Il gatto miagola di notte: perché?

In collaborazione con Feliway
kitten-miaut-nachts-768×512

Un gatto che miagola tutta la notte innervosisce e disturba il sonno dei suoi umani.

Miagolii notturni che tengono svegli durante la notte? Un’esperienza stressante che prima o poi capita praticamente a chiunque abbia un gatto. Ma cosa puoi fare se il tuo peloso ti deruba del sonno, notte dopo notte? E perché succede che il gatto miagoli proprio di notte?

Cominciamo con la cattiva notizia: i gatti sono animali notturni. In pratica, quindi, non c'è da meravigliarsi se appaiono vivaci e attivi soprattutto di notte: miagolare, si sa, è un modo per richiedere attenzione, soprattutto dal loro umano.

Ovviamente questo non significa che, come proprietario di un gatto, tu debba per forza rassegnarti a rinunciare a notti tranquille e a un buon sonno ristoratore. Perché – ed ecco la buona notizia – i nostri amici felini possono imparare a restarsene silenziosi e tranquilli, durante le ore notturne.

Per fare questo, però, è importante conoscere prima di tutto le cause dei miagolii notturni.

Perché i gatti miagolano di notte?

Come spesso accade, non c'è un’unica spiegazione al perché i gatti miagolino di notte. I motivi di questa abitudine così poco piacevole per noi umani sono tanti e diversi come numerosi e diversi tra loro sono i gatti.

Mentre alcuni si appisolano pacificamente e sognano le esperienze della giornata, altri si muovono irrequieti per l'appartamento. Alcuni gatti graffiano il divano, invece, o gli stipiti delle porte, oppure miagolano in modo straziante.

Naturalmente poi ci sono i pelosi "chiacchieroni" per natura, mici che amano comunicare tra loro ad alta voce ad ogni occasione e vogliono intrattenersi in queste specie di lunghe conversazioni feline. La maggior parte dei Siamesi, ad esempio, appartiene a questa tipologia di gatti.

Miagolare come forma di comunicazione

Fondamentalmente, quando miagolano i gatti vogliono dirci qualcosa. Di certo non lo fanno per infastidirci o solo perché lo trovano divertente. È noto che miagolare è il loro modo di comunicare con noi umani.

Infatti i gatti adulti comunicano tra loro usando il linguaggio del corpo: il miagolio è riservato alle conversazioni con le persone.

I gatti imparano rapidamente che i loro proprietari non sempre sono in grado di comprendere il linguaggio del corpo. Ecco perché usano i suoni, per analogia con la nostra lingua parlata, e lo scopo è appunto quello di attirare la nostra attenzione.

Quali sono le cause più comuni del miagolio notturno?

Sfortunatamente, non sempre capiamo il miagolio del nostro micio: semplicemente, non sappiamo cosa stia cercando di dirci. A volte ci vuole molta empatia, pazienza e una buona dose di sforzo investigativo per scoprire le ragioni per cui il nostro gatto inizia a miagolare: dopo tutto, non dimentichiamolo, ogni gatto è diverso. Tuttavia, al di là delle inclinazioni individuali, delle abitudini, delle esperienze passate e delle esigenze specifiche, spesso dietro al miagolare notturno di un gatto c'è uno dei seguenti motivi:

Sono molte le ragioni che possono spingere un gatto a miagolare di notte.

Come posso insegnare al mio gatto a starsene tranquillo, di notte?

Purtroppo anche in questo caso non esiste una riposta univoca: non c’è un metodo infallibile per insegnare ad un gatto a starsene tranquillo durante la notte. Siccome le ragioni di questo suo comportamento possono essere diverse, altrettanti sono i rimedi, vale a dire le iniziative che puoi prendere per prevenire il disturbo della tua pace notturna.

Quindi, per prima cosa cerca di capire la causa di questo suo comportamento. È successo qualcosa, di recente, a casa? Hai cambiato le sue crocchette o gli orari in cui gli dai da mangiare? Ci sono altri comportamenti insoliti? Ti sembra che il tuo micio non stia bene? Sono tutti spunti utili per arrivare ad una risposta.

Se hai qualche sospetto sul perché all’improvviso il tuo peloso miagoli di notte, hai già fatto il primo passo. A questo punto puoi provare a prendere le contromisure più adatte. Noi ti aiutiamo analizzando una ad una le possibili cause.

  • 1. Se il gatto miagola perché è nervoso, ha paura o si sente in pericolo

I gatti sono animali abitudinari, molto sensibili a tutti i cambiamenti e soprattutto a quelli che avvengono nel loro ambiente familiare. Basta cambiare l’arredamento o peggio un trasloco per trasformare un micio disinvolto e sornione in un animale spaventato e insicuro.

