Tosse del cane: le cause e come curarla

La tosse del cane

Il tuo peloso non fa in tempo ad uscire di casa che già tossisce o tira troppo forte al guinzaglio, al punto che hai l’impressione si strozzi? Ti svegli nel bel mezzo della notte perché lo senti emettere suoni strani? Potrebbe trattarsi di tosse del cane. Scopri con noi cosa fare per gestire al meglio questo fastidioso disturbo che a volte tormenta i nostri amici pelosi.

Perché il cane tossisce?

Proprio come per l'uomo, la tosse del cane non è una patologia in sé, ma la spia di problemi che coinvolgono l’apparato respiratorio o altri organi. La tosse di un peloso può essere anche un riflesso, vale a dire il tentativo di espellere dei corpi estranei o altre sostanze irritanti.

A volte la tosse viene confusa con altri sintomi. Magari il tuo cane sta cercando di vomitare o di rigurgitare, fa uno starnuto inverso, sta soffocando per un boccone andato di traverso oppure ansima in modo pesante.

Per meglio indagarne le cause il veterinario per prima cosa distingue tra tosse secca, senza produzione di espettorato (detta anche “tosse non produttiva”), e tosse grassa, con produzione di espettorato (“tosse produttiva”).

Entrambe le tipologie possono avere carattere acuto (la tipica tosse che si scatena all’improvviso) o cronico (che perdura nel tempo).

Le cause della tosse secca

La tosse senza produzione di espettorato, forte e stizzosa, è chiamata tosse secca e può essere non solo molto fastidiosa ma anche dolorosa per il cane.

Quando si manifesta, può intensificarsi da sola e dare il via ad un circolo vizioso: il passaggio intenso di aria irrita e danneggia le mucose, stimolando ancor di più l’animale a tossire e innescando il processo a ripetizione.

Una pressione alla laringe e alla trachea, magari leggera ed esercitata dal l’essere particolarmente agitato e l'aria fredda e secca sono spesso la causa di questa tipologia di tosse.

Tra le cause della tosse secca acuta ricordiamo:

  • Stadi iniziali di infezioni e infiammazioni alle vie respiratorie (tracheobronchite infettiva)
  • Presenza di corpi estranei nelle vie respiratorie, come cibo o liquidi
  • Presenza nell'aria di sostanze irritanti come allergeni o fumo
  • Parassiti nel cane

Vediamo invece le cause della tosse secca cronica:

  • Collasso tracheale, frequente nei cani di piccola taglia
  • Pressione a carico delle vie respiratorie esercitata da tumori, da un ingrossamento di un atrio cardiaco o dei linfonodi
  • Parassiti

Le cause della tosse grassa

La tosse grassa si caratterizza per la produzione di espettorato ed è spesso accompagnata da rantoli. È una tosse piuttosto smorzata, seguita non di rado da un senso di soffocamento e dalla produzione di espettorato sotto forma di catarro, che viene poi espulso.

La tosse grassa si manifesta spesso dopo un periodo di quiete, per esempio dopo aver dormito.

Vediamo insieme quali possono essere le cause della tosse grassa:

  • Stadi avanzati di infezioni e infiammazioni delle vie respiratorie (polmonite)
  • Edema polmonare

Tossire sangue o muco misto a sangue lascia pensare subito a qualcosa di grave, come una lesione delle vie respiratorie, la presenza di corpi estranei, gravi infiammazioni polmonari o addirittura un tumore. In questi casi ti consigliamo di consultare il tuo veterinario di fiducia il prima possibile.

Rivolgiti al tuo veterinario di fiducia se il tuo cane è debole e ha la febbre.

L’importanza dell’anamnesi nell’iter diagnostico

A seconda della gravità della tosse, il veterinario farà diversi esami per individuare e curarne le cause. Anche la taglia e la razza canina possono essere fattori importanti nella diagnosi, dal momento che – come abbiamo visto – i cagnolini soffrono spesso di collasso tracheale.

Per poter fare una prima analisi della tosse, per qualunque veterinario è importante il resoconto fatto dal padrone (detto “anamnesi”). Ecco alcuni punti rilevanti da chiarire:

  • Quando è comparsa la tosse?
  • Quanto spesso e con quale intensità tossisce?
  • È una tosse secca o una tosse grassa?
  • Quando tossisce più spesso? Di notte, durante il giorno, quando si agita o quando mangia?
  • Il cane presenta altri disturbi? E qual è il suo stato di salute?
  • Soffre di una patologia cardiaca o ha altre malattie?

 Il veterinario visiterà quindi il tuo amico di zampa e sarà forse già in grado di individuare le cause della tosse. Eventuali linfonodi ingrossati alla gola, un aumento della temperatura o addirittura la comparsa di fauci arrossate e tonsille gonfie, saranno tutti possibili sintomi di un'infezione.

