Il linguaggio del cane: come imparare a capirlo

Scritto da Bärbel Edel
il linguaggio del cane

Ecco l’aspetto di un cane felice ed equilibrato.

Se vivi con un cane già da un po’ di tempo, probabilmente ormai vi capite al volo. Chi ha poca esperienza, invece, a volte trova difficile intendersi con il proprio quattrozampe. In effetti non è sempre facile. Ma quando uomo e cane non si capiscono le conseguenze possono essere spiacevoli: ad esempio, un cane può mordere qualcuno pensando di aiutare il suo umano. Scopriamo insieme come puoi imparare a capire il linguaggio del cane.

Perché è così importante capire il linguaggio dei cani?

Le incomprensioni tra umani e cani possono diventare un problema. Per questo è fondamentale che tu capisca davvero il linguaggio del tuo cane. Prima di mordere, ad esempio, di solito il cane mostra a modo suo che c'è qualcosa che non va. Il problema sorge proprio quando questi segnali di allarme vengono ignorati o interpretati in maniera scorretta.

Facciamo un altro esempio: c’è una bella differenza tra il cane che non ti obbedisce perché non è dell'umore giusto e quello che ti ignora perché ha paura della situazione in cui si trova. Magari il motivo per cui non ti dà retta se gli dici “Seduto!” è che siete per strada e il tuo peloso ha paura delle auto. Sapere come si sente davvero il tuo cane può risparmiare ad entrambi molto stress.

Se tu e il tuo cane vi comprendete alla perfezione, avete la base ideale su cui costruire un rapporto solido e soddisfacente per entrambi, La comprensione è il presupposto di qualunque amicizia, anche tra un cane e il suo umano.

Come comunicano i cani?

I nostri amici di zampa sanno comunicare con gli umani in un modo diverso da quello che utilizzano con gli altri cani. I versi come abbaiare, piagnucolare, ululare, guaire o ringhiare fanno parte del loro “linguaggio” esplicito. In pratica, è il loro modo di “parlare”.

Ma gli animali non usano solo la voce, per comunicare: usano tutto il loro corpo. Gesti e mimica sono fondamentali e rientrano nel cosiddetto “linguaggio del corpo”. Due esempi agli antipodi sono scuotere la coda (scodinzolare) e mostrare i denti. Con questi gesti il cane si fa capire molto chiaramente.

Gli odori inviano messaggi

Non possiamo dimenticare che nel mondo canino gli odori giocano un ruolo molto importante. Il naso di un cane ha fino a 300 milioni di cellule olfattive (il nostro solo 5 milioni). Non c'è da stupirsi se per questo motivo si usano i cani nel mantrailing, ossia per rintracciare le persone scomparse.

Anche le tracce di urina e di feci servono ai cani per lasciare messaggi importanti. Fanno sempre parte del loro linguaggio segreto. Ecco perché non c’è niente di strano se un cane annusa o addirittura lecca quello che ha lasciato dietro di sé un altro cane durante la sua passeggiata.

L’importanza del contesto per capire i messaggi

Sfortunatamente il linguaggio del cane non è sempre chiaro. Per comprendere quello che il tuo peloso vuole dirti devi sempre partire dal contesto. Ciò significa capire bene la situazione nella quale si trova il tuo pet in quel determinato momento. Se non parti dal contesto è facile fraintendere.

Ad esempio, i cani si leccano il naso per calmarsi. Ma se ha davanti uno snack e si lecca, il tuo pelosetto si sta semplicemente pulendo il naso per prepararsi a gustare la sua ricompensa golosa.

Abbaiare, una parte fondamentale del linguaggio canino

Sono moltissimi i motivi per cui i cani abbaiano, ad esempio perché hanno fame o sete, perché vogliono fare una passeggiata o perché vorrebbero giocare con il loro umano… Spesso dietro a questo gesto c'è un bisogno di attirare l’attenzione.

Persino quando abbaiano, il linguaggio dei cani è spesso ambiguo. I cani abbaiano anche quando vogliono avvertire i loro proprietari della presenza di un ladro. Ma lo fanno anche se si sentono minacciati e hanno paura.

