Vacanze con il cane? Scelte e organizzazione!

vacanze con il cane

Relax al mare, trekking tra le montagne o vacanza culturale in una città d’arte? Finalmente le ferie tanto attese sono quasi realtà!  Se hai un cane, però, devi pensare non solo alla destinazione ma anche a cosa sia meglio fare con il tuo amico di zampa. Le vacanze con il cane sono sempre una buona idea o a volte è meglio affidarlo ad una pensione per cani o a un dog sitter? Scopriamo insieme le varie possibilità e come pianificare tutto al meglio.

Vacanze con il cane: la meta fa la differenza

Al pensiero di partire senza il tuo peloso sei divorato dai sensi di colpa e l’unica soluzione che riesci a contemplare sono le vacanze con il cane? Scegliendo con attenzione una meta che soddisfi le esigenze di entrambi sarà di sicuro uno spasso!

Purtroppo però non è sempre facile trovare la destinazione più adatta. Forse il tuo sogno di sdraiarti su un lettino al sole con un cocktail in mano non coincide con la necessità del tuo peloso di boschi ombrosi, bagni rinfrescanti in laghi e ruscelli e corse a più non posso.

Una vacanza all’insegna del trekking tra le montagne è certamente l’ideale per i cani più attivi e scatenati, mentre se il tuo amico di zampa ama l’acqua, scegliendo una località che disponga anche di spiagge per cani riuscirai ad accontentare sia te che lui.

Devi anche tenere presente che i cani non sono i benvenuti dappertutto: ma per fortuna, però, cercando su una guida apposita o anche su internet, troverai moltissime strutture che non vedono l’ora di accogliere anche il tuo peloso!

Il primo passo per delle vacanze con il cane perfette è scegliere una meta adatta alle esigenze di entrambi.

Hotel, casa vacanze o campeggio? Scegliere l’alloggio giusto

Hai trovato una destinazione perfetta per trascorrere le tue vacanze con il cane? Siete tutti soddisfatti, tu, il tuo peloso e gli altri compagni di viaggio? Fantastico, il primo passo è stato fatto. Ora si passa all’organizzazione pratica, iniziando con il cercare una struttura adatta per accogliervi.

Vacanze con il cane in hotel

 Che si tratti di un hotel o di una casa vacanze, per prima cosa assicurati che accettino la presenza di animali.  Per evitare spiacevoli sorprese, è meglio chiedere più volte e farsi garantire la possibilità di portare con sé anche il proprio cane.

In alcuni casi, sono la razza o la taglia del cane a fare la differenza, quindi sii chiaro su questo punto. Una volta accertato che il tuo adorato peloso sarà il benvenuto, controlla che intorno alla struttura ci siano abbastanza possibilità di sfogo per far passeggiare e correre il tuo cagnolone.

È chiaro che una camera d'albergo al sesto piano senza alcuno spazio esterno non è per niente adatta alla vostra situazione. Ecco perché ti consigliamo di optare per una casa vacanze con giardino privato o quantomeno per un appartamento al piano terra che disponga di un piccolo spazio verde davanti alla porta.

Vacanze con il cane in campeggio

Anche una vacanza in campeggio con tenda, roulotte o camper può essere una buona idea. Il tuo compagno di viaggio peloso avrà la possibilità di trascorrere moltissimo tempo all’aria aperta, ma anche in questo caso è fondamentale verificare che i cani siano ammessi nella struttura prescelta.

Cerca un campeggio in cui le piazzole siano delimitate e ben ombreggiate e controlla che nelle vicinanze ci siano parchi, prati, boschi o spiagge in cui il tuo cagnolone possa scatenarsi a sufficienza.

Burocrazia, anche in vacanza!

Una volta definita la meta e trovata la sistemazione che possa ospitare sia te che il tuo cane, l’ostacolo più grande è superato. Ma, prima di prenotare, ci sono ancora alcune questioni che è meglio chiarire:

  • il Paese che hai scelto per le tue vacanze richiede requisiti d’ingresso specifici per i cani? Per saperlo puoi contattare l’Ambasciata di riferimento o fare qualche ricerca in rete.
  • ci sono vaccinazioni obbligatorie o altre questioni sanitarie particolari da tenere presente? Prendi un appuntamento con il tuo veterinario chiedendogli tutte informazioni di cui hai bisogno in merito alle vaccinazioni o ad eventuali profilassi antiparassitarie
  • Se viaggerete in treno, traghetto o aereo, verifica quali sono le norme di trasporto per i cani.

I preparativi per una vacanza perfetta insieme al tuo cane

Se hai la fortuna di avere una certa flessibilità nella scelta del periodo in cui programmare il tuo viaggio, ti conviene optare per una stagione in cui non faccia troppo caldo, un periodo in cui il tuo cane, se femmina, non sia in calore e non sia in corso la muta del pelo, che richiederebbe maggior cura del solito.

