Coniglio Blu di Vienna

Scritto da Bärbel Edel
coniglio blu di vienna

Un tipico coniglio Blu di Vienna: pelo setoso di un bel blu brillante e occhi grigio-blu

Come suggerisce il nome, questa razza di conigli è originaria dell’Austria. Con la loro meravigliosa pelliccia grigio-blu, questi pelosetti sono indubbiamente molto belli da vedere, ma hanno anche un bel carattere, sono robusti e facili da gestire. Conosciamo più da vicino il meraviglioso coniglio Blu di Vienna!

L’aspetto del coniglio Blu di Vienna

Questo splendido animaletto appartiene alle cosiddette razze di conigli viennesi. Si tratta di un gruppo di conigli di medie dimensioni caratterizzati da diversi colori della pelliccia.

Ogni variante forma una razza a sé stante quindi, oltre al Blu di Vienna, avremo anche il Bianco di Vienna, il Nero di Vienna, il Grigio di Vienna e il Grigio-Blu di Vienna.

Ovviamente l’origine è per tutti la capitale dell’Austria, Vienna appunto. La loro pelliccia è caratterizzata da una ricca tonalità grigio-bluastra che li rende immediatamente riconoscibili. Il pelo è mediamente lungo, lucido e con un sottopelo particolarmente fitto. Gli occhi sono blu o grigio-blu mentre le unghie sono di colore scuro.

Tutti i conigli viennesi hanno una forma del corpo simile: il tronco è leggermente allungato e cilindrico, mentre le zampe sono mediamente lunghe e robuste.

La testa del Blu di Vienna è appoggiata su un collo corto ma è caratterizzata da un’ampia fronte, il muso largo e guance ben definite. Le orecchie erette sono lunghe tra i 10 e i 13 cm.

Idealmente, un coniglio di questa razza pesa tra i 4,25 e i 5,25 kg, in ogni caso non meno di 3,75 kg.

Fiducioso, aperto e curioso: il Blu di Vienna ha un ottimo carattere

I Blu di Vienna sono considerati conigli relativamente poco complicati da gestire. Hanno una natura pacifica e fiduciosa nel prossimo, per cui sono facili da addomesticare e tendono ad instaurare un rapporto di fiducia profondo con il loro umano, ovviamente se vengono trattati adeguatamente.

Per tutte queste ragioni si tratta di una razza molto popolare, che ha tantissimi ammiratori in tutta Europa.

Si tratta di animaletti molto curiosi, che amano esplorare l’ambiente che li circonda e che si divertono a muoversi, il che li rende adatti anche a chi è alla prima esperienza di adozione di un coniglio.

Tuttavia, è fondamentale allevarli in modo idoneo, nel rispetto delle necessità della specie e tenendo conto del loro bisogno di essere intrattenuti e di non stare troppo a lungo da soli.

Un coniglio che non può vivere solo e che ha bisogno di varietà

Anche se quella del Blu di Vienna è una razza robusta e poco esigente, occorre tenere presenti alcuni aspetti, se si vuole farli sentire a proprio agio e regalare loro una vita lunga e felice.

Come tutti i conigli, anche questi sono molto sociali e non dovrebbero quindi mai vivere da soli. Hanno bisogno di almeno un altro coniglio con cui comunicare, condividendo la quotidianità e le coccole.

Di solito la scelta migliore è quella di adottare due o più membri di sesso diverso della stessa cucciolata, ma può andare bene anche un gruppo formato da un maschio e due femmine.

A determinate condizioni, puoi adottare un esemplare di questa razza di conigli anche se vivi insieme ad un gatto. Tuttavia, non sperare che ne nasca chissà quale amicizia! Anche cani e conigli possono convivere, idealmente, ma sempre e solo a determinate condizioni. Per sicurezza, non lasciare mai i tuoi coniglietti da soli con un cane.

Mai insieme ai porcellini d’India

Purtroppo, capita spesso che le persone allevino i conigli assieme a porcellini d’India. Ma si tratta di un grave errore perché le due specie hanno poco in comune e non dovrebbero mai essere ospitate nella stessa gabbia o all’interno dello stesso recinto.

