Alaskan Malamute

alaskan malamute

Il Malamute è un cane grande e forte originario del nord-ovest dell'Alaska.

L’Alaskan Malamute, chiamato affettuosamente “Mali” o “Mally” dai suoi fan, è una delle razze di cani da slitta provenienti dal gelido nord. Come il Siberian Husky, questa razza ha trovato numerosi estimatori anche in climi più temperati. Tuttavia, allevare questo peloso resistente richiede dei requisiti molto particolari.

Aspetto: un autentico cane da slitta

L’Alaskan Malamute è il più grande e potente dei cani da slitta. Anche il suo aspetto è adattato a questa attività: ha la tipica corporatura compatta dei cani di tipo Spitz, con un torace profondo e spalle potenti. Questo gli permette di trainare più facilmente carichi pesanti.

Le sue orecchie sono piuttosto piccole e di forma triangolare, gli occhi sono a forma di mandorla e generalmente marroni. Il blu non è ammesso. La coda, dall’aspetto di una piuma ondeggiante, è ricca di pelo, eretta o leggermente arrotolata e portata sul dorso lievemente inclinato.

L’Alaskan Malamute ha anche un aspetto maestoso: i maschi raggiungono un’altezza al garrese di circa 63 cm, le femmine di 58 cm. Questo amico di zampa compatto pesa dai 34 ai 38 kg.

Il mantello del Malamute

Il suo folto mantello lo protegge dal freddo. È costituito da un sottopelo oleoso e da un pelo di copertura fitto, leggermente più lungo nella zona delle spalle e del collo.

La gamma di colori del mantello va di solito dal grigio chiaro al nero e dallo zibellino al rosso con marcature bianche. La testa dell’Alaskan Malamute è solitamente ornata da una maschera sul muso o da marcature simili ad una cuffia. Idealmente, le marcature dovrebbero essere simmetriche secondo lo standard. Sono ammessi anche esemplari completamente bianchi.

Il carattere dell’Alaskan Malamute

Questo cane da slitta dell’estremo nord non colpisce solo per la sua imponente statura, ma anche per la sua personalità molto particolare. Il fatto che tradizionalmente sia stato allevato per trainare le slitte si riflette anche nel suo carattere.

Il Malamute è molto indipendente ed estremamente laborioso e diligente. Ha bisogno ed esige attività quotidiana ed è dotato di una forte volontà. Se non viene adeguatamente addestrato, questo bellissimo amico di zampa stabilisce autonomamente i propri piani.

Ciononostante, generalmente è un cane molto amichevole che non si lascia sopraffare con facilità. Se ha fiducia nel suo umano, lo segue volentieri. Anche gli estranei vengono solitamente accolti con molta calma e con una certa indifferenza. Di solito mostra lo stesso atteggiamento nei confronti dei suoi simili. Tuttavia, è meglio non provocarlo. Questo cagnolone forte e orgoglioso non andrebbe mai sottovalutato.

alaskan malamute in giardino © deviddo / stock.adobe.com
L’Alaskan Malamute ha bisogno di un addestramento coerente fin da cucciolo perché tende ad avere un comportamento dominante.

L’importanza dell’addestramento dell’Alaskan Malamute

Questo fedele amico ha bisogno fin dall’inizio di regole chiare e affidabili affinché non metta in discussione la gerarchia. Con un cagnolone di queste dimensioni, infatti, questo potrebbe avere delle conseguenze molto spiacevoli. Per addestrarlo, quindi, occorrono esperienza e pazienza.

Dovrai dimostrare con sicurezza al tuo amico di zampa che sei tu il legittimo “capo branco”. Altrimenti cercherà di prendere il tuo posto. Questo perché questa razza tende ad avere un comportamento dominante. Generalmente, una volta conquistato il suo affetto e il suo riconoscimento, questo fiero cane da slitta collaborerà volentieri con te.

L’ addestramento del cucciolo deve sempre basarsi su un’amorevole coerenza. La severità è fuori luogo con questo peloso sensibile, come con qualsiasi altro cane. Inoltre, ricorda che solo un Alaskan Malamute al quale viene fatto fare molto esercizio fisico può essere ben addestrato. Se si annoia, il cane da slitta cercherà uno sfogo, che nella maggior parte dei casi non sarà di tuo gradimento.

Un’ampia socializzazione del cucciolo dovrebbe iniziare già con l’allevatore. In questo modo, il tuo compagno di zampa si troverà bene con altri suoi simili durante le uscite quotidiane. Toccherà poi a te occuparti della sua educazione partecipando alle lezioni per cuccioli e alla scuola per cani.

Allevamento

Questo possente cane nordico è molto esigente e non è adatto ai principianti. La sua potenziale persona di riferimento deve avere molta esperienza per poter andare d’accordo con questo cane dal carattere forte.

