Maine Coon: carattere, aspetto, alimentazione

maine coon

I Main Coon sono gatti vivaci e intelligenti, che amano giocare.

Quella del Main Coon è una delle razze feline più amate al mondo e anche in Italia sta riscuotendo sempre più successo, per il bel carattere socievole e il fisico robusto. Scopriamo insieme cosa rende tanto speciale questo gatto così popolare.

Carattere: intelligente e attivo

I Maine Coon sono animali con un carattere affettuoso e socievole. Giocano sempre volentieri e hanno la reputazione di essere particolarmente intelligenti: sono in grado di apprendere anche qualche semplice trick e ci sono persino Maine Coon che hanno imparato il gioco del lancio e riporto.

A differenza della maggior parte delle altre razze feline, poi, questi gatti dall’aspetto particolarmente riconoscibile sono noti per essere amanti dell'acqua.

Se vive da solo, questo gatto ha bisogno di molte attenzioni da parte del suo umano. Infatti, forse proprio perché è così intelligente, il Maine Coon si esprime molto a livello di versi felini. Con il suo continuo trillare e tubare ti farà compagnia durante tutta la giornata.

Grazie al suo carattere mite e socievole, questo gatto va d'accordo con tutti, anche con gli altri animali e con i bambini.

Si tratta di una razza spesso scelta anche dalle persone che lavorano e trascorrono ogni giorno molte ore fuori casa, perché il Maine Coon si sente a suo agio anche vivendo sempre in appartamento. Tuttavia, sono gatti molto attivi, sia mentalmente sia fisicamente, e questo non va dimenticato. Ecco perché, se lascia in casa il tuo micio tutto il giorno, è importante offrirgli diverse occasioni per distrarsi, divertirsi e muoversi.

Concept for Life Maine Coon Adult

  • Alimento ideale gatti Maine Coon a partire dai 15 mesi
  • Crocchette extra grandi per favorire la masticazione
  • Glucosamina & Condroitina per proteggere articolazioni e cartilagini
  • Favorisce la salute e la lucentezza del pelo

Aspetto: un gattone con un bel pelo morbido

Di solito il Maine Coon ha un peso compreso tra i 6 e gli 8 kg. Le femmine dovrebbero pesare attorno ai 5 kg. Il corpo è possente, muscoloso, con bel un torace ampio, una linea allungata e spigolosa.

Questa razza raggiunge una lunghezza massima di 120 cm e un'altezza al garrese di 40 cm. Per fare un confronto a livello di dimensioni, un Singapura, la razza più piccola in assoluto, ha un'altezza massima al garrese di 20 cm.

I Maine Coon hanno orecchie grandi e appuntite con ciuffi di pelo all’interno e evidenti ciuffi all’esterno delle punte. Il loro mantello è semi lungo e piuttosto ispido, idrorepellente, con un sottopelo fitto e una coda folta. A livello di colori, può presentarsi in qualunque tonalità a parte il dorato.

La coda dovrebbe essere lunga quanto il corpo. Le zampe sono forti, muscolose e robuste, di media lunghezza e ben proporzionate. I piedi sono grandi, rotondi e presentano ciuffi di pelo tra le dita che in alcuni casi arrivano a sporgere per più di 2 cm.

Fondamentalmente non esiste uno standard di razza unico e riconosciuto da tutti, per i Maine Coon. Le differenze sono minime, va detto, ma tra i diversi club, a cui gli allevatori fanno riferimento, permangono alcune diversità.

Un difetto genetico presente in questa razza è la polidattilia: ci sono gatti che arrivano ad avere 6 o 7 dita per zampa.

La socializzazione con i Maine Coon risulta semplice e naturale.

Come allevare un Maine Coon

Avendo un passato come animali “di servizio” (venivano usati soprattutto per dare la caccia ai topi), i Maine Coon sono eccellenti cacciatori. Questa razza intelligente di solito si diverte nel gioco del lancio e riporto ed è estremamente amante dell'acqua. Ecco perché non ti devi sorprendere se il tuo micione non si perde una pozza o una fontanella e gioca volentieri con la sua ciotola dell’acqua.

Anche le nicchie e i tiragraffi vanno adattati alle dimensioni considerevoli di questa razza. È importante che abbiano un'altezza e una stabilità adeguate.

Scopri come sceglierlo leggendo il nostro articolo su Come scegliere il tiragraffi!

I Maine Coon hanno giustamente la buona reputazione di essere gatti molto affettuosi, che si relazionano volentieri con le persone e che sono in grado di stabilire rapporti molto personali con ciascuno dei componenti della loro famiglia umana.

