Affidare il cane al dog sitter: una buona idea?

dog sitter

Se stai cercando una persona affidabile a cui lasciare il tuo cane, un dog sitter potrebbe essere una buona soluzione.

La scelta di adottare un cane porta con sé una serie di responsabilità non indifferenti. Per questo, prima di decidere di far entrare in famiglia un nuovo membro a quattro zampe, è necessario confrontarsi e valutare come offrirgli un'assistenza ottimale in ogni circostanza.

Lavori a tempo pieno e non hai familiari o vicini di casa disposti a prendersi cura del tuo amico di zampa mentre tu sei fuori casa?

Una pensione o un asilo per cani non sono le uniche possibilità a tua disposizione. Da alcuni anni, infatti, spopola la figura del dog sitter.

Chi è il dog sitter?

Anche se in prima battuta l’idea di consegnare il tuo adorato amico di zampa ad uno sconosciuto può lasciarti qualche perplessità, negli ultimi tempi sono molte le persone che si affidano ai dog sitter durante il loro orario d’ufficio.

Questo tipo di servizio è infatti ormai disponibile praticamente in tutte le città.

Così come una pensione per cani può essere paragonata all’asilo dei bambini piccoli, dove portare il proprio tesoruccio al mattino e riprenderlo al termine della giornata lavorativa, un dog sitter svolge il lavoro di un babysitter: viene a prendere il tuo cane e si occupa di lui fino all’orario concordato.

Le pensioni per cani sono la soluzione più richiesta durante i periodi di vacanza, pertanto se stai cercando un luogo in cui lasciare il tuo cane mentre sarai in ferie e pensi di optare per una struttura di questo tipo organizzati con un certo anticipo, o rischierai di non trovare posto!

Il contatto con tanti altri cani può avere effetti molto positivi per la socializzazione del tuo peloso.

Posso fidarmi?

La maggior parte degli asili e delle pensioni per cani accoglie ogni giorno dai 5 ai 15 esemplari di tutte le razze ed età, mentre un dog sitter tiene solitamente almeno due cani in contemporanea.

Il tuo adorato cagnolone passerà quindi molto tempo in compagnia dei suoi simili, sviluppando così un ottimo comportamento sociale.

Nella scelta della figura più adatta per gestire il tuo pet quando non puoi farlo tu, cerca di capire se il dog sitter è realmente disponibile ad occuparsene: alcuni scelgono infatti di non accettare femmine in calore o cani malati, viste le cure speciali di cui hanno bisogno.

L’ideale è confrontarsi direttamente con il dog sitter per capire se può soddisfare le tue esigenze e naturalmente anche quelle del tuo amico di zampa, e quindi se potranno andare d’accordo.

Per quanto riguarda gli asili e le pensioni per cani, le informazioni di questo genere sono spesso riportate sul sito web della struttura.

Come trovare il dog sitter giusto per il mio cane?

Di seguito ti proponiamo un elenco di domande a cui rispondere per iniziare a capire se il dog sitter che hai conosciuto è la persona giusta per prendersi cura del tuo amato peloso.

  • Che impressione ti ha fatto il dog sitter, quando l’hai incontrato la prima volta?
  • Come si rapporta al tuo cane?
  • Ti sentiresti tranquillo a lasciargli il tuo amico di zampa per più ore consecutive?
  • Questa persona ha già avuto esperienze con animali? Quali?
  • Ha delle referenze dimostrabili?

Ha a disposizione un giardino o uno spazio aperto in cui far correre il cane?

I costi per un dog sitter variano in base a moltissimi fattori.

Quanto costa un dog sitter?

Il costo di un dog sitter varia naturalmente in base alla città, al tipo di servizio richiesto e soprattutto al rapporto domanda/offerta.

Alcuni cani vengono affidati solo occasionalmente al dog sitter, magari quando c’è la necessità di sbrigare commissioni particolari o andare in vacanza, ma c’è anche chi utilizza regolarmente questo servizio, anche tutti i giorni.