I conigli, ad esempio, amano stare molto vicini e accarezzarsi a vicenda, un comportamento del tutto estraneo ai porcellini d’India, invece, i quali soffrono l’eccessiva vicinanza di un altro animale e in generale le situazioni di sovraffollamento.

Un altro esempio è la comunicazione: mentre le cavie hanno un linguaggio molto complesso, i conigli urlano solo per paura di morire. Chiaramente questo genera incomprensioni e può portare anche ad aggressività facilmente prevedibile.

Il Blu di Vienna è molto prolifico

Attenzione: questa razza di conigli è particolarmente prolifica e anche per questo motivo è tanto  apprezzata dagli allevatori. Per evitare la nascita continua di prole indesiderata e i comportamenti aggressivi legati al calore e alle gravidanze isteriche, purtroppo comuni, ti consigliamo di far sterilizzare i tuoi coniglietti prima che inizino a riprodursi senza controllo. 

L’ideale è allevarli all’esterno

Anche se teoricamente nulla vieta di tenere un gruppetto di conigli Blu di Vienna tra le mura di casa, un recinto all’aperto, o una conigliera con annesso prato messo in sicurezza, sarebbe la sistemazione migliore per loro, quella più idonea alla specie. In un simile habitat il tuo coniglio Blu di Vienna può sentirsi completamente a suo agio.

In estate, fai in modo che i tuoi piccoli amici siano adeguatamente protetti dal sole: un’esposizione eccessiva ai raggi solari può sbiancare la splendida pelliccia del Blu di Vienna e, in generale, i conigli devono sempre essere protetti dal rischio del colpo di calore.

Vedi insieme l’equipaggiamento di base della tua conigliera:

Nello shop online di zooplus trovi un vasto assortimento di conigliere e gabbie per conigli!  

I conigli hanno bisogno di spazio

Una piccola conigliera sul balcone non è un alloggio adatto a un coniglio. Questo vale anche per qualsiasi razza, soprattutto per il Blu di Vienna, curioso e con una spiccata voglia di muoversi. Già solo per via della sue dimensioni, ha assolutamente bisogno di essere alloggiato in un contesto spazioso.

Come tutti i lagomorfi, anche il Blu di Vienna si annoia facilmente. Per questo ha bisogno di fare esercizio fisico ed è ben felice se gli si mette a disposizione un’area dove possa muoversi e tenersi attivo. Questa zona della conigliera o del giardino recintato e in sicurezza dovrebbe offrirgli abbastanza spazio per muoversi, correre e saltare.

Realizza un piccolo parco giochi per i tuoi coniglietti, con buche di sabbia per farli scavare, casette e tunnel perché possano nascondersi e tanto spazio per saltare, come piace a loro: vedrai che te ne saranno molto grati!

Nello shop online di zooplus trovi anche tantissimi tunnel e giochi per conigli!

Un coniglietto facile da gestire

Ovviamente devi pulire regolarmente tanto la gabbia quanto il recinto ma, tolto questo accorgimento quotidiano, la cura del Blu di Vienna non è troppo impegnativa e, in generale, non richiede molto tempo.

Quando fa la muta, in primavera e in autunno, è necessario spazzolargli il pelo, di tanto in tanto.

Altrettanto importante è controllare regolarmente le unghie, soprattutto se i tuoi amici di zampa si muovono soltanto tra le mura di casa, e quindi non consumano a sufficienza le unghie, per cui hanno bisogno che tu ti prenda cura delle loro zampe. Se sono troppo lunghe, vanno tagliate con delle forbici specifiche. Il nostro consiglio è di farsi aiutare dal proprio veterinario di fiducia.

Cosa mangiano i Blu di Vienna

Anche per quanto riguarda l’alimentazione, questi simpatici coniglietti si rivelano semplici da allevare perché non hanno particolari esigenze. Come tutti i conigli, hanno uno stomaco piuttosto sensibile: l’assunzione quotidiana di fieno e paglia fresca previene problemi digestivi e per questo è fortemente raccomandata. Lo stesso dicasi per l’acqua fresca, che dovrebbe essere sempre disponibile.

Oltre ad amare ortaggi e verdure fresche, come le proverbiali carote, i conigli mangiano volentieri anche erba fresca e i denti di leone. Mettere a loro disposizione rami e ramoscelli da rosicchiare è sempre un’ottima idea.

