Quando il cane non mangia: cause e rimedi This article is verified by a vet

il cane non mangia

Sono diverse le ragioni che possono portare il cane a mangiare meno o a non mangiare del tutto.

Improvvisamente il tuo cane non mangia, anche se di solito si tuffa sulla ciotola e corre appena ti sente aprire la confezione degli snack? Vediamo di capire insieme quali possono essere le cause di questo problema e cosa puoi fare tu per aiutarlo.

Non ha fame o è di gusti difficili?

I veterinari chiamano la perdita patologica di appetito “anoressia” o inappetenza. Spesso dietro questo grave disturbo si nascondono cause serie, che vanno chiarite senza perdere troppo tempo.

E quando invece il cane non rifiuta tutto il cibo, ma mangia solo snack e biscottini? In questo caso la risposta è fin troppo semplice: il tuo pelosetto ha capito che, se aspetta e non cede, finirai con il dargli qualcosa di più appetitoso delle solite crocchette.

Non sono pochi i cani capaci di andare avanti per ore, se non giorni, ingaggiando con il loro umano una specie di guerra dei nervi, nell’attesa di spuntarla e ricevere gli amati bocconcini golosi. Bisogna dirlo con chiarezza: in questo genere di sfide di solito vincono i cani.

I sintomi dell’anoressia: a cosa devo fare attenzione?

Se vogliamo essere precisi, la mancanza di appetito non è una malattia ma un sintomo. Si presenta spesso come effetto collaterale in combinazione con altri disturbi. I cani che soffrono di grave inappetenza perdono gradualmente peso.

La malnutrizione, a sua volta, porta il cane a perdere elettroliti, generando uno stato di affaticamento, stanchezza e malessere. A seconda della causa, assieme all’anoressia possono verificarsi anche altri sintomi come ad esempio la febbre.

Quando è il caso di andare dal medico?

Il campanello d’allarme dovrebbe essere quello degli snack preferiti: se ti rendi conto che non ha voglia di mangiare nemmeno quelli, qualcosa non va e vale la pena consultare il tuo medico veterinario di fiducia.

All'inizio ti chiederà di descrivere la situazione generale, da quanto tempo hai notato l’inappetenza del tuo pelosetto e altre domande del genere, che compongono l’anamnesi. Ogni dettaglio che sei in grado di fornire al veterinario può aiutarlo a trovare la causa per cui il tuo cane non sta mangiando, soprattutto nei casi di inappetenza di origine psicologica.

Allo stesso tempo, il veterinario effettuerà una visita accurata. Sicuramente controllerà con attenzione la sua bocca del tuo cane, e cercherà di constatare lo stato generale di salute del tuo peloso.

Se sembra stare bene, e quindi non si trova la causa, oppure se il veterinario ha dei sospetti, può decidere di prescrivere ulteriori accertamenti. Di solito si tratta di un esame del sangue o di metodi di imaging (ad esempio le radiografie e l’ecografia).

Esiste una terapia? Cosa fare contro l’anoressia del cane

Ovviamente il medico ti prescriverà alcune terapie che aiuteranno il tuo pelosetto a ricevere i nutrienti necessari per la sua sopravvivenza. Se il cane non mangia, puoi passare agli alimenti ipercalorici, per un po’. In alternativa, il veterinario può inserire una sonda gastrica per alimentare forzatamente il tuo amico di zampa.

Esistono anche farmaci il cui scopo è quello di stimolare l'appetito del cane.

A lungo termine, però, è necessario trattare in modo mirato la causa del problema, capire i motivi per cui il tuo pelosetto ha adottato un comportamento alimentare così dannoso e sbagliato.

In particolare, se il tuo amico non è malato e i sintomi hanno un’origine psicologica, è importante offrirgli supporto emotivo. Puoi farlo innanzi tutto costruendo una efficace e nuova routine quotidiana.

Perché all’improvviso il cane non mangia?

Nella maggior parte dei casi, il cane che non mangia è sazio o semplicemente non trova appetitoso quello che ha davanti. Quest'ultimo caso è particolarmente frequente quando gli si cambia l’alimentazione troppo bruscamente.

Alcuni farmaci, poi, ma anche semplicemente la vecchiaia sono fattori che incidono sulle abitudini alimentari e sull’appetito di qualunque animale.

Tuttavia, ci sono anche motivi seri che possono portare il cane a perdere l'appetito. Tra questi ricordiamo soprattutto:

1.     Sindrome da stress postraumatico

Anche ansia, depressione e stress possono creare molto disagio ai nostri amici di zampa. Se viene a mancare un membro della famiglia, ad esempio, o se il nostro pelosetto vive male un trasloco, può succedere non abbia più voglia di mangiare. Anche l’arrivo di un nuovo animale in famiglia può causare una condizione di stress, da cui l’inappetenza.

2.     Fattori ormonali

L'equilibrio ormonale può avere un enorme impatto sul comportamento degli animali, anche sul loro atteggiamento nei confronti del cibo. Ad esempio, capita spesso che le femmine mangino di più o di meno durante il calore.

