Chihuahua: piccoletti alla riscossa

chihuahua a pelo lungo

La razza di cani più piccola al mondo è la preferita di molti personaggi famosi e ha una delle aspettative di vita più alta in assoluto.

Il Chihuahua è un cane eccezionale da tanti punti di vista: siamo abituati a vederlo spuntare dalle borsette delle celebrities quasi fosse un accessorio, ma questa razza canina di origine messicana è molto di più di un batufolo di pelo da coccolare e tenere in braccio!

Le caratteristiche tipiche del Chihuahua

A dispetto delle sue dimensioni minime, l'ego di questo cagnolino messicano è notevolissimo. Al Chihuahua piace stare sempre al centro dell'attenzione e, se necessario, richiama il suo umano in tutti i modi, anche simulando un infortunio.

Si mostra sempre sicuro di sé e coraggioso con chi ha di fronte, compresi i cani molto più grandi di lui. Certo, magari tende un po‘ a sopravvalutarsi, ma tu non fare l’errore di sottovalutare questo vivace e intelligentissimo cagnolino,

Ai Chihuahua piace sentirsi coccolato e avere su di sé tutte le attenzioni del suo umano, ma non appena sguscia fuori dal trasportino, questo cane mostra la sua vera natura di animale agile e instancabile, capace di coprire lunghe distanze e persino fare bella figura negli .

Uno splendido cane da pet therapy

Grazie alla loro spiccata intelligenza, all'empatia che dimostrano in tante situazioni e alle loro dimensioni ridotte, i Chihuahua si sono affermati sempre di più anche come cani da pet therapy, soprattutto negli Stati Uniti.

Essendo sempre molto attenti, oltre che coraggiosi, questi cagnolini sono apprezzati anche come cani da guardia. Nonostante l’immagine distorta che tendono ad averne le persone – come di un cagnolino viziato – il Chihuahua è al contrario un cane robusto e resistente alle malattie.

Se allevati in maniera idonea, trattati come cani e non come giocattoli, i Chihuahua possono vivere anche oltre i 16 anni e condurre una vita assolutamente normale, come gli esemplari di qualunque altra razza canina.

Non hanno alcun bisogno di essere portati in braccio, anzi, sono desiderosi di scoprire da soli il mondo che li circonda. Magari preferiscono rimanere in casa quando fuori piove, ma non per questo hanno bisogno di indossare subito un cappottino o di rifugiarsi al chiuso non appena nevica o le temperature si abbassano.

I Chihuahua amano giocare e stare a stretto contatto con il loro umano: il loro desiderio è quello di avere sempre al loro fianco la persona di riferimento. E in caso di pericolo non esitano a proteggerla anche a costo di mettersi nei guai.

Di solito sono di buon carattere, allegri ed estroversi verso le persone e gli altri cani. Al contrario, non amano particolarmente i bambini molto piccoli, che hanno bisogno di molte attenzioni da parte della famiglia. Per contro, sono perfettamente a loro agio in contesti con bambini un po' grandi, dai 6 anni in su.

Per vivere serenamente insieme ad uno di questi cagnolini pieni di energia è fondamentale impostare la loro educazione in maniera ferma e coerente sin da quando sono ancora cuccioli: in questo modo si eviterà che abbaino continuamente e che la loro famosa testardaggine prenda il sopravvento.

Piccolo ma grande

Tipici del Chihuahua non sono solo il temperamento vivace e la taglia molto piccola ma anche le grandi e orecchie a pipistrello e gli occhi molto grandi tondeggianti. Sono caratteristici tratti distintivi anche la testa a forma di mela e il tartufo corto, rivolto leggermente all’insù.

Il mantello del Chihuahua presenta una vasta gamma di colori e sfumature. Secondo lo standard di razza dell’ENCI, che lo inserisce al numero 218 del gruppo 9 (Cani da compagnia senza prova di lavoro), sono ammessi tutti i colori, così come le loro combinazioni e sfumature.

A seconda della lunghezza del pelo, si distinguono due tipi di Chihuahua:

  1. Chihuahua a pelo lungo: il pelo lungo e morbido è liscio o leggermente ondulato. Tipiche sono anche le orecchie sfrangiate e il pelo folto su collo e coda.
  2. Chihuahua a pelo corto: con pelo corto, spesso e lucido che ricade morbidamente sulla testa e sul corpo.

 È interessante notare come lo standard della razza non fornisca un'altezza al garrese precisa, per il Chihuahua, come avviene per le altre razze canine. La taglia è definita soprattutto dal peso, che dovrebbe assestarsi tra i 1,5 kg e i 3 kg. Lo standard ammette un Chihuahua che pesa almeno 1 kg e al massimo 3 kg. Gli esemplari al di sotto e al di sopra questi due pesi non sono ammessi.

Negli ultimi anni il business dei cani toy ha spinto alcuni allevamenti a cercare di ottenere esemplari sempre più piccoli, che arrivano a pesare a malapena 500 g. Si tratta di una moda che niente ha a che vedere con l’amore per questa razza o per i cani in genere.

