Nebelung

Nebelung nel prato

Con il suo manto grigio-blu e gli occhi di colore verde brillante, il Nebelung è un gatto di una bellezza straordinaria. Ha già conquistato tanti amanti dei gatti, ma il suo allevamento non è ancora molto diffuso.

Aspetto

Il Nebelung colpisce per la sua corporatura elegante e muscolosa. È una razza di taglia media, con un peso compreso tra i 4 e i 7 kg. I maschi sono generalmente più pesanti delle femmine. Le gambe, mediamente robuste, sono lunghe e le zampette di forma ovale. Le orecchie, grandi e leggermente appuntite, sono posizionate sulla testa cuneiforme.

La coda del Nebelung è più lunga del resto del corpo. Uno dei segni distintivi del Nebelung è il suo mantello semilungo e "blu". Dal punto di vista genetico, si tratta di una diluizione del nero. Le punte grigie del pelo, il cosiddetto "ticking", dona al mantello di questo micio un luccichio argenteo.

Il colore degli occhi varia dal verde oro al verde smeraldo. Secondo lo standard, il mantello del Nebelung non deve presentare disegni come macchie o strisce. Tuttavia, è possibile valutare il mantello solo una volta raggiunti i due anni di età. Gli esemplari più giovani possono presentare un disegno molto leggero che svanisce con il tempo.

Scheda del Nebelung

In breve: Razza felina molto elegante, nata negli Stati Uniti dall’incrocio tra due esemplari simili al Blu di Russia, ma con il pelo più lungo. Riconosciuto come razza indipendente dalla TICA nel 1987, non ancora dalla FIFe.
Altezza al garrese: 23 - 33 cm
Peso: 4 - 7 kg
Aspettativa di vita: 15 - 20 anni
Prezzo: 1.000-1.200 euro
Carattere: gatto di casa desideroso di coccole e giocherellone, ma tendenzialmente calmo. Non necessita di un’intensa attività fisica, ma ha bisogno di compagnia. Si affeziona particolarmente ad una sola persona, perfetto per i nuclei familiari singoli
Pelo: pelo folto e semilungo
Colore del mantello: blu con le punte grigio-argento
Difficoltà di addestramento: bassa
Cura del pelo: elevata
Bisogno di movimento: medio
Paese di provenienza: Stati Uniti

Origini storiche e geografiche

L'origine di questa razza felina risale all’accoppiamento casuale di due gatti vicini, avvenuto negli Stati Uniti negli anni ’80: una femmina nera a pelo corto di nome Elsa, figlia di un gatto a pelo lungo, si accoppiò con un maschio del vicinato che somigliava a un Blu di Russia. In ognuna delle cucciolate, nel 1984 e l’anno successivo, era presente un gattino con pelo semilungo di colore blu. La loro umana di riferimento, Cora Cobb, diede a questi due gattini, un maschio e una femmina, il nome di due figure eroiche della saga germanica dei Nibelunghi: Sigfrido e Brunilde.

Resasi conto dell'unicità del Nebelung, Cora Cobb decise di dare vita ad una nuova razza e contattatò la TICA (The International Cat Association). La genetista Dr. Solveig Pflueger la aiutò a delineare lo standard di razza, basandosi su quello del Blu di Russia. L’unica modifica riguardava la lunghezza del pelo consentita: il Blu di Russia ha il pelo corto, il Nebelung ha il pelo semilungo.

Originariamente, alla razza venne dato il nome "Nibelung" ispirato alla saga eroica di Sigfrido e Brunilde. In seguito, l'allevatrice decise di attenuare questo riferimento e modificò il nome in "Nebelung", che deriva dalla parola tedesca "nebel" (nebbia) e si riferisce al luccichio argenteo del mantello di questi pelosetti. Già nel 1987, la TICA ha riconosciuto la razza felina appena creata. La FiFe (Fédération Internationale Féline), tuttavia, non ha ancora riconosciuto il Nebelung come razza indipendente.

Nebelung grigio vuole giocare sul divano

Carattere

Il Nebelung può dare l’impressione di avere un carattere misterioso e mistico. In realtà, questo elegante pelosetto preferisce stare con i piedi per terra: gli piace essere coccolato e giocare con i suoi umani. Non ha bisogno di un programma di attività impegnative: apprezza la calma e la routine familiare. Come tutti i suoi simili, quando è ancora un gattino è molto giocoso ed esuberante. Con gli estranei è inizialmente riservato, ma basta avere un po’ di pazienza per imparare a conoscere la sua natura affascinante.