Nei cani maschi che vivono vicino a femmine in calore si osserva spesso lo stesso, e lo stesso dicasi per i cani giovani che attraversano la fase della pubertà o stanno cambiando i denti.

3.     Dolore nel mangiare

Le malattie dentali, come la gengivite, possono causare forti dolori al cane durante la masticazione. Per reazione i nostri amici di zampa a volte mangiano meno, o addirittura si rifiutano di mangiare.

I cani con problemi dentali evitano soprattutto le crocchette, mentre li vedi leccare con cura dalla ciotola la salsa e la parte liquida degli alimenti umidi.

4.     Patologie concomitanti

Molte malattie, compresi i problemi gastrointestinali, portano l’animale a perdere l’appetito. Un esempio classico è l'infiammazione del pancreas o IBD (malattia infiammatoria intestinale). Anche le infezioni batteriche o virali e i tumori possono essere causa di anoressia o inappetenza. Sul fronte opposto, invece, le patologie ormonali fanno sì che il cane avverta molto di più la sensazione di fame.

Quali sono le possibilità di guarigione, se il cane non mangia?

La prognosi dipende sempre dalla causa. Prima individui il problema insieme al tuo veterinario di fiducia, prima potrai iniziare ad aiutare il tuo amico di zampa.

Cosa fare quando il cane mangia meno

Per poterti regolare, è importante che tu abbia ben presente la quantità di alimenti e di acqua che il tuo amico di zampa assume ogni giorno.

Se hai a che fare con un pelosetto dai gusti difficili, puoi incoraggiarlo a mangiare seguendo qualche semplice regola: 

  • Non lasciare gli alimenti nella ciotola per ore: abitua il tuo pelosetto al fatto che, se non mangia, la ciotola sparisce e non ricompare se non dopo un intervallo di tempo di almeno mezz’ora
  • I momenti del pasto devono essere regolati: il cane mangia sempre agli stessi orari
  • Tieni la ciotola pulita (anche quella dell’acqua). Rimuovi sempre gli avanzi di alimenti.
  • Anche il luogo del pasto deve essere fisso: le ciotole devono trovarsi sempre allo stesso posto.
  • Niente bocconi o assaggi dalla tavola: i cani mangiano solo i loro alimenti e sempre ad orari prestabiliti.
  • Per rendere più appetitoso quelli che metti nella sua ciotola, di tanto in tanto puoi aggiungere un cucchiaio di formaggio tipo quark o del brodo di carne ai suoi alimenti.

Questo articolo di zooplus Magazine è puramente informativo. Se il tuo animale presenta malessere e fastidi, contatta il tuo veterinario per diagnosi e cure.


Franziska G., Veterinario
Profilbild von Tierärztin Franziska Gütgeman mit Hund

Mi sono laureata in Medicina Veterinaria all’Università Justus-Liebig di Gießen, in Germania, e ho maturato una vasta esperienza in diversi ambiti quali la medicina clinica per piccoli animali, la pratica veterinaria per animali di grossa taglia e per animali esotici, approfondendo le mie conoscenze in fatto di farmacologia, patologia e igiene alimentare. Da allora svolgo attività come autrice non solo di testi di argomento veterinario ma anche in quello che è l’ambito della mia dissertazione scientifica. Il mio obiettivo è quello di riuscire a proteggere meglio gli animali dagli agenti patogeni di tipo batterico. Oltre alle mie conoscenze mediche, mi piace condividere la mia felice esperienza di proprietaria di un cane: in questo modo posso comprendere da vicino e allo stesso tempo fare chiarezza sulle principali problematiche che riguardano la salute degli animali.


I nostri articoli più utili
11 min

I vaccini del cane: quali sono e a cosa servono

Fortunatamente al giorno d'oggi possiamo proteggere i nostri amici di zampa rafforzando le loro difese immunitarie contro alcune malattie. Sono molti infatti i vaccini del cane, alcuni raccomandati e altri solo consigliati. In questo articolo potrai conoscerli più da vicino e capire qanto è importante immunizzare il tuo pelosetto, a maggior ragione quando è ancora un cucciolo.
8 min

Il cane vomita: quali sono le cause e come curarlo?

È sicuramente successo a chiunque abbia la fortuna di condividere le giornate con un cagnolone meraviglioso. Così, all'improvviso, il nostro pelosetto vomita, senza apparente motivo. Niente panico, non sempre il vomito è sintomo di qualcosa di serio, anzi. Ma quando è il caso di preoccuparti se il tuo cane vomita? Questo articolo ti aiuterà a fare chiarezza e a riconoscere le situazioni più a rischio.
10 min

Il coronavirus nel cane

Il coronavirus nel cane (CCoV) è diffuso in tutto il mondo e colpisce in particolare i cani dei canili e i cuccioli. Rispetto al coronavirus umano, che causa problemi respiratori, il coronavirus canino comporta principalmente disturbi gastrointestinali. Sebbene un'infezione da coronavirus sia spesso lieve, nei cani, nel caso di animali immunodepressi possono verificarsi decorsi molto severi con forme acute di diarrea e anche decessi.