È quasi ora di partire? Non aspettare l’ultimo momento per fare i bagagli ma prenditi tutto il tempo per preparare con cura anche la valigia del tuo peloso.

La valigia per il cane: di cosa ha bisogno il tuo compagno di zampa in vacanza?

Piccola farmacia da viaggio

 Purtroppo, anche quando si è in vacanza possono verificarsi delle piccole emergenze: meglio essere preparati!

Ecco cosa non dovrebbe mai mancare nella farmacia da viaggio per le vacanze con il cane:

  • materiale per fare bendaggi (garza, benda elastica, cotone, garze sterili)
  • forbici
  • spray disinfettante
  • pinzetta
  • pinzetta rimuovi-zecche
  • compresse al carbone vegetale (utili in caso di diarrea)
Con la giusta organizzazione le tue vacanze con il cane saranno semplicemente indimenticabili.

Perché le vacanze con il cane non sono sempre una buona idea?

Una vacanza senza il proprio amico di zampa? Per alcuni è semplicemente fuori discussione.

Ma ci sono situazioni in cui può essere davvero meglio cercare qualcuno che si prenda cura del tuo peloso mentre tu sei via.

Magari la meta dei tuoi sogni prevede un viaggio lungo e impegnativo, rigide normative d’ingresso, rischio di infezioni, un clima difficile da sopportare per il tuo peloso o addirittura il divieto di portare con sé il cane in hotel o in spiaggia ... Sono tutte condizioni che rendono le vacanze con il cane davvero poco realizzabili.

Può anche essere che la vacanza che ti sei immaginato e di cui senti il bisogno non si addica alle esigenze del tuo amico di zampa.

Non sentirti in colpa se hai in mente di rimanere due settimane a oziare ai bordi della piscina di un hotel, se vuoi andare a sciare scatenandoti fuoripista con gli amici o ancora se sogni da sempre di visitare i musei e le chiese antiche di una città d’arte. La colpa sarebbe infliggere al cane un viaggio che non fa proprio per lui!

Se poi il tuo compagno di zampa è malato o anziano, meglio non sottoporlo allo stress di un viaggio se non in caso di reale necessità.

Dove posso lasciare il mio peloso?

Non preoccuparti, non sei un “cattivo genitore” se vuoi andare in vacanza senza il tuo peloso. Al contrario, spesso una decisione di questo tipo può perfino rivelarsi più sensata: nei casi sopra elencati, lasciare il cane a un amico fidato, a un dog sitter o presso una pensione per cani può essere un’opzione molto migliore di trascinarlo con sé a tutti i costi.

Naturalmente è importante cercare con cura la sistemazione migliore per il tuo amico di zampa.

Quindi, mentre programmi le tue escursioni, valuta anche le diverse possibilità di accudimento per il tuo cane: la vacanza sarà infatti davvero degna di questo nome solo con la certezza di lasciare il tuo adorato peloso in ottime mani!

Amici, dog sitter o pensione per cani?

L’ideale, ovviamente, è che il tuo peloso possa essere preso in carico da familiari o da amici fidati che lo conoscono bene e che lo coccolino con infinite carezze e lunghe passeggiate.

Se non puoi fare affidamento su amici o parenti, un dog sitter o una pensione per cani sono comunque un’ottima alternativa.

Organizzati per tempo e inizia subito la ricerca. Puoi trovare indirizzi utili su internet, presso alcuni veterinariscuole di addestramento per cani o associazioni cinofile.

Il passaparola è naturalmente molto utile, quindi ascolta di buon grado i consigli di chi conosce già un dog sitter o una pensione, ma dai sempre anche un’occhiata di persona. Nessuno meglio di te, infatti, sa di cosa ha bisogno il tuo cagnolone.

Dopotutto, i cani non sono tutti uguali: se uno si sente a proprio agio insieme ad altri simili, per un altro una situazione del genere può essere solo fonte di stress.

I requisiti della pensione per cani perfetta

Per avere la conferma che il tuo peloso starà bene insieme al dog sitter o nella pensione che hai scelto per lui, puoi verificare che vengano soddisfatti alcuni semplici criteri, che abbiamo elencato qui sotto.

Un consiglio: vai a vedere la struttura di persona senza preavviso. In questo modo potrai farti un’idea veritiera del servizio che viene offerto.

