Quando il cane sente freddo: come comportarsi

cane sente freddo

Fuori fa freddo ma tu vuoi divertirti lo stesso all‘aria aperta insieme al tuo cane? In effetti l’inverno offre molte possibilità di fare movimento e persino di praticare sport insieme ai nostri pet . Con i giusti accorgimenti, anche il tuo pelosetto ogni tanto vorrà abbandonare la cuccia e godersi la bellezza del paesaggio invernale. Ecco come comportarsi quando il cane sente freddo.

Quanto può durare la passeggiata, se il cane sente freddo?

Se ami l’inverno, per te non esistono giornate di brutto tempo. L’idea di uscire insieme al tuo quattro zampe ti rende felice indipendentemente dalle condizioni meteo: neve, fango, pioggia o vento non sono certo un ostacolo, se hai un cane e vai d’accordo con il freddo.

Quando la temperatura scende al di sotto dello zero, però, è importante avere alcuni accorgimenti per proteggere i nostri amici di zampa. Ad esempio, durante le passeggiate, è importante fare in modo che il cane resti sempre in movimento. Altrimenti rischia di congelare.

In termini di tempo, di per sé non ci sono limiti: il tuo cane può trascorrere anche ore all’aria aperta, se gli piace scatenarsi sulla neve. Tuttavia, esistono razze canine che durante la stagione fredda non amano trascorrere troppo tempo all'aperto. Specialmente le razze a pelo corto, con poco sottopelo, tendono a raffreddarsi più velocemente delle altre anche se restano in movimento, e in questo caso conviene fare attenzione.

Come faccio a capire se il mio cane sente freddo?

Ecco i segnali che possono aiutarti a capire quando è il caso di rientrare dalla passeggiata o di trovare riparo in un luogo riscaldato, perché il tuo cane ha troppo freddo:

  • inizia a tremare visibilmente;
  • assume una postura contratta, inarcando la schiena e mettendo la coda tra le zampe;
  • è irrequieto e sembra avere un bisogno innaturale di correre e muoversi.

Se mostra questi segni, una volta che sarete tornati a casa, dovrai asciugargli bene il pelo con un panno asciugacani e, se necessario, avvolgerlo con una coperta non appena se ne andrà nella sua cuccia.

Quando è il caso di fargli indossare un cappottino?

Per la maggior parte dei cani, il cappotto invernale non è una vera e propria necessità, specialmente se la temperatura esterna non è particolarmente rigida.

Ci sono delle eccezioni, però: per gli animali vecchi o malati indossare un cappotto per cani non è tanto un fatto estetico quanto una reale necessità. Se la temperatura scende sensibilmente, è importante anche che i cani di razza a pelo corto e con poco sottopelo, che non sono naturalmente protetti dal freddo invernale, indossino una protezione contro il freddo. A maggior ragione, è il caso di intervenire, quando risulta evidente che il cane sente freddo.

Quando scegli il cappotto per il tuo pet, assicurati che offra sufficiente comfort di movimento e, soprattutto, che sia traspirante. In inverno come nel resto dell’anno, il tuo cane deve sentirsi sempre a suo agio ed essere in grado di correre liberamente, con o senza cappotto.

Accessori Cane Inverno

Neve, freddo e sale sulle strade: come proteggere le zampe

Non dimenticare che le condizioni meteo possono mettere a dura prova le zampe del tuo peloso. Presta quindi particolare attenzione alla sua pelle, durante la stagione invernale, per evitare il rischio di ferite alle zampe.

In inverno è importante controllare regolarmente le zampe del cane, dopo ogni passeggiata, per rimuovere i residui di ghiaccio o neve e curare subito eventuali ferite.

Con il freddo e la possibilità che, specie di sera, il terreno sia ghiacciato, non è raro che i cuscinetti delle zampe dei cani si feriscano o che le loro dita si deformino rendendo doloroso e difficile per i nostri amici di zampa anche semplicemente camminare. Ma niente paura, c’è sempre un rimedio per tutto! Ora ti sveliamo alcuni semplici trucchi per proteggere le zampe del tuo cane.

neve zampe cane

Pulire le zampe

In inverno è bene lavare velocemente con un po’ di acqua tiepida le zampe del cane dopo ogni passeggiata. Tutto quello che devi fare è prendere una bacinella con dell’acqua, immergere brevemente le zampe del tuo pet e sciacquarle.

Non è necessario lavare l’animale nella vasca da bagno o nella doccia. Si tratta di una procedura rapida ma importante. In questo modo eviterai anche che il tuo cane decida di pulirsi da solo le zampe leccandole, per eliminare sporco e sale.

Accorciare i peli sulle zampe

Lo sapevi? I lunghi peli che spesso ricoprono le zampe del tuo cane favoriscono la formazione dei grumi di neve e sporco, in inverno. Ecco perché è bene tagliare regolarmente e con cura i peli tra le dita delle sue zampe, utilizzando .

Speciali unguenti e creme per le zampe

Esistono due tipi di prodotti, che puoi utilizzare per prenderti cura delle zampe del tuo pet:

  • ci sono le creme alla cera d’api, che impediscono allo sporco di penetrare tra i cuscinetti delle zampe dando luogo ad infezioni. Se il tuo cane non ha ferite o problemi particolari alle estremità, questo tipo di prodotti rappresenta una protezione sufficiente per le sue zampe;
  • l’alternativa sono gli unguenti, che vanno applicati dopo ogni passeggiata e dopo aver lavato le zampe al cane. Questi prodotti sono particolarmente indicati per i quattro zampe che hanno la pelle se\cca e screpolata.

Ha senso far indossare le scarpe al cane in inverno?

Se ti rendi conto che la pelle tra le dita del tuo cane appare spesso irritata o presenta lesioni, è proprio il caso di ricorrere alle scarpe specifiche per cani.

In questo modo le sue zampe saranno completamente protette dal sale che si trova spesso sulle strade, dalla ghiaia o dai pezzi di ghiaccio che possono inserirsi tra le sue dita. Tieni presente, però, che se il tuo pet non ha grossi problemi di ferite alle zampe, le scarpe non sono necessarie.

Nel nostro shop zooplus trovi tanti prodotti per prenderti cura delle zampe del tuo cane. In questo modo potrete godervi lunghe passeggiate insieme, circondati dal magico paesaggio invernale!

I nostri articoli più utili
8 min

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?
9 min

Il coronavirus nel cane

Il coronavirus nel cane (CCoV) è diffuso in tutto il mondo e colpisce in particolare i cani dei canili e i cuccioli. Rispetto al coronavirus umano, che causa problemi respiratori, il coronavirus canino comporta principalmente disturbi gastrointestinali. Sebbene un'infezione da coronavirus sia spesso lieve, nei cani, nel caso di animali immunodepressi possono verificarsi decorsi molto severi con forme acute di diarrea e anche decessi.
6 min

Cosa fare quando il cane vomita

Capita abbastanza spesso di ritrovarsi a dover gestire questa spiacevole situazione: il cane inizia a vomitare senza apparente motivo. A dire la verità, non è sempre il caso di allarmarsi. Tutto sta a capire la causa di questo malessere fisico, che nella maggior parte dei casi per fortuna è temporaneo e scompare così come è arrivato. Se invece al tuo amico peloso capita spesso di vomitare, è importante non sottovalutarlo e consultare un veterinario. Vediamo insieme perché.