04 dicembre 2018

Dogdance

Dogdance

Insegnare la Dogdance al cane

"Seduto, terra e zampa" sono i comandi che la maggior parte dei cani riesce ad apprendere facilmente. Ma ballare? Dopo l’agility dog e l’obedience, anche la cosiddetta Dogdance inizia a diffondersi in Italia.

Che cos’è la Dogdance?

La Dogdance è una disciplina sportiva cinofila proveniente dagli Stati Uniti che ha cominciato a espandersi anche in Europa, dove vengono organizzati già da alcuni anni dei tornei internazionali. L'idea alla base della Dogdance è quella di creare una coreografia da realizzare insieme al proprio cane, basata su un lavoro di passi e movimenti base eseguiti nel modo migliore possibile. Esercizi a ritmo di musica scandiscono l’esibizione. La Dogdance richiede tanta creatività e fantasia!

La Dogdance consente contemporaneamente di occupare il cane e stimolarne destrezza e intelligenza. Inoltre, consolida il rapporto tra il cane e il suo padrone, che si allenano insieme per completare una serie di esercizi.

Un grande vantaggio rappresentato da questa disciplina è dato dal fatto che non necessita di una speciale attrezzatura e può essere praticata ovunque: nel salotto di casa oppure, nelle belle giornate, al parco.

Quali razze sono più indicate per la Dogdance?

La motivazione e la capacità di concentrazione del cane sono fondamentali in questa disciplina!

La Dogdance richiede grande impegno sia da parte del padrone che del cane! Può essere praticata da cani di ogni età, temperamento e razza. Possono praticarla anche gli animali con problemi articolari, rinunciando però ai salti.

Dogdance

Dogdance: primi passi ...

Per prima cosa è necessario allenarsi per realizzare determinati esercizi che fanno parte del repertorio di base, per poi dare libero sfogo alla propria creatività! I tricks base (questo è il nome tecnico degli esercizi) sono:

  • passi: camminare in avanti, indietro, di lato;
  • salti: oltre la gamba tesa o il braccio teso;
  • giri: su se stessi o intorno alla gamba del padrone;
  • stare in piedi sulle zampe posteriori;
  • rotolarsi;
  • strisciare a terra;
  • slalom: avanti, indietro.

Freestyle!

Non appena il cane ha imparato alcuni esercizi e soprattutto a realizzarli a comando, seguendo i tuoi segnali gestuali e verbali, potrai mettere insieme le diverse sequenze per realizzare una piccola coreografia.

Scegli la musica adatta e presta attenzione al ritmo: questo dovrà essere in armonia con il ritmo dei passi.

Ecco i nostri consigli per aiutare te e il tuo cane a ottenere il più velocemente possibile buoni risultati con la Dogdance:

  • osserva bene quali sono i movimenti che il cane compie spontaneamente e rafforzane l’esecuzione. Lavora utilizzando premi e comandi chiari;
  • ripeti durante ogni passeggiata piccole sequenze della vostra coreografia, al fine di consolidare i comandi e la successione dei movimenti;
  • esercitalo da subito sugli elementi più difficili, non solo quelli che gli riescono meglio;
  • premia sempre il cane a ogni piccolo successo con una deliziosa ricompensa; lavorare con un premio rafforza la motivazione dell’animale e lo stimola a imparare cose nuove;
  • ogni sessione di allenamento non dovrebbe durare più di 20 minuti. Oltre questo limite la concentrazione del cane tende a venir meno ed è allora che l’animale potrebbe commettere degli errori;
  • il divertimento rappresenta sempre il presupposto fondamentale di questa splendida disciplina!

Per un divertimento assicurato, scopri i nostri giochi di intelligenza per cani!

Articoli più letti

Vaccinare il cane: ecco cosa c’è da sapere

Non c'è dubbio: i vaccini proteggono il tuo cane da malattie infettive che possono rivelarsi letali. Ma quali sono i vaccini essenziali a cui sottoporre assolutamente il proprio cane? In cosa consiste l'immunizzazione primaria dei cuccioli e quanto spesso bisogna effettuare il richiamo per salvaguardare il cane a lungo termine?

La castrazione del gatto

I padroni sono spesso dubbiosi quando si tratta di profilassi e castrazione per il proprio gatto. Una castrazione precoce sembra essere essenziale però quando si tratta di gatti senza un padrone o di gattili strapieni. Faccio qualcosa di sbagliato al mio gatto quando gli impedisco di avere una prole? Quand’è il periodo idoneo per la castrazione? Come si differenzia una sterilizzazione da una castrazione? E quand’è il periodo giusto per l’intervento?

30 nomi di gatti per il 2018

Hai deciso di adottare un gatto come animale domestico? Non possiamo non farti i nostri migliori auguri per questa splendida decisione. I gatti sono delle creature meravigliose e piacevolissimi animali da compagnia. Se non sai ancora come chiamarlo e hai bisogno di un po' di ispirazione ecco alcune idee e consigli preziosi.