Ecco gli elementi su cui concentrarti:

  • Simpatia: talvolta la prima impressione è quella che conta! Tra te e la persona che si prenderà cura del tuo peloso, ma soprattutto tra lei e il cane, c’è stato da subito un buon feeling? Come ti sembra si rapporti il professionista agli altri cani presenti nella struttura?
  • Interesse: un professionista affidabile ti chiederà sicuramente informazioni sulle esigenze specifiche del tuo cane, le sue abitudini, le sue condizioni di salute ed eventuali problemi comportamentali.
  • Certificazione di idoneità: tra i requisiti obbligatori per aprire una pensione per cani c’è la certificazione di idoneità, mentre un dog sitter non ha bisogno di alcun attestato. Tuttavia anche una figura di questo tipo dovrebbe essere in grado di darti le informazioni che richiedi circa la sua esperienza nel campo cinofilo.
  • Ordine e igiene: le stanze in cui il tuo cane verrà alloggiato sono ordinate, accoglienti e pulite. Questo vale tanto per la casa del dog sitter quanto per la pensione per cani.
  • Ci sono un buon numero di cucce confortevoli e sono disponibili in più punti diverse ciotole con acqua pulita, a cui i cani possono accedere sempre. Naturalmente le dimensioni della struttura devono essere adatte al numero di cani che può accogliere.
  • Movimento: i cani passano almeno due o tre ore al giorno all’aperto (a seconda della razza) e possono fare sufficienti attività per restare mentalmente impegnati. L’ideale sarebbe un ampio prato recintato e ombreggiato per lasciar muovere liberamente i pelosi.
  • Alimentazione: gli alimenti a cui il cane è abituato devono essere portati da casa, in modo da non dover cambiare alimentazione al proprio amico di zampa.
  • Salute: ti viene chiesto di presentare il libretto delle vaccinazioni del tuo cane. Si parla anche di quale veterinario si prenderà cura di lui in caso di emergenza.

Se dovessi avere delle perplessità anche solo in merito a uno di questi punti, meglio guardarti ancora intorno alla ricerca di un’altra sistemazione.

In ogni caso, per avere la certezza di lasciare il tuo adorato peloso nel posto giusto, puoi sempre chiedere di poter fare una prova di una notte. Se tutto fila liscio, siete entrambi pronti per andare in vacanza!

 Vacanze spensierate, con o senza cane

Se hai la fortuna di avere un cane a riempirti le giornate, sai bene che ogni cosa deve essere pianificata nel dettaglio e per tempo. Anche le vacanze!

Naturalmente vorrai goderti appieno le tanto attese ferie, e questo è possibile solo se il tuo peloso è ben accudito e sta bene, indipendentemente dal fatto che tu decida di portarlo in vacanza con te o di lasciarlo a casa di amici, con un dog sitter o in una pensione per cani.

Soprattutto se è la prima volta che viaggi da quando hai un cane, dovresti dedicare sufficiente tempo alla pianificazione della tua vacanza.

Tieni anche presente che tanto i dog sitter quanto le pensioni per cani, così come gli hotel e le case vacanze pet friendly, vengono sempre prenotati con largo anticipo e sono spesso al completo nei periodi di vacanza più richiesti.

In linea generale, più attenta e accurata è l’organizzazione, più spensierate e rilassanti saranno le tue vacanze, con o senza il tuo amico di zampa.

Buone vacanze!

I nostri articoli più utili
6 min

Il cane soffre la macchina: come rimediare

Alcune persone viaggiano malvolentieri in auto, pullman, nave o aereo, perché si sentono poco bene. Il loro organismo sembra riuscire a tollerare solo mezzi di trasporto più soft come la bicicletta o, in alternativa, l’andare a piedi. Lo stesso vale per alcuni amici pelosi: a volte il cane soffre la macchina. In questi casi si dice che ha la cinetosi.
10 min

Dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza

Finalmente ci siamo, le vacanze sono vicine! Purtroppo però, per chi ha la fortuna di godere della compagnia di un amico peloso, l’entusiasmo per le tanto attese ferie va spesso di pari passo con una domanda: dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza? Se questa volta, per qualsiasi motivo, non ti è possibile portare con te il tuo compagno di zampa, un dog sitter o una pensione per cani possono essere un’ottima soluzione. Ma qual è la soluzione migliore per il cane? Quali sono i prezzi di entrambe le possibilità e a cosa devo fare attenzione in particolare? In questo articolo abbiamo riassunto i pro e i contro di ciascuna alternativa, per aiutarti a capire quali sono le mani migliori a cui affidare il tuo tesoro in tua assenza.
16 min

Andare in campeggio con il cane

Che si tratti di un camper, di una roulotte o di una tenda, il campeggio rappresenta un modo di concepire le vacanze in libertà che attira sempre più persone. Ma questo tipo di vacanza si adatta alla presenza di un amico a quattro zampe? E come fare per trovare per tempo i campeggi a misura di cane? Cosa si deve tenere presente se si porta il proprio animale con sé e ci si sposta in camper, e dove può dormire il nostro amico peloso se optiamo invece per il campeggio in tenda? Ecco tutto ciò che c'è da sapere per andare in campeggio con il cane.