Maltipoo

Scritto da Kerstin S.
maltipoo al guinzaglio

Di solito chi ama i cani trova il Maltipoo, con il suo aspetto da orsacchiotto, semplicemente irresistibile.

Ecco un altro mix di Barboncino: come il più famoso Labradoodle, anche il Maltipoo è un “doodle”, vale a dire una razza ibrida o un “designer dog”, solo che qui non è un Labrador ma un Maltese a prestare metà dei suoi geni al Barboncino per dare vita a questo simpatico cagnolino che ricorda un orsacchiotto.

Aspetto: il cagnolino che sembra un orsacchiotto

Iniziamo subito con il precisare che i Maltipoo sono cani ibridi, in quanto derivano dall’incrocio di due razze ben definite, e questo implica che per loro non esista uno standard ENCI a cui fare riferimento. Detto questo, caratteristici del Maltipoo sono le orecchie flosce e gli occhi rotondi, che gli conferiscono il suo tipico aspetto da orsacchiotto di peluche.

Parlando di dimensioni, possiamo senz’altro dire che il Maltipoo è un cane di piccola taglia. A seconda che derivi dall’incrocio con un Barbone nano o con un Barbone toy, può arrivare a pesare tra i 2 e i 10 kg. In media, comunque, un Maltipoo pesa circa 4 kg e ha un’altezza al garrese di circa 28 cm.

Come sappiamo, i Maltesi sono sempre bianchi. Il Maltipoo, invece, a seconda del colore del Barboncino con cui viene incrociato, può avere diversi colori. Esiste bianco, nero, marrone, crema e albicocca, laddove alcuni esemplari possono essere anche di due colori.

Scheda del Maltipoo

In breve: Il Maltipoo è un incrocio tra un Maltese e un Barboncino (Barbone nano). La razza non è ufficialmente riconosciuta, quindi non esiste alcuno standard di razza ENCI.
Altezza al garrese: 28 cm ca.
Peso: 4 kg ca.
Aspettativa di vita: 15 anni
Prezzo: da 1.000 euro
Carattere: giocherellone, curioso, coraggioso, socievole
Pelo: da corto e riccio a medio-lungo e ondulato
Colore del mantello: monocolore o bicolore, sono ammessi tutti i colori
Difficoltà di addestramento: nella media
Cura del pelo: impegnativa
Bisogno di movimento: minimo
Paese di provenienza: USA

Il carattere del Maltipoo: un cagnolino poliedrico e intelligente

Tanto il Maltese quanto il Barbone sono cani intelligenti, leali e in qualche modo riservati rispetto agli estranei. Cosa implica questo per il carattere del Maltipoo?

Un carattere dalle mille sfaccettature

Come tutti i cani che derivano da due diverse razze, i simpatici Maltipoo sono un po’ un pacchetto-sorpresa, a livello di carattere. Nessuno può prevedere quali tratti saranno predominanti. Detto ciò, di solito si tratta di cagnolini aperti e socievoli, che diffondono buon umore in chi sta loro vicino. Molti li descrivono come curiosi, coraggiosi e con un certo gusto per l’avventura.

I Maltipoo sono pelosetti aperti e giocherelloni, che stringono un legame affettivo molto stretto con il loro umano: se dipendesse da loro, ti seguirebbero ovunque. Anche sul divano, inutile negarlo: il Maltipoo adora mettersi comodo e farsi coccolare per ore.

Educare un Maltipoo: cosa c’è da sapere?

Tanto i Barboncini quanto i Maltesi hanno la felice reputazione di essere cani facili da addestrare. Si tratta di pelosetti intelligenti e sensibili, infatti. Ma quando si tratta di educazione canina, comunque, la regola è una e vale per tutte le razze: mai fare eccezioni, quel che si stabilisce va sempre mantenuto.

Quindi, anche se il tuo Maltipoo inizia a fissarti con i suoi occhioni tondi pieni di tenerezza, sii coerente e rispetta le regole che hai stabilito. In questo modo il tuo compagno peloso capirà sin dall’inizio che può fare affidamento su di te, ricavandone una grande sicurezza.

