Cani in sovrappeso: cause e conseguenze dei chili di troppo This article is verified by a vet

cani in sovrappeso

Sovrappeso e obesità sono un problema di salute molto serio, che non va sottovalutato. Cani in sovrappeso non solo hanno una qualità e un’aspettativa di vita molto più basse, ma corrono il rischio di soffrire di problemi cardiaci, diabete e dolori articolari. Abbiamo raccolto per te i dati e le informazioni necessarie per verificare se il tuo cane è in sovrappeso e, nel caso, fare tutto il possibile per risolvere il problema.

Obesity_2021_dog_Banner

Quando si può parlare di “cani in sovrappeso"?

Per capire se il tuo pet è effettivamente troppo grasso, il primo riferimento utile è il peso standard dei cani della sua razza. Ovviamente il discorso non vale se hai adottato un meticcio. Con i quattrozampe di razza mista puoi utilizzare però un altro dato utile: il peso alla fine del primo anno di vita.

Se il suo peso attuale è tra il 5 e il 20% più elevato del peso forma, si parla di sovrappeso. Sopra il 20% di differenza tra peso ideale e il peso reale si parla invece di obesità.

Come capisco se il mio cane pesa troppo?

Per prima cosa è importante pesare regolarmente il tuo pet. Se si tratta di un cucciolo, è logico aspettarsi che ogni volta la bilancia mostri un peso un pochino maggiore. Ma se è già adulto e ti accorgi che il suo peso cresce un po’ ad ogni pesata, consideralo un campanello d’allarme. Il tuo cane sta ingrassando.

Il primo metodo che si utilizza di solito – considerato anche il più oggettivo – è la valutazione delle condizioni del cane dal punto di vista fisico. Per farlo si usa il cosiddetto Body Condition Score (BCS), che valuta appunto lo stato fisiologico dell’animale. Si tratta di un’osservazione visiva abbinata alla palpazione del grasso corporeo su petto, punto vita e colonna vertebrale. Sulla base di queste osservazioni, si classifica il cane in una delle nove classi BCS.

In generale, si parla di cani in sovrappeso se al tatto e alla vista non si scorgono più le costole e il punto vita. Osservandolo di lato, la linea inferiore della sua pancia dovrebbe salire, dalle costole ai fianchi, e non essere una linea parallela al pavimento. Inoltre, se il tuo cane ha un cuscinetto adiposo alla base della coda è in sovrappeso.

Nel nostro shop per animali trovi un’ampia selezione di alimenti ipocalorici per cani, tra i quali troverai certamente il cibo più adatto per il tuo cane in sovrappeso. Scegli subito!

cane in sovrappeso infografica

Perché il mio cane è diventato grasso?

Spesso le cattive abitudini che portano al sovrappeso si prendono già nei primi mesi, quando il cane è ancora un cucciolo. Una dieta troppo calorica in questa fase fa sì che si formino più cellule adipose del normale. Il numero di queste cellule, però, rimarrà costante anche negli anni a venire, ed ecco perché un cucciolo grassottello ha buone probabilità di diventare un adulto in sovrappeso o obeso.

Ovviamente questa non è l’unica ragione per cui un cane ingrassa troppo.

Maggiore apporto energetico

La causa più comune dell’aumento di peso è l’eccessivo apporto energetico. Se si esagera con le calorie è ben difficile che il cane possa compensare con l'esercizio fisico, perché per muoversi usa in media solo il 10% dell’energie che assume con il cibo.

Ma perché il cane assume troppe calorie? Le cause principali di solito sono:

  • troppo cibo: le porzioni sono troppo grandi e/o si esagera con gli snack;
  • alimentazione a piacere: si lasciano le crocchette a disposizione del cane, che mangia ogni volta che vuole;
  • l’alimento scelto è di per sé troppo calorico: se un cane è molto sedentario dovrebbe mangiare porzioni moderate di alimenti non troppo calorici.

