Cambiare alimentazione al cane: ecco come procedere

cambiare alimentazione al cane

Capita a tutti, se si decide di cambiare dieta un po’ troppo bruscamente, di ritrovarsi con qualche problema intestinale o di digestione. Lo stesso succede ai nostri amici di zampa: per questo è importante procedere con calma, quando si decide di cambiare la loro alimentazione, e tenere presente alcuni aspetti fondamentali. Vi seguiamo passo per passo per aiutarvi quando decidete di cambiare alimentazione al cane.

I motivi per cambiare alimentazione al cane

Partiamo da una questione controversa: è vero che i cani hanno bisogno di varietà, nella loro ciotola? Beh, a dire il vero pare proprio di no. A differenza di noi umani, infatti, i nostri amici di zampa non necessitano di una dieta variata per stare bene ed essere in salute.

Quindi, se ti piace l’idea di offrire al tuo peloso qualche ricetta nuova ogni tanto, puoi farlo alternando le diverse varianti della sua marca di cibo abituale. Questo perché, se la qualità e la composizione delle diverse ricette sono simili tra loro, di solito il cane tollera il cambiamento senza problemi.

Al di là del piacere di cambiare, però, ci possono essere motivi seri per i quali un cambio di alimentazione si rende necessario. Ad esempio:

Il grafico mostra le quantità di cibo di cui un cane ha bisogno in base all’età.

 Come passare dal vecchio al nuovo alimento

La flora intestinale del tuo cane ha bisogno di tempo per abituarsi alla composizione del nuovo alimento. Ecco perché non devi mai cambiare il suo cibo da un giorno all'altro. Al contrario, si tratta di un passaggio delicato che va fatto sempre gradualmente, un passo alla volta.

All'inizio, puoi aggiungere fino a un quarto del nuovo cibo alla sua solita razione e vedere come reagisce. Procedi aumentando poco per volta la quantità del nuovo alimento, riducendo in proporzione la porzione di quello abituale, e completa il passaggio nell’arco di due settimane. Oltre ad evitargli reazioni a livello gastro-intestinale, procedendo con calma permetti al tuo cane di abituarsi al nuovo gusto, vincendo le sue possibili resistenze iniziali.

Se non cambi marca ma solo tipo di alimento in base all’età del cane (ad es. da adult a senior), il passaggio di solito è più semplice e non crea problemi.

Passare da un alimento umido alle crocchette (e viceversa)

Anche quando passi dal cibo umido a quello secco devo procedere con la stessa cautela. In generale, l’ideale sarebbe abituare il tuo peloso a mangiare entrambi i tipi di alimenti. Può rivelarsi utile in diverse situazioni, ad esempio quando sei  in viaggio con il cane.

Per abituarlo alle crocchette, all’inizio puoi usarle come fossero uno snack di ricompensa. Fai così: al mattino, pesa una porzione di cibo secco e scalalo dalla sua razione giornaliera di cibo, per evitare che il tuo cane metta su peso. Durante il giorno, offrigli qualche croccantino qua e là, al posto dei soliti snack che usi come ricompensa. In questo modo lo abitui al nuovo sapore quasi senza sforzo.

Cosa succede se cambio alimento troppo rapidamente?

Ci sono cani che reggono un cambio di alimentazione senza problemi, ma la maggior parte mostra sintomi di intolleranza, se si cambia la loro dieta troppo bruscamente. Ad esempio:

Se il tuo cane mostra anche solo uno di questi sintomi, riduci la quantità di nuovo alimento e mantienila stabile per alcuni giorni, finché il tuo amico di zampa non si sarà completamente ristabilito.

Se invece i sintomi non dovessero scomparire oppure se ti accorgi che non appena aumenti la quantità del cibo nuovo il tuo peloso sta di nuovo male, ti conviene passare ad un'altra marca perché evidentemente il tuo pet ha problemi con uno o più componenti di quell’alimento. Ricorda che il tuo veterinario è sempre felice di consigliarti, se sei in difficoltà.

I casi particolari: cosa sono gli alimenti dietetici?

Alcune malattie possono rendere necessario il passaggio ad un alimento dietetico per cani. Il termine "dietetico" in questo caso non ha niente a che vedere con la perdita di peso. Si tratta invece di alimenti ideati come supporto alimentare alla terapia prescritta dal veterinario in caso di specifiche malattie.

Ecco perché puoi decidere di dare al tuo cane un alimento dietetico solo se è stata fatta una diagnosi dal tuo veterinario e solo se il medico te lo consiglia.

Le malattie più comuni che giustificano il passare ad un alimento dietetico sono, ad esempio:

Se al tuo quattrozampe è stata diagnosticata una malattia, è probabile che tu voglia cambiare velocemente la sua dieta. Invece devi essere paziente, perché un passaggio troppo rapido da un alimento ad un altro può causare ulteriori problemi al tuo peloso, che ha già un problema di salute e ha quindi un organismo particolarmente delicato.

I nostri articoli più utili
11 min

Cibi tossici per cani: quali sono?

Non tutto quello che mangiamo noi umani può essere dato ai nostri amici di zampa. A volte anche piccole porzioni di certi alimenti sono potenziali cibi tossici per cani. In molti casi, invece, tutto dipende dalla quantità, dalla preparazione o dalla frequenza con cui ci lasciamo intenerire dal nostro pelosetto.
11 min

Biscotti per cani fatti in casa

Ovviamente acquistando gli snack già pronti nello Shop cani di zooplus si fa prima. Ma dopo un po’ non è così divertente. E poi ci sono tanti ottimi motivi per cui puoi decidere di preparare biscotti per cani fatti in casa. Con questo articolo te ne spieghiamo le ragioni e ti sveliamo come vengono cotti e conservati gli snack per cani, oltre a presentarti alcune deliziose e facili ricette che il tuo cane adorerà.
6 min

Alimentare un cane diabetico

Scoprire che il proprio cane soffre di diabete mellito è sempre uno shock. Fortunatamente però alimentare un cane diabetico nel modo giusto e sottoporlo a cure adeguate possono portarlo ad avere una vita lunga e felice.