Un ambiente sconosciuto, nuovi odori e rumori inusuali possono spaventarlo. È chiaro che in questo caso è impensabile che di notte si possa dormire tranquilli. È probabile che il gatto miagoli nelle ore notturne, ma forse anche di giorno, per attirare l'attenzione sulla sua sofferenza.

I gatti hanno sensi molto sviluppati e per questo motivo si spaventano facilmente: i fuochi d’artificio di San Silvestro, ad esempio, ma anche i tuoni di un violento temporale rappresentano situazioni critiche, per la sensibilità felina.

Cosa puoi fare, se il tuo gatto ha paura o si sente in pericolo?

È importante che tu prenda sul serio il disagio del tuo pet senza concentrarti solo ed esclusivamente sul problema del miagolio notturno. Il rischio altrimenti è che il tuo peloso lo prenda come un rinforzo, come un invito a continuare a miagolare per ricevere attenzioni anche di notte.

Quello che devi fare invece è coccolarlo e ricoprirlo di attenzioni soprattutto durante il giorno: gioca con lui, accarezzalo, lascia che faccia un pisolino sulle tue ginocchia. Confortalo e rassicuralo con la tua vicinanza, durante la giornata.

E di notte? Perché non lasci aperta la porta della tua camera da letto? Hai pensato alla possibilità di fare uno strappo alla regola, magari, e lasciare che il tuo gatto possa dormire sul tuo letto, per qualche tempo?

Se invece sei contrario, puoi comunque creare un posticino accogliente accanto a te per il tuo micio, dove possa dormire sentendo la tua vicinanza. Anche una semplice copertina sotto il letto può andare bene, oppure un'amaca per gatti.

Ci sono poi pelosi che si sentono più tranquilli se si lascia una radio accesa a volume molto basso, di notte: li aiuta a distrarsi dai rumori che non riconoscono.

Se invece nessuno di questi accorgimenti risolve la situazione, puoi pensare di ricorrere ad uno speciale diffusore di feromoni. Si tratta di speciali feromoni per gatti, vale a dire delle fragranze naturali che il loro corpo secerne naturalmente, le quali hanno un effetto antistress e possono quindi contribuire a creare un'atmosfera rilassante che il tuo gatto apprezzerà.

Si tratta di prodotti disponibili in diverse formulazioni, ad esempio in spray o con annesso un vaporizzatore da collegare ad una presa.

Scopri il segreto di queste speciali fragranze per gatti leggendo anche il nostro articolo: Feromoni per gatti: quanto sono utili?

Feliway Optimum

  • Efficace contro lo stress, adatto a gatti di ogni età
  • Un valido supporto in caso di ansia e paura
  • Complesso di diversi feromoni felini
  • Viene percepito solo dai gatti
  • 2. Se il gatto miagola perché ha fame

A differenza di noi umani o dei cani, i gatti non mangiano solo uno o due pasti al giorno, ma preferiscono mangiare tante piccole porzioni nell’arco della giornata. Si tratta di un vantaggio anche per il loro sistema gastrointestinale.

È chiaro che se il tuo peloso alla sera non mangia nulla o molto poco, di notte avrà fame e miagolerà per chiedere che tu gli riempia la ciotola.

A questo punto però bisogna anche dire un’altra cosa: non è il caso di saltare giù dal letto per riempire la sua ciotola, al primo accenno di miagolio. Il rischio è che il tuo peloso prenda l’abitudine e diventi il cibo il motivo per cui non smetterà di lamentarsi, nelle ore notturne.

Quello che puoi fare, invece, è dare da mangiare al tuo gatto un’ultima volta prima di andare a letto. Se preferisci, puoi lasciargli a disposizione uno spuntino per la notte, così che non resti a digiuno troppo a lungo.

Anche i distributori di alimenti possono rivelarsi utili, in questo caso, così come utilizzare uno di quegli speciali tappetini gioco per gatti da riempire di snack. Non solo gli offrono un piccolo spuntino per le notturne, ma lo tengono anche impegnato in un’attività silenziosa, permettendo a te di dormire in pace.

Ma fai attenzione: se gli dai libero accesso al cibo, il rischio è che ti ritrovi con il gatto in sovrappeso. Tieni sempre sotto controllo la forma fisica del tuo micio e pesa gli alimenti che metti nella sua ciotola, per non rischiare di eccedere con la quantità.

  • 3: Quando miagola per noia

Il tuo gatto è il classico micione che passa la giornata a sonnecchiare sul divano? Beh, non c’è da stupirsi se poi di notte te lo ritrovi sveglio e attivo in giro per casa, miagolante perché desideroso di essere intrattenuto.

Bisogna dire, che in linea di principio, non si tratta affatto di un comportamento insolito, anzi. Dopotutto, è proprio di notte che i gatti sono più attivi.