Se preferisci utilizzare i mix di mangimi già pronti, assicurati che siano di alta qualità, senza zucchero e senza additivi dannosi.

Scopri tutto quello che c’è da sapere sull’alimentazione del coniglio leggendo la Guida Pratica del nostro Magazine!  

Il Blu di Vienna, un animaletto robusto

In generale questi bei coniglietti blu sono considerati robusti e facili da allevare. La loro aspettativa di vita media è di 8-10 anni.

Come abbiamo visto, sono molto fertili, crescono rapidamente e hanno un buon appetito.

Tuttavia, la razza ha una certa predisposizione a soffrire di malocclusione dentale  a causa della testa dalla caratteristica forma corta e larga. Per precauzione, quindi, conviene far controllare regolarmente i denti dei tuoi coniglietti blu dal tuo veterinario di fiducia.

In ogni caso, ricorda che piccoli rami, erba fresca e fieno favoriscono l’abrasione dei denti (indispensabile!) e prevengono i problemi dentali.

Come fare per adottare un Blu di Vienna?

Sei rimasto ammagliato dal meraviglioso mantello di questo coniglietto e vorresti assolutamente adottarne uno? Non è difficile trovare annunci in rete di persone che vendono questi animali curiosi e socievoli.

Se però ti sta a cuore la loro salute, ti sconsigliano di acquistarli da allevatori privati, perché spesso queste persone detengono gli animali in condizioni tutt’altro che adeguate, magari con poco spazio, scarsa igiene e cure veterinarie del tutto insufficienti.

I maschi devono vivere per la maggior parte del tempo da soli, senza la compagnia di altri conigli, perché vengono ridotti a meri riproduttori. Lo stesso vale per i negozi di animali dove spesso si offrono animali molto giovani, separati dalle madri troppo presto e non di rado allevati in condizioni discutibili.

È difficile valutare fino a che punto gli allevatori di conigli di razza mantengano i loro animali in modo idoneo alla specie. Il nostro consiglio è quello di informarti bene, rivolgendoti alle varie associazioni di appassionati di conigli, così da ricevere informazioni su allevatori affidabili.

La cosa migliore è adottare un coniglio da un rifugio per animali. Nei santuari e rifugi si trovano tanti conigli di tutte le razze e, con un po’ di fortuna, anche un Blu di Vienna. Senza contare che c’è il vantaggio che il personale volontario conosce bene i suoi animali ed è ben felice di consigliarti, così da farti adottare il coniglio più adatto a te.

La storia di questa razza

Le origini della razza risalgono all’Austria del XIX secolo, quando i conigli purtroppo non erano tenuti come animali domestici ma servivano per la loro pelliccia o per la loro carne prelibata.

Fu il funzionario delle ferrovie Johann Konstantin Schultz il primo a voler allevare una razza di coniglio che avesse entrambe queste caratteristiche. Nel 1895, egli descrisse le sue motivazioni in una rivista del settore: “Il motivo che mi ha spinto a creare questa nuova razza è stato il voler allevare un coniglio che non solo non avesse nulla da invidiare ai più belli della sua specie, ma che fosse anche in grado di offrire un doppio valore economico grazie alla sua abbondante produzione di carne e alla sua bella pelliccia”.

Per l’allevamento, Schultz utilizzò Giganti delle Fiandre, Mezzosangue francesi e Conigli Blu di Lorena. E fu così che nacque il primo esemplare di Blu di Vienna.

Nel 1903, questi coniglietti arrivarono in Germania e divennero molto popolari come “razza economica” e da lì nel resto d’Europa, affermandosi sempre di più come il coniglio ideale come animale da compagnia.

Bello e affettuoso, un coniglio davvero speciale

Grazie alla loro salute robusta e alla natura pacifica, i Blu di Vienna sono adatti anche a chi non ha alcuna esperienza con i conigli.

Tuttavia, è importante tenere sempre presente che adottarne anche solo un paio implica un impegno e una serie di spese da sostenere che non vanno sottovalutati.  Come tutti i conigli, anche i Blu di Vienna hanno bisogno di fare sufficiente attività fisica e di avere contatti quotidiani con i loro conspecifici, così da essere in salute e vivere felici per lunghi anni.