Tieni presente un aspetto che non va sottovalutato: anche i cani di piccola taglia possono diventare molto stancanti, se non hanno imparato le regole di base.

Dal Barboncino, i Maltipoo possono ereditare la tendenza a cacciare e a rincorrere le potenziali “prede”. Da questo punto di vista possono risultarti utili tutti i suggerimenti per limitare l’istinto predatorio di questi cagnolini.

Se abitui il tuo Maltipoo ad essere a spazzolato ovunque sin da cucciolo, ti risulterà più facile prenderti cura del suo mantello anche quando sarà un cane adulto.

Il Maltipoo abbaia molto?

Il Maltipoo segnala la presenza di estranei, ma di solito non tende ad abbaiare continuamente, soprattutto se è stato ben addestrato e se viene allevato in modo idoneo alla specie. Da cucciolo, limita la tendenza ad abbaiare con fermezza ma anche con molta dolcezza. Se ti rendi conto che il tuo piccoletto tende ad abbaiare un po’ troppo, informati sui metodi di training per scoraggiare questa abitudine.

Ti stai chiedendo se tu e il Maltipoo potreste andare d’accordo e vorresti sapere quali sono gli aspetti da tenere presente, nel fare questa scelta? Ecco le informazioni più utili!

Quanto è impegnativa la cura del pelo di un Maltipoo?

Mentre il Barboncino tutto sommato ha bisogno di poche cure, a livello di mantello, il Maltese è piuttosto esigente, per quanto riguarda la toelettatura: il suo lungo mantello bianco non solo va spazzolato quotidianamente, ma anche lavato con una certa regolarità.

Scegliendo un cucciolo di cane ibrido non puoi sapere in anticipo come sarà il suo mantello da adulto. Tieni presente che la toelettatura potrebbe risultare parecchio impegnativa: alcuni sostengono che il pelo del Maltipoo sia difficile da spazzolare e che tenda ad arruffarsi.

Per sicurezza, quindi, ti conviene mettere in conto qualche minuto di toelettatura ogni giorno, se decidi di adottare un Maltipoo.

Il Maltipoo va tosato?

Sarà il toelettatore a consigliarti un’eventuale tosatura, ma non è detto che sia necessaria. Anzi, alcuni Maltipoo non possono essere tosati perché ne ricavano problemi alla pelle e al mantello. Se il tuo cane ha un pelo lungo che resta tale, va liberato da ramoscelli, foglie e fili d’erba che porta con sé dopo ogni passeggiata, e nulla più.

Nel Magazine di zooplus trovi tanti consigli utili su come gestire la Cura del pelo del tuo cane!   

Il Maltipoo: è adatto a chi non ha esperienza con i cani e alle famiglie con bambini?

Questi cagnolini socievoli e sempre di buon umore sono adatti sia ai principianti sia alle famiglie con bambini. Se i tuoi figli sono ancora molto piccoli, però, fai attenzione che il tuo pelosetto non venga trattato come una specie di “giocattolo”.

Si tratta pur sempre di un cane di piccola taglia piuttosto delicato: il rischio è che lo feriscano involontariamente. Per questo è importante insegnare ai bambini sin da piccolissimi a trattare con rispetto tutti gli animali.

Se nella tua famiglia ci sono dei bambini, fai in modo che il tuo Maltipoo abbia a disposizione uno spazio-rifugio tutto suo, dove possa ritirarsi ogni volta che ha bisogno di riposare e di restarsene un po’ tranquillo.

Sono la persona giusta per adottare un Maltipoo?

Un Maltipoo può vivere sia in aperta campagna sia in un appartamento di città. L’importante è che possa starti vicino per la maggior parte del tempo! Se gli dai modo di esprimere tutta la sua vivacità nei vostri momenti di tempo libero, puoi decidere di farti accompagnare dal tuo Maltipoo anche in ufficio.

