La socializzazione del cucciolo

La socializzazione del cucciolo

La socializzazione del cucciolo

Un mix di fermezza e gratificazione

Il cane è per natura un animale sociale che vive in branco. In altre parole, è molto importante che il cucciolo riconosca fin da subito un costrutto sociale nella famiglia e regole chiare cui attenersi. Nell'impartire i comandi non è tanto importante il volume, quanto il tono della voce. I comandi vocali dovrebbero essere brevi e concisi e sempre accompagnati da chiari segnali gestuali, ed è consigliabile utilizzare sempre la stessa combinazione di parole e gesti. Come neoproprietario di un cane potrai in questo modo imporre la tua autorità, anche quando resistere agli occhi dolci di un cucciolo diventa particolarmente difficile!

Gettare le basi per l'educazione del cucciolo

Fin dal primo giorno, comincia a esercitare con il tuo cucciolo i comandi di base, come "Seduto", "Vieni", "Lascia" e "No", senza però esigere troppo dal tuo cane. Tre sessioni al giorno da cinque minuti ciascuna, concluse con tante coccole e giochi, sono più che sufficienti. Nonostante la brevità delle sessioni, è importante che gli esercizi non vengano mai interrotti senza essere stati portati a termine con successo. Dovrai lodare e premiare il tuo cucciolo ogni volta che un esercizio verrà eseguito correttamente. Qui di seguito ti descriviamo le singole fasi di sviluppo che il cucciolo attraversa durante la sua crescita.

La socializzazione del cucciolo

10ª-12ª settimana: fase della socializzazione del cucciolo

Fino a questo momento ai cuccioli è stato concesso tutto, ma ora è arrivata la fase in cui anche loro vengono rimproverati da parte degli animali adulti. È in questa fase infatti che i cani più anziani affermano la loro supremazia sui cuccioli e gli mostrano che esistono dei limiti da rispettare. Non tutto ciò che circonda un cucciolo deve essere automaticamente mordicchiato. Durante questa fase dedica non più di un quarto d’ora all’educazione del tuo cane e premialo ogni qualvolta il suo comportamento è corretto.

13ª-16ª settimana: fase della classificazione di superiorità

Se il cucciolo vivesse ancora in un branco, in questa fase si stabilirebbe fra i membri un ordine gerarchico. La dominanza tuttavia non viene ottenuta con la forza. Facendo parte di un branco "umano", il cucciolo cercherà di imporsi sfidando la tua autorità, per capire qual è il suo posto nella gerarchia della famiglia umana. In questa fase, proprio come un bambino di pochi anni, cercherà di oltrepassare i limiti. Dovrai sempre tener presente che tu sei il capobranco. Non puoi quindi chiudere un occhio se il tuo cane non ti lascia più sedere sul divano. Passa sempre per primo attraverso le porte e ogni tanto togli al tuo cucciolo la ciotola, tienila per qualche istante in mano facendo finta di esaminarne il contenuto e ridagliela. È fondamentale dar prova di fermezza e non consentire all’animale di superare certi limiti. Così facendo, il tuo cucciolo imparerà a riconoscerti come capobranco e ti seguirà con gioia dappertutto.

17ª-24ª settimana: fase del "volo"

In questo periodo il cane inizia a comprendere l’ambiente che lo circonda e ne memorizza le dinamiche. È il momento di approfondire quanto è stato già appreso. Inoltre, se è vero che il cucciolo dovrebbe fin da subito incontrare altri cani e socializzare il più possibile, in questa fase è molto importante farlo interagire con i suoi simili, affinché impari a sviluppare le competenze sociali tipiche del mondo canino. A questo scopo, sono molte le scuole per cuccioli e i gruppi cinofili che offrono le cosiddette puppy class, o classi di socializzazione e gioco fra cuccioli, il cui obiettivo è quello di modellare e rafforzare la socializzazione del cucciolo. Inoltre, frequentando una puppy class avrai la possibilità di ricevere da personale qualificato consigli e risposte a tutte le tue domande sulla crescita e l’educazione del cane. Le puppy class non hanno costi elevati e rappresentano un'ottima occasione per offrire al cucciolo momenti di aggregazione con i suoi simili. Tra il quinto e il sesto mese di vita, il cane diventa più indipendente e ha bisogno di essere guidato con fermezza nella fase della pubertà.

La socializzazione del cucciolo

6º-12º mese: fase della pubertà

In questa fase di vita il cane si comporta come un adolescente e assume atteggiamenti oppositori. Il tuo cucciolo si dimostrerà inquieto e disubbidiente e cercherà sempre di mettere in discussione il tuo ruolo di capobranco. Non permettere che ora ringhi per difendere la sua ciotola o per intimidirti poiché vuole ottenere qualche boccone da tavola. Fagli capire con assoluta fermezza che le regole stabilite in precedenza sono ancora valide. Metti subito un freno a questi comportamenti dominanti del cane. Orientativamente a partire dal settimo mese di vita, nella femmina si manifesta il primo calore del cane, mentre il maschio inizia a marcare il territorio alzando la zampa e urinando a ogni angolo. Ormai il tuo cucciolo sta lentamente diventando adulto.

La socializzazione del cucciolo: educarlo con il supporto di esperti del settore

Qualora dovessi incontrare problemi con la socializzazione del cucciolo o preferissi dedicarti al cane in un percorso di gruppo, ti consigliamo di frequentare un cosiddetto corso di educazione di base. Questi corsi vengono ormai offerti da quasi tutti i gruppi cinofili e le associazioni delle principali razze canine e sono rivolti a tutti i cani, di razza e meticci. Prova a chiedere informazioni all’associazione cinofila a te più vicina. Anche molti canili offrono dei corsi nei quali verrà insegnato al tuo cane a diventare un compagno educato e affidabile.

Scopri il nostro assortimento di alimenti e accessori per cuccioli!

I nostri articoli più utili

Insegnare al cucciolo a stare da solo in casa

I cani sono animali dall'indole socievole che provano quindi piacere a stare in compagnia del proprio padrone. Tuttavia, dovrai insegnare al cucciolo a stare da solo in casa: farlo sin dalla giovane età è utile, dato che i cani adulti che mai sono rimasti soli fanno fatica ad abituarsi a questa novità.

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?

Il mio cucciolo morde – che fare?

Cosa posso fare se il mio cucciolo morde continuamente? Va detto che già intorno alle sei settimane di vita anche il cucciolo più carino dispone di 28 denti che può usare efficacemente. Per fortuna con queste sue piccole armi affilate può solo pungere e non provocare ferite. Tuttavia ogni proprietario di cani dovrebbe dedicare molte energie ad insegnare al proprio cucciolo a desistere dal mordere, nonostante si tratti di un istinto. Cosa si può fare, dunque, per impedire al cucciolo di mordere? La maggior parte dei cani quando viene adottata ha già fatto esperienze fondamentali con i fratelli.  Di tanto in tanto si sente dire che l'inibizione del morso è innata e che non è necessario fare alcunché. Tuttavia si tratta di un errore che può avere gravi conseguenze, perché questa capacità del cane è di grande importanza ai fini di una convivenza tranquilla con l’essere umano: aver insegnato al proprio cane a desistere dal mordere previene lesioni pericolose nel caso in cui si verifichi una situazione che dal punto di vista animale possa essere percepita come eccezionale e quindi in qualche modo “a rischio morso”.