Australian Kelpie This article is verified by a vet

Australian Kelpie

Il Cane da Pastore Australiano veniva allevato per condurre le greggi.

“Sportivo” e “intelligente” sono solo alcuni degli aggettivi con cui è possibile descrivere il Kelpie. Leggendo questo articolo scoprirai tutte le altre sue caratteristiche e capirai se è il cane che fa per te.

Aspetto: agile ed elegante

In Italia, secondo la classificazione dell’ENCI, la denominazione ufficiale di questa razza canina è Cane da Pastore Australiano Kelpie, ma anche da noi viene comunemente utilizzata la denominazione originale o, abbreviandola, semplicemente Kelpie.

Questo cagnolone di taglia media ha un’altezza al garrese compresa tra 43 e 51 cm e un peso di circa 20 kg. Non solo è “astuto come una volpe“, ma anche la forma della sua testa e le sue orecchie erette ricordano quelle di una volpe.

Ha gli occhi a mandorla e il muso ben definito. La coda a spazzola pende con una leggera curva quando il Kelpie è a riposo e si solleva quando è in movimento.

Il pelo corto, con un sottopelo corto e denso, protegge l’Australian Kelpie dal freddo e dal caldo estremi e, grazie al pelo esterno piuttosto duro e appiattito, è anche perfettamente impermeabile.

Quali sono i colori del Kelpie australiano?

Il Kelpie può avere diverse colorazioni del mantello. Sebbene la maggior parte degli esemplari di questa razza canina venga oggi allevata prevalentemente a tinta unita, lo spettro di colori del suo mantello è molto ampio:

  • nero
  • nero e fuoco
  • blu cenere
  • rosso
  • rosso e fuoco
  • cioccolato
  • fulvo
australian kelpie nero focato
Il colore del mantello di questo cane da pastore australiano Kelpie è chiamato “nero e fuoco” (black and tan).

Carattere: qual è la natura dell’Australian Kelpie?

Per molto tempo, l’allevamento di questa razza canina ha avuto come obiettivo principale il lavoro con le greggi. Sebbene oggi non venga più impiegato prevalentemente a questo scopo, il Kelpie ha mantenuto le qualità tipiche del cane da pastore, come il desiderio di muoversi, la resistenza e la volenterosità.

Questo peloso è molto zelante, vivace ed agile. Se riceve un addestramento coerente, può essere anche essere dolce, calmo e obbediente.

In questo caso, con un carattere equilibrato, è adatto anche come cane da famiglia. Gli piacciono i bambini e con la propria famiglia umana è molto leale e affettuoso. Verso gli estranei, invece, mostra una certa diffidenza. Nonostante il carattere vigile e impavido, non è considerato un cane da guardia.

Il Kelpie è piuttosto affabile e socievole nei confronti degli altri cani. Dopo il necessario periodo di ambientamento, la convivenza con gli altri cani è generalmente molto pacifica.

L’addestramento di un Australian Kelpie richiede innanzitutto molto tempo. I cani appartenenti a questa razza, infatti, hanno un forte bisogno di attività e di esercizio. Il Kelpie è un vero e proprio concentrato di energia, ama fare lunghe passeggiate e ha bisogno di fare molta attività fisica. Un peloso così attivo e vivace non può sentirsi a proprio agio in un piccolo appartamento di città.

Tuttavia, il solo esercizio fisico non è sufficiente per questo cagnolone intelligente e laborioso. Ha bisogno di essere stimolato non solo fisicamente, ma anche mentalmente.

Per via del suo carattere molto indipendente, il Kelpie può anche mettere in discussione i tuoi comandi. Se gli vengono assegnati degli esercizi che ritiene stupidi, unilaterali e ripetitivi sceglierà autonomamente un altro compito che ritiene più appropriato.

Un consiglio: oltre a dargli l’opportunità di praticare sport per cani, metti a disposizione del tuo Kelpie anche alcuni giochi per cani, privilegiando i giochi di attivazione mentale.

cane da pastore australiano kelpie con gregge pecore
L’Australian Kelpie è un cane da pastore intelligente. Se non viene impiegato in questa attività, ha bisogno di molto esercizio fisico.

