Tagliare le unghie del cane: ecco come fare

Cane

Le unghie del cane vanno tagliate con strumenti specifici.

Alla maggior parte dei cani non piace farsi tagliare le unghie. È sufficiente prendere in mano le apposite tenaglie o tagliaunghie perché molti pelosi vadano a nascondersi e reagiscano mostrando paura se non addirittura panico. In questo articolo abbiamo raccolto qualche utile suggerimento che ti aiuterà ad evitare questa situazione spiacevole, e ad insegnare al tuo cane a rilassarsi quando decidi di tagliargli le unghie.

Cosa succede se le unghie sono troppo lunghe?

È molto importante controllare e tagliare regolarmente le unghie del proprio cane. Se ci si dimentica di farlo, infatti, possono verificarsi diverse complicazioni, quali:

  • Se troppo lunghe, le unghie possono staccarsi accidentalmente durante il gioco e sanguinare anche in maniera copiosa. Se il tuo cane resta agganciato a qualcosa per colpa delle sue unghie troppo lunghe, può finire con strapparle e perderle completamente. Anche se si gratta il collo o altre parti del corpo con le unghie troppo lunghe può procurarsi ferite profonde.
  • Un altro valido motivo risiede nel fatto che insieme alle unghie crescono anche i vasi sanguigni! Più lunghe sono le unghie, più è probabile veder sanguinare i vasi sanguigni quando queste vengono tagliate. Ecco perché, una volta che raggiungono una certa lunghezza, diventa molto difficile riuscire a tagliare le unghie del cane senza incorrere in complicazioni.
  • Molti cani trovano scomodo avere le unghie lunghe, perciò quando corrono tendono a sollevare le zampe e presentano una andatura diversa dalla consueta. A lungo andare questa andatura innaturale danneggia le articolazioni, portando a consumare soprattutto le articolazioni delle zampe (artrosi o osteoartrite), una patologia per altro molto dolorosa.
  • Nella malaugurata eventualità in cui l’unghia dovesse crescere nel dito vicino, ciò potrebbe causare una grave infiammazione della pelle interessata. In quel caso la zampa si gonfia e aumenta la sua temperatura interna. Ogni movimento provoca dolore all’animale, senza contare che la conseguente infestazione batterica potrebbe portare ad escrezioni purulente (vale a dire ad ascessi).

Quanto lunghe possono essere le unghie del cane?

Le unghie del tuo cane non dovrebbero mai toccare il suolo, oppure dovrebbero solo sfiorarlo. Se il tuo peloso cammina su un terreno duro e senti il suono dei suoi passi, significa che le sue unghie, quando cammina, strisciano sul terreno. In quel caso devi tagliargli le unghie il prima possibile.

Cosa serve per tagliare le unghie del cane?

Per tagliare le unghie del tuo cane nel modo corretto, hai bisogno di uno di questi strumenti: una tenaglia per unghie o un lima per unghie a batteria.

 

Per chi non ha dimestichezza con il procedimento, le tenaglie sono più difficili da usare rispetto alla lima elettrica. Il rischio, con le tenaglie, è quello di accorciare troppo l’unghia, laddove limandola è possibile ridurla millimetro per millimetro.

Cane

Per rimuovere eventuali bordi duri dell’unghia, puoi fare ricorso ad una lima tradizionale. Se dovesse capitare di vedere un po’ di sangue sulle zampe del tuo cane, durante l’operazione di taglio delle sue unghie, tieni a portata di mano una garza o un fazzoletto pulito e un disinfettante per le eventuali piccole ferite.

Nello shop online zooplus trovi tutti i prodotti per la pulizia e la cura delle unghie del tuo cane!

Come tagliare correttamente le unghie del cane

Non sottovalutare l’importanza e la delicatezza di questa pratica. Se non tagli le unghie al tuo cane o se lo fai nella maniera errata, il tuo peloso finirà con il provare dolore e risentirne a livello di stress. Certo, puoi sempre decidere di farlo fare al tuo medico veterinario di fiducia o di portare il tuo animale in un salone per la toelettatura. Seguendo queste semplici istruzioni, però, puoi farlo anche tu stesso, comodamente tra le mura di casa tua:

  1. Scegli un momento sereno nel quale sei rilassato, per tagliare le unghie del tuo cane. Il tuo pet capisce perfettamente quando sei nervoso e questo non aiuterebbe. Per mantenere il tuo cane il più possibile rilassato, mentre procedi, ti consigliamo di parlargli con calma e di fare in modo che assuma una posizione comoda. Tenere qualche snack a portata di mano ti aiuterà a tirare su il morale al tuo peloso.
  2. Puoi rendere maggiormente partecipe il tuo cane dandogli il comando "Zampa!" di modo che possa adattarsi alla situazione, invece di subirla passivamente. Avendoti dato la zampa, a quel punto il tuo pet sa che ti stai occupando del suo arto e sarà forse meno spaventato se dovesse sentire un po’ di fastidio o un pizzico.
  3. Osserva bene le sue zampe e le unghie, compresi gli spazi interstiziali tra le dita. Se le unghie non sono pigmentate, puoi riuscire a vedere i vasi sanguigni che vi sono all'interno. È anche utile avere una torcia a portata di mano, con la quale esaminare bene l’unghia. Se non riesci comunque a scorgere i vasi sanguigni, non è grave.
  4. Accorcia l'artiglio di circa due o tre millimetri sotto l'estremità del vaso sanguigno. Non dimenticare lo sperone. Se per sbaglio recidi un vaso sanguigno, puoi fermare l'emorragia con l'aiuto di un panno o di una garza sterile. Per riuscirci devi premere con forza la garza sull'emorragia per alcuni secondi o per alcuni minuti, finché non cessa di sanguinare. Dopodiché, è importante disinfettare la ferita e tenerla sotto controllo, nei giorni successivi, per verificare che non si infetti.
  5. Dopo esserti preso cura delle sue unghie, puoi complimentarti con il tuo peloso per il suo coraggio e premiarlo. Così facendo il tuo cane imparerà che farsi tagliare le unghie da te è qualcosa di positivo, e lo affronterà con un atteggiamento sempre più rilassato.
I nostri articoli più utili

Il coronavirus nel cane

Il coronavirus nel cane (CCoV) è diffuso in tutto il mondo e colpisce in particolare i cani dei canili e i cuccioli. Rispetto al coronavirus umano, che causa problemi respiratori, il coronavirus canino comporta principalmente disturbi gastrointestinali. Sebbene un'infezione da coronavirus sia spesso lieve, nei cani, nel caso di animali immunodepressi possono verificarsi decorsi molto severi con forme acute di diarrea e anche decessi.

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?

Il cane vomita

Ogni padrone si sarà di sicuro trovato di fronte a una situazione del genere, spaventandosi nel vedere il propri cane vomitare improvvisamente. Tuttavia, non c’è bisogno di allarmarsi ogni volta che succede. Può capitare spesso che il cane vomiti e le cause dietro questo problema possono essere molteplici. Se dovesse trattarsi di un episodio isolato, il più delle volte il vomito non rappresenta alcun pericolo per il cane. Se invece il cane vomita spesso e il problema è associato a un peggioramento delle sue condizioni, è necessario rivolgersi a un medico veterinario.