Mantrailing con il cane: tutto quello che c’è da sapere

Con il Mantrailing il cane cerca persone scomparse seguendo la traccia del loro odore individuale.

I cani hanno un olfatto formidabile, niente a che vedere con quello dei loro umani: nel Mantrailing si valorizza proprio questa loro dote straordinaria. Curioso di capire meglio di che si tratta e di scoprire se il tuo pet è adatto per questo sport? Qui trovi tutte le informazioni utili e quello che ti serve per dedicarti al Mantrailing col cane.

Che cos’è il Mantrailing?

Ogni essere vivente ha un'impronta olfattiva unica e del tutto individuale: principalmente si tratta di migliaia di cellule epiteliali che vengono sparse ogni minuto nell’aria. Questo significa che anche tu lasci dietro di te una fragranza personale, quando ti muovi o sosti in un ambiente.

Il tuo cane percepisce questo odore, la traccia individuale che ogni essere umano lascia dietro di sé, fino a dieci volte meglio delle persone, grazie al più sviluppato dei suoi sensi: l'olfatto.

Sono ben 300 milioni le cellule olfattive dei nostri amici di zampa, che sono in grado di seguire anche due tracce contemporaneamente. Il mantrailing è uno speciale sport per cani estremamente popolare e praticato in tutto il mondo che sfrutta e valorizza proprio la straordinaria performance canina dell’olfatto.

Il principio alla base del Mantrailing

Nel Mantrailing il conduttore guida il cane al guinzaglio, ma è il cane ad aprire la strada. L'obiettivo del team è trovare una determinata persona in un luogo o in un edificio utilizzando un input olfattivo (ad esempio una maglietta precedentemente indossata).

In pratica, quindi, si tratta di una ricerca di persone nella quale il tuo cane deve percepire e seguire le particelle di quell’odore specifico, tra le moltissime che fluttuano nell’aria.

L’attività del Mantrailing non va confusa con quella dei cosiddetti cani da lavoro o dei cani da caccia. La polizia, ad esempio, utilizza cani da traccia: questi quattrozampe seguono le tracce odorose solo a terra.

Anche le razze di piccola taglia possono praticare il Mantrailing con successo.

I requisiti di base: il mio cane è adatto per praticare Mantrailing?

Partiamo dalla condizione più importante: il divertimento. Il Mantrailing è uno sport ideato per incoraggiare e valorizzare una specifica capacità del cane. Per questo è essenziale che il tuo pet trovi divertente seguire input olfattivi insieme a te. Se invece non è il genere di attività che lo appassiona, forse il Mantrailing non è lo sport più adatto.

Chiarito questo, vediamo quali sono gli aspetti che devi considerare prima di decidere di dedicarti al Mantrailing con il tuo peloso:

1. La taglia

Per praticare questo sport le dimensioni del tuo cane sono irrilevanti. I quattrozampe di taglia piccola non hanno per forza un olfatto più debole di quelli grossa taglia. Se il tuo piccoletto annusa dappertutto, quando siete a passeggio, oppure se vedi che ama giocare a nascondino con te, probabilmente si tratta di un cane molto adatto per il Mantrailing.

2. Le condizioni di salute

Il mantrailing non mette in gioco solo l’olfatto del tuo pet: è una sfida per tutto il corpo. Cercare gli input olfattivi può significare percorrere diversi chilometri: per completare un sentiero di Mantrailing possono volerci diverse ore di lavoro fisico e di concentrazione, da parte tua e del tuo cane (che in gergo si definisce “mantrailer”).

Tu e il tuo quattrozampe formate un team che deve non solo percorrere sentieri ma anche attraversare foreste e muoversi tra edifici di vario genere. Per questo è fondamentale verificare prima che tu e il tuo cane siate in salute e in grado di far fronte allo sforzo richiesto. Se il tuo pet soffre di malattie come la displasia dell'anca, ad esempio, è meglio evitare di scegliere il Mantrailing, come sport.

3. L’età

In linea generale, non esiste un limite di età per poter praticare il Mantrailing. Tuttavia, se desideri praticarlo con il tuo cane molto giovane, tieni presente che dovrebbe già essere in grado di seguire i tuoi comandi e ascoltarti. I cani giovani sono mentalmente e fisicamente pronti per dedicarsi a questo sport su lunghe distanze a partire dagli 8 mesi di età, non prima.

Per i cani anziani, invece, non ci sono limiti. L’unico aspetto da tenere presente è che il tuo pet sia ancora fisicamente in forma e non abbia perso il piacere di seguire tracce ed odori, quando siete all’aperto.

Di cosa hai bisogno: gli accessori per il Mantrailing

Questa disciplina non richiede un’attrezzatura complessa o difficile da reperire: una volta che avrai controllato di avere gli accessori che trovi elencati qui sotto, puoi iniziare a praticare Mantrailing insieme al tuo cane!