Per via della sua natura, il Cane da Pastore Australiano Kelpie ha bisogno di qualcosa di più di un giardino e di qualche passeggiata all’aperto. Oltre alle consuete passeggiate nel vicinato, dovresti praticare qualche sport cinofilo insieme al tuo amico di zampa.

Hai a disposizione un’ampia scelta: dall’agility, all’obedience al flyball ed altri ancora. Scopri quale di questi sport entusiasma di più sia te che il tuo Fido. Inoltre, il Kelpie può essere perfettamente impiegato come cane da salvataggio, cane antidroga ed antiesplosivo o come cane da assistenza.

L’Australian Kelpie non ha particolari esigenze nutrizionali. Ogni esemplare ha esigenze diverse a seconda dell’età, del peso e delle condizioni di salute.

Pertanto, la quantità e il tipo di alimenti non possono essere prescritti in modo generale, ma vanno adattati individualmente. L’aspetto più importante è la qualità dei nutrienti contenuti negli alimenti.

Se desideri sapere se sia meglio somministrare al tuo Fido crocchette per cane, alimenti umidi in scatoletta o passare a un metodo di alimentazione completamente diverso, ti consigliamo di consultare l’allevatore o il tuo veterinario.

Una cosa però è certa: il tuo peloso deve avere sempre a disposizione abbondante acqua fresca.

L’Australian Kelpie è complessivamente una razza dalla salute robusta. Per mantenerla tale, è molto importante che gli allevatori sottopongano i loro cani ad esami preventivi. In particolare, è necessario che il veterinario escluda la presenza di malattie ereditarie come la displasia dell’anca (HD) e la displasia del gomito (ED).

Il veterinario esamina anche gli occhi e, su richiesta, verifica la presenza della cosiddetta mutazione del gene MDR1. I cani che ne sono affetti reagiscono in modo più marcato a determinati farmaci, nel peggiore dei casi in modo fatale.

Solitamente la toelettatura del Kelpie richiede poche attenzioni. Grazie al suo pelo corto, spesso è sufficiente spazzolarlo regolarmente per rimuovere lo sporco ostinato e la polvere dal suo mantello.

Solo in casi eccezionali sarà necessario fare il bagno al tuo cagnolone, preferibilmente con uno shampoo specifico per cani. Si tratta di un accorgimento importante per evitare di irritare la pelle sensibile del tuo amico di zampa.

Mentre il suo parente stretto, il Working Kelpie, viene utilizzato esclusivamente per guidare e radunare le greggi, per l’allevamento dell’Australian Kelpie oggi prevalgono altri standard. Per parecchio tempo, il colore, l’aspetto e il successo nelle mostre canine sono stati così importanti per molti allevatori che ancora oggi l’Australian Kelpie è considerato uno “Show Kelpie” (Kelpie da esposizione”).

Ci si è spesso dimenticati che l’Australian Kelpie è ancora fondamentalmente un cane da lavoro. Fortunatamente, però, in molti Paesi qualità come lo spirito sportivo, la salute e la dedizione al lavoro stanno riconquistando importanza.

Così, sempre più spesso si incontrano esemplari di questa razza in occasione di eventi sportivi cinofili. Anche i tratti caratteriali, per gli allevatori, sono molto importanti. Per questa ragione, gli esemplari troppo aggressivi o estremamente timorosi vengono esclusi dalla riproduzione.

Origini: la storia dell’Australian Kelpie

Sebbene i suoi progenitori fossero i Cani da Pastore Scozzesi, si ritiene che le origini dell’Australian Kelpie siano da ricercare in Australia. In seguito ad alcuni incroci, nel XIX secolo nacque una femmina col mantello di colore nero e fuoco (black and tan). Le venne dato il nomeKelpie”, che in gaelico significa “spirito acquatico“.

Nel 1872 Kelpie vinse il primo Australian Sheep Dog Trial, una competizione australiana per cani da pastore. Ciò fece aumentare enormemente la richiesta di questo tipo di cani, tanto da portare alla creazione di una nuova razza canina.

