Dog sitter: quello che c’è da sapere

Cane

Decidere di adottare un cane implica diverse responsabilità. Prima di decidere di far entrare in famiglia un nuovo componente a quattro zampe, è necessario valutare come gli si possa garantire un'assistenza ottimale in ogni circostanza. Se lavori e non hai familiari o vicini di casa disposti a prendersi cura del tuo amico di zampa durante l’orario di lavoro, l'unica opzione che ti rimane è quella di affidare il tuo cane ad una struttura dedicata, una pensione o un asilo per cani.

Cosa si intende con „dog sitting“?

Anche se all’inizio l’idea di consegnare il proprio cane ad uno sconosciuto suscita una certa resistenza, negli ultimi tempi sono molte le persone che si affidano ai servizi di gestione dei cani durante il loro orario di ufficio. Il servizio del cosiddetto "dog sitter" viene offerto ormai in quasi tutte le città. In linea di principio, il centro diurno può essere paragonato ad un asilo per bambini. Al mattino, l'amico a quattro zampe viene accompagnato al centro dove resta sino ad un orario concordato. Esistono anche dog sitter che offrono un servizio di ritiro e consegna del cane, su richiesta. Questo tipo di strutture e di servizi per cani sono particolarmente popolari durante i periodi di vacanza. Se stai cercando un posto adatto a cui affidare il tuo cane durante il periodo estivo, quindi, dovresti contattare una pensione o un asilo per cani con un certo anticipo!

Passeggiata

Si prenderanno davvero cura del mio cane?

La maggior parte degli asili e dei centri diurni per cani accoglie ogni giorno dai 5 ai 15 animali di tutte le razze ed età. Pertanto, gli amici a quattro zampe trascorrono molto tempo nel branco e sviluppano un ottimo comportamento sociale.

Informati in anticipo se il tuo cane può davvero essere accettato nella pensione o centro diurno. Ad esempio, le femmine in calore vengono accettate raramente così come, in determinate circostanze, i cani malati che necessitano di cure speciali possono venire rifiutati. In questo caso, puoi rivolgerti direttamente al supervisore per sapere se sei in grado di soddisfare i requisiti richiesti per poter inserire il cane presso quella struttura. Spesso questo genere di informazioni è disponibile anche sul sito web del centro per cani o della pensione.

Cosa bisogna tenere presente quando si cerca una pensione per cani o un dog sitter?

  • Qual è stata la prima impressione che ti ha fatto il responsabile della struttura/il dog sitter?
  • Come si rapporta con il tuo cane?
  • Riesci ad immaginare di affidargli il tuo animale?
  • Quali sono le precedenti esperienze con i cani che può vantare questa persona?
  • Quali sono le sue referenze?
  • Il centro dispone di un grande giardino o di un’area di sgambamento?
Cani

Quanto costa il servizio di dog sitting?

Il costo di questo tipo di servizi dipende molto dal luogo in cui si trova il centro, dal servizio che si richiede e dalla domanda. Ci sono proprietari che solo occasionalmente affidano i loro cani a terze persone, per sbrigare impegni particolari o quando devono andare in vacanza. E d’altra parte da un po’ di tempo si trovano sempre più proprietari di cani che accompagnano ogni giorno i loro amici a quattro zampe nei centri di dog sitting. Il prezzo di questi servizi varia ovviamente da città a città. All’incirca i costi sono:

  • 5 ore in un centro: intorno ai 15 euro in abbonamento
  • Dog sitting per una giornata intera e/o per una notte: dai 10 ai 25 euro circa
  • Retta mensile di un centro di dog sitting/asilo per cani: sino a 400 euro circa

 

Esistono anche centri diurni o pensioni per cani molto esclusivi che, per i loro servizi, possono arrivare a chiedere tra gli 80 e i 100 euro al giorno, ma sono ovviamente eccezioni.

Esistono alternative alla pensione per cani?

Al di là delle strutture dedicate, puoi sempre decidere di cercare in rete le persone che si offrono come dog sitter nella tua città: lavorano in modo molto flessibile, spontaneo e potrebbero essere felici di portare semplicemente a spasso il tuo cane per un'ora, a metà giornata. In questo modo puoi risparmiare denaro e gli spostamenti giornalieri da casa al centro diurno e ritorno.

E magari puoi trovare anche nel tuo quartiere persone amichevoli e amanti degli animali che possiedono un cane e hanno abbastanza tempo a disposizione: queste persone potrebbero avere piacere di portare i loro amici a quattro zampe a fare una passeggiata durante la settimana. Oltre ad offrire loro un piccolo "grazie" in denaro, potresti a tua volta offrire servizi di buon vicinato, se richiesti. Perché non provi mettendo un avviso nel tuo quartiere?

I nostri articoli più utili

Dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza: dog sitter o pensione per cani?

Finalmente in vacanza! Ma sorge spesso una domanda: dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza o mi assento per lavoro? Nei casi in cui, per qualche ragione non si possa viaggiare con il cane, vengono in aiuto dog sitter e pensioni per animali. Ma quale soluzione è la migliore per il tuo cane? E che spesa comporta? A cosa fare attenzione? Ti elencheremo i pro e i contro di ciascuna alternativa e ti daremo qualche consiglio per sistemare nel modo migliore il tuo cane mentre sei assente.

Il mal d’auto nei cani

Alcune persone non stanno bene ogni volta che utilizzano moderni mezzi di trasporto, quali l’automobile, l’autobus, la nave e il loro organismo sembra tollerare soltanto il viaggio in treno, in bicicletta o a piedi. Questo può valere anche per i cani.

Viaggiare in treno con il cane

Chi tutti i giorni per lavoro, chi solo in vacanza: sono in molti a scegliere il treno per viaggiare in relax. Un buon inizio per il viaggio non è solo una partenza puntuale, ma anche un compagno di viaggio calmo e abituato a questo tipo di mezzo di trasporto. Scopri i nostri consigli per muoverti in treno serenamente insieme al tuo cane.