Il Nebelung è un ottimo gatto da appartamento, ma ha anche bisogno di svagarsi. Per questo motivo è opportuno allestire per lui un posto sicuro nel giardino o sul balcone ed è preferibile allevarlo insieme ad un altro Nebelung. Per questo micio sensibile è importante anche trascorrere ogni giorno del tempo con il proprio umano. Generalmente, si affeziona particolarmente ad una sola persona ed è, quindi, perfetto per i nuclei familiari singoli. Se in casa vivono dei bambini, bisogna insegnare loro come interagire in modo corretto con il loro amico di zampa. In qualunque situazione familiare, il Nebelung dovrebbe sempre avere un suo posticino in cui ritirarsi.

Salute

Non sappiamo ancora molto su eventuali problemi di salute o malattie tipiche della razza Nebelung. Alcune persone segnalano che il loro pelosetto tende a soffrire di diarrea o vomito. Alimenti ai quali non è abituato o situazioni di stress possono turbare rapidamente lo stomaco del Nebelung. Per questo motivo, una dieta equilibrata e adeguata alla specie è particolarmente importante per questo micio. Il Nebelung è considerato un gatto longevo: un esemplare sano può raggiungere un'età compresa tra i 15 e i 20 anni.

Cura del pelo

Come per tutti i gatti a pelo semilungo, il pelo del Nebelung andrebbe spazzolato o pettinato almeno una volta alla settimana per evitare la formazione di nodi. Durante la muta del pelo, in primavera e in autunno, può essere necessario spazzolarlo tutti i giorni. Questa routine non solo elimina i peli morti, ma impedisce anche che si diffondano in tutta la casa. Se si sono già formati dei nodi, è possibile sciogliere quelli più piccoli con un cardatore o un pettine con denti arrotondati.

Se si sono formati dei grossi grovigli, è consigliabile recarsi dal veterinario che, se necessario, toserà il micio con una leggera sedazione. La cosa migliore è abituarlo in modo giocoso già da gattino ad essere spazzolato regolarmente, in modo che gli piaccia anche da adulto. Se ti prendi cura del suo mantello con dolcezza e senza fargli male, questa pratica diventa come una sorta di massaggio e rafforza il legame tra te e il tuo micio. Quando il tuo amico di zampa è già anziano, dovresti anche tagliargli regolarmente le unghie.

Nebelung gattino grigio

L’alimentazione del Nebelung

Con un gatto tendenzialmente sensibile dal punto di vista nutrizionale come il Nebelung, è indispensabile prestare molta attenzione nella scelta degli alimenti. Pertanto, assicurati di scegliere prodotti di alta qualità e con un elevato contenuto di carne. Se desideri modificare la sua dieta, fallo gradualmente, sostituendo quantità sempre crescenti dei suoi alimenti abituali con quelli nuovi. In questo modo riduci al minimo il rischio che il tuo pelosetto abbia delle reazioni di ipersensibilità, come diarrea o vomito. Controlla periodicamente il peso del Nebelung adulto.

Il suo folto mantello a pelo semilungo rende più difficile capire se il tuo micio sta perdendo peso o se, invece, ha messo su qualche chilo di troppo. Il sovrappeso può anche aumentare il rischio di malattie come il diabete o i problemi articolari. Le diete dimagranti drastiche sono assolutamente da evitare. Se vuoi ridurre il peso del tuo amico di zampa, somministra alimenti di alta qualità in porzioni bilanciate e riduci gli snack. Non tenere le crocchette sempre a disposizione del tuo pelosetto e, per incoraggiarlo a bere, posiziona diverse ciotole in diversi punti della casa. Assicurati che le ciotole dell'acqua e quelle per gli alimenti non siano troppo vicine tra loro.

Allevamento

Ad oltre 30 anni dalla sua comparsa, il Nebelung è una razza felina ancora molto rara in Europa. Chi ne desidera uno, dunque, deve essere preparato a sopportare lunghe attese e spostamenti. Oltre che negli Stati Uniti, esistono allevamenti anche in Canada, in Russia e in alcuni paesi europei. A differenza della TICA e di alcune altre grandi federazioni, la FiFe non ha ancora riconosciuto il Nebelung come razza indipendente.

Se sei alla ricerca di un Nebelung, rivolgiti solo ad allevatori affidabili. Generalmente un allevatore serio è affiliato ad un club di allevamento. Solo così puoi avere la garanzia che si tratti di un allevatore responsabile, che si occupa del benessere di mamma gatta e dei gattini, li fa visitare regolarmente da un veterinario e si preoccupa di assicurare ai micini un’adeguata socializzazione. Analogamente, i gattini devono essere consegnati muniti di pedigree e di un certificato di vaccinazione. Stai alla larga dai sedicenti "allevatori" che offrono "gatti di razza senza documenti".