Come riferimento indicativo, considera i seguenti prezzi:

  • 3 ore di dog sitter: da 10 a 15 euro circa
  • Dog sitting per una giornata intera o per una notte: da 15 a 30 euro circa
  • Retta mensile: fino a 400 euro

Se la soluzione del dog sitter non ti convince, esistono anche asili o pensioni per cani molto esclusivi che, per i loro servizi, possono anche arrivare a chiedere tra gli 80 e i 100 euro al giorno.

L’alternativa alla pensione per cani

Sono sempre più le persone che si offrono come dog sitter, cercando in internet ne troverai sicuramente anche nella tua città.

I vantaggi di questa figura sono la flessibilità e la spontaneità nel modo di lavorare.

Un dog sitter, spesso, è disponibile anche solo per portare il tuo cane a passeggiare un’oretta.

Se non hai necessità di affidare il tuo cane per molte ore consecutive, si tratta di una soluzione sicuramente più economica di una pensione o un asilo per cani.

Risparmierai anche il tempo relativo agli spostamenti, perché il dog sitter viene a prendere il tuo peloso direttamente a casa tua!

Magari proprio a pochi passi da casa tua c’è qualche vicino amante degli animali a cui farebbe piacere portare il tuo peloso a fare un giro durante la settimana, perché no anche insieme al suo amico di zampa!

Potresti ringraziarlo con un piccolo contributo in denaro ma anche contraccambiare con dei servizi di buon vicinato.

Perché non provi a mettere un annuncio nel tuo quartiere?

Se stai cercando qualcuno che si occupi del tuo adorato peloso per un periodo di tempo più lungo, ad esempio in occasione di un viaggio, una pensione per cani può essere comunque una buona soluzione.

Ma puoi provare anche a chiedere al tuo dog sitter se ha la possibilità di occuparsi del tuo amico di zampa per più giorni consecutivi.

Il nostro articolo su dove lasciare il cane durante le vacanze può aiutarti a prendere la decisione giusta!

I nostri articoli più utili
6 min

Il cane soffre la macchina: come rimediare

Alcune persone viaggiano malvolentieri in auto, pullman, nave o aereo, perché si sentono poco bene. Il loro organismo sembra riuscire a tollerare solo mezzi di trasporto più soft come la bicicletta o, in alternativa, l’andare a piedi. Lo stesso vale per alcuni amici pelosi: a volte il cane soffre la macchina. In questi casi si dice che ha la cinetosi.
10 min

Dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza

Finalmente ci siamo, le vacanze sono vicine! Purtroppo però, per chi ha la fortuna di godere della compagnia di un amico peloso, l’entusiasmo per le tanto attese ferie va spesso di pari passo con una domanda: dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza? Se questa volta, per qualsiasi motivo, non ti è possibile portare con te il tuo compagno di zampa, un dog sitter o una pensione per cani possono essere un’ottima soluzione. Ma qual è la soluzione migliore per il cane? Quali sono i prezzi di entrambe le possibilità e a cosa devo fare attenzione in particolare? In questo articolo abbiamo riassunto i pro e i contro di ciascuna alternativa, per aiutarti a capire quali sono le mani migliori a cui affidare il tuo tesoro in tua assenza.
16 min

Andare in campeggio con il cane

Che si tratti di un camper, di una roulotte o di una tenda, il campeggio rappresenta un modo di concepire le vacanze in libertà che attira sempre più persone. Ma questo tipo di vacanza si adatta alla presenza di un amico a quattro zampe? E come fare per trovare per tempo i campeggi a misura di cane? Cosa si deve tenere presente se si porta il proprio animale con sé e ci si sposta in camper, e dove può dormire il nostro amico peloso se optiamo invece per il campeggio in tenda? Ecco tutto ciò che c'è da sapere per andare in campeggio con il cane.