Il mio gatto è grasso! Come farlo dimagrire in modo sano? This article is verified by a vet

gatto grasso

Sempre più gatti sono troppo grassi o addirittura obesi. Questa condizione viene spesso trattata con leggerezza ma al contrario ha gravi conseguenze per la salute e l'aspettativa di vita dei nostri amici felini. Se anche il tuo gatto è grasso, è ora di cambiare le sue abitudini alimentari e per farlo tornare in forma. Dimagrire in modo sano è un obiettivo alla portata anche del tuo gatto un po’ troppo grasso.

Come faccio a sapere se il mio gatto è effettivamente troppo grasso?

Diciamocelo chiaramente: all’origine del sovrappeso di solito c’è il troppo cibo. A questo fattore si aggiungono spesso la mancanza di esercizio fisico, la castrazione e, più raramente, la presenza di malattie che effettivamente possono contribuire a portare il gatto alla condizione di obesità.

Troppo cibo e poco movimento ti suonano familiari, quando pensi al tuo pet? Se sospetti che sia troppo grasso e ti stai chiedendo cosa puoi fare, ti sveliamo subito un metodo semplice che, insieme a pesarlo regolarmente, ti aiuterà a valutare il peso del tuo pet.

Metti le mani sulle sue costole: se il tuo gatto è grasso, farai fatica a sentirle sotto le dita. Lo stesso vale per il suo punto vita: se non è più riconoscibile quando lo guardi dall'alto e la linea del ventre corre parallela al pavimento, il tuo pelosetto è troppo grasso.

Vuoi saperne di più sulle cause e le conseguenze del sovrappeso nel gatto? Leggi anche l’articolo del magazine zooplus intitolato  Il mio gatto è in sovrappeso”.

Obesity_2021_Cat_Banner

Il primo step: la visita dal veterinario

Se sei giunto alla conclusione che il tuo micio sia effettivamente troppo grasso, devi assolutamente fare qualcosa per ridurre i suoi i chili di troppo. Non dimenticare che l’essere in sovrappeso mette a dura prova tutto il suo corpo e alla lunga può portarlo a sviluppare malattie anche gravi.

Fortunatamente ci sono diverse cose che puoi fare per evitare tutto questo. Ma è importante che tu ti attenga alle regole che adesso ti spieghiamo con un comportamento coerente e costante anche in futuro, quando il tuo pet sarà tornato in forma smagliante.

La prima cosa da fare non è iniziare la dieta o un programma di fitness, così, su due piedi: il sovrappeso e l’obesità sono questioni di salute, per cui è fondamentale consultare il proprio veterinario di fiducia. Un medico può stabilire se il tuo gatto è grasso e in che misura deve dimagrire. Soprattutto, il veterinario può escludere che ci siano motivi di salute all’origine di questo grasso in eccesso.

Vedrai che il veterinario saprà consigliarti un modo sano di aiutare il tuo pet a perdere peso un passo alla volta, senza stress. Prima di tutto, individuerà con te il peso ideale del tuo micio, quello da raggiungere, e la giusta razione di alimenti che dovrai dare giornalmente al tuo gatto.

La quantità si basa sul peso ideale del tuo animale. In base all’andamento della dieta e al dimagrimento progressivo, questa quantità può variare e viene adattata di volta in volta dal veterinario. Di solito l'obiettivo che viene fissato prevede una riduzione del peso settimanale tra lo 0,5 e l'1% del peso corporeo del gatto.

Come mi regolo con l’alimentazione, se il mio gatto è grasso?

Un po’ come siamo abituati a dire quando si tratta di diete e di dimagrimento riferiti a noi umani, anche per i gatti vale il principio per cui un dimagrimento sano si compone di due aspetti: il movimento e l’alimentazione.

C’è una grande differenza, però, da tener presente quando si tratta di gatti: i nostri amici felini sono molto sensibili e reagiscono negativamente ad una perdita troppo rapida delle loro riserve di grasso. Un dimagrimento radicale e veloce può portare alla lipidosi epatica (il cosiddetto fegato grasso). Si tratta di una condizione seria che, se non trattata, porta alla morte del gatto.

Quindi preparati a ragionare in termini di gradualità e di costanza, se vuoi far perdere peso al tuo micio in modo sano, senza correre rischi inutili e ottenendo risultati che potrà mantenere nel tempo.

Pesa sempre gli alimenti

Di solito i gatti che ingrassano troppo sono quelli che mangiano quantità eccessive di alimenti molto nutrienti. Ecco perché per far perdere il peso in eccesso al tuo gatto è indispensabile attenersi alle quantità di alimenti che prescrive il medico, per far dimagrire il tuo pet seguendo un percorso su misura.

Se quanto prendi le crocchette per il tuo gatto dalla confezione usi il classico bicchiere di plastica e ti regoli “ad occhio”, è facile che tu stia esagerando con le porzioni. Tieni presente che già solo dieci croccantini in più di possono impedire al tuo gatto di perdere peso, se non addirittura farlo ingrassare. È quindi essenziale pesare sempre gli alimenti usando la classica bilancia da cucina.