Naturalmente le associazioni per la protezione degli animali criticano aspramente queste pratiche non etiche che favoriscono la riproduzione di cagnolini sempre più piccoli e fragili, che presentano numerosi problemi di salute rispetto ai loro fratelli di taglia standard.

L’alimentazione del Chihuahua

È sempre utile ascoltare i consigli dell'allevatore, per quel che riguarda la corretta alimentazione di questi cani di taglia piccolissima. In effetti, la vastissima scelta di alimenti per cani che si trova oggi sul mercato spesso confonde i proprietari, invece di aiutarli.

Al di là delle marche, gli alimenti per cani si differenziano prima di tutto tra crocchette e alimenti umidi, poi tra alimenti per cani cuccioli, adulti e anziani, ma anche tra alimenti biologici e non biologici. Insomma, orientarsi non è affatto facile.

Per aiutarti a chiarirti le idee, abbiamo raccolto per te tutte le informazioni più utili sull’argomento in un articolo del nostro magazine intitolato proprio “Cibo per Chihuahua: una dieta su misura!

Scopri la vasta gamma di alimenti specifici per Chihuahua che trovi nello shop online di zooplus!

Salute e allevamento del Chihuahua

Proprio il suo aspetto così caratteristico – il corpo di dimensioni ridotte e la testa dalla forma tanto insolita –  hanno reso il Chihuahua un cane famoso in tutto il mondo.

Purtroppo però queste stesse caratteristiche hanno favorito un certo di tipo di selezione che ha portato con sé alcuni problemi di salute di cui questa razza tende a soffrire.

A causa di un allevamento non etico che puntava tutto sul profitto, si è messo spesso l'aspetto esteriore al di sopra della salute di questi cagnolini. Basti pensare all'ideale degli occhi sovradimensionati e del muso molto corto. Il risultato è che la razza del Chihuahua tende a soffrire di problemi agli occhi, respiratori e dentali.

I toy e i problemi di salute dei Chihuahua troppo piccoli

Il corredo genetico di questa razza ha subìto diversi danni sostanzialmente perché si è tentato per lungo tempo di più allevare Chihuahua sempre piccoli. È chiaro che esemplari che pesano poco più di 500 g difficilmente possono contrastare infezioni e malattie in genere.

Mentre i Chihuahua di taglia normale sono forti e robusti – in fondo per anni questa razza è sopravvissuta vivendo per le strade del Messico – gli esemplari troppo piccoli spesso si ammalano e muoiono prima del tempo.

Le tipiche malattie virali, apparentemente innocue, che causano diarrea e vomito possono diventare rapidamente pericolose per la vita stessa di questi cani di taglia così piccola. Ecco perché è consigliabile consultare subito un veterinario, in questi casi.

Il fatto che i Chihuahua siano famosi anche per essere i cani preferiti di molte star e influencer purtroppo attira ancora molti allevatori senza scrupoli che hanno a cuore esclusivamente i loro guadagni.

Proprio questo modo scriteriato di fare allevamento e selezione, abbinato alla assenza dei necessari esami sanitari e test per l'idoneità degli esemplari da riproduzione hanno portato ad un aumento delle malattie ereditarie nella razza.

Ci riferiamo a problemi dentali (perdita prematura dei denti e malocclusione), collasso tracheale, starnuto inverso, insufficienza mitralica, idrocefalo e lussazioni della rotula.

Come puoi fare, allora, per ridurre al minimo il rischio che il tuo Chihuahua soffra di questa patologie? Cerca un allevatore serio, degno di fiducia, che offra tutte le necessarie garanzie. Puoi riconoscerlo dal fatto che ti mette volentieri a disposizione tutti i documenti necessari e il pedigree del cane, e che ti propone solo cagnolini che abbiano effettuato tutti gli esami e le vaccinazioni raccomandate.

La maggior parte degli allevatori che seguono queste linee guida è membro di un'associazione ufficiale, che alleva secondo lo standard ENCI.

Quanto costa un Chihuahua?

Chi si interessa a questa razza sulla scia di qualche moda o peggio per imitare qualche personaggio famoso, può restare sorpreso dallo scoprire il prezzo di questi cagnolini.

Un Chihuahua con pedigree costa infatti tra i 1.000 e i 1.800 euro. Bisogna tenere presente, però, che un allevatore serio sostiene molti costi, se agisce nel rispetto delle regole, e questo è indipendente dalla taglia del cane.

In tutti i casi, però, investire questa cifra iniziale per essere certi di adottare un cane sano ripaga dello sforzo. Si finisce non solo per risparmiare sulle successive spese mediche, ma anche per vivere insieme ad un adorabile compagno di vita per molti e molti anni.

E poi, un allevatore serio ti resta a fianco anche dopo l’adozione, quando porti a casa il tuo cucciolo e inizi a conoscerlo: un allevatore degno di fiducia resta a disposizione per darti consigli e rimane un punto di riferimento per lungo tempo.

