Olio di melaleuca (tee tree oil): pericoloso perché tossico This article is verified by a vet

gatto malato e olio di melaleuca

L’olio dell’albero del tè (o olio di melaleuca) è pericoloso per i gatti: conviene fare molta attenzione.

Da anni si parla dell’olio dell’albero del tè come di una sorta di cura miracolosa, efficace in tanti ambiti diversi. Ma attenzione: l’olio di melaleuca può essere molto pericoloso per i gatti e, nel peggiore dei casi, portare addirittura all’avvelenamento dei nostri amici felini.

L’olio dell’albero del tè è davvero pericoloso per i gatti?

Secondo studi recenti, i gatti sono molto sensibili all’olio dell’albero del tè. A seconda della quantità e della composizione che viene loro somministrata, possono soffrire di gravi forme di avvelenamento e, nel peggiore dei casi, morire per colpa di questo olio essenziale.

Ecco perché è urgente informare tutte le persone che vivono con un gatto: l’olio di melaleuca (o olio dell’albero del tè) è pericoloso per i nostri amici felini e qualunque uso va assolutamente sconsigliato.

Ma perché il tee tree oil è pericoloso per i gatti?

In natura i gatti stanno alla larga dall’albero del tè perché i suoi oli essenziali hanno un odore intenso, sgradito ai nostri amici. Tuttavia, se applichi l’olio sulla pelle del tuo gatto, automaticamente fai in modo che si diffonda progressivamente lungo tutto il mantello del tuo micio, insieme alle sostanze in esso contenute che sono tossiche per lui (terpeni e fenoli).

Il problema è che i gatti sono molto lenti nel processare gli oli essenziali perché il loro organismo non è in grado di processare la glucuronidazione (una reazione biochimica legata ad aspetti metabolici). Nei gatti, quindi, quelle sostanze tossiche si accumulano sempre più e, oltre un certo livello, portano ad effetti collaterali molto serie.

Già solo qualche goccia di olio di tee tree può essere sufficiente per causare un vero e proprio avvelenamento al gatto.

L’olio della pianta del tè è pericoloso anche per le persone?

Anche se per l’essere umano il rischio di effetti collaterali è relativamente basso, i medici sconsigliano di applicare l’olio sulla pelle che abbia qualche ferita. Inoltre, se si inala troppo principio attivo, si può incorrere in una irritazione delle mucose. L’assunzione per bocca dell’olio dell’albero del tè è particolarmente pericolosa, poiché i terpeni sono tossici anche per l’uomo, in alte concentrazioni.

Ecco perché purtroppo a livello scientifico vengono riportati sempre più casi di persone che soffrono di allergie o che hanno subìto un avvelenamento a seguito dell’assunzione di olio di melaleuca. Questo aspetto è ancora più serio con i bambini piccoli, ovviamente, ma non sono pochi anche gli adulti che hanno avuto seri problemi dopo aver consumato fino a 10 ml di tea tree oil non diluito.

ramo fresco di albero tè con bottiglia olio accanto © Olga / stock.adobe.com
L’olio dell’albero del tè viene prodotto distillando le foglie dell’albero omonimo

Gli effetti collaterali: i sintomi dell’avvelenamento da olio di melaleuca nel gatto

Non solo rispetto ai gatti ma anche in relazione alle persone da diverso tempo la medicina scientifica sta mettendo in luce i pesanti effetti collaterali dell’olio dell’albero del tè. Se inalato o applicato sulla pelle, l’olio di melaleuca può causare i seguenti effetti collaterali:

Ovviamente, come con tutte le sostanze tossiche, è la dose a fare il veleno: maggiore è la quantità ingerita, maggiore è il rischio di effetti indesiderati. Particolarmente pericoloso è anche l’uso del tee tree oil adulterato, che spesso contiene altri ingredienti in quantità sconosciute, il che può indurre il soggetto a subire inconsapevolmente un’overdose in tempi ancora più rapidi. Talvolta questo tipo di prodotti può contenere altre tossine non etichettate.

Tee tree oil: dove viene prodotto?

L’olio di melaleuca (o olio dell’albero del tè) è un estratto vegetale ottenuto dalla distillazione a vapore delle foglie di una pianta australiana conosciuta con il nome di albero del tè (Melaleuca alternifolia).

Tale pianta contiene diversi principi attivi farmacologicamente molto efficaci come cineolo, terpeni e cariofilla, i quali hanno proprietà germicida ed espettoranti.

Essendo una sostanza naturale, tuttavia, la composizione dell’olio può variare notevolmente da prodotto a prodotto. Non solo: lo stesso dicasi per il lotto. In pratica, il contenuto di questi prodotti può variare da boccetta a boccetta e quindi non è possibile conoscere con assoluta certezza l’effettivo contenuto di ogni singolo flacone di olio di melaleuca.

In quali casi si usa ed è efficace l’olio della pianta del tè?

