Patologia delle basse vie urinarie nel gatto (FLUTD) This article is verified by a vet

veterinario esamina gatto con ecografia a ultrasuoni

In caso di ostruzione delle vie urinarie, è necessario sottoporre tempestivamente il gatto ad una visita veterinaria.

Le malattie delle vie urinarie inferiori sono molto comuni tra i gatti. In questo contesto, viene talvolta utilizzata la definizione "Feline Lower Urinary Tract Disease" (in breve FLUTD). Leggendo questo articolo scoprirai di cosa si tratta.

Cosa vuol dire FLUTD?

La definizione Feline Lower Urinary Tract Disease (FLUTD) non si riferisce ad una malattia a sé stante, ma ad una serie di patologie delle vie urinarie inferiori (vescica, uretra) del gatto. I gatti che ne sono affetti manifestano soprattutto dolore o disturbi della minzione, ad esempio a causa di calcoli vescicali o di restringimenti uretrali.

Quanto è pericoloso per il gatto?

Un’ostruzione delle vie urinarie può diventare rapidamente un pericolo per la vita del tuo micio. Per questa ragione, è importante consultare un veterinario entro poche ore, non appena il tuo gatto non riesce a urinare nonostante le forti pressioni.

Quali sono i gatti più colpiti?

Mentre i gatti liberi raramente soffrono di malattie del tratto urinario, i gatti di casa e quelli che convivono con più gatti hanno un rischio particolarmente elevato di svilupparle.

Inoltre, fattori come l'obesità e la sedentarietà possono favorire lo sviluppo della FLUTD nel gatto. Per questo motivo, i gatti maschi sterilizzati, che tendono ad essere in sovrappeso, sono particolarmente a rischio.

Anche lo stress e l'alimentazione svolgono un ruolo importante. Ad esempio, in un gatto che mangia solo alimenti secchi e beve troppo poco, il rischio di sviluppare malattie del tratto urinario è più elevato.

Sintomi: come si manifesta la FLUTD nel gatto?

Gli effetti più comuni della FLUTD consistono in un restringimento dell'uretra e un'infiammazione della vescica urinaria. Di conseguenza, si possono osservare i seguenti sintomi:

  •  il tuo gatto va spesso alla sua toilette.
  •  produce solo piccole quantità di urina.
  •  Il tuo micio manifesta dolore durante la minzione miagolando o gridando.
  •  noti la presenza di sangue nelle urine.

Quando è il caso di andare dal veterinario?

In casi estremi, l'uretra può ostruirsi completamente causando una risalita di urina nella vescica. Poiché i metaboliti urinari non possono più lasciare l'organismo, vi è il rischio di pericolosi squilibri elettrolitici nel sangue. Ad esempio, un eccesso di potassio può mettere in pericolo la vita del tuo pelosetto causando aritmie cardiache.

Negli stadi avanzati, la ritenzione urinaria continua nei reni e c'è il rischio di insufficienza renale acuta. Se non trattato, questo disturbo provoca il decesso.

Quindi, se noti che il tuo pelosetto non riesce più o fa molta fatica ad urinare, sei di fronte ad una situazione di emergenza. Rivolgiti subito a un veterinario per evitare che la situazione degeneri.

Diagnosi: come si accerta la FLUTD nel gatto?

Una volta arrivati dal veterinario, di solito già dopo aver ascoltato la descrizione dei sintomi e fatto alcune domande (anamnesi) lo specialista sospetta la presenza di FLUTD. Ma per confermare questo sospetto, il veterinario deve esaminare il gatto in modo approfondito.

Dopo un esame generale, non analizza solo l'urina del gatto, ma anche il sangue. Inoltre, può utilizzare tecniche di diagnostica per immagini (ad esempio, radiografie o ultrasuoni) per escludere calcoli o tumori urinari.

Terapia: come viene trattata la FLUTD nel gatto?

