Il coniglio Focata: alla scoperta di una razza

The Tan rabbit on a wooden background with graas and leaves – th

The Tan rabbit on a wooden background with graas and leaves - the studio portrait

I conigli di razza Focata sono dei veri e propri concentrati di energia, e con la loro natura giocosa sanno sempre strappare un sorriso ai loro umani. Ma cosa si intende esattamente con “coniglio Focata” e cosa devi tenere presente se decidi di adottarne uno?

Come riconoscere un coniglio Focata

Il coniglio Focata (in Inglese, tan rabbit) ha un aspetto davvero singolare e anche per questo è molto apprezzato da chi ama questi animaletti. Ecco sintetizzate le caratteristiche principali della variante più diffusa, quella dal manto nero-fuoco:

  • occhi e unghie marrone scuro
  • il disegno della pelliccia, elemento distintivo per eccellenza, dal cui colore trae origine il nome della razza
  • il marrone, che generalmente assume la gradazione del tanno (ricavato da corteccia o foglie per la concia dei pellami) e può essere descritto come un marrone rossiccio chiaro o un marrone dorato.

Parti del corpo colore tanno (marrone chiaro)

Negli esemplari di questa razza, il colore tanno si concentra in cinque punti: nel contorno di occhi e mandibole, sulle orecchie e sulle loro bordature e attaccature.

Per quanto riguarda il busto, questa colorazione di solito si concentra su petto, pancia, parte inferiore della coda, interno e punta delle zampette e nuca. Una striscia di questo particolare colore corre anche lungo la parte laterale del tronco formando il caratteristico disegno che distingue il coniglio Focata dalle altre razze.

Il resto del corpo invece è nero. È raro che i peli del mantello di colore tanno si mescolino con la parte scura superiore. Se hai uno di questi piccoletti, vedrai che passando la mano sul suo mantello dalla coda verso la testa, il pelo si riabbassa tornando nella posizione iniziale. Questa caratteristica viene definita dagli esperti con i termini inglesi rollback fur o flyback fur.

Varietà cromatiche particolari nel coniglio di razza Focata

Oltre al coniglio Focata cosiddetto nero-fuoco, in allevamento esistono altri tre tipi di colore meno comuni:

  • Blu-fuoco: nei conigli Focata in cui il colore dominante (nero-fuoco) cede il posto al blu-fuoco, che si traduce visivamente in un blu chiaro intenso; come quelli di colore vaio, hanno occhi di colore grigio-blu.
  • Vaio: questa variante ha la parte superiore del mantello tinta di blu con accenti brunastri nella zona del ventre; a differenza di quelli nero-fuoco, i conigli con il manto vaio hanno gli occhi grigio-blu.
  • Avana-fuoco: il coniglio Focata avana-fuoco ha una pelliccia che brilla di un marrone caldo, mentre come colore secondario sfoggia un bluastro. Come nei nero-fuoco, gli occhi sono marroni.

Quanto pesa il coniglio Focata?

Di solti il suo peso si aggira tra i 2 e i 3 kg: è quindi un coniglio di taglia contenuta, rispetto ad altre razze. Se vuoi che il tuo coniglietto mantenga una perfetta forma fisica, fai in modo che il suo peso resti compreso tra i 2,7 e i 2,9 kg.

Corporatura

Un allevatore è soddisfatto dei suoi conigli Focata se presentano una struttura corporea compatta e cilindrica, il naso appuntito e la testa di forma allungata.

Che indole ha il coniglio Focata?

Come i suoi parenti, il bellissimo coniglio Focata è una creatura amichevole e socievole. Se attorniato da altri conigli, manifesta tutta la sua voglia di vivere e si gode le giornate circondato da fieno e prati, saltando gioioso qua e là.

Per quanto possa essere divertente osservarlo, devi stare attento che, saltello dopo saltello, non si allontani troppo da te. Se così fosse, corri subito ai ripari perché i Focata sono davvero molto veloci e svelti.

Cosa mangiano i conigli Focata?

Anche in quanto ad alimentazione, il coniglio Focata non si differenzia molto dalle altre razze. Il fieno è la base in quanto fonte principale di fibre grezze; seguono subito dopo il foraggio fresco e le verdure.

Invece, ricorda di limitare le quantità di frutta e mangimi concentrati perché contengono troppo zucchero. Infine, come per gli altri animali domestici, è importante assicurarti che il tuo pelosetto abbia sempre a disposizione acqua pulita e fresca.

Unico nella sua specie

Prima regola fondamentale: i conigli Focata, come tutti i loro simili, sono animali abituati a vivere in gruppo. Adottarne solo uno, quindi, non gli consentirebbe di vivere adeguatamente in quanto non asseconderesti la sua natura.

Sfortunatamente, né noi umani né altri animali, come ad esempio il porcellino d’India, siamo in grado di riempire la solitudine con un partner di un’altra specie a causa dei diversi modi di comunicare. Per questo motivo, ti consigliamo di adottare almeno due coniglietti così da farli stare a proprio agio ed evitare loro lo stress dovuto alla solitudine.

Inoltre, per consentire loro di muoversi a sufficienza, dovresti fare attenzione anche alla dimensione del recinto (esterno o interno) che dovrebbe essere grande almeno 150 x 60 x 50 cm. Puoi anche decidere se svilupparlo su più piani o mantenere un unico livello.

