Porcellino d’India o coniglio: chi scelgo?

Porcellino d'India o coniglio

Porcellini d’India e conigli hanno molte similitudini ma sono al contempo anche molto diversi.

Occhi rotondi, musetti carini e una soffice pelliccia tutta da accarezzare: non c'è da meravigliarsi che conigli e porcellini d'India conquistino i cuori di molte persone. Soprattutto con i bambini, quando si tratta di scegliere un nuovo pet, questi due animaletti sono in cima alla lista dei desideri. Chi preferire quindi, un porcellino d'India o un coniglio?

Coniglietti e porcellini d’India: cosa hanno in comune

Prima di concentrarci sulle differenze tra le due specie, diamo un'occhiata a ciò che i porcellini d’India e i conigli hanno in comune. Questi aspetti possono aiutarci a capire, infatti, se e quale dei due animali possa essere adatto a te.

Animali da osservare più che “da coccolare”

Porcellini d'India e conigli hanno una cosa in comune, che balza subito agli occhi: il loro aspetto delicato e tenero, che invoglia alle coccole! Tuttavia, il desiderio di accarezzarli e tenerli in grembo non dovrebbe essere il motivo principale per adottare un coniglio o una cavia domestica.

Entrambe le specie, infatti, sono timorose e predisposte alla fuga: toccarli insistentemente o anche prenderli in braccio senza che si siano abituati gradualmente può spaventarli. Tuttavia, si tratta di animali domestici che possono essere abituati a questo genere di attenzioni affettuose, ma solo procedendo con calma e delicatezza. Da questo punto di vista si distinguono entrambi dal criceto, che è considerato un tipico animale esclusivamente da osservare e non “da coccolare”.

Tante verdure nel loro menù

Chiunque sia interessato a queste due specie di pet sa già che tanto i conigli quanto i porcellini d’India sono vegetariani. Entrambi amano molto il fieno e le verdure fresche. Dato che i conigli sono leggermente più grandi, i costi per il mangime possono essere di poco superiori rispetto a quelli per le cavie domestiche. Entrambi questi animali tendono ad essere soggetti a disturbi a livello digestivo. Quindi, il nostro consiglio è quello di fare autonomamente alcune ricerche approfondite in merito all’alimentazione del coniglio e alla dieta dei porcellini d’India, prima di adottarne un esemplare.

Roditori

Ogni simile ama il suo simile

I conigli e le cavie sono animali molto socievoli, gli esperti hanno evidenziato come non possano vivere bene se soli e per questo in alcuni Paesi come la Svizzera è vietata la vendita di un singolo porcellino d’India. Ciò significa che è indispensabile prevedere di acquistare due conigli o due cavie domestiche: da soli, infatti, questi animali non sono felici. Il solo modo di allevarli nel rispetto delle loro esigenze, quindi, è quello di allevarli in coppia o in un piccolo gruppo.

Per entrambe le specie è bene pensare di creare gruppi di tre o più esemplari. In questo modo si permette loro di comunicare, nutrirsi, dormire e pulirsi reciprocamente.

Un compagno di stanza che resiste alle intemperie

Entrambe le specie possono tranquillamente vivere all'aria aperta. In tal caso è importante che siano collocati all'esterno tutto l'anno, ovvero che possano abituarsi gradualmente anche alle basse temperature autunnali.

Attenzione: i porcellini d’India non hanno peli sulle zampette, ecco perché è fondamentale offrire loro una gabbia o un recinto il cui pavimento disponga di zone asciutte e al riparo dal calore. Per quanto riguarda il poter vivere all’aperto, fanno eccezione il coniglio Rex e altre varietà di conigli privi di pelliccia.

Scopri tutto quello che c’è da sapere su come allevare all’aperto un porcellino d'India leggendo l’articolo del nostro Magazine!

Le differenze tra conigli e porcellini d’India

Fino a qui abbiamo esaminato i punti in comune. Ma in cosa si differenziano questi due animaletti, a livello di specie e di comportamento?

Due specie diverse

Molti credono che i conigli e le cavie domestiche appartengano entrambi alla grande famiglia dei roditori. Tuttavia non è così: solo i porcellini d’India sono effettivamente dei roditori, e più precisamente rientrano in uno specifico gruppo di mammiferi roditori denominati “cavidi”.

Per inciso, il membro più grande della grande famiglia dei roditori è il capibara, un grosso roditore caviide originario del Sud America in grado di raggiungere il considerevole peso di ben 91 chilogrammi. I conigli, invece, appartengono alla famiglia dei lagomorfi, un ordine biologico del tutto differente.

Aspettativa di vita di conigli e porcellini d'India

Questi piccoli animali domestici hanno entrambi un'aspettativa di vita analoga, che si aggira intorno ai 10 anni. Andando più nello specifico, di solito le cavie domestiche vivono tra gli 8 e i 10 anni, laddove i conigli hanno un'aspettativa di vita leggermente più lunga, compresa tra i 10 e i 12 anni.

Quale dei due è più adatto ad un bambino?

Entrambi questi soffici pet sono adatti ai bambini. La responsabilità, però, resta un onere degli adulti! Per questo motivo i genitori che regalano uno di questi piccoli animali ai loro figli dovrebbero dedicare tutto il tempo necessario ad insegnare loro che porcellini d'India e conigli vanno trattati con amore e rispetto.

La cosa migliore è approcciarli al momento del pasto. Prima di tutto, l'osservazione dell’animale fa parte dell’indispensabile fase introduttiva per imparare a rapportarsi con loro: i bambini possono attirare a sé i loro soffici amici pelosi offrendo prelibatezze come i denti di leone.