Deve anche essere in grado di insegnargli l’obbedienza di base con serenità. Ciò è essenziale a causa della sua grande forza. Tieni conto anche di questo aspetto se desideri accogliere un cane di questa razza in casa tua. La forza del cane da slitta viene spesso sottovalutata.

L’Alaskan Malamute non è un cane adatto alla vita in città

Lo stesso vale per il grande bisogno di esercizio di questo cagnolone atletico e resistente. Due brevi passeggiate al giorno non sono sufficienti per l’Alaskan Malamute. Questa razza canina proveniente dagli spazi infiniti dell’Alaska non può assolutamente vivere in un appartamento di città.

Il Malamute ha bisogno di spazio e natura. Se vive in branco insieme ad altri Malamute, può essere tenuto all’aperto in un’area recintata con un riparo. È possibile anche tenerlo come cane da famiglia. In entrambi i casi, tuttavia, ha bisogno di molto contatto umano.

Va da sé che questo cane non è adatto alle zone climatiche calde, dove soffrirebbe molto. Dovrai tenerlo presente anche quando programmi una vacanza in paesi caldi. In caso di dubbio, è meglio lasciare il tuo Alaskan Malamute a casa, accudito da un professionista.

Tieni conto anche dei costi

Prima di adottare un peloso di questa razza, valuta nel modo più realistico possibile i costi, sia in termini di tempo che economici. Un Alaskan Malamute, infatti, occuperà molto del tuo tempo quotidiano per le uscite nella natura. Anche le coccole e la toelettatura non vanno trascurate.

Oltre al costo per l’adozione di un cane proveniente da un allevatore affidabile, dovrai considerare le spese per l’attrezzatura di base. Inoltre, se praticherai degli sport da traino con il tuo peloso, dovrai sostenere i costi per una slitta e altri accessori.

Altre spese a lungo termine includono il costo per del cibo per cani di qualità, le visite veterinarie, compresi i vaccini per cani e la sverminazione, e l’eventuale assicurazione per cani. Questa può essere stipulata sia per la responsabilità civile, che per le spese sanitarie.

Sport e attività

L’Alaskan Malamute dovrebbe avere la possibilità di esercitarsi regolarmente trainando una slitta o, in alternativa, un carrello. Questo campione di resistenza nordico non è tanto veloce quanto forte. Questo aspetto può essere allenato in modo specifico.

Nelle zone con poca neve, ad esempio, il weight pulling sta diventando uno sport sempre più popolare tra gli appassionati di Alaskan Malamute. Consiste nel far trainare al tuo amico di zampa un carrello carico di pesi che vengono adattati al suo peso corporeo e aumentati in base alla sua forza.

Come tutti gli sport per cani impegnativi, il weight pulling dovrebbe essere praticato solo con cani da slitta adulti di almeno 15 mesi. Sebben il Malamute abbia bisogno di molto esercizio, non dovrebbe mai essere sovraccaricato. Solo così potrai mantenerlo motivato e in salute.

Per via della sua tendenza ad essere dominante, questa razza non è adatta all’addestramento come cane guida. Inoltre, spesso non può essere portato in giro senza guinzaglio perché il suo istinto predatorio è semplicemente troppo forte. Tuttavia, l’Alaskan Malamute ama fare lunghe passeggiate.

Toelettatura

Prendersi cura del mantello di questa razza è semplice, ma l’Alaskan Malamute perde molto pelo. Ti consigliamo, quindi, di spazzolarlo regolarmente con una spazzola o pettine per cani. Questo aiuterà ad eliminare i peli morti. Soprattutto in primavera e in autunno, durante la stagione della muta del pelo, questo cane da slitta perde sottopelo a ciuffi.

Quando il suo mantello si sporca, di solito è sufficiente spazzolarlo quando è asciutto. Se il tuo peloso ha proprio bisogno di un bagno, utilizza uno shampoo delicato per cani.

Controlla orecchie, unghie e denti

Dai regolarmente un’occhiata all’interno delle orecchie per verificare se ci sia della sporcizia. Se necessario, pulisci le orecchie del tuo cane con un detergente auricolare per cani. Controlla anche la lunghezza delle unghie e, se sono eccessivamente lunghe, accorciale con un tronchesino o con delle speciali  forbicine per unghie.

Molte persone utilizzano uno speciale spazzolino da denti per cani e un dentifricio per cani per pulire i denti del loro amico di zampa. Se anche tu preferisci questa opzione, dovresti abituare il tuo fedele amico a questo rituale quotidiano di pulizia da quando è ancora un cucciolo. L’igiene dentale del cane è anche il metodo più efficace per prevenire il tartaro e le malattie ad esso associate.