Per fortuna, però, se durante il giorno trascorri abbastanza tempo ad intrattenere il tuo gatto con qualche attività divertente, è molto probabile che di notte ti lasci dormire. Ad esempio, puoi giocare insieme a lui, lasciarlo girovagare un po’ all’esterno o tenerlo impegnato con piccoli giochi in cui mettere alla prova il suo istinto di cacciatore, oppure ancora proporgli qualche esercizio per restare in forma.

Siamo sicuri che non ti sarà difficile scoprire quale sia l’attività che appassiona il tuo pet.

Alla fine, che preferisca i gomitoli di lana, le palline, le cannette gioco, i puntatore laser, la ciotola dell'acqua dalla forma divertente o un qualsiasi altro tipo di giochi per gatti, non ci sono limiti alla tua creatività, quando si tratta di tenere occupato il tuo pet.

Fai in modo che ogni sera, prima di andare a dormire, tu abbia riservato al tuo peloso sufficiente attività fisica e divertimento. Vedrai che sarà il primo a volersi acciambellare per la notte!

Se invece non dovesse proprio dormire, nonostante i tuoi sforzi, puoi sempre offrirgli un’attività che lo tenga occupato di notte. Potresti pensare ad una tavoletta multiattività, ad esempio, o ad altri tipi di giochi di intelligenza. Così, mentre lui si diverte un mondo, tu ti godi le tue ore di meritato riposo.

  • 4: Quando il gatto miagola perché si sente solo

Forse non lo sai, ma ci sono gatti che si sentono terribilmente soli, quando i loro umani dormono, E per questo miagolano. Soprattutto i gattini, che sono pieni di energia e non smetterebbero mai di giocare, non amano per niente stare da soli, di notte.

In questo caso l’inserimento di un nuovo gatto può essere di grande aiuto. Al contrario di te, infatti, un altro gatto sarebbe attivo anche di notte, diventando così il compagno di giochi ideale per il tuo pet. E mentre loro si rincorrono per casa o conquistano insieme il tiragraffi, tu puoi continuare a dormire beato nella stanza accanto.

Anche se hai un micio già un po‘ in là con gli anni, puoi pensare alla convivenza tra gatti come ad una soluzione utile per evitare di sentire miagolare di notte. Il presupposto però è fare tutto con calma, pianificando l’incontro tra i due o più animali con largo anticipo. Questo perché un trasferimento troppo brusco porta quasi sempre a conflitti e zuffe.

Se ti rendi conto che il tuo gatto ha paura o si sente solo, dedicagli una razione extra di coccole e attenzioni.
  • 5: Quando miagola solo per abitudine

Ovviamente ci sono anche gatti che miagolano solo di notte perché si sono abituati a farlo ed è ormai una loro consuetudine. Questo accade soprattutto quando il miagolio ottiene l'effetto desiderato: se il tuo pet lo usa per attirare la tua attenzione e tu ti alzi dal letto non appena comincia, per accarezzarlo o per dargli qualche crocchetta, stai sicuro che non smetterà.

Ecco perché, se vuoi che perda questa spiacevole abitudine, ti conviene ignorarlo (anche se è difficile!). Il concetto è che, se quando miagola di notte non ottiene nulla, ad un certo punto capirà che è inutile e quindi smetterà di miagolare.

Ciò detto, il fatto che un gatto miagoli di notte non è qualcosa da ignorare sempre e comunque. Soprattutto se il tuo micio non ha mai mostrato questo comportamento in passato, vale la pena riflettere su cosa possa aver scatenato i suoi lamenti notturni. Come abbiamo visto, potrebbe trattarsi di ansia, paura o noia, e in questi casi le possibilità di rimediare ci sono.

  • 6: Quando miagola perché è malato o prova dolore

Sono molti i gatti che soffrono in silenzio e nascondono il dolore il più a lungo possibile. Si tratta di un atteggiamento che appartiene alla loro natura. Per poter sopravvivere, infatti, ai gatti selvatici non era permesso mostrare debolezza, e i gatti discendono proprio da questi fieri animali.

Ma spesso di notte il dolore diventa insopportabile. E poi c'è il buio, il silenzio, l'assenza degli umani e la mancanza di distrazioni. Non sapendo come fare per gestire il dolore in una situazione del genere, molti gatti iniziano a miagolare forte.

Bisogna dire che, oltre alle motivazioni psicologiche che abbiamo visto fin qui, esistono anche le possibili cause fisiche: dolore agli organi interni, alle articolazioni, ipertensione, ipertiroidismo, infezioni alle vie urinarie o insufficienza renale, ma anche alcune patologie cardiache possono portare ad una irrequietezza notturna

Può capitare anche che invecchiando il gatto veda sensibilmente indeboliti i suoi sensi (con conseguente sordità, cecità, etc.): anche questa può essere una causa di paura, che non di rado lo induce a miagolare di notte.