Questo non significa, però, che non abbiano bisogno dei loro spazi e della loro quiete: ad esempio, puoi mettere a disposizione del tuo gattone una casetta, così potrà ritirarsi e starsene tranquillo ogni volta che vorrà.

Quando scegli la toilette per il gatto, invece, devi verificare che sia della giusta dimensione. Di solito, più grande è e più piace al micio!

Il carattere socievole e mite di questa razza fa sì che non ci siano problemi se si decide di farli socializzare con altri gatti. Nel caso in cui si tratti di un gatto di un’altra razza, però, vale la pena verificare che sia un animale socievole.

Trattandosi di animali molto attivi, che amano muoversi, è importante verificare che in casa abbiano la possibilità di fare abbastanza esercizio fisico. Soprattutto se si tratta di un gatto puramente indoor, il Maine Coon ha bisogno di un giardino messo in sicurezza o di un balcone protetto da una rete.

Con questa splendida razza puoi persino abituare il gatto al guinzaglio: la cosa migliore è iniziare prima a casa, facendo qualche progresso poco per volta. Essendo animali molto intelligenti, questi gatti hanno bisogno anche di giochi di vario tipo, soprattutto giochi di intelligenza in grado di tenerli occupati e farli sentire attivi, fisicamente e mentalmente. 

Quanto vive un Maine Coon?

L'aspettativa di vita di questi splendidi gatti è di circa 12-15 anni. Ovviamente si tratta di un aspetto condizionato da diversi fattori. È fondamentale che siano allevati in un contesto idoneo alla specie, che seguano una dieta sana e che si dedichino loro molte coccole e attenzioni.

Se vengono soddisfatte queste tre condizioni basilari, il Maine Coon può vivere una vita lunga e felice. Esistono esemplari che hanno vissuto anche più di 20 anni, in un contesto sano e amorevole.

Cura del pelo: meno impegnativa di quanto immagini

Sarebbe lecito aspettarsi che un gatto con un mantello a pelo semi lungo abbia molte esigenze, in termini di cura del pelo. E invece, contrariamente a tutte le aspettative, il mantello del Maine Coon non richiede cure eccessive.

Questo perché i Coonie hanno pochissimo sottopelo e peli di media lunghezza. Di conseguenza, raramente si formano nodi. Per questo motivo è sufficiente una spazzolata a settimana, per mantenere morbido e lucente il pelo del Maine Coon.

Tuttavia, durante il periodo della muta, è importante prendersene cura con maggiore frequenza. Un altro aspetto da non sottovalutare è quello dei parassiti, specialmente se il tuo Maine Coon si muove anche all’aria aperta.

Concept for Life Maine Coon Kitten

  • Per gattini di razza Maine Coon, dal quarto mese di vita
  • Con colostro, una barriera immunitaria naturale
  • Alimento bilanciato sul piano nutrizionale
  • Con uno speciale complesso di vitamine B per la salute e bellezza del pelo

Alimentazione: ai Maine Coon serve molta energia

Quando parliamo dei Maine Coon ci riferiamo ad una razza felina di grandi dimensioni che ha un forte bisogno di muoversi e di mantenersi attiva. Ecco perché una alimentazione su misura del Maine Coon deve fornire la necessaria dose di energia quotidiana, in relazione al livello di attività.

La loro dieta ideale, tuttavia, viene influenzata anche da diversi altri fattori. Ad esempio, i gatti più anziani hanno bisogno di una quantità di nutrienti diversa da quella necessaria ai gatti più giovani.

Soprattutto con i gattini è indispensabile che assumano la giusta quantità di energia, in modo da offrire loro un percorso di crescita ottimale.

La quantità di nutrienti necessaria varia anche in base alle condizioni di salute e al peso del tuo peloso, ovviamente. Quando scegli i suoi alimenti, assicurati che contengano solo componenti di alta qualità. La percentuale di carne dovrebbe essere molto alta, perché il gatto è un carnivoro stretto.

Al contrario, zucchero, conservanti, cereali e sottoprodotti di origine animale dovrebbero essere presenti solo in piccole quantità.

I nostri amici felini sono ovviamente sempre molto felici di ricevere qualche snack, di tanto in tanto, anche se le quantità vanno mantenute sempre entro determinati limiti. Infatti è indispensabile tenere sotto costante controllo il peso del tuo Maine Coon: non dimenticare che un gatto in sovrappeso può soffrire di dolorosi problemi articolari.

