La gravidanza isterica nel cane

gravidanza isterica cane

Le mammelle del cane ingrossano anche durante una gravidanza isterica.

La tua cagnolina si comporta come se fosse incinta o avesse dei cuccioli ma non è questo il caso? Potrebbe trattarsi di gravidanza isterica nel cane. Da cosa puoi riconoscere questa condizione e soprattutto cosa puoi fare per aiutare la tua pelosetta che pensa di essere diventata mamma?

I segni della gravidanza isterica nel cane

La gravidanza isterica (pseudociesi) nei cani femmina non è un evento così raro. È accompagnata da sintomi molto diversi tra loro, che di solito compaiono da 3 a 12 settimane dopo il calore e che possono protrarsi per lungo tempo. Alcune cagnoline non mostrano segni particolari, mentre altre appaiono più fiacche del solito.

Nella maggior parte dei casi, questa condizione si manifesta esclusivamente con un aumento di volume delle ghiandole mammarie fino ad arrivare alla produzione di latte. Altre volte, invece, la femmina manifesta anche comportamenti insoliti, come quello di preparare una cuccia per i “futuri cucciolio mostrarsi particolarmente bisognosa di coccole.

Può anche succedere che la cagnolina scambi giochio altri oggetti (ad esempio le pantofole) come i propri piccoli e li porti con sé, a letto o a cuccia. Inoltre, spesso tende a difendere gli oggetti che tratta come cuccioli, arrivando anche a diventare aggressiva nei confronti del proprio umano.

In altri casi, infine, la cagnolina che pensa di essere in gravidanza o di aver avuto dei cuccioli appare depressa, svogliata e tende a perdere l’appetito.

Come si riconosce la falsa gravidanza nel cane?

Per formulare una diagnosi, il veterinario si basa su diversi tipi di informazioni. Prima di tutto valuta i tempi di comparsa dei sintomi (rispetto alla fase del calore), poi raccoglie le tue osservazioni e annotazioni sul comportamento della tua pelosa e quindi fa un esame clinico. Di solito il cane presenta mammelle ingrossate: in certi casi si verifica anche un po’ di secrezione di latte.

In certi casi, quando è opportuno, il veterinario sottopone il cane ad un’ecografia o ad un esame radiologico per verificare se per caso non si tratti di una effettiva gravidanza. Un altro modo è quello di fare un prelievo del sangue per individuare l’eventuale presenza di relaxina, un ormone che si trova nel sangue di una cagnolina incinta già a partire dal 21° giorno di gestazione. In caso di gravidanza isterica, ovviamente, il livello di relaxina è zero.

Durante la gravidanza isterica, spesso le cagnoline trattano i peluche come fossero cuccioli.

Come va trattata la gravidanza isterica nel cane?

Se si tratta effettivamente di un caso di gravidanza isterica nel cane, a seconda dei sintomi il medico ti darà indicazioni sul tipo di trattamento più opportuno. È chiaro che tutto dipende dal livello di malessere mostrato dalla tua pelosetta: se presenta sintomi di una certa gravità, sarà opportuno coinvolgere il veterinario, mentre se noti solo qualche comportamento insolito di poco conto, puoi gestire la situazione in prima persona.

È importante che tu cerchi di distrarre il più possibile la tua cagnolina, portandola a spasso con maggiore frequenza e nascondendo per un po’ i suoi giochini, per evitare che li tratti come fossero cuccioli.

Evita che si lecchi nella zona delle mammelle, altrimenti stimolerà la produzione di latte. Puoi aiutarti facendole indossare un body chirurgico o un collare di protezione.  Niente unguenti rinfrescanti o impacchi freddi sulle mammelle, né tentativi di fare uscire il latte: i rimedi fai da te si rivelano quasi sempre controproducenti. Corri il rischio di peggiorare le cose aumentano la produzione di latte.