Purtroppo è facile dimenticarsi che gli snack contengono molte calorie e che devono quindi essere conteggiati nel carico energetico quotidiano del cane. Anche se sei animato dalle migliori intenzioni, dare al tuo pet diversi snack da masticare, nell’arco della giornata, può diventare la causa di un problema di salute.

Non dimenticare un altro aspetto importante: le dimensioni del tuo cane fanno una grande differenza. Per un Pastore Tedesco di 25 kg, ad esempio, uno snack a base di orecchie di maiale essiccate copre circa il 20% del suo fabbisogno energetico giornaliero. Per un Bassotto di 10 kg, invece, lo stesso snack rappresenta da solo il 40% della quantità di calorie che deve assumere in un giorno.

Se metti nella ciotola del tuo cane alimenti troppo grassi, per non parlare della pessima abitudine di concedergli bocconi direttamente dalla tavola, a poco a poco lo renderai un cane in sovrappeso. I grassi contengono più del doppio delle energie di proteine ​​e carboidrati. Se assume troppi grassi e si muove, poco il tuo pet rischia di diventare obeso.

Un ridotto bisogno energetico

Abbiamo visto che spesso i cani in sovrappeso assumono più calorie di quelle di cui hanno bisogno in realtà, e questo perché i loro umani danno loro troppo da mangiare. Un altro problema è quello di non rendersi conto che in certi casi il cane può avere meno bisogno di energia.

Facciamo qualche esempio, per inquadrare meglio il problema.

Un cane castrato di solito ha più fame di prima dell’intervento e si muove meno, il che fa sì che la percentuale di grasso del suo corpo aumenti, modificandone la conformazione fisica.

Dopo la sterilizzazione un cane dovrebbe mangiare il 30% in meno. Si tratta di quasi un terzo, non parliamo di una piccola differenza. Se non si riducono le sue porzioni di cibo, il cane castrato ha buone probabilità di diventare un animale in sovrappeso.

E poi c’è la questione della razza: alcuni cani hanno oggettivamente più probabilità di ingrassare se vengono alimentati senza tenere conto delle loro caratteristiche specifiche. Il Labrador Retriever e il Basset Hound, per citare due razze molto diverse tra loro, hanno una predisposizione genetica ad accumulare grasso nel corpo. E siccome il grasso utilizza meno energia rispetto alla massa muscolare, questi cani devono essere nutriti con un apporto calorico inferiore.

Un cane con un mantello a pelo lungo ha meno probabilità di prendere freddo rispetto ad uno con il pelo molto corto e senza sottopelo. Per questo motivo, il primo ha un fabbisogno energetico inferiore rispetto ad un cane, ad esempio, che vive in un ambiente molto caldo. Sono tutti aspetti da considerare.

Ma anche l’esercizio fisico quotidiano, l'età e il carattere del singolo cane giocano un ruolo, quando devi stabilire di per essere in salute. È il tipo che saltella tutto il giorno per casa e non vede l’ora di uscire per scatenarsi al parco, o invece è il tipico “cane da divano” che abbandona la cuccia solo per raggiungere la ciotola del cibo?

cane aspetta croccantino

Quando il sovrappeso è dovuto ad una malattia

Oltre alle cause esterne che abbiamo visto fin qui e che sono influenzate direttamente dal comportamento del proprietario, esistono malattie che possono effettivamente causare il sovrappeso nel cane. Ecco perché se ti rendi conto che il tuo pet è grasso o addirittura temi possa essere obeso, la prima cosa da fare è parlarne con il tuo medico veterinario di fiducia.