Vale sempre la pena di fare una visita al gattile locale. Anche se la probabilità di trovarvi un Nebelung è molto bassa, i rifugi sono pieni di mici che aspettano di essere adottati e trovare una nuova casa e tanto affetto. Può accadere che un simpatico meticcio conquisti il tuo cuore quando meno te lo aspetti.

Ti auguriamo tanta felicità con il tuo elegante pelosetto!

I nostri articoli più utili
15 min

Il gatto Bengala: la meraviglia dell’Oriente

Quella del Bengala non è una vera e propria razza. È piuttosto un ibrido nato dall’incrocio tra un gatto domestico ed un felino selvatico asiatico. Gatti come il Bengala e il Serval appassionano sempre più persone. Ma quali caratteristiche ha e cosa bisogna sapere se si sceglie di adottare un Bengala?
10 min

Maine Coon: carattere, aspetto, alimentazione

Con una lunghezza che può raggiungere anche i 120 cm, il Maine Coon è probabilmente la razza felina più grande al mondo. Può avere un'altezza al garrese di 40 cm e anche il peso non è da meno: le femmine si aggirano attorno ai 4-6 kg mentre i maschi di solito pesano tra i 5 e i 9 kg. Più di molti cani di piccola taglia, insomma! I gatti di questa razza si distinguono per il loro fisico atletico, però. Non si tratta di un micio tozzo. Al contrario, soprattutto nella selezione europea della razza, la linea è sinuosa e asciutta, con un ampio torace. Anche le zampe sono muscolose, di media lunghezza, con piedi grandi e tondi.

Un mantello folto e semilungo per proteggersi dal freddo

Il Maine Coon è un gatto a pelo semilungo. È originario del nord-est degli Stati Uniti, una zona con inverni lunghi e freddi. Per questo motivo, il nostro gattone ha un mantello idrorepellente con un parte superiore molto folta e un sottopelo morbido e fine. I coonies hanno orecchie grandi e appuntite ma dalla base larga, con ciuffi di pelo all'estremità che ricordano quelli della lince. Anche tra le zampe sporgono ciuffi di pelo, utili quando ci si deve muovere anche in mezzo alla neve. Gli allevatori accettano quasi tutti i colori e le fantasie di mantello del Maine Coon, anche se i colori di base sono bianco, nero e rosso. Solo considerati indesiderati solo i colori chocolate, lilac, fawn e colored point ma in generale si accettano mantelli di colori solidi (uniformi) come pure tabby (tigrati). Il Maine Coon ha occhi grandi e chiari: il colore dovrebbe corrispondere a quello del mantello.
10 min

Come riconoscere il Gatto Europeo

Lo European Shorthair è conosciuto in Italia con il nome di gatto Europeo ma viene spesso chiamato anche Celtic Shorthair (ossia gatto celtico dal pelo corto). Si pensa discenda dal gatto selvatico, una sottospecie di piccolo felino originario del Nord Africa, a cui assomiglia a livello anatomico. Gli antenati del nostro gatto Europeo arrivarono in Europa via mare, e presto si diffusero un po’ ovunque. Nelle fattorie, specie in passato, questi animali intelligenti venivano utilizzati per cacciare topi e ratti. Il gatto Europeo ha riscosso subito molto successo in Scandinavia, dove ancora oggi si trova la maggior parte degli allevatori. Questa particolare razza felina viene menzionata per la prima volta in Finlandia nel 1926 e successivamente in Svezia nel 1947. La prima femmina europea registrata ufficialmente si chiamava "Ujan", come riportano i registri del club felino svedese "SVERAK". Prima che la Fédération Internationale Féline (FIFe) ne ufficializzasse lo standard di razza, nel 1982, il gatto Europeo veniva ancora annoverato tra i British Shorthair. Presso la World Cat Federation (WCF) questa razza viene tuttora denominata “Celtic Shorthair”. Ancora oggi, quando si parla di razze feline, l’Europeo è sinonimo di comune gatto domestico, ma si tratta di una razza a sé stante, con un proprio standard e relativo pedigree. Il termine generico “gatto domestico” raggruppa una cinquantina di razze feline diverse e rappresenta una classificazione sistematica ben più ampia.

Aspetto: il più classico dei gatti, almeno in Italia