Salute

Il presupposto migliore per un Alaskan Malamute assolutamente sano è la provenienza da un allevamento serio. Un allevatore affidabile sarà anche in grado di fornirti i risultati dei test sulla salute dei genitori.

Uno degli esami più importanti è quello della displasia dell’anca, che può verificarsi più frequentemente nei cani di questa taglia. Anche tu puoi contribuire alla salute delle articolazioni del tuo peloso facendogli fare esercizio fisico ed alimentandolo in modo idoneo alla specie.

La razza può anche essere soggetta a nanismo e a dermatosi zinco-responsiva. Quest’ultima è una malattia della pelle causata da un ridotto assorbimento di zinco nell’intestino. Si manifesta, tra l’altro, con arrossamenti, forfora e perdita di pelo. Il trattamento consiste solitamente nella somministrazione di sali di zinco, talvolta in combinazione con una dieta povera di calcio.

A causa della sua costituzione e del suo mantello caldo, perfettamente adattato alle condizioni fredde della sua terra d’origine, l’Alaskan Malamute non tollera il caldo. È quindi opportuno evitare di fargli fare attività fisica faticosa quando la temperatura supera i 15 gradi e assicurarsi che il tuo cagnolone nordico abbia a disposizione un posticino fresco in estate. In buone condizioni di salute, questo peloso può raggiungere un’età di circa 12 anni.

Alimentazione

Naturalmente, anche l’Alaskan Malamute desidera un’alimentazione idonea alla specie, che consiste in alimenti ad alto contenuto proteico. In che forma somministrarla dipende principalmente dai gusti del tuo amico di zampa e dalle tue preferenze personali.

Nel shop online di zooplus trovi un’ampia scelta di alimenti di alta qualità, sia sotto forma di cibo umido per cani, che di crocchette per cani. Per saperne di più sulle diverse opzioni, consulta la sezione Alimentazione del cane del Magazine di zooplus.

Frequenza e quantità dei pasti

Come tutti i cani di grossa taglia, l’Alaskan Malamute ha bisogno di una pausa digestiva dopo aver mangiato, altrimenti c’è il rischio di una torsione dello stomaco potenzialmente letale. Pertanto, dagli da mangiare solo dopo le sessioni di esercizio fisico e lascialo riposare dopo ogni pasto.

Per un Alaskan Malamute adulto sono sufficienti due pasti al giorno. I cani in fase di crescita, invece, dovrebbero essere nutriti fino a quattro volte al giorno. Assicurati di adattare la quantità di cibo all’effettivo fabbisogno energetico e tieni d’occhio il girovita del tuo fedele amico. Il sovrappeso, infatti, ha effetti molto negativi sulla sua salute.

Quando desideri premiare il tuo Malamute con un bocconcino, è meglio dargli dei sani snack senza zucchero per cani. Le strisce di carne da masticare e gli ossi da masticare soddisfano questo suo bisogno naturale. Inoltre, assicurati che tuo amico di zampa abbia sempre a disposizione acqua a sufficienza. Ricordati sempre di portarla con te durante le gite più lunghe, utilizzando una borraccia da viaggio.

Storia

Il nome “Alaskan Malamute” indica l’origine nordica di questo cane: è stato chiamato così in onore dei suoi allevatori originari, gli Inuit Mahlemut. Questo popolo eschimese nomade dell’Alaska nord-occidentale aveva bisogno di un cane da slitta forte, robusto e affidabile. Così sviluppò l’Alaskan Malamute attraverso una selezione mirata alle prestazioni.

I suoi progenitori sono i cani nordici di tipo Spitz. Le sue origini, dunque, sono simili a quelle di altre razze di cani da slitta, che ha in comune con altre razze di cani da slitta: tra questi, il più veloce e leggero Siberian Husky, nonché il Samoiedo e del Groenlandese, meno comuni al di fuori della loro patria. Questi cani fornivano un aiuto prezioso ai cacciatori e ai pescatori della loro terra d’origine non solo come cani da traino, ma anche come cani da caccia e talvolta come cani da guardia.

L’allevamento mirato nel XX secolo

Sebbene l’Alaskan Malamute esista da secoli e sia una delle razze canine originarie, l’allevamento selettivo ebbe inizio solo nel 1926. Nel 1935 venne formulato ufficialmente lo standard di allevamento e la razza fu riconosciuta dall’American Kennel Club (AKC). Questo segnò anche la nascita dell’Alaskan Malamute Club of America (AMCA).

La razza divenne famosa anche perché alcuni Malamute accompagnarono le spedizioni polari. Oggi, questo possente amico di zampa viene impiegato anche nelle gare di cani da slitta. In questo tipo di competizioni, più che per la velocità si distingue per la sua incredibile resistenza. Questo cagnolone nordico è raffigurato anche nello stemma del territorio canadese dello Yukon, che confina con l’Alaska. Lì, a sua volta, è la “razza canina ufficiale dello Stato“.