Se opti per un recinto al coperto, i tuoi eleganti salterini saranno felici anche di godere quotidianamente di una certa libertà di movimento sia all'interno che all'esterno delle proprie quattro mura. Non dimenticare, però, di mettere in sicurezza le zone che rappresentano un pericolo, ad esempio i punti in cui passano i cavi della corrente.

In generale, dovresti proteggere la casetta dei tuoi conigli dalla luce solare diretta, dalle correnti d'aria e dal freddo, evitando quindi di posizionarla vicino a un elemento riscaldante o in punti esposti a spifferi.

Questi conigli richiedono cure speciali?

Sebbene il mantello del coniglio Focata sia così speciale, di solito questa razza a pelo corto non richiede particolari attenzioni. Potrebbe capitarti di doverlo spazzolare (consigliamo spazzole morbide) se si sporca il pelo a causa di pioggia e fango, oppure se un qualche handicap gli impedisce di tenersi pulito in modo autonomo.

Quali sono le malattie più comuni nei conigli Focata?

Oltre alle malattie dei conigli di razza incrociata come l'infestazione da parassiti (ad es., acari), le malocclusioni  o il  gonfiore di stomaco (timpanismo gastrico), in linea di massima il coniglio Focata non si ammala molto facilmente.

Quanto può vivere un coniglio Focata?

L'aspettativa di vita degli esemplari nati sani è compresa tra i 10 e i 15 anni, ma in presenza di malattie ereditarie può accorciarsi.

L’eredità genetica del tuo pelosetto è importante per la salute, ma lo è anche il modo in cui lo tieni e lo nutri. Più riesci ad andare incontro alle sue esigenze, maggiore sarà la possibilità di garantirgli una vita sana.

Quali sono le origini di questa razza cunicola?

L’origine della razza Focata è ben documentata. Proviene originariamente dall'Inghilterra, dove nel 1883 un certo Sir Cox allevò la razza allora sconosciuta mettendo in libertà conigli argentati di varietà nera (in tutte le sfumature), conigli olandesi (di colore non noto) e conigli selvatici.

Il tutto si svolse su un'isola deserta, secondo un metodo di allevamento in voga all'epoca. In questo modo, i conigli poterono riprodursi in maniera indisturbata, acquisendo a poco a poco nuovi tratti caratteristici (ad esempio, la comparsa del colore tanno nella prole).

Da questi straordinari discendenti (chiamati anche conigli Cox), gli allevatori hanno selezionato gli animali con le caratteristiche più vistose e, pur scontrandosi molte volte con diversi inconvenienti (come la scomparsa del colore tanno), sono riusciti a farli incrociare e a dare vita a quello che oggi è il coniglio Focata.

Adozione:  dove posso trovare un coniglio Focata?

Di solito puoi trovare questi graziosi coniglietti nei negozi di animali ben forniti, da specifici allevatori o da privati.

Quanto può arrivare a costare?

Il prezzo di uno di questi animaletti oscilla solitamente tra i 30 e i 70 euro, in base alla provenienza e all’età. Spesso, se li si adotta come animali domestici, questi coniglietti possono  costare più del loro prezzo medio.

Oltre al costo iniziale non devi dimenticare di mettere in conto anche le spese per gabbietta e accessori vari nonché quelle per il veterinario: è indispensabile fargli fare una visita preliminare all’acquisto e almeno una per valutare con il medico le eventuali vaccinazioni. A queste spese, dovrai infine aggiungere quelle per il mangime e gli eventuali trattamenti antiparassitari.

I nostri articoli più utili
11 min

Criceto

Criceto dorato, criceto d'angora, criceto nano ecc. Esistono molti tipi di criceti diversi per colori e taglia: in virtù del loro tenero aspetto e delle loro piccole dimensioni, sono particolarmente amati dai bambini. Tuttavia, i criceti non sono caratterialmente così teneri come sembrano, sono molto delicati, presentano esigenze ben specifiche e richiedono attenzione e dedizione da parte di chi li adotta.
6 min

Il gerbillo della Mongolia

Il nome latino del gerbillo della Mongolia è Meriones unguiculatus, il cui significato letterale è "guerriero con gli artigli". Questi ultimi sono infatti un'arma che il gerbillo della Mongolia usa piuttosto frequentemente, quando si trova a combattere con esemplari rivali, per stabilire l'ordine gerarchico o per difendere il territorio: durante questi scontri può arrivare a ferirsi anche molto seriamente.
7 min

Degu

I degu sono roditori originari del Cile, dove vivono in spazi aperti e creano delle reti di piccoli passaggi sotterranei che collegano le tane. Il loro aspetto ricorda un incrocio tra il ratto e il cincillà. Come il cincillà e i topi utilizzano abilmente anche le zampe anteriori come se fossero delle manine. I loro artigli consentono loro di salire su rocce e rami. Il degu è attivo di giorno e vive fino a quattro anni circa. Gli piace essere partecipe di quello che succede attorno e avere contatti con gli umani, ragion per cui la sua gabbia va posizionata in un posto tranquillo, ma di passaggio. I degu però hanno una caratteristica poco piacevole: sono roditori non solo per collocazione biologica, ma nel vero senso della parola, quindi attenzione alla loro voglia di rosicchiare!