Se però la gravidanza isterica nel tuo cane si manifesta in forma più accentuata e noti cambiamenti nel suo comportamento piuttosto importanti come atteggiamenti aggressivi, oppure vedi che le sue mammelle sono particolarmente gonfie, sarà necessario sottoporla ad un trattamento farmacologico.

In questo caso il medico prescrive farmaci per inibire la produzione di prolattina e, quindi, ridurre i fastidiosi sintomi. Tieni presente che la tua cagnolina dovrà continuare ad assumere queste medicine fino a 2 giorni dopo la scomparsa di questi sintomi, per evitare che possa avere una ricaduta.

Come posso evitare alla mia pelosetta una falsa gravidanza?

Se hai già riscontrato un gravidanza isterica nel tuo cane, devi mettere in conto che la situazione possa ripresentarsi anche con i calori successivi. Ecco perché in questi casi ha senso prendere in considerazione l’intervento di castrazione.

Una volta presa la decisione, l’operazione dovrà avvenire non durante la falsa gravidanza, bensì nel periodo dell'anestro (la fase del ciclo estrale caratterizzata da inattività sessuale e incapacità riproduttiva), e quindi in una fase ben lontana dal periodo del calore.

L’intervento di castrazione eviterà alla tua pelosetta future false gravidanze. Quindi, nei casi più seri, la castrazione è effettivamente un’efficace misura preventiva. Il nostro consiglio, anche in questa situazione, è quello di consultare prima il tuo veterinario di fiducia.

Come si manifesta la gravidanza isterica nel cane?

Dopo l'accoppiamento, il livello di progesterone si innalza per preparare la cagnolina ad un’eventuale gravidanza; se però la fecondazione non avviene, dopo il calore tale livello si riabbassa. Tuttavia, siccome il tasso di questo ormone scende anche poco prima della nascita dei cuccioli, l’organismo può convincersi erroneamente di doversi preparare ad un parto e fa aumentare la produzione di un altro ormone, la prolattina. A questo punto, la prolattina induce le ghiandole mammarie a produrre latte.

Perché allora non tutti i cani femmina affrontano una gravidanza isterica dopo il calore? I veterinari suppongono che alla base della falsa gravidanza vi sia un rapido calo del progesterone seguito dal conseguente aumento della prolattina. Oltre a ciò, la sensibilità alle concentrazioni di prolattina varia da cane a cane: per alcuni basta un piccolo aumento, mentre per altri la gravidanza isterica sopraggiunge solo a livelli di prolattina più elevati.

I nostri articoli più utili
9 min

I vaccini del cane: quali sono e a cosa servono

Fortunatamente al giorno d'oggi possiamo proteggere i nostri amici di zampa rafforzando le loro difese immunitarie contro alcune malattie. Sono molti infatti i vaccini del cane, alcuni raccomandati e altri solo consigliati. In questo articolo potrai conoscerli più da vicino e capire qanto è importante immunizzare il tuo pelosetto, a maggior ragione quando è ancora un cucciolo.
7 min

Il cane vomita: quali sono le cause e come curarlo?

È sicuramente successo a chiunque abbia la fortuna di condividere le giornate con un cagnolone meraviglioso. Così, all'improvviso, il nostro pelosetto vomita, senza apparente motivo. Niente panico, non sempre il vomito è sintomo di qualcosa di serio, anzi. Ma quando è il caso di preoccuparti se il tuo cane vomita? Questo articolo ti aiuterà a fare chiarezza e a riconoscere le situazioni più a rischio.
9 min

Il coronavirus nel cane

Il coronavirus nel cane (CCoV) è diffuso in tutto il mondo e colpisce in particolare i cani dei canili e i cuccioli. Rispetto al coronavirus umano, che causa problemi respiratori, il coronavirus canino comporta principalmente disturbi gastrointestinali. Sebbene un'infezione da coronavirus sia spesso lieve, nei cani, nel caso di animali immunodepressi possono verificarsi decorsi molto severi con forme acute di diarrea e anche decessi.