Di solito, se l'avvertimento dell’abbaiare non sortisce l’effetto sperato, lo step successivo è quello del mostrare i denti. Sfortunatamente, il famoso detto "Can che abbaia non morde" non è sempre vero.

Avvertimento o bisogno di attenzione?

Come fai a capire se il tuo cane vuole solo attenzione o se invece sta cercando di darti un serio avvertimento?

In linea di massima puoi regolarti così: se l'abbaiare suona piuttosto acuto, probabilmente il tuo peloso sta cercando di essere amichevole e coinvolgerti. L'abbaiare profondo, invece, è tipico di un cane seriamente arrabbiato o che si sente minacciato.

I Chihuahua e gli altri cani di taglia piccola abbaiano con un tono vocale più alto, mentre quelli di grossa taglia come il San Bernardo hanno una voce più profonda. Ovviamente sono tutti aspetti da tenere in considerazione, questo valuti l’abbaiare di un cane.

È anche vero che ci sono cani che abbaiano continuamente dando sui nervi anche ai loro stessi proprietari. Ma se abbaiano eccessivamente di solito significa che si annoiano, sono stressati perché non hanno nulla di interessante o di divertente da fare.

Stai cercando un modo per Insegnare al cane ad abbaiare meno?  Leggi l’articolo del nostro magazine per scoprire come fare in questo caso.

Come dimostra questo bellissimo Alaskan malamute, non sono solo i lupi ad ululare.

Ululare per creare coesione nel branco

Quando ululano, i lupi ululano segnalano la loro appartenenza al branco. Il loro verso in pratica favorisce la coesione sociale e viene utilizzato anche per informare gli altri animali della propria posizione, oltre ad essere un modo di avvertire gli altri di un possibile pericolo.

Anche i cani di casa a volte ululano, chi più chi meno. I Basset Hound, i Beagle e i Siberian Husky ad esempio, sono tra le razze che tendono ad usare questo verso più volentieri di altri.

Al tuo pet piace unirsi alle campane della chiesa o al suono delle sirene, quando le sente? Secondo alcuni esperti, siccome le frequenze di questi suoni sono simili a quelle dei cani, con i loro latrati i nostri amici di zampa pensano di rispondere ad un ululato canino.

In generale, comunque, possiamo dire che i cani tendono ad ululare quando provano dolore, quando si sentono soli e in situazioni di stress.

Anche se probabilmente ti farà sentire “strano” o a disagio, sarebbe importante che anche tu ululassi, quando lo fa il tuo cane. Lo consigliano gli esperti cinofili. In questo modo rafforzi il legame con il tuo pet e gli dimostri di appartenere al suo branco.

Il significato dei guaiti e degli ululati

Anche ululare e guaire sono versi che fanno parte del linguaggio del cane e possono avere significati diversi a seconda delle situazioni. I cani di solito guaiscono perché non vedono l'ora di poter uscire per fare una lunga passeggiata con il loro umano. Ma si lamentano anche per paura e frustrazione.

I cani sono animali da branco, si sa. Per questo molti di loro soffrono di una grande ansia da separazione quando devono stare a casa da soli per lunghi periodi. In questi casi guaiscono e spesso ululano per ore.

Il grugnito come forma di comunicazione

„Fermati subito o sono guai!“. Possiamo considerare il grugnito del cane (vale a dire il verso del ringhiare) come l’ultimo avvertimento, quello che precede il morso. Non va quindi mai sottovalutato.

Per quanto possa sembrare strano, se il cane di tanto in tanto ringhia non c’è da preoccuparsi. Anzi.  Non bisognerebbe mai impedirgli di farlo né tanto meno punirlo. I cani a cui non è permesso ringhiare, infatti, possono sentirsi forzati a mordere immediatamente, senza avvisare prima con il tipico grugnito di avvertimento

La postura

Dalla postura di un cane, tutti possono intuire il suo umore, vale a dire se in quel momento ha uno stato d’animo pacifico o se invece è il caso di stare in allerta.

