L’assicurazione per cani: cosa copre e quando è utile?

assicurazione per cani

Se il cane si ammala, i costi per il veterinario e gli accertamenti medici possono essere molto elevati.

In teoria, l'assicurazione sanitaria per cani rimborsa i costi del veterinario, del ricovero in clinica, dell’intervento e dei farmaci. Ma ci sono grandi differenze tra una polizza e un’altra, a livello di costo e di copertura. Quando vale la pena farla e che cosa rimborsa l’assicurazione per cani?

A volte prendersi cura di un cane che ha problemi di salute può essere un peso economico difficile da sostenere. Purtroppo non è difficile vedersi presentare dal veterinario parcelle da diverse centinaia di euro: soprattutto in caso di malattie croniche o a lungo termine, il problema diventa facilmente anche finanziario.

L'assicurazione per cani è stata pensata proprio per ridurre al minimo questo rischio. Ma vale la pena stipulare una polizza? Cosa devi considerare nello scegliere la compagnia assicurativa più adatta alle esigenze del tuo pelosetto? Quali prestazioni mediche vengono coperte e quali no?

Quando l’assicurazione per cani è utile davvero

Il problema principale, se decidi di stipulare un’assicurazione per cani, è che molte compagnie accettano solo cani giovani e sani. In pratica, quindi, puoi assicurare solo cani per i quali si pensa che le spese per il veterinario saranno gestibili e non particolarmente elevate.

Se invece il tuo pelosetto soffre di una qualche patologia oppure appartiene alla categoria “senior” perché è un cane anziano (basta che abbia superato i 7 anni!), ti sarà difficile trovare una compagnia disposta ad assicurare il tuo amico di zampa.

Ovviamente anche un cucciolotto sano e vivace può ammalarsi, ad un certo punto, oppure avere un incidente. Un'assicurazione sanitaria in quel caso può esserti utile per aiutarti a sostenere gli elevati costi per il veterinario.

D’altro canto, il costo annuale per una assicurazione per cani non è bassissimo e il rischio è quello di ritrovarti a pagare per anni inutilmente. Ecco perché non sempre vale la pena fare un’assicurazione sanitaria per il tuo pelosetto, ma solo in questi casi:

  • se il tuo cane appartiene ad una razza che soffre spesso di problemi di salute
  • se preferisci sentirti tranquillo del fatto che, in caso di necessità, le spese mediche per il tuo pelosetto saranno coperte

I costi: quanto si spende per un’assicurazione sanitaria?

Le differenze di prezzo sono notevoli e per questo non è facile orientarsi nel panorama delle assicurazioni per cani, nel nostro Paese. Diciamo che i costi, in media, oscillano possono oscillare tra i 110 e i 1500 euro all'anno, a seconda della compagnia assicurativa e dei servizi inclusi.

Come sempre quando si stipula questo tipo di polizze, più anziano è l’assicurato più caro è il premio. E spesso, dopo una certa soglia di età, la maggior parte delle compagnie non assicura più il cane.

Si parte da una spesa di 9 euro al mese e una copertura dell’85% delle spese veterinarie, con una speciale franchigia per gli interventi chirurgici fino a 2000 euro. Altre sono decisamente più care ma offrono maggiore copertura.

Tieni presente che la maggior parte delle compagnie assicurative utilizza una specifica tabella nella quale le razze canine sono classificate in base al rischio che sviluppino patologie congenite. Se il tuo cane appartiene ad una di queste razze devi fare i conti con premi assicurativi molto più alti.

Parliamo ad esempio del Pastore tedesco e del Carlino, ma spesso si fa un discorso simile anche per i cani fantasia, nel caso in cui sia impossibile stabilire la razza degli antenati. Alcune compagnie si tutelano e coprono solo le spese mediche dovute ad infortuni (quindi non a patologie congenite).

Insomma, difficilmente una polizza copre tutte le spese e in ogni caso: ecco perché quelle più economiche sono le assicurazioni per i cuccioli e per i cani junior in salute, di età compresa tra i 6 e i 12 mesi.