Grazie alle sue piccole dimensioni, può seguirti anche in aereo nella maggior dei voli: un vantaggio non da poco! Infine, se vivi già con altri cani o con dei gatti, il Maltipoo si sentirà comunque il benvenuto nella vostra casa perché si tratta di cagnolini socievoli e di buon carattere, che di solito vanno d’accordo tanto con gli altri cani quanto con gli amici gatti.

Il cane ideale per le persone allergiche?

Le persone allergiche ai cani si chiedono spesso se il Maltipoo sia la scelta giusta. Non esiste una risposta univoca a questo interrogativo, ma sfatiamo subito un mito: il Maltipoo non è affatto “ipoallergenico”, come affermano alcuni allevatori.

Molte persone sono allergiche anche ai cani che non perdono pelo e questo perché gli allergeni si trovano sia nella saliva sia nelle desquamazioni della pelle di nostri amici di zampa.

Questi piccoli concentrati di energia sono molto felici di fare lunghe passeggiate insieme ai loro umani, per poter annusare e correre liberamente. Tuttavia, cerca di non esagerare: si tratta pur sempre di un cane di piccola taglia che non andrebbe stancato eccessivamente.

I Maltipoo hanno un discreto bisogno di fare esercizio fisico. Giocano volentieri, quindi puoi fare felice il tuo fedele amico con qualche gioco per cani adatto alla sua taglia minuta. Molti Maltipoo sono entusiasti anche nell’imparare nuovi trucchi e sono ben felici di cimentarsi nell’attività del lancio e riporto.  

Anche l’Agility per i cani di piccola taglia è un modo divertente e valido di tenere impegnato il tuo Maltipoo in maniera adeguata e sana. L’importante è non dimenticare di prendersi le necessarie pause, di tanto in tanto, per permettere a questo cagnolino vivace di riprendere fiato. Insegnare loro a fermarsi quando è il momento fa parte del buon training, soprattutto se si parla di cagnolini vivaci come i Maltipoo.

Le razze miste come il Maltipoo sono più sane dei cani di razza pura? La risposta è no, perché i cani di razza provenienti da allevamenti seri sono stati selezionati in maniera scrupolosa e hanno alle spalle genitori che, prima di essere scelti per la riproduzione, hanno dovuto superare una serie di test genetici.

Quindi, quando adotti un cane da un allevamento serio ed affidabile hai una certa sicurezza rispetto le sue condizioni di salute.  Sfortunatamente, solo pochi allevatori di razze ibride come il Maltipoo investono denaro in questo genere di controlli sanitari, prima di effettuare la riproduzione.

Tieni presente che molte patologie compaiono solo negli animali adulti: adottando un cucciolo senza pedigree, quindi, c’è sempre il rischio che il tuo nuovo amico sembri sano ma che invece sviluppi qualche malattia negli anni a venire.

I punti deboli del Maltipoo, a livello di salute

Come con qualsiasi cane, la salute di un Maltipoo dipende in gran parte dai suoi antenati. Visto che si tratta di un incrocio tra un Barboncino e un Maltese, è indispensabile che si effettuino su entrambi gli esemplari da riproduzione tutti i necessari test genetici per le patologie specifiche della razza.

L’insolito mix tra il pelo crespo del Barboncino e quello setoso del Maltese può portare a numerosi problemi a livello di pelle. Entrambe le razze sono soggette anche a malattie a carico degli occhi e a problemi alle articolazioni del ginocchio (lussazione della rotula).

La giusta quantità di esercizio fisico e il mantenimento del peso forma possono proteggere le articolazioni del tuo Maltipoo da problemi e disturbi più o meno gravi. Assicurati che il tuo amico di zampa segua una dieta equilibrata a base di alimenti di alta qualità.

Quanto a lungo vive un Maltipoo?

Se i suoi genitori sono sani, segue una dieta equilibrata e conduce una vita idonea alla specie, un Maltipoo può vivere in media 15 anni.

I Barboni nani e toys, incrociati con i Maltesi, hanno dato origine all’allevamento della razza ibrida del Maltipoo. Il Maltese ha una lunga tradizione come animale da compagnia vero e proprio, mentre gli antenati del Barbone erano versatili cani da lavoro.