I cani rilassati hanno un atteggiamento sciolto, anche a livello degli arti, mentre quelli tesi tendono ad apparire visibilmente rigidi.

I cani maschi dal temperamento dominante sembrano diventare visibilmente più grandi, in questi casi. Assumono una postura particolare, tendendo il corpo in avanti e verso l'alto. Tutto in loro sembra dire: "Sono pronto ad attaccare!".

Al contrario, quando un cane assume una posizione di difesa o sottomessa tende ad allineare il corpo in basso e all'indietro. Il suo atteggiamento, a livello di postura, esprime il desiderio di fuggire e di ritirarsi. I cani insicuri e timorosi tendono a farsi piccoli, quando hanno paura. In casi estremi, si sdraiano persino sulla schiena per dimostrare la loro completa sottomissione.

Il linguaggio del corpo nel cane

Un altro elemento fondamentale della comunicazione canina è il linguaggio del corpo. Oltre ad emettere suoni come latrati, guaiti, grugniti etc, infatti, i nostri amici pelosi comunicano usando il corpo per esprimere sensazioni e sentimenti nelle diverse situazioni.  Per questo è importante riuscire a decifrare questo tipo di messaggi.

La posizione della coda

Un cane che scodinzola è felice, giusto? Beh, a dire la verità, questo concetto è corretto solo in parte. All'inizio, l’atto di scodinzolare significa solo che il cane è emozionato. Non è detto che si tratti per forza di un’emozione positiva.

Torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro e il tuo cane viene verso di te con la coda roteante all’impazzata (magari facendo cadere tutto quello che si trova alla sua altezza)? In questo caso puoi essere certo che il tuo cane non vedeva l'ora di rivederti.

Un cane che non conosci ti viene incontro correndo con movimenti rigidi e fissandoti con aria minacciosa? Anche in questo caso la coda si muove, ma fa oscillazioni piuttosto ridotte. Questa volta il messaggio non è troppo rassicurante: ti conviene stare attento.

Se il cane tiene la coda rigida e rivolta all'insù sta cercando di provocare. Se la allunga orizzontalmente all'indietro, si tratta di un gesto minaccioso.

Un cane che raccoglie la sua coda tra le zampe posteriori, quasi a nasconderla, ha sicuramente molta paura.

Lo sguardo e la posizione delle orecchie

Un cane che guarda dritto davanti a sé e fissa chi ha di fronte senza distogliere lo sguardo, si sta comportando in maniera minacciosa. Le pupille dei suoi occhi diventano piccole e le orecchie cambiano posizione: In queste situazioni sono rivolte in avanti.

Le orecchie all'indietro, al contrario, indicano paura, insicurezza e sottomissione.

Un cane tranquillo terrà i muscoli del muso rilassati e le pupille dilatate. Se vuole dimostrare di non avere intenzioni aggressive ma anzi di voler calmare le acque, tenderà a girare la testa di lato.

La posizione delle orecchie ti aiuta a capire al volo lo stato d’animo del tuo cane. Ma che fare se il tuo pet appartiene ad una razza con le orecchie cadenti? In quel caso i movimenti sono difficili da vedere: la cosa migliore è concentrarsi sull'attaccatura delle orecchie.

Se il cane mostra i denti

Quando il cane alza il labbro superiore mostrando solo i denti anteriori, è il momento di essere straordinariamente cauti! Questo gesto rappresenta una seria minaccia, soprattutto se anche il corpo è rigido e se “l'avversario” viene tenuto sotto controllo tramite uno sguardo fisso.

Se invece il cane mostra tutta la dentatura, esponendo completamente i denti, probabilmente si tratta di una "minaccia difensiva". Mentre ringhia, l'animale continua a distogliere lo sguardo dal “nemico”. Il corpo è rivolto all'indietro e verso basso, la coda è tenuta abbassata. In questo caso il cane ha paura, ma è anche pronto a difendersi, se necessario.

