Viaggiare con il cane in auto: cosa devi sapere

viaggiare con il cane in auto

Negli ultimi anni sono cambiate molte cose, in fatto di sicurezza, anche per quel che riguarda il viaggiare in auto. Gli airbag sono solo una delle tante novità a cui ci siamo ormai abituati. La regola generale è che, per limitare al massimo i rischi in caso di incidente, sia i cani sia i loro umani devono sempre essere assicurati. Vediamo insieme tutto quello che devi sapere per viaggiare con il cane in auto senza pensieri.

Viaggiare con il cane in auto: cosa dice la legge italiana

Nel nostro Paese, secondo l’art. 169 del codice della strada, si può viaggiare in auto insieme ad uno o più cani o gatti purché questi siano collocati in un apposito trasportino/box da viaggio o gabbia oppure vengano posti nel vano posteriore dell’auto, separato dall’abitacolo tramite apposita grata o rete.

In caso di violazione della norma, sono previste sanzioni, e più precisamente:

  • Una multa di importo compreso tra € 68,5 e € 275,10.
  • Il decurtamento di 1 punto dalla patente di guida.

Per dirla tutta, non dovrebbe essere la paura di sanzioni a farci decidere di investire qualche euro in un trasportino o in una gabbia per auto.  In caso di incidente, infatti, le conseguenze per i pelosetti che viaggiano con noi non assicurati sono spesso fatali.

Questa consapevolezza dovrebbe rappresentare una ragione sufficiente per assicurare adeguatamente il tuo amico di zampa ogni volta che vi spostate in auto

Come faccio ad assicurare correttamente il mio cane quando viaggiamo in auto?

Viaggiare con il cane in auto è qualcosa di assolutamente normale che pure, allo stesso tempo, ogni volta mette a rischio la sicurezza dell'animale e dei passeggeri. Persino un cagnolino molto piccolo, se non protetto, può rischiare la vita in un incidente anche banale.

Per evitarlo, fortunatamente, ci sono molti validi di sistemi di protezione tra cui scegliere. Si tratta solo di trovare quello più adatto a te e al tuo pelosetto, e questo vale per tutti i proprietari di animali domestici.

I trasportini e le gabbie per auto

In commercio esistono trasportini e gabbie auto in tante dimensioni e modelli diversi, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Quando parliamo di “trasportino” non devi per forza pensare ad una borsa o ad un accessorio di dimensioni ridotte. Ovviamente puoi assicurare anche un cane di grossa taglia.

Quello che è fondamentale è che il tuo amico di zampa abbia abbastanza spazio per sdraiarsi e per acciambellarsi all’interno del box che scegli. Un altro aspetto fondamentale è che ci sia un ricambio d'aria sufficiente.

Per il resto, le gabbie auto e i trasportini si differenziano fondamentalmente a livello di materiale. Quindi puoi scegliere tra quelli in metallo o quelli in plastica.

A seconda delle dimensioni, la gabbia può essere riposta in sicurezza nel bagagliaio e nel vano piedi del sedile. Se la metti nel bagagliaio, devi inserirla il più vicino possibile al sedile posteriore. La cosa migliore è metterla in posizione trasversale, per evitare il rischio che scivoli all’interno del bagagliaio chiuso.

Con i modelli di grandi dimensioni, è anche importante tenere fissa la gabbia con un divisorio auto o una cintura. È fondamentale che, in caso di collisione o tamponamento, il trasportino non possa finire sbalzato in avanti a grande velocità.

In caso di incidente, soprattutto le auto meno recenti, non garantiscono la necessaria sicurezza in termini di stabilità del sedile posteriore.

I seggiolini auto per cani

Un'altra opzione sono i seggiolini auto per cani. Si tratta di accessori stabili da fissare al sedile del passeggero anteriore o posteriore dell'auto, a seconda del modello. Con uno di questi seggiolini per auto puoi trasportare un cane di taglia media o piccola.

Per ancorare il seggiolino all’auto, di solito si usa una cintura o un supporto specifico. Il cane va poi assicurato, all'interno del seggiolino, tramite un'apposita imbracatura e una sorta di cintura. Ovviamente è fondamentale regolare il guinzaglio in modo che il tuo pelosetto non possa saltare dal sedile.

In caso di incidente, il seggiolino auto evita che il tuo amico di zampa venga sbalzato in avanti, all’interno dell’abitacolo. A seconda del modello, questi seggiolini possono essere utilizzati anche come cuccetta o trasportino a mano.

Le cinture di sicurezza per viaggiare con il cane in auto

Con una cintura di sicurezza per cani, puoi tranquillamente far accomodare il tuo fedele amico sul sedile posteriore. Per questo, è necessaria una speciale pettorina imbottita e testata per la sicurezza del tuo pet, che va fatta indossare al cane in maniera corretta.

Gli elementi che la tengono ferma e fissa dovrebbero essere in metallo, così come è importante che l’imbracatura o pettorina non risulti troppo larga, ma nemmeno troppo stretta. Ovviamente non puoi usare una normale pettorina da passeggio: di solito in caso di impatto quelle standard si strappano.