Le crocchette sono molto caloriche, non dimenticarlo. Lo stesso gli snack per gatti: vanno limitati, se non vuoi che il tuo micio assuma troppe calorie. Se gli concedi qualche snack, devi sempre sottrarre il loro valore nutrizionale da quello che il tuo gatto può assumere giornalmente.

Sì agli alimenti umidi per gatti, assolutamente no al cibo di casa

A causa del basso contenuto di umidità, 100 gr di crocchette hanno una densità energetica maggiore dell’equivalente in cibo umido. Se il tuo gatto è grasso, ma non obeso, puoi fare già molto semplicemente passando all’umido, anche solo in parte.

Quello che il tuo pet non deve mai, in nessun caso, ritrovarsi nella ciotola è il cibo che c’è sulla tua tavola. La nostra alimentazione non è assolutamente adatta ai gatti. Vuoi un esempio? 30 gr di prosciutto da soli rappresentano quasi il 100% del fabbisogno calorico giornaliero di un gatto di 4 kg!

La cosa migliore che puoi fare è impostare una routine alimentare con il tuo gatto. Orari fissi e porzioni controllate lo aiuteranno a dimagrire gradualmente e a mantenere il suo peso forma. Il tuo pet smetterà di chiedere continuamente cibo e snack solo se capisce che la sua ciotola si riempie ad orari fissi e non a richiesta.

Quale alimentazione scegliere se il mio gatto è grasso?

Se il tuo micio è troppo grasso, purtroppo è improbabile che la situazione migliori: di solito, al contrario, i gatti in sovrappeso continuano ad ingrassare. Ecco perché è importante affrontare il problema partendo dall’alimentazione.

Sfortunatamente, i normali alimenti per gatti non sono l’ideale, se vuoi ridurre il peso del tuo pet. Non puoi semplicemente ridurre le porzioni che metti nella sua ciotola, perché in questo modo l'apporto di nutrienti essenziali che copre il suo fabbisogno giornaliero non è più garantito e il tuo gatto può risentirne a livello di salute. Per supportare un percorso di dimagrimento il più possibile sano e controllato, quindi, hai bisogno di scegliere gli alimenti giusti per il tuo micio: i prodotti light o i cosiddetti alimenti dietetici.

Prodotti light vs. Alimenti dietetici

Quando si parla di “prodotti light” di solito ci si riferisce alla gamma ipocalorica di alimenti che un produttore mette in commercio accanto a quella tradizionale. In pratica, si tratta di prodotti con meno calorie che possono risultare efficaci per tenere sotto controllo il peso di un gatto, ma non per aiutarlo a dimagrire.

Altra cosa sono gli alimenti dietetici specifici per gatti in sovrappeso: si tratta di alimenti sulla cui confezione è riportata chiaramente la loro funzione dietetica, e che hanno un contenuto calorico notevolmente inferiore. Questo tipo di alimenti è adatto alle esigenze dei gatti in sovrappeso perché contiene tutti i nutrienti, le vitamine e gli oligoelementi indispensabili per la sua salute, ma con un contenuto calorico notevolmente inferiore.

Elevato contenuto di proteine grezze

Nella formulazione di un alimento pensato per i gatti in sovrappeso è fondamentale che vi sia un elevato contenuto di proteine ​​grezze. Infatti un alimento dietetico per gatti deve contenere, se secco, dal 30 al 40% di proteine grezze, mentre se è umido questa percentuale si assesta tra il 9 e il 12%.

Un cibo con tante proteine rende il gatto più sazio e fa sì che dopo il pasto l’animale consumi più energia, a tutto vantaggio della sua massa muscolare.

Basso contenuto di grassi

Il grasso è ovviamente la più grande fonte di calorie degli alimenti e per questo motivo un cibo se il tuo gatto è grasso dovrebbe contenerne il minimo indispensabile. Tuttavia, un ridotto contenuto di grassi è comunque necessario per rendere appetibile l’alimento, in primo luogo, e poi perché altrimenti il tuo pet corre il rischio di non ricevere il necessario apporto di acidi grassi essenziali e di vitamine liposolubili. L’ideale è un contenuto di grassi grezzi compreso tra l'8 e il 10% per le crocchette e intorno all'1% per gli alimenti umidi.

Incrementare il contenuto di fibre grezze

Un contenuto di fibre grezze più elevato è un’altra tipica caratteristica degli alimenti dietetici pensati per supportare il dimagrimento dei gatti in sovrappeso. Le fibre, infatti, fanno in modo che il tuo gatto si senta sazio più rapidamente. La percentuale ideale è compresa tra il 5 e il 10% nelle crocchette, e intorno all’1,5% negli alimenti umidi.