I sorrisi e le risate nel linguaggio del cane

Anche qui non si può fare riferimento a regole precise: un modo insicuro di mostrare i denti è quello che si usa definire il "sorriso" del cane sottomesso. Di solito si accompagna ad una postura accovacciata e alla coda che oscilla o che è raccolta tra le zampe.

Il "sorriso sociale" invece è una forma diversa di “sorriso”, che i cani mostrano solo ad alcune persone. In questo caso il muso è leggermente aperto, le labbra un po' tirate all’indietro, la postura di solito è eretta e rilassata mentre la coda oscilla festosa.

Imparare a capire il linguaggio dei cani con i video

Bisogna dire che spesso i cani si muovono molto velocemente. Ad esempio, quando si scatenano con gli altri cani, al parco, è difficile cogliere le sottili sfumature del loro linguaggio corporeo. Stanno sempre giocando tranquilli o la situazione si è fatta tesa ed è meglio intervenire?

Se vuoi imparare a capire sempre meglio il tuo cane, filmalo con il tuo smartphone la prossima volta in cui uscite insieme per fare una bella passeggiata. Tornato a casa, guarda una volta il video al rallentatore: potrebbe rivelarsi molto più interessante di quel che credi e potrebbe aiutarti a capire meglio il tuo cane.

Anche Youtube è un valido aiuto: in rete puoi trovare molti video nei quali esperti cinofili insegnano ad interpretare correttamente i messaggi che il cane invia con il suo corpo nelle diverse situazioni.


Bärbel Edel
Bärbel Edel

Sono una giornalista con un grande interesse per la relazione tra l’uomo e gli animali, argomento che ho approfondito anche a livello universitario. Alcuni anni fa ho adottato un gatto di nome Elvis, un trovatello che si trovava nel canile di Monaco di Baviera e che nel giro di poco tempo è diventato il boss di casa. Proprio la relazione con Elvis ha ispirato il mio blog “Lieblingskatze” e mi ha portato ad occuparmi, come giornalista, di argomenti legati al mondo animale. Con i miei articoli spero di aiutare le persone a capire ancora meglio i loro pet.


I nostri articoli più utili
6 min

I segnali che dimostrano che il mio cane mi vuole bene

Il mio cane mi vuole bene? Quando amiamo qualcuno, naturalmente desideriamo che quel qualcuno nutra per noi gli stessi sentimenti che proviamo per lui. Quindi anche nei nostri animali vogliamo leggere quei segnali, che ci permettono di capire che ci hanno a cuore tanto quanto noi abbiamo a cuore loro. Tuttavia i cani hanno modi diversi di mostrare il loro amore e non potendo usare le parole per dire "ti voglio bene", trovano altri modi molto teneri per mostrarci il loro affetto. Riconoscere questi segnali è più facile di quanto sembri poiché la capacità di comprendere il linguaggio dei nostri amati cani si cela nell'istinto di ognuno di noi.
6 min

I segnali che dimostrano che il cane è felice

"Come faccio a capire che il mio cane sta bene?", "Come posso essere sicuro che nel mio rapporto con lui agisco correttamente e che con me ha una bella vita che lo rende felice?". Queste sono domande che i padroni dei cani si pongono spesso. Le probabilità che il cane sia felice sono molto alte, soprattutto se lo tieni in movimento ed è in salute. Questo risultato lo otterrai non solo trascorrendo almeno qualche ora al giorno giocando con il cane, ma anche nutrendolo nella maniera adeguata. Sotto questo aspetto, non ci stancheremo mai di sottolinearlo, una corretta alimentazione del cane è assolutamente determinante per la sua salute fisica e mentale e, di conseguenza, per il suo stato d’animo. Infine una spiegazione conclusiva in merito alla felicità del tuo animale è data anche dal quadro ormonale.
3 min

Dormire con il cane nel letto: si o no?

Abbiamo ormai capito che vivere a fianco di un cane significa a tutti gli effetti far parte di un branco, in cui inevitabilmente ci troviamo a prendere delle decisioni. Tra queste inevitabilmente spicca inevitabilmente questa: possiamo dormire con il cane nel letto? Di seguito vedremo insieme i vantaggi e svantaggi di questa decisione.