In alcuni casi potrebbe essere necessario fare altri esami, come una lastra del torace, per individuare anomalie ai polmoni, al cuore o alla trachea; forse anche un'analisi del sangue, un'endoscopia o addirittura una risonanza magnetica o una tac.

Come si cura la tosse del cane

Per poter definire una terapia, occorre prima individuare la causa della tosse. Per guarire da una tosse leggera, scatenata da un’spesso basta che il tuo pelosetto resti a riposo e che si rafforzino le sue difese immunitarie.

In caso di tosse grassa, invece, il veterinario potrebbe prescrivere dei mucolitici.

Se la tosse dovesse durare diversi giorni e diventare più insistente, molto frequente o accompagnata da altri sintomi, ti consigliamo di consultare il veterinario per ulteriori accertamenti.

A seconda della gravità della causa, potrebbero essere necessari medicinali come antinfiammatori, antibiotici, calmanti per la tosse, broncodilatatori o altri per il drenaggio di liquido nei polmoni. Sono valutazioni che devono necessariamente essere fatte da un medico veterinario.

I rimedi casalinghi aiutano?

Prima di adottare rimedi casalinghi consulta il veterinario, perché non tutti sono adatti ai cani e nulla potrà mai valere quanto una sua diagnosi.

In aggiunta a quanto già prescritto dal veterinario, potresti comunque preparare per il tuo amico di zampa infusi di salvia, menta piperita o camomilla. Usa un umidificatore per ambiente o disponi su radiatori e davanzali delle finestre vaschette con acqua e oli essenziali, in casa potrai così mantenere il giusto tasso di umidità e il tuo peloso ne trarrà beneficio.

La prognosi dipende dalla causa scatenante

La prognosi dipende soprattutto dalla causa della tosse del cane. Se a scatenarla fosse un’infezione, questa è di solito curabile con le giuste medicine. Se invece dipendesse da un tumore o da una malattia cardiaca in stadio avanzato con conseguente edema polmonare, purtroppo la prognosi non sarà delle migliori.

Prevenzione: anche i piccoli accorgimenti servono

Prevenire è sempre meglio che curare: questo vale anche per la tosse. Molti casi di raffreddamento possono essere evitati rinforzando il sistema immunitario, grazie a uno stile di vita sano, basato su un’alimentazione bilanciata e molto movimento.

  • Evita il più possibile il contatto con cani malati. Se ad avere la tosse fosse il tuo amico di zampa, non portarlo alla scuola per cani o in luoghi dove sono presenti altri pelosi, così da prevenire ulteriori contagi.
  • Una vaccinazione completa del tuo cane potrebbe essere d’aiuto per evitare all’origine le infezioni.
  • Non esporre il tuo pelosetto all'inalazione di sostanze come fumo o detersivi particolarmente aggressivi: potrebbero non fargli affatto bene e causargli tosse.
  • Se il tuo cane tende a mangiare troppo in fretta, evita che il pasto gli vada di traverso con il rischio di soffocare scegliendo per lui una ciotola anti-ingozzamento.
  • Per alleviare la pressione esercitata sulla gola, potresti usare una pettorina invece del classico collare.

Questo articolo di zooplus Magazine è puramente informativo. Se il tuo animale presenta malessere e fastidi, contatta il tuo veterinario per diagnosi e cure.

I nostri articoli più utili
11 min

I vaccini del cane: quali sono e a cosa servono

Fortunatamente al giorno d'oggi possiamo proteggere i nostri amici di zampa rafforzando le loro difese immunitarie contro alcune malattie. Sono molti infatti i vaccini del cane, alcuni raccomandati e altri solo consigliati. In questo articolo potrai conoscerli più da vicino e capire qanto è importante immunizzare il tuo pelosetto, a maggior ragione quando è ancora un cucciolo.
8 min

Il cane vomita: quali sono le cause e come curarlo?

È sicuramente successo a chiunque abbia la fortuna di condividere le giornate con un cagnolone meraviglioso. Così, all'improvviso, il nostro pelosetto vomita, senza apparente motivo. Niente panico, non sempre il vomito è sintomo di qualcosa di serio, anzi. Ma quando è il caso di preoccuparti se il tuo cane vomita? Questo articolo ti aiuterà a fare chiarezza e a riconoscere le situazioni più a rischio.
10 min

Il coronavirus nel cane

Il coronavirus nel cane (CCoV) è diffuso in tutto il mondo e colpisce in particolare i cani dei canili e i cuccioli. Rispetto al coronavirus umano, che causa problemi respiratori, il coronavirus canino comporta principalmente disturbi gastrointestinali. Sebbene un'infezione da coronavirus sia spesso lieve, nei cani, nel caso di animali immunodepressi possono verificarsi decorsi molto severi con forme acute di diarrea e anche decessi.