Dove posso trovare un Alaskan Malamute?

Insieme al Siberian Husky, l’Alaskan Malamute è uno dei cani da slitta più utilizzati, ma meno facile da adottare del suo parente più piccolo. Ciononostante, nella maggior parte dei Paesi, Italia inclusa, è possibile trovare in tempi piuttosto brevi un allevatore affidabile che sia in attesa di una cucciolata o che lo sarà nel prossimo futuro.

cuccioli alaskan malamute © liliya kulianionak / stock.adobe.com
Adotta gli Alaskan Malamute solo da allevatori affidabili.

Visita l’allevatore a casa sua e informati sui suoi obiettivi di allevamento e sulle cure mediche. L’allevatore dovrebbe sempre essere membro di un club affiliato alla FCI. Inoltre, al momento della consegna tutti i suoi cuccioli devono essere forniti di pedigree. Solo così potrai essere certo di adottare un Alaskan Malamute di razza pura, i cui genitori sono stati selezionati per la riproduzione in base al tipo, al carattere e alle condizioni di salute.

Non adottare mai cuccioli di dubbia provenienza, nemmeno per pietà. Facendolo, contribuiresti ad alimentare il mercato illegale di cuccioli.

Perché non adottare un meticcio da un rifugio?

Se cerchi un Alaskan Malamute adulto, puoi dare un’occhiata ai cani nordici presenti nel canile più vicino o nei rifugi della protezione animale. Magari sarà un meticcio a conquistare il tuo cuore. Scegli un cane che si adatti alla tua situazione e alla tua esperienza cinofila.

Se necessario, contatta i club di cani nordici che possono aiutarti a trovare un Alaskan Malamute. La cosa migliore è fissare un appuntamento, in modo che tu e il tuo aspirante amico di zampa possiate incontrarvi in tutta tranquillità e approfondire la conoscenza reciproca. Così potrai capire se siete davvero una squadra perfetta.

Ti auguriamo tanto divertimento con questo cagnolone dal carattere forte!

Scheda dell’Alaskan Malamute

In breve: La razza di cani da slitta più grande e resistente, originaria dell’Alaska nord-occidentale. Il nome si ispira agli Inuit Mahlemut, la popolazione eschimese che per prima lo ha allevato. Utilizzato in molte spedizioni polari, ha bisogno di fare regolarmente molto esercizio fisico all’aperto e dovrebbe essere allevato solo da persone con esperienza. Non può vivere in un appartamento di città o in regioni calde
Carattere: indipendente, laborioso, diligente, dotato di una forte volontà, amichevole
Altezza al garrese: fino a 63 cm (maschi), fino a 58 cm (femmine)
Peso: 34 – 38 kg
Pelo: folto, con pelo di copertura fitto e ruvido e sottopelo denso e oleoso
Colore del mantello: dal grigio chiaro al nero e dallo zibellino al rosso con marcature bianche. Spesso ha una maschera bianca sul muso o una sulla testa simile ad una cuffia. Ammesso anche il bianco puro
Colore degli occhi: generalmente marrone
Cura del pelo: poco impegnativa, ma perde molto pelo
Adatto ai principianti: no
Tendenza ad abbaiare: elevata
Adatto come cane da appartamento: no
Va d’accordo con i bambini: generalmente sì
Va d’accordo con i gatti: generalmente no
Aspettativa di vita: 12 anni
Possibili malattie: displasia dell’anca, nanismo e a dermatosi zinco-responsiva
Prezzo: 900 – 1.300 euro
Classificazione FCI: Gruppo 5 “Cani di tipo Spitz e di tipo primitivo”
Bisogno di movimento: elevato
Difficoltà di addestramento: elevata
Paese di origine: Alaska (USA)

Proposte d’acquisto dalla redazione di zooplus

I prodotti selezionati nel box sono proposte effettuate dalla redazione, alimenti e accessori che puoi trovare nel negozio online per animali di zooplus e non costituiscono advertising da parte dei brand citati.

Articoli simili
I nostri articoli più utili
16 min

Lagotto Romagnolo: scopriamo la razza

In origine il Lagotto romagnolo era conosciuto come un cane d'acqua, ma oggi è diventato uno dei più noti cani da tartufo. A prescindere da questa sua caratteristica, è una razza canina sportiva e amichevole, che sempre più padroni scelgono di allevare come cane da compagnia.

16 min

Barboncino media mole: oltre le apparenze

Non più di 10 kg di peso, distribuiti su un'altezza al garrese che raggiunge al massimo i 45 cm: per moltissime persone il Barbone media mole ha proprio la conformazione fisica ideale, e d’altra parte sa diventare il più fedele e affettuoso dei compagni di zampa.