Il Barboncino, cane intelligente e robusto, è un elemento ricorrente, in queste nuove razze ibride. Ciò è dovuto al fatto che questa razza, un tempo molto popolare, di recente ha perso ammiratori. Spesso viene considerato un cagnolino da salotto adatto alle vecchie signore alla moda, anche se la verità è che si tratta di un cane intelligente e versatile, che in passato veniva utilizzato soprattutto per la caccia in acqua.

Razze alternative

Il designer dog più simile al Maltipoo è l’Havapoo, un mix di Havanese e Barboncino. A proposito di Barboncini: chiunque sia interessato a un “doodle” dovrebbe dare un’occhiata più da vicino alla razza dei Barboni nani.

I Barboni non perdono pelo, sono intelligenti, docili ed esistono in 4 diverse taglie. Ma soprattutto, essendo una antica razza canina un tempo molto popolare, non è difficile trovare un allevatore serio e affidabile che offra tutte le garanzie richieste da ENCI e FCI.

Ovviamente anche il Maltese è un’ottima alternativa al Maltipoo, ma richiede un certo entusiasmo per la pratica della toelettatura. Razze canine simili sono il simpatico Havanese, il Norfolk Terrier e il Bolonka Zwetna, riconosciuto come razza canina nel 2011.

Infine, non ci stancheremo di ripetere che i canili e i rifugi per animali sono pieni di splendidi incroci di Barboncini e di Maltesi che aspettano solo di trovare la loro nuova famiglia. Quindi, se ti piacciono i mix, perché non dare un’occhiata nel canile di zona?

Maltipoo cucciolo nella cuccia
La toelettatura di un Maltipoo può essere più o meno impegnativa, a seconda dei suoi genitori.

Dove trovo un cucciolo di Maltipoo da adottare?

Di solito gli incroci di Maltese e Barboncino non vengono allevati dopo la prima generazione, perché le caratteristiche ereditarie dalla seconda generazione in poi sono imprevedibili. Il fatto che qualcuno commerci in Maltipoo e si improvvisi allevatore di diverse generazioni di esemplari di razza ibrida rivela immediatamente la sua scarsa considerazione di questi aspetti di salute e quindi la sua inaffidabilità professionale.

Visto che il Maltipoo non è una razza canina riconosciuta, non puoi trovare un allevatore iscritto all’ENCI. Evita anche gli allevatori che si fanno pubblicità dicendo che possono consegnarti un Maltipoo certificato e con pedigree ufficiale, perché con queste razze ibride non esiste questo genere di documentazione.

Quanto costa un Maltipoo?

Visto che la domanda di cani di razze ibride è in crescita, per diverse persone senza scrupoli si tratta potenzialmente di un grande affare. Un Maltipoo costa non meno di 1.000 euro. Se la salute dei genitori è stata adeguatamente controllata, questi cuccioli presumibilmente ipoallergenici arrivano facilmente a costare prezzi elevatissimi, sfiorando i 3.000 euro. Non ha senso pagare un simile prezzo per un cucciolo.

Se hai deciso che vuoi assolutamente adottare un cucciolo di Maltipoo, cerca di raccogliere quante più informazioni possibili sui suoi genitori e sulla loro salute. Altrimenti, la migliore alternativa è senz’altro un meticcio proveniente da un canile o da un rifugio per animali.

Maltipoo: un simpatico mix (ma non l’unico)

Il Maltipoo è un cane da compagnia socievole, con una personalità che piace praticamente a tutti e che si adatta molto bene anche alla convivenza con altri cani. Tuttavia, la moda delle razze ibride presenta diverse criticità che, secondo noi, andrebbero analizzate a fondo, prima di buttarsi nell’adozione di cani costosi, frutto di incroci motivati solo dalla moda del momento e dal profitto economico.

Proposte d’acquisto dalla redazione di zooplus

I prodotti selezionati nel box sono proposte effettuate dalla redazione, alimenti e accessori che puoi trovare nel negozio online per animali di zooplus e non costituiscono advertising da parte dei brand citati.