Questi piccoli animali sono adatti ai bambini in età scolare. Gli esperti consigliano di avvicinare i porcellini d’India ai bambini a partire dagli 8 anni e i conigli a quelli un po’ più grandi, dai 12 anni in su. Naturalmente, molto dipende dallo sviluppo individuale del singolo bambino e non è quindi possibile generalizzare.

I conigli hanno bisogno di più spazio

Con il loro peso da adulti di circa 1,5 kg, i conigli nani pesano circa un terzo in più dei porcellini d’India. I primi hanno anche una maggiore necessità di muoversi e di “sgranchirsi le zampe”. Per questo motivo la gabbia o recinto di un coniglio nano dovrebbe essere più spaziosa e sarebbe bene prevedere la possibilità, per questi membri della famiglia dei lagomorfi, di muoversi anche all’esterno. Idealmente, dovrebbero essere disponibili 2 mq per coniglio, mentre con le cavie domestiche è sufficiente la metà dello spazio.

I conigli sono più agili

Che si tratti di saltare o scavare, i conigli sono molto più agili e in questo senso costituiscono dei veri e propri artisti della fuga. Se vuoi tenere i tuoi amici a quattro zampe in un recinto esterno, di conseguenza, devi prendere particolari precauzioni.

Tuttavia, alcuni accorgimenti sono necessari anche per le cavie domestiche. Dopotutto, se decidi di tenere all’esterno i tuoi porcellini d’India, vorrai senz’altro proteggerli dalle insidie di possibili cacciatori come volpi o uccelli rapaci. Anche i gatti possono rappresentare un pericolo, per i piccoli animali allevati dentro un recinto, all’aperto.

I porcellini d’India sono più rumorosi

Squiek, squiek, squiiiiiek – quando un porcellino d'India ha fame, puoi stare certo che si farà sentire. Con i conigli in questo senso è tutto più tranquillo. Alcune persone trovano piacevole lo squittio delle cavie domestiche, mentre altre lo trovano fastidioso. Si tratta di un punto di vista puramente soggettivo.

Valuta attentamente a quale dei due gruppi appartieni: soprattutto se deciderai di tenere in casa dei porcellini d'India, vivrai circondato spesso da rumori: sono vivaci animaletti che squittiscono volentieri, per salutare e per chiedere di essere nutriti. E queste tenere, soffici palline di pelo hanno un grande appetito!

Grugniscono, ringhiano, tubano – scopri di più su Il linguaggio dei porcellini d’India leggendo l’articolo del nostro Magazine zooplus!

coniglio e porcellino d'india

Si possono allevare insieme conigli e porcellini d‘India?

Non riesci a prendere una decisione e stai pensando di adottarli entrambi? Tieni presente che porcellini d'India e conigli hanno ben poco da dirsi: con questo intendiamo che gli animali non sono felici senza poter contare sulla presenza di altri loro conspecifici.

Per il resto, nulla vieta di allevare all’interno di una gabbia sufficientemente ampia due gruppi, uno costituito da porcellini d’India e l’altro da conigli. Tutti gli animali però dovrebbero potersi muovere in piena libertà e avere sufficiente spazio per vivere comodamente.

Ti consigliamo di tenere presente le differenze tra i due pet, a livello di carattere. Ad esempio, i suoni striduli delle cavie domestiche possono stressare il temperamento più calmo dei conigli. Questi ultimi, d’altro canto, con i loro salti e il loro continuo movimento possono apparire minacciosi, agli occhi dei porcellini d’India. È quindi indispensabile una certa sensibilità nel creare una buona socializzazione.

Conigli o porcellini d‘India – come decidere?

Concediti tutto il tempo per decidere: si tratta di una scelta importante che riguarda la vita dei tuoi futuri animali domestici. Se si tratta di un desiderio espresso dai tuoi figli, usa il processo decisionale per comprendere meglio le esigenze dei due diversi pet: visitane alcuni presso uno o più allevatori specializzati o presso famiglie che allevano già conigli domestici o porcellini d'India.

Anche un incontro con il locale rifugio per animali può rivelarsi la soluzione. Magari i tuoi futuri amici di zampa sono già lì che ti aspettano e devi solo conoscerli e poi portarli a casa con te! In questo caso il personale addetto che lavora nel rifugio saprà darti utili consigli e informazioni importanti in relazione alla tua situazione specifica.

Nel nostro Magazine trovi tante altre utili suggerimenti per allevare questi due piccoli animali: articoli sulla loro nutrizione e .

I nostri articoli più utili
2 min

Il linguaggio dei porcellini d’India

Chiunque abbia adottato un porcellino d’India, conosce bene il divertente fischiettio che questo piccolo animale emette ogni volta che vede il sacchetto del cibo e senz’altro ha presente i rumorini di gioia quando si accoccola stretto stretto accanto agli amici che dividono con lui la gabbia. Ma che cosa vuole comunicare il porcellino d’India quando mugola o grugnisce?
4 min

I Porcellini d’India: scopriamo questa specie

Vedere il pelosetto in miniatura della foto? Ecco, è seduto nel suo posto preferito della gabbia e osserva il mondo dall’alto. Nelle ultime ore ha corso, si è arrampicato ovunque e ha mangiato la sua insalata. Tutti questi sforzi stancano molto i porcellini d’India. Ecco alcuni aspetti a cui prestare attenzione, se ti prendi cura di questi piccoli roditori.

Il comportamento dei porcellini d’India

8 min

Porcellino d’India o coniglio: chi scelgo?

Occhi rotondi, musetti carini e una soffice pelliccia tutta da accarezzare: non c'è da meravigliarsi che conigli e porcellini d'India conquistino i cuori di molte persone. Soprattutto con i bambini, quando si tratta di scegliere un nuovo pet, questi due animaletti sono in cima alla lista dei desideri. Chi preferire quindi, un porcellino d'India o un coniglio?