Anche i collari sono assolutamente da evitare perché possono provocare gravi lesioni al collo del tuo amico di zampa. Di solito queste cinture sono agganciabili facilmente al normale sistema già esistente nell’auto.

Inoltre, la cintura di sicurezza presenta il vantaggio di offrire al cane una certa libertà di movimento. Se usi raramente la parte posteriore dell'auto, puoi decidere di utilizzare uno speciale telo di protezione, che di solito va agganciato ai poggiatesta. Scopo di questa coperta, oltre ad evitare che il sedile si sporchi, è impedire che, in caso di incidente, l'animale venga sbalzato con violenza in avanti.

Reti & griglie

Con una station wagon o un furgone, è meglio tenere il cane nel bagagliaio, ovviamente usando le necessarie accortezze. È possibile far accomodare un cane nel vano di carico della propria auto solo con adeguate misure di sicurezza.

Nello specifico, come abbiamo visto, in Italia è necessario dotare l’automobile di una rete o griglia di protezione, che separi il vano di carico dall’abitacolo e dal cane. Una rete o una griglia, appunto, da ancorare al sedile posteriore svolge questa funzione protettiva.

Con questo tipo di soluzione, il tuo cane ha la massima libertà di movimento possibile ed è protetto quanto lo è il resto dell'abitacolo. Per proteggere al meglio il cane, griglia e rete dovrebbero essere imbottite, one evitare che il cane subisca lesioni in ​​caso di incidente.

Come avrai capito, esiste un sistema di sicurezza per ogni esigenza: la cosa importante è proteggere te stesso, i tuoi passeggeri e, non ultimo, il tuo migliore amico da danni che si possono evitare. Si tratta, a ben guardare, di uno sforzo minimo in cambio della sicurezza e della tranquillità di tutti.

Abituare il cane a trasportino e gabbia per auto

  • Perché non lasci che il tuo peloso si abitui al trasportino o la gabbia quando è a casa? Lascia che li usi per un po’ come una cuccia supplementare: diventerà un oggetto familiare per lui e sarà più facile che lo accetti senza problemi quando dovrete viaggiare.
  • All’inizio cerca di limitare i viaggi in auto a brevi spostamenti, se il tuo cane non è ancora abituato alla gabbia auto o al trasportino. Viaggiare con il cane deve diventare un evento il più possibile normale e rilassante.
  • Tieni pronta qualche ricompensa o snack da dare al tuo pelosetto se, durante il viaggio, diventasse un po’ insofferente o nervoso. Uno snack per premiarlo a fine viaggio, in ogni caso, non va mai dimenticato!
  • Durante il tragitto in auto, il gioco preferito o il peluche del cuore possono rappresentare un punto di riferimento importante, per il tuo amico di zampa: ricordati di portarli con te, le prime volte.
  • All’inizio, se decidi di assicurare il tuo cane con una cintura di sicurezza al sedile posteriore, è meglio che ci sia anche un'altra persona accanto a lui. Serve per verificare che la cintura e l'imbracatura siano regolate correttamente, oltre a tranquillizzare il tuo pelosetto se fosse nervoso.
I nostri articoli più utili
6 min

Il cane soffre la macchina: come rimediare

Alcune persone viaggiano malvolentieri in auto, pullman, nave o aereo, perché si sentono poco bene. Il loro organismo sembra riuscire a tollerare solo mezzi di trasporto più soft come la bicicletta o, in alternativa, l’andare a piedi. Lo stesso vale per alcuni amici pelosi: a volte il cane soffre la macchina. In questi casi si dice che ha la cinetosi.
10 min

Dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza

Finalmente ci siamo, le vacanze sono vicine! Purtroppo però, per chi ha la fortuna di godere della compagnia di un amico peloso, l’entusiasmo per le tanto attese ferie va spesso di pari passo con una domanda: dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza? Se questa volta, per qualsiasi motivo, non ti è possibile portare con te il tuo compagno di zampa, un dog sitter o una pensione per cani possono essere un’ottima soluzione. Ma qual è la soluzione migliore per il cane? Quali sono i prezzi di entrambe le possibilità e a cosa devo fare attenzione in particolare? In questo articolo abbiamo riassunto i pro e i contro di ciascuna alternativa, per aiutarti a capire quali sono le mani migliori a cui affidare il tuo tesoro in tua assenza.
16 min

Andare in campeggio con il cane

Che si tratti di un camper, di una roulotte o di una tenda, il campeggio rappresenta un modo di concepire le vacanze in libertà che attira sempre più persone. Ma questo tipo di vacanza si adatta alla presenza di un amico a quattro zampe? E come fare per trovare per tempo i campeggi a misura di cane? Cosa si deve tenere presente se si porta il proprio animale con sé e ci si sposta in camper, e dove può dormire il nostro amico peloso se optiamo invece per il campeggio in tenda? Ecco tutto ciò che c'è da sapere per andare in campeggio con il cane.