Scheda del coniglio Blu di Vienna

In breve: il coniglio Blu di Vienna è caratterizzato da una bellissima pelliccia blu, folta e lucente, è un coniglio di media taglia considerato molto facile da allevare e non particolarmente esigente, sano, che ha bisogno di socializzare e di sentirsi attivo.
Origine: Austria
Peso: 4,25- 5,25 kg
Pelo: folto, lucente, setoso e con molto sottopelo
Colore del mantello: blu o grigio-blu
Occhi: scuri
Prezzo: 60-150 euro per un coniglietto, il costo a seconda dell’allevatore e dell’esemplare
Carattere: amichevole, affettuoso, curioso, vivace, docile, non vuole stare solo e si lega molto ai suoi umani
Cura del pelo: media
Malattie comuni: dente a soffrire di malocclusione dentale
Tendenza al sovrappeso: media
Gestazione: dura tra i 28 e i 31 giorni, le cucciolate solitamente sono di 2–6 cuccioli
Va d’accordo con i bambini:
Va d’accordo con i conspecifici: sì, anzi, deve vivere in gruppo
Adatto alla vita in appartamento:  sì, ma solo in un contesto spazioso, ben attrezzato e ricco di stimoli

Proposte d’acquisto dalla redazione di zooplus

I prodotti selezionati nel box sono proposte effettuate dalla redazione, alimenti e accessori che puoi trovare nel negozio online per animali di zooplus e non costituiscono advertising da parte dei brand citati.


Bärbel Edel
Profilbild von Magazin-Autorin Bärbel Edel

Sono una giornalista con un grande interesse per la relazione tra l’uomo e gli animali, argomento che ho approfondito anche a livello universitario. Alcuni anni fa ho adottato un gatto di nome Elvis, un trovatello che si trovava nel canile di Monaco di Baviera e che nel giro di poco tempo è diventato il boss di casa. Proprio la relazione con Elvis ha ispirato il mio blog “Lieblingskatze” e mi ha portato ad occuparmi, come giornalista, di argomenti legati al mondo animale. Con i miei articoli spero di aiutare le persone a capire ancora meglio i loro pet.


I nostri articoli più utili
11 min

Criceto

Criceto dorato, criceto d'angora, criceto nano ecc. Esistono molti tipi di criceti diversi per colori e taglia: in virtù del loro tenero aspetto e delle loro piccole dimensioni, sono particolarmente amati dai bambini. Tuttavia, i criceti non sono caratterialmente così teneri come sembrano, sono molto delicati, presentano esigenze ben specifiche e richiedono attenzione e dedizione da parte di chi li adotta.
10 min

Il gerbillo della Mongolia

In natura, questo simpatico roditore ha il pelo sul dorso di un colore rossiccio, che va dal sabbia al marrone, mentre l’addome è bianco o crema. Detto ciò, negli allevamenti è possibile trovarne anche nei colori nero, oro e argento, così come esistono persino varianti maculate. Quando è sano e nutrito correttamente, il Gerbillo ha un mantello fitto, lucente e setoso. I suoi artigli sono sempre scuri.

Le dimensioni: quanto grande diventa un Gerbillo della Mongolia?

I Gerbilli crescono fino ad arrivare a circa 10 cm. Le loro lunghe code pelose hanno più o meno la stessa lunghezza del corpo, mentre il peso di questi roditori è compreso tra gli 80 e 100 gr., con una variazione significativa a seconda del sesso e del tipo di corporatura del singolo esemplare. Nel complesso, i Gerbilli della Mongolia hanno una corporatura snella con una testa rotonda e un muso appuntito.
4 min

I cincillà

Con il loro pelo morbido, le lunghe orecchie e la coda folta i cincillà sono molto carini e conquistano immediatamente il cuore di chi li vede! Tuttavia prima di adottare un cincillà, bisogna informarsi sul cibo, il comportamento e le abitudini di questi animali per accertarsi che le loro speciali esigenze e il loro modus vivendi corrispondano alle proprie aspettative. A questo proposito è importante sapere da dove vengono e come vivono in natura.