Il primo standard di razza dell’Australian Kelpie, denominato proprio come quella cagnolina, fu pubblicato nel 1902. Solo diversi decenni dopo, nel 1989, la Fédération Cynologique Internationale (FCI) ha finalmente riconosciuto l’Australian Kelpie come razza a sé stante.

Quanto costa adottare un cucciolo di Australian Kelpie?

Un cucciolo appartenente a questa razza e proveniente da un allevatore affidabile ha un prezzo che va dai 1.000 ai 1.500 euro. Tieni presente che questo prezzo include, tra l’altro, il costo delle visite veterinarie sostenuti fino a quel momento.

Considera anche le spese che dovrai sostenere dopo aver adottato il tuo pelosetto, ad esempio l’acquisto di una cuccia per cane e di un guinzaglio per cani, i costi delle visite veterinarie e degli alimenti.

Dove posso trovare un Kelpie?

Per prima cosa, è consigliabile adottare solo da allevatori affidabili ed esperti ed evitare le offerte poco trasparenti dei diversi portali di annunci.

Prima di adottare un cucciolo ci sono diversi aspetti da considerare per essere certi di portare a casa un cagnolino sano. Per avere alcuni consigli utili sa questo riguardo, puoi leggere il nostro articolo “Adottare un cucciolo, come scegliere quello giusto”.

Naturalmente, vale sempre la pena di dare un’occhiata anche nel canile locale o nei rifugi delle tante associazioni che si occupano della protezione dei pet. Anche lì, spesso, si trovano dei pelosetti di razza in attesa di una casa e di tanto affetto.

Conclusioni: l’Australian Kelpie è adatto a me?

Se sei affascinato dal carattere e dalla desiderio di movimento di questo peloso e sei disposto a dedicare molto tempo al suo addestramento e a tenerlo impegnato, potrai contare su un compagno estremamente fedele e affettuoso. Grazie alla sua versatilità e resistenza, l’Australian Kelpie ti regalerà molti anni di felicità.

La scheda dell’Australian Kelpie

In breve: Il Kelpie Australiano è un cane di taglia media, molto attivo e intelligente. Viene comunemente impiegato come cane da pastore per il suo istinto innato a sorvegliare le greggi.
Altezza al garrese: Maschi: 43-51 cm
Peso: Maschi: 16-20 kg
Aspettativa di vita: 12-14 anni
Prezzo: Variabile, da 500 a 1500 euro
Carattere: Attivo, intelligente, leale, protettivo, energico
Pelo: Corto, denso e liscio
Colore del mantello: nero, nero e fuoco, rosso, rosso e fuoco, fulvo, cioccolato e blu cenere
Difficoltà di addestramento: Medio-alta, richiede un allenatore esperto
Cura del pelo: Poche cure, solo una spazzolatura settimanale
Bisogno di movimento: Elevato, almeno 2 ore al giorno
Paese di provenienza: Australia
Adatto per: Lavoro con le greggi, attività all’aperto, sport cinofili
Attaccamento verso il proprietario: Elevata
Bisogno di attenzione: Medio-alta
Capacità di apprendimento: Elevata, facilmente addestrabile
Compatibilità con gli altri animali: Buona, ma può essere dominante con altri cani
Compatibilità con i bambini: Buona, ma può essere troppo energico per i bambini piccoli
Tolleranza al clima: Buona per il caldo, meno al freddo
Calore: Primo calore tra i 12 e i 14 mesi

Proposte d’acquisto dalla redazione di zooplus

I prodotti selezionati nel box sono proposte effettuate dalla redazione, alimenti e accessori che puoi trovare nel negozio online per animali di zooplus e non costituiscono advertising da parte dei brand citati.