Poiché la FLUTD ha una modalità di sviluppo complessa, il trattamento è specifico per ogni caso e dipende dalla gravità e dalla causa della malattia.

Misure di emergenza

Innanzitutto, è importante trattare la ritenzione urinaria esistente per stabilizzare la condizione del gatto. A tal fine, il veterinario anestetizza il micio e inserisce un catetere vescicale. Questo gli permette di lavare e svuotare la vescica e di prevenire complicazioni.

Se il tuo pelosetto cerca di nuovo di urinare da solo, il veterinario può rimuovere il catetere. Per stabilizzare ulteriormente la circolazione, sono utili anche le infusioni endovenose e i farmaci antinfiammatori.

Combattere le cause

È molto importante affrontare anche le cause. Le misure necessarie dipendono dalla patologia sottostante di ciascun caso. I trattamenti elencati di seguito sono solo alcuni esempi:

  • la somministrazione di speciali alimenti dietetici può aiutare a sciogliere i cristalli di struvite.
  • in presenza di un restringimento dell’uretra causato da uno spasmo è necessario assumere farmaci per il rilassamento muscolare (miorilassanti).
  • in presenza di problemi meccanici (ad esempio, il restringimento del canale dell’uretra), il veterinario potrebbe dover intervenire chirurgicamente per allargare l'uretra del gatto.

Nota: scegliere un alimento dietetico adatto può favorire le funzioni naturali dell’organismo del tuo pelosetto. Considera, tuttavia, che gli alimenti dietetici non possono curare o prevenire le malattie. È inoltre opportuno consultare sempre il veterinario per sapere quale sia la dieta giusta per il tuo micio. Nello shop online di zooplus trovi una vasta gamma di alimenti dietetici speciali.

Cause: quali sono i fattori scatenanti della FLUTD nel gatto?

Non trattandosi di una malattia a sé stante, la FLUTD può essere causata da diversi fattori scatenanti. Tuttavia, oltre ai fattori di rischio già citati (obesità, vita appartamento, maschi sterilizzati), è stato rilevato che i gatti affetti da FLUTD presentano spesso una o più delle seguenti alterazioni:

La cistite idiopatica felina (FIC), una forma specifica di cistite, è una causa comune di FLUTD nel gatto. È causata da stress, non da un'infezione.

Poiché nei gatti maschi il tratto urinario è più lungo e si restringe verso la punta del pene, in essi il rischio di decesso a causa di cellule infiammatorie nelle urine è particolarmente elevato.

I gatti hanno una particolare tendenza alla formazione di cristalli urinari e calcoli vescicali. Questi sono causati da un accumulo di sali minerali (ad esempio ossalato di calcio, struvite) nelle urine. Un blocco del flusso dell’urina causato da questi calcoli può provocare la FLUTD.

Anche un'infezione batterica della vescica può causare la FLUDT. Tuttavia, si tratta di una causa meno comune rispetto alle due precedenti.

Prognosi: quali sono le possibilità di guarigione?

Uno studio sulla frequenza delle recidive e sulla prognosi a lungo termine dei gatti con FLUTD ha rilevato che il 58,1% dei gatti con FLUTD diagnosticata ha avuto almeno una recidiva. Il tasso di mortalità è stato del 5%. In ogni caso, la prognosi è apparsa migliore in quei casi in cui erano state adottate misure preventive.

Prevenzione: come proteggere il tuo gatto dalla FLUTD

Se il tuo amico di zampa ha già avuto la FLUTD in passato, la probabilità di una recidiva è purtroppo molto alta. I veterinari osservano le recidive con particolare frequenza nei casi in cui, in precedenza, era presente una cistite idiopatica.

