Perché sverminare il cane e con quale frequenza farlo

sverminare cane

Sverminare con regolarità il tuo cane lo protegge dal rischio di una verminosi acuta.

Perché bisogna sverminare il cane con una certa regolarità? Se non lo sai, le uova e le larve dei vermi sono praticamente ovunque. Purtroppo non esiste il modo di evitare che il tuo quattrozampe contragga questi parassiti: anche adottando tutte le migliori precauzioni, il rischio c’è e i vermi tendono a tornare ciclicamente, diventando potenzialmente pericolosi. Ecco perché la cosa migliore che puoi fare è sverminare il tuo cane frequentemente.

Perché è così importante sverminare regolarmente il cane?

Purtroppo il tuo cane può prendere i vermi ogni giorno e praticamente ovunque. Durante le vostre passeggiate quotidiane, può capitare che entri in contatto con potenziali fonti di infezione. Ma in che modo si contraggono i vermi? Fondamentalmente accade per contatto con altri cani già infetti, con le loro feci o con i roditori.

Il guaio è che all’inizio queste infezioni passano del tutto inosservate. Il tuo amico di zampa sembra essere quello di sempre e tu non noti particolari segni di malattia.

Ed è proprio questo a rendere tanto pericoloso questo genere di infestazione. La popolazione dei vermi, se non trattata, cresce di giorno in giorno causando problemi alla salute del tuo cane via via sempre più gravi, il tutto senza che tu te ne renda conto. Se questa situazione si protrae per lungo tempo, l'infestazione sarà difficile da debellare.

Questo è il motivo per cui sverminare il cane su base regolare è la cosa migliore: solo in questo modo puoi evitare che il tuo quattrozampe subisca un trattamento di disinfestazione più severo, necessario per combattere un’infestazione che sta arrecando danni seri alla sua salute.

Ma c’è di più, purtroppo. I vermi non sono un problema solo per il tuo peloso: anche gli esseri umani e gli altri animali di casa possono risultarne infestati, se il tuo cane ha i vermi. Particolarmente a rischio in questo senso sono i bambini e le persone immunodepresse.

Come faccio a capire se il mio cane ha i vermi?

Come abbiamo detto, all'inizio è probabile che il tuo cane non mostri alcun sintomo. Tuttavia, a mano a mano che i vermi si moltiplicano all’interno del corpo del tuo cane, l'infestazione si sviluppa e radica nel suo organismo. Questa fase è accompagnata da sintomi piuttosto evidenti:

  • Perdita di peso
  • Vomito
  • Diarrea
  • Condizioni generali non buone
  • Anemia
  • Blocco dei dotti intestinali e biliari (un rischio che può arrivare a causare anche la morte del cane).

Di solito è impossibile riconoscere un'infestazione da vermi nel cane semplicemente osservando le sue feci. Il cane infatti espelle solo uova e larve, le quali non possono essere viste ad occhio nudo. Solo quando l’infestazione è già molto avanzata e grave è possibile notare i vermi nelle feci.

cane-vermi-terreno
Condizioni generali non buone e perdita di peso sono i tipici segnali di una infestazione da vermi.

Con che frequenza devo far sverminare il cane?

Per proteggere il cane dalle possibili conseguenze di una infestazione da vermi, il consiglio dei veterinari di solito è quello di far controllare le feci del proprio cane almeno quattro volte l'anno. In alternativa, puoi decidere di sverminarlo regolarmente ogni 3-4 mesi.

Un discorso a parte meritano i cuccioli, i quali dovrebbero essere sverminati la prima volta già a due settimane di vita.

Ti consigliamo di chiedere al tuo medico veterinario per sapere con quale frequenza è opportuno procedere.

Naturalmente, non tutti i cani presentano lo stesso rischio di contrarre i vermi. È importante fare una valutazione del tipo di vita che conduce il tuo quattrozampe, perché questo gioca un ruolo davvero importante:

  • Il tuo cane si muove all’esterno liberamente, anche da solo?
  • Entra spesso in contatto con altri cani?
  • È un cacciatore attivo e capita che mangi le sue prede?
  • Ha la tendenza a mangiare quello che trova per strada?
  • Tende a mettere il muso un po’ ovunque, ad annusare le feci di altri animali?

Ognuno di questi elementi aumenta il rischio che il tuo cane possa contrarre i vermi.

Come si cura un cane che ha contratto i vermi?

I farmaci contro i vermi nel cane si basano essenzialmente su sostanze attive che combattono tutti gli stadi evolutivi di questi parassiti. Sono farmaci che hanno lo scopo di prevenire la formazione di vermi sessualmente maturi in grado di deporre uova.

Alcuni prodotti mirano ad eliminare soltanto una specifica tipologia di vermi. Altri, invece, agiscono ad ampio spettro e contrastano contemporaneamente tenie e nematodi. Spetta al tuo veterinario decidere quale tipo di vermifugo sia più appropriato, nel caso specifico del tuo cane.

Come somministrare i farmaci

Se vuoi sverminare il tuo cane, hai diverse opzioni. Esistono le compresse, le polveri e gli sciroppi contro i vermi. Vengono somministrati direttamente per via orale oppure vanno mescolati al suo cibo abituale. In alcuni casi è sufficiente una dose singola, mentre altri farmaci devono essere somministrati per più giorni consecutivi.

Nel caso di infestazioni ricorrenti, esistono i cosiddetti “spot-on”. In questo caso devi applicare il vermifugo direttamente sulla pelle del tuo cane, tra le scapole. Si tratta di una metodica molto affidabile.

Il dosaggio del farmaco, invece, dipende dal peso del tuo animale. Non c’è da preoccuparsi, in generale, rispetto agli effetti di questi medicinali: i trattamenti contro i vermi che sono attualmente in commercio sono di solito molto ben tollerati dai cani di tutte le razze, età e condizioni. Puoi tranquillamente somministrare un vermifugo anche ad una cagnolina in gravidanza o in fase di allattamento.

I nostri articoli più utili
9 min

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?
10 min

Il coronavirus nel cane

Il coronavirus nel cane (CCoV) è diffuso in tutto il mondo e colpisce in particolare i cani dei canili e i cuccioli. Rispetto al coronavirus umano, che causa problemi respiratori, il coronavirus canino comporta principalmente disturbi gastrointestinali. Sebbene un'infezione da coronavirus sia spesso lieve, nei cani, nel caso di animali immunodepressi possono verificarsi decorsi molto severi con forme acute di diarrea e anche decessi.
6 min

Il cane vomita

Ogni padrone si sarà di sicuro trovato di fronte a una situazione del genere, spaventandosi nel vedere il propri cane vomitare improvvisamente. Tuttavia, non c’è bisogno di allarmarsi ogni volta che succede. Può capitare spesso che il cane vomiti e le cause dietro questo problema possono essere molteplici. Se dovesse trattarsi di un episodio isolato, il più delle volte il vomito non rappresenta alcun pericolo per il cane. Se invece il cane vomita spesso e il problema è associato a un peggioramento delle sue condizioni, è necessario rivolgersi a un medico veterinario.