Il principale utilizzo dell’olio di melaleuca è connesso alle sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Le persone quindi usano l’olio dell’albero del tè principalmente per migliorare l’aspetto del loro incarnato oppure lo inalano diluito, concedendosi un bagno turco o simili. Questo olio essenziale sembra aiutare a contrastare diversi problemi quali micosi, infezioni batteriche o problemi reumatici.

Si dice che il tee tree oil sia efficace anche nei gatti, contro i parassiti come le pulci, motivo per cui alcune persone usano preparati a base di questo olio essenziale per prendersi cura del pelo dei loro mici. Inoltre, l’olio di melaleuca dovrebbe aiutare a contrastare il problema della micosi felina.

Un po‘ di prevenzione: come evitare l’avvelenamento del gatto usando l’olio di melaleuca

Per prevenire il fastidioso problema dei parassiti, ti conviene affidarti esclusivamente a prodotti approvati e per uso veterinario, invece dell’olio dell’albero del tè. Puoi chiedere consiglio al tuo veterinario di fiducia, che saprà senz’altro indicarti ottime alternative per il tuo gatto.

Se utilizzi l’olio dell’albero del tè come cosmetico, assicurati di sigillare sempre bene il contenitore e di conservarlo in un armadietto chiuso, al sicuro. Inoltre, ricorda di smaltire i residui contaminati dall’olio di melaleuca (come le salviettine per il viso) in un contenitore chiuso non accessibile, in modo che il tuo gatto non ne venga accidentalmente a contatto.

Importante: lavati sempre le mani dopo aver usato il tee tree oil e non applicarlo mai direttamente sul mantello o sulla pelle del tuo gatto, come su asciugamani o altri oggetti che potrebbero venire a contatto con il tuo pelosetto.

Cosa fare se il gatto è venuto accidentalmente a contatto con l’olio di melaleuca?

Per fortuna, un contatto sporadico non comporta necessariamente danni o problemi di salute al tuo gatto. Se invece il tuo pelosetto mostra segni di avvelenamento, devi contattare immediatamente il più vicino ambulatorio veterinario.

Idealmente è meglio che porti con te anche la boccetta di olio dell’albero del tè che hai in casa, così che tu possa mostrarlo al medico che si prenderà cura del tuo gatto intossicato.

Scopri di più sui sintomi e i rimedi in caso di avvelenamento del gatto, nel nostro Magazine zooplus!

Questo articolo di zooplus Magazine è puramente informativo. Se il tuo animale presenta malessere e fastidi, contatta il tuo veterinario per diagnosi e cure.

Proposte d’acquisto dalla redazione di zooplus

I prodotti selezionati nel box sono proposte effettuate dalla redazione, alimenti e accessori che puoi trovare nel negozio online per animali di zooplus e non costituiscono advertising da parte dei brand citati.


Franziska G., Veterinario
Profilbild von Tierärztin Franziska Gütgeman mit Hund

Mi sono laureata in Medicina Veterinaria all’Università Justus-Liebig di Gießen, in Germania, e ho maturato una vasta esperienza in diversi ambiti quali la medicina clinica per piccoli animali, la pratica veterinaria per animali di grossa taglia e per animali esotici, approfondendo le mie conoscenze in fatto di farmacologia, patologia e igiene alimentare. Da allora svolgo attività come autrice non solo di testi di argomento veterinario ma anche in quello che è l’ambito della mia dissertazione scientifica. Il mio obiettivo è quello di riuscire a proteggere meglio gli animali dagli agenti patogeni di tipo batterico. Oltre alle mie conoscenze mediche, mi piace condividere la mia felice esperienza di proprietaria di un cane: in questo modo posso comprendere da vicino e allo stesso tempo fare chiarezza sulle principali problematiche che riguardano la salute degli animali.


I nostri articoli più utili
4 min

Calcolare l’età del gatto

Come è noto, non è difficile calcolare l’età di un cane: un anno di un cane equivale all’incirca a sette anni di una persona, fermo restando che hanno una certa incidenza anche la razza e il peso del cane. Ma come si fa a calcolare l’età di un gatto? E soprattutto quanto a lungo vivono i gatti? Da che età un gatto può essere considerano anziano?

6 min

Le 6 fasi di crescita del gatto: maturare insieme

Quanto a lungo crescono i gatti e quanto grandi diventano? Da un lato, dipende dal loro corredo genetico, dall'altro la crescita è influenzata anche da elementi esterni quali la nutrizione. Scopriamo insieme le fasi della crescita del gatto. Conoscendo questo processo, potremo regalare ai nostri gattini un perfetto avvio verso una vita sana, e supportarli nel migliore dei modi nella loro fase adulta.

12 min

Sterilizzare o castrare il gatto

Ci sono ben poche cose al mondo più tenere di una cucciolata di gattini. Purtroppo però è raro che tutti quei dolci micetti trovino una casa accogliente in cui vivere. Se i gatti sono lasciati liberi di riprodursi, quasi certamente si mettono al mondo tante vite misere e infelici.