Per ridurre il rischio, prendi in considerazione le seguenti misure:

  • incoraggia il tuo micio a bere molto: posizionare le ciotole per gli alimenti e le ciotole per l’acqua in luoghi separati fa sì che il gatto beva di più. Inoltre, ti consigliamo di collocare più ciotole per l’acqua in diversi punti della casa o di utilizzare una fontanella per gatti.
  • colloca un numero sufficiente di toilette per gatti: se in casa ci sono più gatti, ognuno deve avere almeno una sua toilette. In caso contrario, il micio potrebbe trattenere l'urina e soffrire di un episodio di FLUTD.
  • previeni il sovrappeso: per evitare che il tuo gatto domestico castrato aumenti troppo di peso, dovresti incoraggiarlo a fare esercizio fisico, ad esempio con specifici esercizi per gatti o sufficienti opportunità di arrampicata. Inoltre, è opportuno modificare le razioni e/o somministrare alimenti a ridotto contenuto calorico in accordo con il veterinario.
  • sostituisci gli alimenti secchi con quelli umidi: passa gradualmente ad una dieta a base di alimenti umidi in modo che il tuo tigrotto domestico assorba più liquidi. In alternativa, puoi anche immergere le crocchette nell'acqua.
  • evita lo stress: i gatti sono delle creature sensibili e possono sviluppare stress come reazione ad un trasloco o all’arrivo di nuovi coinquilini. Per questo motivo, è sempre bene soddisfare le esigenze del micio e somministrare feromoni nei periodi di stress (dopo aver consultato il veterinario).

Questo articolo di zooplus Magazine è puramente informativo. Se il tuo animale presenta malessere e fastidi, contatta il tuo veterinario per diagnosi e cure.


Franziska G., Veterinario
Profilbild von Tierärztin Franziska Gütgeman mit Hund

Mi sono laureata in Medicina Veterinaria all’Università Justus-Liebig di Gießen, in Germania, e ho maturato una vasta esperienza in diversi ambiti quali la medicina clinica per piccoli animali, la pratica veterinaria per animali di grossa taglia e per animali esotici, approfondendo le mie conoscenze in fatto di farmacologia, patologia e igiene alimentare. Da allora svolgo attività come autrice non solo di testi di argomento veterinario ma anche in quello che è l’ambito della mia dissertazione scientifica. Il mio obiettivo è quello di riuscire a proteggere meglio gli animali dagli agenti patogeni di tipo batterico. Oltre alle mie conoscenze mediche, mi piace condividere la mia felice esperienza di proprietaria di un cane: in questo modo posso comprendere da vicino e allo stesso tempo fare chiarezza sulle principali problematiche che riguardano la salute degli animali.


I nostri articoli più utili
4 min

Calcolare l’età del gatto

Come è noto, non è difficile calcolare l’età di un cane: un anno di un cane equivale all’incirca a sette anni di una persona, fermo restando che hanno una certa incidenza anche la razza e il peso del cane. Ma come si fa a calcolare l’età di un gatto? E soprattutto quanto a lungo vivono i gatti? Da che età un gatto può essere considerano anziano?
12 min

Sterilizzare o castrare il gatto

Ci sono ben poche cose al mondo più tenere di una cucciolata di gattini. Purtroppo però è raro che tutti quei dolci micetti trovino una casa accogliente in cui vivere. Se i gatti sono lasciati liberi di riprodursi, quasi certamente si mettono al mondo tante vite misere e infelici.   Sterilizzando il tuo gatto, invece, previeni il sovraffollamento. Scopriamo insieme quali sono gli aspetti da considerare prima di prendere questa decisione e qual è la differenza tra sterilizzare o castrare il gatto.
6 min

Le 6 fasi di crescita del gatto: maturare insieme

Quanto a lungo crescono i gatti e quanto grandi diventano? Da un lato, dipende dal loro corredo genetico, dall'altro la crescita è influenzata anche da elementi esterni quali la nutrizione. Scopriamo insieme le fasi della crescita del gatto. Conoscendo questo processo, potremo regalare ai nostri gattini un perfetto avvio verso una vita sana, e supportarli nel migliore dei modi nella loro fase adulta.