Ecco cosa ti serve:

  • una pettorina(che deve calzare perfettamente e avere colori sgargianti)
  • una lunghina da ricerca di lunghezza compresa tra i 5 e i 15 mt
  • qualche snack goloso come ricompensa
  • un portasnack da cintura per portare con te le ricompense
  • una bottiglia da viaggio sempre piena di acqua, da portare con te
  • un sacchetto di plastica spessa, chiuso ermeticamente, nel quale conservare l’input olfattivo che il tuo cane dovrà seguire
Ogni volta che il mantrailer trova l’input olfattivo e lo segue correttamente si merita una ricompensa.

Mantrailing per dilettanti: da dove comincio?

Se ti piacerebbe fare praticare questo sport insieme al tuo amico peloso così da offrirgli molto divertimento, accanto alle normali passeggiate, puoi imparare il Mantrailing come attività occasionale frequentando .

Praticare Mantrailing in gruppo significa che qualche volta sei tu la persona nascosta, che deve essere ritrovata. Tienilo presente perché potrà capitarti di dover restare dietro ad un albero o nascosto in un capanno degli attrezzi anche per diverse ore, al caldo o al freddo che sia.

Se invece vuoi addestrare il tuo cane perché vorresti che diventasse un mantrailer professionista in quanto cane da salvataggio, devi chiedere informazioni sui corsi e sulle possibilità di formazione offerte dalle scuole per team stabili di cani da salvataggio.

Aumenta l’intensità dell’allenamento poco per volta

La regola che vale per tutti i principianti, in qualsiasi ambito, è che bisogna procedere per gradi e senza fretta. Ogni inizio è sempre difficile e il tuo cane deve prima imparare cosa gli stai chiedendo. Ecco perché il tuo team leader all’inizio proporrà sentieri lunghi solo pochi metri. A mano a mano che il tuo cane mostrerà di aver capito e di stare lentamente imparando, le distanze si allungheranno.

Ricordati di non usare mai il collare e di far indossare al tuo cane la pettorina da Mantrailing solo quando vi allenate. In questo modo, il tuo pet collegherà quella pettorina all’attività di ricerca.

Come per tutti gli sport cinofili vale la regola che alla base deve esserci sempre il divertimento. Mai esagerare! Motiva e incoraggia il tuo cane mentre vi allenate e ricompensalo subito, non appena completa il percorso e trova la persona nascosta.

Questo è l'unico modo in cui puoi invogliare il tuo cane a dedicarsi a questa attività insieme a te, comportandosi come membro di un team, invece di limitarsi a correre alla rinfusa per seguire le tracce e gli odori che sente intorno a sé.

Sei curioso di conoscere anche gli altri sport che puoi praticare con il tuo quattrozampe? Allora dai un’occhiata alla sezione del nostro Magazine dedicata proprio a Sport e giochi per cani!

I nostri articoli più utili
7 min

Rendere più divertente la passeggiata con il cane

Viste dalla prospettiva del cane, le passeggiate quotidiane con il proprietario sono i momenti salienti della giornata. L’ideale sarebbe che non si trattasse solo di muoversi e fare i bisogni. Se vuoi rendere vario e divertente il momento della passeggiata con il tuo cane, puoi combinare l’attività fisica e mentale con un po’ di semplice allenamento e tanto divertimento.
17 min

Spiagge dog friendly in Italia

Le vacanze sono alle porte ed è tempo di mare anche per il nostro cane. Il solo immaginarlo scavare sfrenatamente buche nella sabbia, giocare sulla battigia con le onde che avanzano e si ritraggono, per poi lanciarsi in acqua per recuperare il suo frisbee per cani ci riempie già di gioia. O magari il tuo cane preferisce semplicemente godersi il relax osservando il mare da sotto l’ombrellone. Se cerchi una spiaggia nella quale il tuo cane sia il benvenuto, troverai, sparse in tutta Italia, numerose spiagge "pet friendly", totalmente dedicate ai nostri amici a quattro zampe e ai loro padroni. Abbiamo selezionato per te alcune spiagge dog friendly in Italia e raccolto trucchi e consigli utili per aiutarti a trascorrere un’estate indimenticabile al mare in compagnia del tuo cane.
6 min

Dog Yoga: lo yoga con il cane

In questo periodo la maggior parte delle persone trascorre a casa più tempo del solito, a seguito della pandemia da coronavirus. Non è solo per via delle palestre chiuse che molti di noi sono indotti a cercare modi alternativi di mantenersi in forma tra le mura domestiche. Tanto meglio se anche l'amico a quattro zampe ne può trarre beneficio. Perché allora non darsi al dog yoga? Con questo articolo vogliamo offrire utili consigli a chi già pratica lo yoga e a chi vuole avvicinarsi a questa disciplina in compagnia del suo amico di zampa.