  • Una disfunzione alla tiroide (ad esempio in un animale affetto da ipotiroidismo) fa sì che il cane non produca sufficienti ormoni tiroidei.  Questi sono responsabili della funzione cellulare e quindi del metabolismo del cane. In pratica, le cellule lavorano troppo lentamente e non consumano più molta energia. A causa della malattia, poi, questi cani diventano spesso pigri e si muovono molto meno del normale. Risultato: se non si riducono le porzioni di cibo, il cane con problemi alla tiroide sarà presto in sovrappeso.
  • Una condizione che spesso fa diventare grasso il cane è la sindrome di Cushing (iperadrenocorticismo), una patologia a causa della quale la ghiandola surrenale produce troppo cortisolo. Questo porta ad un aumento dell'appetito in animali che diventano riluttanti a muoversi e pigri. Ecco perché di solito i cani affetti da questa malattia presentano depositi di grasso soprattutto a livello dell'addome. Si parla tecnicamente di "obesità a livello del tronco". In pratica, questi cani hanno una pancia grande e cadente, mentre il resto del loro corpo è spesso molto magro.

Oltre alle patologie ormonali, esistono malattie che portano ad un aumento di peso semplicemente perché il cane non può più muoversi come prima. Purtroppo è un circolo vizioso: il sovrappeso favorisce queste patologie, a causa delle quali il cane si muove sempre meno e ingrassa.

Problemi cardiovascolari e le malattie delle vie respiratorie, ad esempio, portano a stanchezza e scarsa propensione a muoversi e a bruciare calorie.

Se il cane ha una storia di osteoartrosi o una grave displasia dell’anca tenderà a muoversi malvolentieri a causa del dolore. Si tratta di cani che faticano ad alzarsi e che, dopo essere stati a lungo fermi, hanno bisogno di un po’ di tempo prima di riuscire a muoversi.

cane grasso sdraiato

Cani in sovrappeso per colpa dei farmaci?

Per curare alcune malattie sono necessari farmaci che portano ad un aumento dell'appetito e quindi ad un aumento di peso come conseguenza secondaria. Ne sono un esempio i farmaci antiepilettici e glucocorticoidi.

Le conseguenze dei cani in sovrappeso?

L'obesità deve essere vista come una malattia che inevitabilmente porta ad ulteriori problemi di salute. I cani in sovrappeso vivono in media fino a 2 anni in meno, rispetto ai cani normopeso della stessa razza, e questo proprio per i danni e le malattie correlate al sovrappeso.

Danni al sistema muscolo-scheletrico e all’apparato motorio

Il sovrappeso porta a problemi muscoloscheletrici, e questo indipendentemente dall’età del cane. Se un cucciolo assume troppe calorie e ingrassa eccessivamente subisce danni a livello ortopedico potenzialmente irreparabili.

Nei cani adulti il sovrappeso porta ad un carico eccessivo sulle articolazioni e sui legamenti. Le possibili conseguenze sono artrite, artrosi, danni al disco e rotture del legamento crociato.

Il corpo dei cani in sovrappeso produce anche più mediatori dell’infiammazione, che a loro volta possono contribuire a peggiorare l'artrite. A causa del forte dolore il cane si muove meno, il che favorisce un ulteriore aumento di peso e così via: un vero e proprio circolo vizioso.

Problemi ai polmoni

Un cane in sovrappeso ha una massa corporea più pesante, e per questo motivo ha bisogno di più ossigeno, mentre la sua cavità toracica presenta depositi di grasso. In una simile situazione, lo spazio respiratorio ridotto da un lato e la maggiore richiesta di ossigeno dall’altro causano al cane problemi respiratori e la sensazione di “fiato corto”.

I cani grassi hanno spesso una scarsa resistenza agli sforzi e si stancano più rapidamente di quelli sani: tendono a non volersi muoversi più di tanto e questo fa sì che continuino ad aumentare di peso, visto che consumano meno dei cani sani.

Problemi cardiovascolari

Sovrappeso e obesità sono strettamente legate allo sviluppo o almeno al peggioramento delle malattie cardiache in genere. Anche l'ipertensione è una grave conseguenza dell’eccesso di peso. Per fortuna, se si fa perdere peso al cane, questi problemi possono regredire e persino scomparire.

