Come abituare il gatto ad uscire all’aperto

come abituare il gatto ad uscire

Con la primavera iniziano le giornate miti e soleggiate e la natura diventa un richiamo irresistibile, per te come per il tuo micione. Una volta che il tuo peloso avrà assaporato il piacere di passeggiare all’aria aperta, ti chiederà continuamente di uscire!

Tuttavia, lasciare il gatto libero di esplorare gli spazi esterni senza limiti non è sempre una buona idea. Permettendogli di vagare nei dintorni di casa gli farai sicuramente un gran regalo, ma dovrai fare attenzione ad alcuni aspetti in particolare.

In questo articolo abbiamo raccolto per te alcuni consigli su come abituare il gatto ad uscire all’aperto senza correre rischi.

Consigli su come abituare il gatto ad uscire

  • Non appena arrivato nella sua nuova casa, il tuo gattino dovrà attendere almeno 4 settimane prima di poter mettere le sue zampine all’esterno, per familiarizzare con l’ambiente e riconoscerlo come proprio territorio.
  • Prima di abituarlo ad uscire, controlla bene la tua zona e informati sugli eventuali pericoli che potrebbe incontrare durante le sue passeggiate.

Assicurati innanzitutto che non siano presenti piscine o piccoli laghetti in cui il piccolo curioso rischi di cadere, o quanto meno che siano coperti.

Eventuali vicini di casa a quattro zampe eserciteranno un grande fascino sul tuo piccolo felino, ma potrebbero anche rappresentare un pericolo.

Se vivi in prossimità di una strada molto trafficata e il tuo peloso non è abituato ad aver a che fare con le auto, fai molta attenzione: anche solo un attimo di distrazione o un’imprudenza potrebbe costargli molto caro. Vale la pena di correre questo rischio?

  • Installa una gattaiola sulla porta o sulla finestra che collegano il tuo appartamento con l’esterno, per permettere al tuo amico di zampa di rientrare quando lo desidera. In alternativa, assicurati che abbia un luogo protetto in cui rifugiarsi in caso di cattivo tempo o di litigi con i gatti e i cani del vicinato.
  • Il tuo micio riconosce il suo nome e torna a casa non appena lo chiami? Se non lo fa, è del tutto normale. Prova ad agitare la busta delle sue crocchette preferite … con tutta probabilità vedrai sbucare il suo simpatico musetto in pochi secondi.
  • È molto importante che il tuo peloso abbia un microchip o un tatuaggio identificativo: in questo modo sarai facilmente rintracciabile in caso di necessità.
  • Non sottovalutare l’importanza delle vaccinazioni. Per i gatti che vivono anche all’aperto, sono fondamentali anche i vaccini contro la panleucopenia felina, la rinotracheite virale felina e la rabbia.
  • Castrare il tuo peloso può essere una decisione tanto difficile quanto responsabile per evitare nascite indesiderate o comunque un numero troppo elevato di gravidanze nella gatta.

Chiedi al tuo veterinario di fiducia, sicuramente saprà darti il consiglio migliore.

  • Non dimenticare poi di sverminare il tuo gatto con regolarità e di sottoporlo alle profilassi antiparassitarie di routine.
  • L’utilizzo del collare è invece assolutamente sconsigliato nei gatti che passano parecchio tempo all’aperto: può capitare, infatti, che il collarino resti impigliato ad arbusti e cespugli, rischiando di ferire gravemente il povero micio.
  • Il giorno del primo approccio con l’esterno, rimani sempre nelle vicinanze per aiutare il tuo peloso in caso di necessità. Aumenta poi gradualmente il tempo in cui lascerai il tuo tesoruccio ad esplorare i dintorni per conto suo: nel giro di 2-3 giorni saprà orientarsi perfettamente e cavarsela da solo.

Una volta capito come abituare il gatto ad uscire, le ore passate all’aria aperta saranno per lui puro divertimento e tu potrai stare tranquillo aspettando il suo ritorno!

I nostri articoli più utili
5 min

Quando il gatto ti vuole bene: 5 segnali per capirlo

Un rapporto sereno e armonioso con il tuo gatto si fonda sull'affetto. Ma come lo si crea e soprattutto come dimostrano il proprio amore i nostri amici felini? I gatti sono considerati creature indipendenti e difficili da interpretare, ma questi 5 comportamenti ti dicono se e quanto il gatto ti vuole bene.
6 min

Come abituare il gatto al guinzaglio

Un gatto al guinzaglio: ma ha senso? Assolutamente sì! Con il giusto allenamento in realtà ai nostri amici felini non dispiace affatto. Certo, la passeggiata al guinzaglio non è una prerogativa scontata adatta a tutti i mici. Ecco perché con questo articolo vogliamo spiegarti come puoi abituare il tuo gatto al guinzaglio.
15 min

Il gatto miagola di notte: perché?

Miagolii notturni che tengono svegli durante la notte? Un’esperienza stressante che prima o poi capita praticamente a chiunque abbia un gatto. Ma cosa puoi fare se il tuo peloso ti deruba del sonno, notte dopo notte? E perché succede che il gatto miagoli proprio di notte?