È sempre bene chiedere il parere di un veterinario, in questi casi. Solo un medico può escludere una patologia, come causa del miagolio notturno.

  • 7: Se all’origine del miagolio notturno c’è un fattore ormonale

Il problema degli ormoni non è secondario, soprattutto con i gattini e i gatti maschi non sterilizzati.

Intorno ai 6 mesi di vita le gatte diventano sessualmente mature e sperimentano il loro primo calore. Sono pronte per accoppiarsi e mostrano questa loro condizione camminando irrequiete avanti e indietro, strofinando la testa sugli oggetti, rotolando sul pavimento, segnando il territorio sempre più, alzando la coda e miagolando o sibilando.

Quando sono in calore, anche i gatti che sono sempre stati tranquilli di notte miagolano a gran voce.

Allo stesso tempo, le gatte sessualmente mature emettono un odore particolare, che i maschi possono avvertire anche da molto lontano. Ecco perché può capitare che, se una gatta del vicinato è in calore, il tuo gatto in piena pubertà inizi a diventare veramente insopportabile, di notte.

Farà tutto il possibile per raggiungere la gatta del vicino ed esprimerà tutto il suo disappunto graffiando la porta chiusa e miagolando di notte a gran voce.

Il rimedio più efficace contro questa estrema irrequietezza dovuta a fattori di tipo sessuale è sicuramente la castrazione del gatto. I gatti sterilizzati di solito diventano più calmi e perdono interesse per l’accoppiamento. Questo intervento scongiura anche il rischio di calore permanente, un pericolo che effettivamente esiste nei gatti che non si riproducono durante il calore.

Ovviamente se decidi di far sterilizzare il tuo gatto devi prima parlarne a fondo con il tuo veterinario di fiducia. Sarà lui a consigliarti rispetto al momento giusto in cui sottoporre il tuo animale all’intervento, ai vantaggi e ai possibili effetti collaterali della castrazione.

È il caso di portare il gatto dal veterinario, se miagola di notte?

Come abbiamo visto, se il gatto miagola di notte, di solito è per motivi di natura psicologica. Spesso si tratta di noia, mancanza di stimoli o di solitudine: sono questi i fattori che di solito innescano questo comportamento. Tuttavia, anche i disturbi fisici possono scatenare il miagolio notturno.

In linea di principio, però, se il tuo gatto cambia improvvisamente atteggiamento, dovresti sempre farlo visitare dal tuo veterinario di fiducia. Forse il tuo micio è davvero malato, prova dolore e ha bisogno di farmaci o di una dieta speciale.

Senza contare che, se invece il medico ti riferisce che il tuo gatto è in perfetta salute, già il solo saperlo ti farà dormire più serenamente. In quel caso potrai passare con più serenità e pazienza alle misure contro il miagolio notturno che ti abbiamo illustrato sopra.

Se invece tutti i tentativi sono andati falliti e hai potuto, per fortuna, escludere cause fisiche, la sola cosa che ti resta da fare è quella di cercare il consiglio di un esperto di psicologia felina.

Dopotutto, il problema non è solo tuo che non riesci più a dormire la notte. Probabilmente anche il tuo micio si sente a disagio e vuole esprimere un bisogno miagolando a gran voce. Vale sempre la pena di andare sino in fondo e scoprire cosa vuole dirti.

I nostri articoli più utili
7 min

Come abituare il gatto al guinzaglio

Un gatto al guinzaglio: ma ha senso? Assolutamente sì! Con il giusto allenamento in realtà ai nostri amici felini non dispiace affatto. Certo, la passeggiata al guinzaglio non è una prerogativa scontata adatta a tutti i mici. Ecco perché con questo articolo vogliamo spiegarti come puoi abituare il tuo gatto al guinzaglio.
12 min

Il gatto miagola di notte: perché?

Miagolii notturni che tengono svegli durante la notte? Un’esperienza stressante che prima o poi capita praticamente a chiunque abbia un gatto. Ma cosa puoi fare se il tuo peloso ti deruba del sonno, notte dopo notte? E perché succede che il gatto miagoli proprio di notte?
13 min

Insegnare dei comandi al gatto: 10 esercizi per tipi in gamba!

I gatti sono animali curiosi, hanno sempre voglia di scoprire cose nuove, e amano divertirsi in compagnia del loro padrone. Per far sì che non diventi un vero pigrone, è importante fornirgli qualche svago e fargli svolgere qualche esercizio che stimoli la sua intelligenza. Anche i gatti che solitamente vivono all'esterno saranno felici di imparare qualche semplice comando.