoscere per tempo e trattare possibili malattie del cane. A parte ciò, questo piccolo cane, che si accontenta anche di spazi ridotti, non richiede cure particolari. È sicuramente il cane perfetto per vivere in un appartamento di piccole dimensioni.

Nonostante la sua taglia, il Chihuahua ha bisogno di gioco e attività fisica. I Chihuahua sono molto socievoli e hanno bisogno, per essere felici, anche di tanto amore e attenzioni da parte del loro padrone. Se il tempo è bello amano fare lunghe passeggiate all'aperto, se brutto invece dovrai intrattenerlo con dei giochi di intelligenza per cani. In questo caso potrà fare i bisogni su un vecchio giornale, purché gli sia stato insegnato fin da cucciolo.

Un buon training inizia già da cuccioli, con un addestramento coerente e un'idonea socializzazione: ciò faciliterà sicuramente la convivenza con il tuo Chihuahua e ti permetterà di arginare la sua famigerata testardaggine e la sua tendenza ad abbaiare.

Ora non ti rimane che iniziare una piacevole convivenza – anche fuori dalla borsa! – con il tuo piccolo Chihuahua.

Articoli più letti

Barbone nano

Il Barbone nano è una varietà della razza del Barbone di cui conserva tutti i pregi. Questo concentrato di 6 kg di energia gode di grande popolarità e questo non sorprende, visto che questo furbo cagnolino non solo è intelligente, ma anche felice di seguire la sua famiglia ovunque.

Cane Corso

Il Cane Corso ha un carattere sicuro e tranquillo. Questa razza originaria dell’Italia meridionale è conosciuta anche come "alano italiano" o "molosso italiano". Sta diventando sempre più popolare al di là dell’Italia ed è adatto soprattutto per padroni sportivi, con molto spazio a disposizione e con esperienza nel mondo cinofilo.

Pastore Tedesco

Il Pastore Tedesco veniva riconosciuto ufficialmente in Svizzera già nel 1891. Una bisnonna del progenitore di questa razza canina derivava da un incrocio tra un pastore tedesco e un lupo. Tra il 1870 e il 1900 vennero registrati sempre più incroci tra lupi e pastori tedeschi e nel corso del XX secolo questa razza sopravvisse a 2 guerre mondiali, che tuttavia comportarono una grave perdita di potenziale canino perché questi cani vennero utilizzati in diversi modi da molti settori delle forze armate tedesche. Persino Hitler possedeva una femmina di Pastore Tedesco di nome Blondie.  E fu un ufficiale americano che dopo la guerra portò a Hollywood un Pastore Tedesco che ispirò i film dedicati a “Rin Tin Tin”, che diedero popolarità mondiale al Pastore Tedesco.