Franziska G., Veterinario
Profilbild von Tierärztin Franziska Gütgeman mit Hund

Mi sono laureata in Medicina Veterinaria all’Università Justus-Liebig di Gießen, in Germania, e ho maturato una vasta esperienza in diversi ambiti quali la medicina clinica per piccoli animali, la pratica veterinaria per animali di grossa taglia e per animali esotici, approfondendo le mie conoscenze in fatto di farmacologia, patologia e igiene alimentare. Da allora svolgo attività come autrice non solo di testi di argomento veterinario ma anche in quello che è l’ambito della mia dissertazione scientifica. Il mio obiettivo è quello di riuscire a proteggere meglio gli animali dagli agenti patogeni di tipo batterico. Oltre alle mie conoscenze mediche, mi piace condividere la mia felice esperienza di proprietaria di un cane: in questo modo posso comprendere da vicino e allo stesso tempo fare chiarezza sulle principali problematiche che riguardano la salute degli animali.


I nostri articoli più utili
16 min

Lagotto Romagnolo: scopriamo la razza

In origine il Lagotto romagnolo era conosciuto come un cane d'acqua, ma oggi è diventato uno dei più noti cani da tartufo. A prescindere da questa sua caratteristica, è una razza canina sportiva e amichevole, che sempre più padroni scelgono di allevare come cane da compagnia.
16 min

Barboncino media mole: oltre le apparenze

Tutte e quattro le varianti del Barbone discendono dai cani d'acqua che venivano usati per la caccia sin dal Medioevo. Il suo mantello, più lungo su alcune zone del corpo come fronte, petto e spalle, serviva a proteggerlo durante le battute di caccia. I cacciatori decisero, ad un certo punto, di rasare il resto del mantello per permettergli di nuotare meglio in acqua. Gli antenati del Barbone media mole erano leggermente più pesanti del cane attuale: pesavano tra i 10 e i 20 kg. Non sappiamo molto sull’origine geografica della razza, ma quel che è certo è che nei secoli questi cani vivaci e intelligentissimi hanno affascinato migliaia di persone in tutto il mondo.

Da secoli, un meraviglioso tuttofare

Quando, a partire dal 1600, i cacciatori iniziarono a preferire le razze a pelo corto, il nostro amico Barbone conquistò in particolare una ben determinata categoria di persone: la nobiltà europea. Fa così che sempre più Barboni media mole, con l’aspetto ben curato e vezzoso, diventarono i protagonisti dei salotti di molte nobildonne. Da cane da caccia a cane da compagnia: la capacità di adattarsi di questo cane è dimostrata anche dalla sua storia. Siccome questi cagnolini non sono solo belli ma anche molto intelligenti, in passato non erano pochi i Barboni impiegati nei circhi con ogni genere di spettacoli. Grazie alla dedizione degli allevatori, soprattutto inglesi e francesi, negli anni questa razza canina si è caratterizzata sempre meglio diventando molto popolare. Il riconoscimento da parte della FCI è arrivato solo nel 1936, con l’indicazione della Francia quale Paese d’origine. Il Barbone grande mole e quello nano (Barboncino) sono la varietà più antiche: le altre due sono media mole e toy. Negli anni '60, il Barbone diventò estremamente popolare e diffuso in tutto il mondo: per il riconoscimento della varietà Toy, però, si è dovuto attendere sino agli anni '90. Ad un certo punto, tutto ad un tratto  l'entusiasmo per questa razza finì: il Barbone iniziò ad essere visto come un cane modaiolo ma soffocante. Ovviamente la responsabilità di questa cattiva reputazione dipende dagli umani che se ne occupano, non sempre in maniera adeguata e competente. L'americano John Sutor ha dimostrato anche quanto questa razza sia straordinariamente adattabile. Nel 1976 ha preso parte alla corsa di cani da slitta più dura del mondo (la Iditarod Trail Sled Dog Race) attraverso l'Alaska, con 6 , e fu uno dei pochi a raggiungere la meta. A dimostrazione che non è la razza ad essere antiquata, ma l'opinione (sbagliata) che molti ne hanno.

Un aspetto molto particolare

13 min

Chihuahua: piccoletti alla riscossa

La razza di cani più piccola al mondo è la preferita di molti personaggi famosi e ha una delle aspettative di vita più alta in assoluto. Il Chihuahua è un cane eccezionale da tanti punti di vista: siamo abituati a vederlo spuntare dalle borsette delle celebrities quasi fosse un accessorio, ma questa razza canina di origine messicana è molto di più di un batufolo di pelo da coccolare e tenere in braccio!