Alcuni servizi medici essenziali come le vaccinazioni sono spesso esclusi dalle polizze assicurative.

Che cosa copre l’assicurazione per cani?

A livello di costi fissi e di coperture, le differenze sono notevoli, tra una compagnia e l’altra: per questo orientarsi è molto difficile.

Di solito, l'assicurazione per cani copre solo le spese mediche considerate necessarie. Molti assicuratori escludono quindi le vaccinazioni, il microchip, l’intervento di castrazione o sterilizzazione a meno che non sia motivato da problemi di salute.

Spesso poi l’assicurazione sanitaria per cani copre solo una percentuale delle spese, ad esempio l’80%.

Nelle polizze standard, di solito il ricovero in una clinica veterinaria non è incluso. I costi per le operazioni chirurgiche rientrano nella polizza solo se stipuli un'assicurazione sanitaria con questa clausola specifica, e quindi se hai accettato di pagare un costo fisso mensile più alto.

Le compagnie assicurative pagano davvero?

L'assicurazione sanitaria per cani non copre mai tutti i costi e tutte le spese mediche. Ecco perché ti conviene informarti bene su franchigia e premio annuale, oltre che sui vincoli legati all’età del tuo pelosetto.

Se vengono coperte solo le spese veterinarie fino a un massimo di 1000 euro l’anno, ad esempio, è probabile che tu debba comunque pagare un extra, soprattutto se il tuo amico di zampa soffre di qualche patologia cronica.

I nostri articoli più utili
7 min

Il mio cane mi vuole bene: 10 segnali per capirlo

Il mio cane mi vuole bene? Quando qualcuno ci sta a cuore, è naturale desiderare che i nostri sentimenti siano ricambiati. Questo vale con il partner, per le amicizie e ovviamente anche nei confronti dei nostri pelosi. Ma il cane, non potendo parlare, deve necessariamente trovare altri modi per dimostrare tutto il suo amore: il tuo peloso è intelligente ed escogiterà delle soluzioni davvero tenere per farti capire quanto ci tiene a te. E se non riesco a capire se il mio cane mi vuole bene? Impossibile. La capacità di comprendere il linguaggio dei nostri amati cani si cela nell'istinto di ognuno di noi. In questo articolo abbiamo raccolto i dieci segnali più comuni che confermano che il tuo cane ti vuole bene e che scodinzola solo per te. Lasciati incantare da tutte le prove di affetto del tuo adorato compagno di zampa!
6 min

I segnali che dimostrano che il cane è felice

"Come faccio a capire che il mio cane sta bene?", "Come posso essere sicuro che nel mio rapporto con lui agisco correttamente e che con me ha una bella vita che lo rende felice?". Queste sono domande che i padroni dei cani si pongono spesso. Le probabilità che il cane sia felice sono molto alte, soprattutto se lo tieni in movimento ed è in salute. Questo risultato lo otterrai non solo trascorrendo almeno qualche ora al giorno giocando con il cane, ma anche nutrendolo nella maniera adeguata. Sotto questo aspetto, non ci stancheremo mai di sottolinearlo, una corretta alimentazione del cane è assolutamente determinante per la sua salute fisica e mentale e, di conseguenza, per il suo stato d’animo. Infine una spiegazione conclusiva in merito alla felicità del tuo animale è data anche dal quadro ormonale.
5 min

Dormire con il cane nel letto: si o no?

Posso dormire con il cane nel letto? Se hai la fortuna di condividere il tuo appartamento con un peloso ti sarà certamente capitato di cercare risposta a questa domanda. Le opinioni sul tema sono da sempre le più disparate. In questo articolo abbiamo raccolto una panoramica dei vantaggi e degli svantaggi di questa decisione, per aiutarti a capire, senza farti influenzare dalle opinioni altrui, se vuoi permettere al tuo amico di zampa di dormire insieme a te.