Kerstin S.
puppy

Ho iniziato ad interessarmi alla scrittura come freelancer grazie al forum tedesco di zooplus, dove nel 2011 alcuni appassionati di gatti hanno dato vita ad un magazine chiamato "Pfotenhieb". Da allora, ho iniziato a scrivere alcuni articoli in tedesco per questa rivista e, da persona innamorata del suo cane, mi dedico soprattutto a tematiche legate alla salute e agli animali.


I nostri articoli più utili
16 min

Lagotto Romagnolo: scopriamo la razza

In origine il Lagotto romagnolo era conosciuto come un cane d'acqua, ma oggi è diventato uno dei più noti cani da tartufo. A prescindere da questa sua caratteristica, è una razza canina sportiva e amichevole, che sempre più padroni scelgono di allevare come cane da compagnia.
16 min

Barboncino media mole: oltre le apparenze

Tutte e quattro le varianti del Barbone discendono dai cani d'acqua che venivano usati per la caccia sin dal Medioevo. Il suo mantello, più lungo su alcune zone del corpo come fronte, petto e spalle, serviva a proteggerlo durante le battute di caccia. I cacciatori decisero, ad un certo punto, di rasare il resto del mantello per permettergli di nuotare meglio in acqua. Gli antenati del Barbone media mole erano leggermente più pesanti del cane attuale: pesavano tra i 10 e i 20 kg. Non sappiamo molto sull’origine geografica della razza, ma quel che è certo è che nei secoli questi cani vivaci e intelligentissimi hanno affascinato migliaia di persone in tutto il mondo.

Da secoli, un meraviglioso tuttofare

Quando, a partire dal 1600, i cacciatori iniziarono a preferire le razze a pelo corto, il nostro amico Barbone conquistò in particolare una ben determinata categoria di persone: la nobiltà europea. Fa così che sempre più Barboni media mole, con l’aspetto ben curato e vezzoso, diventarono i protagonisti dei salotti di molte nobildonne. Da cane da caccia a cane da compagnia: la capacità di adattarsi di questo cane è dimostrata anche dalla sua storia. Siccome questi cagnolini non sono solo belli ma anche molto intelligenti, in passato non erano pochi i Barboni impiegati nei circhi con ogni genere di spettacoli. Grazie alla dedizione degli allevatori, soprattutto inglesi e francesi, negli anni questa razza canina si è caratterizzata sempre meglio diventando molto popolare. Il riconoscimento da parte della FCI è arrivato solo nel 1936, con l’indicazione della Francia quale Paese d’origine. Il Barbone grande mole e quello nano (Barboncino) sono la varietà più antiche: le altre due sono media mole e toy. Negli anni '60, il Barbone diventò estremamente popolare e diffuso in tutto il mondo: per il riconoscimento della varietà Toy, però, si è dovuto attendere sino agli anni '90. Ad un certo punto, tutto ad un tratto  l'entusiasmo per questa razza finì: il Barbone iniziò ad essere visto come un cane modaiolo ma soffocante. Ovviamente la responsabilità di questa cattiva reputazione dipende dagli umani che se ne occupano, non sempre in maniera adeguata e competente. L'americano John Sutor ha dimostrato anche quanto questa razza sia straordinariamente adattabile. Nel 1976 ha preso parte alla corsa di cani da slitta più dura del mondo (la Iditarod Trail Sled Dog Race) attraverso l'Alaska, con 6 , e fu uno dei pochi a raggiungere la meta. A dimostrazione che non è la razza ad essere antiquata, ma l'opinione (sbagliata) che molti ne hanno.

Un aspetto molto particolare

13 min

Chihuahua: piccoletti alla riscossa

La razza di cani più piccola al mondo è la preferita di molti personaggi famosi e ha una delle aspettative di vita più alta in assoluto. Il Chihuahua è un cane eccezionale da tanti punti di vista: siamo abituati a vederlo spuntare dalle borsette delle celebrities quasi fosse un accessorio, ma questa razza canina di origine messicana è molto di più di un batufolo di pelo da coccolare e tenere in braccio!