Metodi contraccettivi per gatti

Metodi contraccettivi per gatti

Quali sono i principali metodi contraccettivi per gatti? Indubbiamente i mici sono animali meravigliosi. Come si fa a non intenerirsi alla vista di un gattino? Viene voglia di passare la giornata a fargli le coccole. Ma la verità è che i rifugi per animali e i gattili sono pieni di micetti in cerca di adozione: quello del sovraffollamento dei gatti è un problema serio e reale.

Metodi contraccettivi per gatti: le possibilità

Proprio perché la maggior parte di noi conosce il grave problema del sovraffollamento dei gatti, sappiamo che è meglio evitare nuove cucciolate. Ecco perché di solito la via maestra per chi vive con uno o più micetti è la castrazione.

Ovviamente si tratta di un metodo radicale e definitivo, nel senso che è irreversibile e a diverse persone non convince, a livello di scelta. Per fortuna esistono anche alte opzioni per gestire il problema in maniera efficace: i metodi contraccettivi per gatti.

La sterilizzazione

Alcuni anni fa era ancora comune castrare i maschi e sterilizzare le femmine. Ma qual è la differenza? Con la sterilizzazione della femmina, si recidono le tube di Falloppio: l'equilibrio ormonale del gatto non viene disturbato, continua ad andare in calore ma non può concepire.

In pratica con la sterilizzazione si evitano i cuccioli, ma la gatta attraversa periodicamente il periodo stressante del calore, a fasi più o meno ravvicinate in base alla lunghezza delle giornate e alle ore di luce.

Durante il calore i gatti mettono da parte i loro bisogni primari mangiare i loro alimenti e usare nella la lettiera perché tutte le loro attenzioni sono rivolte all’individuazione di un potenziale partner.

Un altro svantaggio è quello legato al rischio di sviluppare tumori: gli animali non castrati sono maggiormente esposti. E poi ultimo fattore ma non irrilevante, c’è da dire che anche per gli umani non è certamente facile convivere con un gatto in calore, soprattutto se vive esclusivamente in appartamento.

Con la sterilizzazione, se non avviene il concepimento, il ciclo si ripete, di solito dopo soli 9 giorni. In pratica il gatto può andare in calore in maniera costante: è la ragione per cui i nostri amici felini sono noti per essere straordinariamente prolifici ed il motivo per cui esiste un problema reale di sovraffollamento.

La castrazione è un'alternativa migliore e più sana. Proprio come la sterilizzazione, la castrazione è una procedura chirurgica ma in questo caso si rimuovono le ovaie. Di conseguenza, l'equilibrio ormonale rimane stabile ma non c'è più la fase del calore. Certo, la castrazione è una soluzione radicale e permanente.

Ma esistono anche preparati a base di ormoni che permettono di sopprimere temporaneamente il calore nella gatta e prevenire quindi una potenziale gravidanza, senza per questo intervenire chirurgicamente

La pillola anticoncezionale per gatti

Sapevi che esistono le pillole anticoncezionali anche per i gatti? La pillola sopprime il ciclo, previene il calore e quindi impedisce una potenziale gravidanza. A seconda della preparazione del farmaco, questo tipo di pillola non va somministrata tutti i giorni ma di solito settimanalmente.

Visto che solitamente questa pillola viene mischiata alle crocchette o all’umido del gatto, è importante verificare che il pelosetto la assuma effettivamente. Il rischio è, ad esempio, che vomiti qualche palla di pelo o abbia la diarrea, due situazioni consuete che però rendono inefficace questo metodo contraccettivo.

L’iniezione come metodo contraccettivo

Un altro sistema è quello dell’iniezione contraccettiva. Ovviamente è necessario portare l’animale dal veterinario con regolarità, il che rende questo metodo meno pratico di altri, soprattutto se non vivi vicino ad uno studio veterinario.

L’iniezione è il sistema usato soprattutto dagli allevatori che vogliono regolare le nascite delle loro mamme gatto. A differenza della pillola per gatti, con l’iniezione sei sicuro che il tuo pelosetto stia ricevendo la giusta dose di ormoni.

Va detto, però, che molti proprietari riscontrano effetti collaterali dovuti alla dose molto elevata del preparato, una quantità di ormoni che interferirebbe con l'equilibrio dell’animale.

Gli effetti collaterali

Ti sembra tutto molto semplice e fattibile? Purtroppo non sempre e non necessariamente è così. Per prima cosa, c’è il sospetto che i preparati ormonali utilizzati come anticoncezionali siano correlati a diverse forme di cancro, nei gatti. Sono soluzioni temporanee, ma nessun gatto dovrebbe ricevere ormoni per lungo tempo.

Ad esempio, la pillola e le iniezioni sono la soluzione ideale per gli allevatori che vogliono giustamente far riposare qualche mese la loro fattrice.

Negli altri casi, invece, se vuoi evitare che il tuo pelosetto abbia dei gattini, ti conviene ricorrere alla castrazione, un metodo non solo più sicuro ma anche meno costoso, soprattutto a lungo termine.

Ti sembrerà strano, ma la castrazione è un intervento molto più lieve, per il fisico e l’equilibrio della tua gatta, della somministrazione di ormoni a lungo termine. Contrariamente alla sterilizzazione, la castrazione sopprime il ciclo mestruale ed evita alla gatta tutto lo stress e i rischi a cui va incontro passando da un calore all’altro per molti anni.

Questo articolo di zooplus Magazine è puramente informativo. Se il tuo animale presenta malessere e fastidi, contatta il tuo veterinario per diagnosi e cure.

I nostri articoli più utili
4 min

Calcolare l’età del gatto

Come è noto, non è difficile calcolare l’età di un cane: un anno di un cane equivale all’incirca a sette anni di una persona, fermo restando che hanno una certa incidenza anche la razza e il peso del cane. Ma come si fa a calcolare l’età di un gatto? E soprattutto quanto a lungo vivono i gatti? Da che età un gatto può essere considerano anziano?
12 min

Sterilizzare o castrare il gatto

Ci sono ben poche cose al mondo più tenere di una cucciolata di gattini. Purtroppo però è raro che tutti quei dolci micetti trovino una casa accogliente in cui vivere. Se i gatti sono lasciati liberi di riprodursi, quasi certamente si mettono al mondo tante vite misere e infelici.   Sterilizzando il tuo gatto, invece, previeni il sovraffollamento. Scopriamo insieme quali sono gli aspetti da considerare prima di prendere questa decisione e qual è la differenza tra sterilizzare o castrare il gatto.
6 min

Le 6 fasi di crescita del gatto: maturare insieme

Quanto a lungo crescono i gatti e quanto grandi diventano? Da un lato, dipende dal loro corredo genetico, dall'altro la crescita è influenzata anche da elementi esterni quali la nutrizione. Scopriamo insieme le fasi della crescita del gatto. Conoscendo questo processo, potremo regalare ai nostri gattini un perfetto avvio verso una vita sana, e supportarli nel migliore dei modi nella loro fase adulta.