Come prendersene cura

Come tutti i cani, anche il Chihuahua ha bisogno di una corretta alimentazione, che si basi su alimenti sani e completi, di tanto amore, nonché di cure adeguate, oltre che di sufficiente esercizio fisico. Tutti questi aspetti insieme contribuiscono in modo determinante ad offrire a questo piccoletto vivacissimo una vita lunga, sana e idonea.

Fa parte di questo insieme di cure fondamentali anche lo spazzolargli regolarmente il mantello, specialmente con i Chihuahua a pelo lungo. Allo stesso modo è importante controllargli periodicamente occhi e orecchie così da intervenire subito in caso di problemi o patologie.

Per il resto, il Chihuahua è un cagnolino dolce, che si accontenta di poco spazio ed è molto facile da accudire. È sicuramente il cane ideale per chi vive in un piccolo appartamento.

Nonostante le dimensioni, però, non bisogna mai sottovalutare il suo bisogno di giocare e di sentirsi attivo, nonché considerato dal suo umano. I Chihuahua sono molto orientati verso le persone in genere e hanno bisogno di molto amore e di attenzioni, per essere felici.

Quando il tempo è bello, amano fare lunghe passeggiate e si dimostrano veramente atletici e robusti, mentre quando piove e fa freddo preferiscono stare a casa.

Un buon training inizia già quando il Chihuahua è un : è fondamentale impostarlo in maniera coerente e offrire al cuccioletto una socializzazione ricca e serena, elementi che renderanno sicuramente più facile vivere tanti anni insieme a questo vivacissimo amico di zampa.

Anche la famigerata ostinazione del Chihuahua e la sua propensione ad abbaiare possono essere guidate nella direzione desiderata, con il giusto training. Non c’è motivo per cui tu e il tuo piccoletto non possiate avere una convivenza serena e rilassata.

Le origini di questa razza

Sulle origini di questa razza canina così popolare ci sono diverse teorie ma quel che è certo è che sia originaria del Messico. Infatti, nell'omonima provincia messicana (a nord del Paese) vivono ancora molti cani selvatici di piccole dimensioni e dall’aspetto molto simile ai nostri Chihuahua.

Si dice che questa razza discenda direttamente dai cani sacrificali dell'antico Messico, i Techichis. Questi cagnolini, nella religione di dell’antico popolo del centro America, avevano il ruolo di guida nel mondo dell’aldilà per le anime dei defunti e venivano quindi sacrificati.

Secondo un’altra tradizione, i Chihuahua erano i cani sacrificali degli Aztechi, che li immolavano durante i loro riti religiosi. Ma vi è anche chi data ancora più a ritroso l’origine di questi cagnolini, in particolare con i Toltechi: la razza Chihuahua avrebbe quindi più di 1.000 anni.

C’è anche chi ritiene che siano stati gli spagnoli a portare questi cani di piccole dimensioni nel Messico, quando lo conquistarono, nel XV secolo. Ad oggi, però, nessuna teoria può essere né del tutto confermata né smentita e quindi l’origine di questa razza è fondamentalmente incerta.

La diffusione nel mondo

Tutto quello che si sa per certo ha inizio con la metà del XIX secolo, quando i contadini della provincia messicana di Chihuahua iniziarono a vendere sempre più spesso questi cani di piccola taglia ai viaggiatori provenienti dagli Stati Uniti.

Fu senz’altro così che iniziò la trionfale avanzata del Chihuahua nel mondo. I turisti statunitensi tornavano a casa entusiasti di questi cani famosi per essere "i più piccoli del mondo", con i loro grandi occhi e le loro orecchie a punta.

A poco a poco questa razza prese a diffondersi dapprima in tutta l'America e da lì anche in Europa, riscuotendo un successo che non è mai venuto meno da allora. In Italia da molti anni il Chihuahua è stabile tra i primi posti nella classifica delle razze canine più amate in assoluto.

Articoli simili
I nostri articoli più utili
12 min

Lagotto Romagnolo: scopriamo la razza

In origine il Lagotto romagnolo era conosciuto come un cane d'acqua, ma oggi è diventato uno dei più noti cani da tartufo. A prescindere da questa sua caratteristica, è una razza canina sportiva e amichevole, che sempre più padroni scelgono di allevare come cane da compagnia.
11 min

Barboncino: oltre le apparenze

Il Barboncino nano è una varietà della razza del Barboncino di cui conserva tutti i pregi. Questo concentrato di 6 kg di energia gode di grande popolarità e questo non sorprende, visto che questo furbo cagnolino non solo è intelligente, ma anche felice di seguire la sua famiglia ovunque.
13 min

Australian Shepherd: origini e curiosità

Originariamente allevato per condurre le greggi, il pastore australiano è un bel cane di medie dimensioni che ha bisogno di essere impegnato in attività strutturate e versatili, in grado di stimolarlo sia fisicamente sia mentalmente. Scopriamo assieme tutto quello che c'è da sapere sull'Australian Shepherd!