A cosa servono gli additivi

Anche se può sembrare strano, additivi come l'aminoacido L-carnitina possono avere un effetto positivo sul mantenimento del peso e per questo motivo sono presenti negli alimenti dietetici per gatti. La L-carnitina stimola la combustione dei grassi, mentre gli acidi grassi Omega 3 presenti negli alimenti dietetici hanno una funzione antinfiammatoria, oltre a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue dell’animale.

L’importanza del movimento se il tuo gatto è grasso!

Se hai individuato la giusta alimentazione per il tuo gatto in sovrappeso hai già fatto il primo grande passo per aiutarlo a ritrovare il suo peso forma. Ma non è la sola cosa da fare: è molto importante che, accanto alla giusta alimentazione, tu offra al tuo micio anche la possibilità di muoversi a sufficienza.

Se consuma più calorie, infatti, il tuo gatto “mette su” un po’ di massa muscolare, a tutto vantaggio del suo metabolismo e della salute delle sue articolazioni.  Ti stai chiedendo come fare per convincere quel pigrone del tuo micio ad abbandonare, ogni tanto, l’amato divano?

Punta sulla sua famosa curiosità! Puoi scegliere per lui un nuovo gioco per gatti, invogliarlo alla caccia con una nuova cannetta oppure potete cimentarvi insieme in uno sport per gatti. L’importante è non esagerare ma fare qualche sessione di gioco insieme ogni giorno, con costanza.

Aiutare il gatto a dimagrire: cos’altro si può fare?

Ci sono piccoli trucchi ed escamotage che possono aiutarti a supportare attivamente il percorso di “remise en forme” se il tuo gatto è grasso: Ad esempio le ciotole gioco anti-ingozzamento si sono rivelate un valido aiuto perché costringono i gatti a mangiare più lentamente.

Ricorda: se il tuo micio impiega più tempo per mangiare, si sentirà sazio prima e più a lungo. Allo stesso tempo, un gatto che si sente impegnato è un gatto più soddisfatto: la noia è spesso una delle cause che si nascondono dietro ad un pet che sembra avere sempre fame.

Se nella tua famiglia convivono diversi gatti e non tutti devono essere messi a dieta, la soluzione ideale è il distributore di crocchette con riconoscimento del chip. Si tratta di contenitori intelligenti, programmati per riconoscere il numero di chip corrispondente a quello del gatto che può avere quel determinato alimento. In questo modo sei sicuro di cosa mangia realmente ogni componente a quattro zampe della tua famiglia.

Come abbiamo detto, di solito un gatto che mangerebbe tutto il giorno è un pet insoddisfatto, che si annoia. Puoi intrattenere il tuo micio con accessori come le tavolette multiattività o altri giochi di intelligenza per gatti. Ti basta riempirli con una parte delle crocchette della razione giornaliera del tuo micio, ad esempio, e offrirgli in questo modo l’occasione di sentirsi occupato e soddisfatto. Impegnandosi in tanti giochi il tuo micio sentirà meno la fame e, facendo più esercizio, riuscirà a bruciare più rapidamente le calorie assunte con il cibo.

 

I nostri articoli più utili
7 min

Alimenti pericolosi per il gatto

Anche il noto zoologo ed etologo Paul Leyhausen, esperto del comportamento degli animali e autore di importanti pubblicazioni sul modo di comportarsi dei gatti, ha scoperto e sottolineato come i nostri amici felini non mangino solo ciò che è effettivamente buono per loro. Ecco perché è ancora più importante che chi vive con un gatto sia ben informato su quali fra gli alimenti comuni tra le persone possono rivelarsi dannosi per il suo amico peloso. Esiste infatti tutta una serie di alimenti che sono benefici per la salute delle persone ma che viceversa sono altamente tossici per il gatto.   Il seguente elenco non ha pretesa di essere esaustivo ma solo di fornire alcune informazioni utili.
6 min

Piante tossiche e non tossiche per i gatti

A volte capita di vedere un gatto aggirarsi tra le piante di un bel giardino curato. Guardando l’animale più da vicino, però, sembra essere impazzito. Cos’è successo? Le piante sono un importante alimento complementare per i nostri adorati felini di casa, ma alcune possono letteralmente intossicarli. Il fatto è che proprio queste ultime fioriscono particolarmente bene in giardino! Bisogna tener presente però che alcune piante sono tossiche o addirittura mortali per i nostri gatti. In questo articolo vogliamo presentarti le principali piante velenose e non velenose per i gatti.
7 min

Preparare snack per gatti in casa: facili, veloci e appetitosi!

Sapevi che puoi preparare snack gatti in casa? Se stai pensando a qualcosa di complicato o laborioso sei fuori strada: cucinare dei golosi biscotti per il tuo micio è facile e divertente, con il vantaggio che sai esattamente cosa contengono. Vuoi far felice il tuo gatto con qualcosa di veramente appetitoso? Allora dai un’occhiata a queste 3 gustose ricette: ti guideremo orma dopo orma nella preparazione di biscotti e snack da leccarsi i baffi. E il bello è che probabilmente hai già in casa tutto quello che ti serve.