Alimentazione: quali opzioni esistono?

Oltre alle crocchette e agli alimenti umidi già pronti, puoi scegliere di alimentare il tuo Maine Coon con la BARF o cucinando tu stesso i suoi pasti. La cosa migliore da fare, prima di scegliere uno di questi metodi, è fare le tue ricerche in modo da essere certo di poter evitare il rischio che il tuo pet soffra di carenze nutrizionali.

Ricorda di non dargli mai da mangiare la carne di maiale cruda, in quanto può trasmettere la malattia di Aujeszky. La cosa migliore è cuocere bene la carne, se decidi di darla da mangiare al tuo gatto.

Mettigli anche a disposizione dell'erba gatta: quando si prende cura del proprio pelo, leccandosi a lungo il mantello, infatti, il Maine Coon ingoia molti peli, che formano delle specie di palla, nello stomaco, i famosi “boli di pelo”. L'erba gatta aiuta i nostri amici pelosi a vomitare i peli ingeriti, perché ha l’effetto di indurre la nausea.

Un altro elemento fondamentale della cura da dedicare ai gatti di qualunque razza è che non manchino mai diverse ciotole dell’acqua, distribuite in vari punti della casa, di modo che il tuo micio posso bere regolarmente. 

Bisognerebbe sempre evitare di dare da bere il latte ai gatti perché sono animali intolleranti al lattosio. Tuttavia, possono tollerare lo speciale latte per gatti, proprio perché contiene una percentuale ridotta di lattosio.

In ogni caso, è meglio ricorrere a questo alimento solo di tanto in tanto, come spuntino alternativo, e mai come si trattasse di un sostituto dell'acqua.

L’alimentazione va sempre regolata sulla base dei bisogni energetici di ciascun gatto.

Origine del Maine Coon, il primo gatto da esposizione americano

Dal punto di vista dell’aspetto, il Maine Coon è molto simile al Norvegese delle Foreste. A differenza di questa razza, però, il Maine Coon proviene dall'America, e in particolare stato americano del Maine.

Rispetto alle sue origini, le storie si mischiano alle leggende, alcune davvero bizzarre: c’è stato chi è arrivato ad affermare che si tratti di un mix tra gatto e procione, il che è assolutamente impossibile a livello biologico.

È più probabile la storia secondo cui questi gatti, in passato, venivano usati per tenere sotto controllo i ratti e i topi sulle navi dei migranti. Sarebbero arrivati così ​​in America. Il Maine Coon fu poi dimenticato per lungo tempo per poi tornare popolare a partire dagli anni '50, quando iniziò ad essere presentato in numerose fiere feline per gatti di razza.

Forse non lo sai, ma i Maine Coon sono noti per essere stati i primi gatti da esposizione d'America. La gente del Maine era molto orgogliosa di questi micioni dall’aspetto così insolito e il temperamento socievole. Erano convinti che fossero più intelligenti, più veloci, più forti e quindi in assoluto migliori dei gatti delle altre razze praticamente in tutto. Già a partire dal 1700 ci sono testimonianze di confronti pubblici tra Maine Coon e gatti di altre razze in occasione di feste popolari rurali. Insomma, da sempre sono gatti di cui essere fieri.

Scopri tutta la vasta scelta di alimenti per gatti Maine Coon che trovi nello shop online di zooplus!  

I nostri articoli più utili
13 min

Il gatto Bengala: la meraviglia dell’Oriente

Quella del Bengala non è una vera e propria razza. È piuttosto un ibrido nato dall’incrocio tra un gatto domestico ed un felino selvatico asiatico. Gatti come il Bengala e il Serval appassionano sempre più persone. Ma quali caratteristiche ha e cosa bisogna sapere se si sceglie di adottare un Bengala?
9 min

Come riconoscere il Gatto Europeo

Sembra strano ma è così: il gatto Europeo, conosciuto anche come European Shorthair o “celtico dal pelo corto”, è a tutti gli effetti una razza felina. Questo non significa che tutti i gatti di campagna o i randagi che vivono in città siano necessariamente degli Europei. Si tratta infatti di una razza felina con standard specifici ben definiti, che l’allevatore deve conoscere e soddisfare perché si possa effettivamente parlare di “gatto Europeo”.
9 min

Maine Coon: carattere, aspetto, alimentazione

Quella del Main Coon è una delle razze feline più amate al mondo e anche in Italia sta riscuotendo sempre più successo, per il bel carattere socievole e il fisico robusto. Scopriamo insieme cosa rende tanto speciale questo gatto così popolare.