Salute e cura del gatto

Salute e cura del gatto

Il calore nei gatti

Il ciclo riproduttivo dei gatti è diverso da quello dell’essere umano. Per questo molte fasi della vita dei nostri felini sono alquanto incomprensibili per noi, che durante questi periodi non sappiamo come aiutarli e come comportarci con loro. Tra queste fasi c’è quella in cui la femmina è pronta per il concepimento, il cosiddetto calore.

Infezioni alle vie urinarie nel gatto

Per quanto i gatti domestici assomiglino ai loro antenati selvatici, la convivenza con l’essere umano ha cambiato le loro condizioni di vita. Sedentarietà, un'alimentazione a base di cibi pronti e una selezione mirata nell'allevamento felino ha portato il gatto domestico a soffrire di malattie sconosciute tra gli animali selvatici. Tra queste ricordiamo le infezioni alle vie urinarie nel gatto.

Sverminare il gatto

I vermi possono colpire i gattini piccoli relativamente spesso, e se non eliminati possono portare all'insorgere di gravi malattie. Per fortuna questi parassiti del gatto possono essere debellati in modo semplice una volta individuato il problema. La nostra “tigre da accarezzare”, come la definiva con affetto Victor Hugo, va sverminata per la prima volta dopo tre settimane dalla nascita del gatto, per poi ripetere il trattamento ogni tre o quattro settimane. Si tratta tuttavia di linee guida generali. Soltanto un veterinario può stabilire il ciclo di sverminazione del tuo gatto. I medicinali vermifughi vengono spesso somministrati anche nei rifugi per animali, dal momento che alcuni gattini vi giungono in condizioni molto gravi.

La toxoplasmosi nel gatto

Quando la famiglia sta per allargarsi con l’arrivo di un bambino, molti padroni si chiedono: gatti e bambini possono convivere? C’è una cosa in particolare che preoccupa i futuri genitori: la possibilità di contrarre la toxoplasmosi, una malattia causata da un parassita.

Devo lavare il mio gatto?

La maggior parte dei cani viene abitualmente lavata o portata a fare la toelettatura. Per i gatti questo è necessario? Oppure è meglio evitare di far loro il bagnetto?

I problemi dell’apparato respiratorio nei gatti

Il tuo gatto tossisce o starnutisce? Gli cola il naso o russa forte? I problemi dell'apparato respiratorio nei gatti sono molto comuni: i sintomi sono simili a quelli dell'uomo, ma le cause possono essere molteplici.

I problemi articolari nel gatto

Per un piccolo cacciatore come il gatto, la salute di ossa e articolazioni è fondamentale, ma non va data per scontata. Non sono solo l’età e gli infortuni infatti a pregiudicare la salute delle ossa del gatto, anche le carenze alimentari o alcune malattie provocano infiammazioni che possono danneggiare il gatto a lungo termine.

Il raffreddore nei gatti

Il tempo freddo e umido, il fango e le frequenti variazioni di temperatura tipici del periodo autunnale e invernale mettono a dura prova il sistema immunitario di persone e animali. Per questo chi vive con un gatto ha probabilmente già fatto esperienza con il raffreddore del suo felino domestico.  

I parassiti nel gatto: zecche e pulci

Le zecche e le pulci sono piccoli insetti fastidiosi che si nutrono del sangue dei gatti e possono anche causare malattie gravi. Nel seguente articolo scoprirai tutto quello che c’è da sapere su zecche e pulci nei gatti.

La castrazione del gatto

I padroni sono spesso dubbiosi quando si tratta di profilassi e castrazione per il proprio gatto. Una castrazione precoce sembra essere essenziale però quando si tratta di gatti senza un padrone o di gattili strapieni. Faccio qualcosa di sbagliato al mio gatto quando gli impedisco di avere una prole? Quand’è il periodo idoneo per la castrazione? Come si differenzia una sterilizzazione da una castrazione? E quand’è il periodo giusto per l’intervento?

La nascita di un gatto

La nascita di una cucciolata è un’esperienza speciale che un amante dei gatti non perderebbe per nulla al mondo. Eppure l’uomo ha poco a che fare con la nascita di un gattino. Le mamme gatte invece mettono al mondo i piccoli come se non avessero mai fatto altro nella vita! L’unica cosa che si può fare è sedersi lì e stare accanto alla futura mamma gatta. L’intervento del veterinario è sempre consigliato, ma davvero necessario solo in caso di complicanze.

L’udito formidabile del gatto

L’udito e la localizzazione dei suoni nel gatto sono decisamente migliori che nell’uomo. La soglia superiore di udibilità per gli animali adulti è di ca. 50.000 Hz e i gatti giovani sono addirittura in grado di sentire suoni con una frequenza di 100.000 Hz, mentre noi umani al massimo riusciamo a percepire suoni con una frequenza di 20.000 Hz. Nei soggetti anziani questo dato tende a diminuire rapidamente, il che risulta evidente quando gli anziani non riescono più a sentire i fischietti ad ultrasuoni oppure i suoni emessi dai pipistrelli. Anche i cani, con un limite del campo uditivo pari a 40.000 Htz, sono inferiori ai gatti.

La prima visita dal veterinario

Normalmente nelle prime sei settimane di vita il gattino è accudito esclusivamente dalla mamma, che lo protegge dalle infezioni trasmettendogli col suo latte gli anticorpi necessari. 

Tuttavia, se il cucciolo dovesse comunque ammalarsi, è necessario portarlo con urgenza dal veterinario, perché proprio i gatti in tenera età sono più vulnerabili, e le funzioni vitali calano rapidamente in caso di malattia.