Se un cane è in sovrappeso, immagazzina l'energia in eccesso come grasso e lo distribuisce in tutto il corpo. La situazione si aggrava perché di norma questo grasso penetra anche negli organi interni, come il cuore e il fegato, limitandone le funzioni.

Ma il cuore di un cane che pesa molto in realtà deve lavorare più del normale, vista la massa corporea che deve gestire, oltre a dover fare i conti con una maggiore pressione dei vasi sanguigni. A lungo termine come conseguenza si hanno danni cardiovascolari e insufficienza cardiaca.

Diabete mellito

L'obesità può portare al diabete. Il cosiddetto diabete mellito di tipo 2 è causato dalla resistenza all'insulina: in pratica, il corpo del cane produce ancora insulina ma questa non ha più alcun effetto sul suo metabolismo.

I cani diabetici hanno molto appetito e allo stesso tempo sono stanchi e pigri, il che peggiora le cose facendoli ingrassare. La buona notizia è che il diabete mellito di tipo 2 può regredire e perfino scomparire del tutto se si fa seguire al proprio cane una dieta rigorosa e lo si fa dimagrire

Necessità di utilizzare più anestetici e difficoltà a curare le ferite

Siccome i cani in sovrappeso hanno un tessuto adiposo molto spesso, hanno bisogno di più anestetici del normale, se devono essere operato, perché lo strato adiposo immagazzina i farmaci rendendoli meno efficaci. Allo stesso tempo, i cani in sovrappeso hanno grosse difficoltà sia a ripartire i farmaci nel fegato sia ad eliminarli attraverso i reni.

Se a questo si aggiungono i tipici problemi polmonari e cardiovascolari dei cani obesi o in forte sovrappeso, si capisce perché questi animali siano considerati pazienti a rischio.

Purtroppo i problemi riguardano anche la guarigione e cicatrizzazione delle ferite: la circolazione sanguigna generalmente problematica a livello di tutti i tessuti tipica del cane in sovrappeso aumenta anche il rischio di infezioni e rallenta la guarigione delle ferite dovute ad interventi chirurgici.

Infezioni e altre problematiche

Un cane in sovrappeso ha un sistema immunitario che non funziona a dovere e per questo è più soggetto alle infezioni e ad altre malattie.

Spesso i cani obesi hanno problemi anche in tema di fertilità. Una gravidanza e la nascita stessa dei cuccioli è molto più rischiosa se la femmina pesa troppo: i depositi di grasso, infatti, di solito restringono il canale del parto, complicando il tutto.

Il grasso penetra negli strati dei tessuti filtrando sino al fegato e dando luogo ad una condizione patologica conosciuta con il nome di "fegato grasso": il cane molto grasso, quindi, in genere ha anche una funzionalità epatica ridotta. Oltre a ciò è spesso più sensibile al calore, più irritabile e meno agile.

 

I nostri articoli più utili
8 min

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?
9 min

Il coronavirus nel cane

Il coronavirus nel cane (CCoV) è diffuso in tutto il mondo e colpisce in particolare i cani dei canili e i cuccioli. Rispetto al coronavirus umano, che causa problemi respiratori, il coronavirus canino comporta principalmente disturbi gastrointestinali. Sebbene un'infezione da coronavirus sia spesso lieve, nei cani, nel caso di animali immunodepressi possono verificarsi decorsi molto severi con forme acute di diarrea e anche decessi.
5 min

Il cane vomita

Ogni padrone si sarà di sicuro trovato di fronte a una situazione del genere, spaventandosi nel vedere il propri cane vomitare improvvisamente. Tuttavia, non c’è bisogno di allarmarsi ogni volta che succede. Può capitare spesso che il cane vomiti e le cause dietro questo problema possono essere molteplici. Se dovesse trattarsi di un episodio isolato, il più delle volte il vomito non rappresenta alcun pericolo per il cane. Se invece il cane vomita spesso e il problema è associato a un peggioramento delle sue condizioni, è necessario rivolgersi a un medico veterinario.