Adottare un coniglio

adottare un coniglio

Stai pensando di adottare un coniglio? Questo adorabile pelosetto di solito si stacca dalla mamma e dai fratelli, per entrare a far parte della sua nuova famiglia, quando ha tra le 8 e le 10 settimane di vita. Ecco qualche utile consiglio per rendere armonioso e sereno l’ingresso del tuo amico di zampa nella sua nuova casa.

Cosa è bene sapere prima di adottare un coniglio

Ci sono alcuni aspetti che è bene considerare, ancor prima di accogliere il tuo nuovo amico. Quale razza potrebbe essere compatibile con il tuo stile di vita? Hai un giardino e quindi conti di farlo vivere all’aperto tutto l’anno?

Se sì, informati su quali sono le necessità delle diverse razze, perché non tutti i conigli possono vivere all’esterno.

Riuscirai a ritagliarti il tempo per occupartene? Per curarlo, dargli da mangiare, e coccolarlo dovrai dedicargli circa 2 ore al giorno.

In ultimo, ma non meno importante: quando sarà il momento di scegliere il pelosetto da adottare, fai attenzione che sia stato tenuto in condizioni idonee e che sia in buona salute. Scegli un allevatore serio, con una buona reputazione.

L’ambientamento nella nuova casa

Una volta arrivati a casa, metti il trasportinocon il coniglio direttamente nella sua gabbia. In questo modo sarà lui a decidere quando saltellare fuori e iniziare ad esplorare lo spazio che lo circonda. All’inizio deve ambientarsi: nei primi giorni, quindi, ha bisogno di stare tranquillo.

Per vincere la sua timidezza, offrigli di tanto in tanto piccoli direttamente dalla tua mano. Prima o poi sarà lui a venire a cercarti: da parte tua, cerca di rispettare con pazienza i suoi tempi.

Sicuramente, se in casa si sono dei bambini, non vedranno l’ora di giocare con il loro nuovo amico: tu però cerca di tenerli a freno finché non si sarà ambientato. In generale, è sempre bene che tu sia presente durante i momenti di interazione che coinvolgono i bambini.

È importate prima imparare ad avvicinarsi al coniglietto nel modo più giusto, anche perché non è difficile farlo innervosire.

Regole base per adottare un coniglio

  • Il coniglio non vive volentieri da solo: sta meglio in compagnia dei suoi simili. Il nostro consiglio è di adottarne almeno due, per evitare che si senta solo!
  • Acquista una gabbia spaziosa: ogni pelosetto dovrebbe avere almeno 1 mq a disposizione.
  • I conigli hanno bisogno di muoversi liberamente. Quando li lasci uscire dalla gabbia e gironzolare per casa, assicurati che si tengano alla larga da piante velenose, cavi elettrici, finestre aperte e altri potenziali pericoli. Se hai un giardino, attrezzalo con un recinto: i tuoi pelosetti saranno felici di stare anche all’aria aperta.
  • I controlli dal veterinario sono molto importanti: tieni d’occhio il peso del tuo pelosetto a intervalli regolari. Un improvviso calo potrebbe significare che soffre di parassitosi. Se ti accorgi che le sue sono troppo lunghe oppure se il pelo è sporco e non riesci a pulirlo da solo, chiedi consiglio al tuo veterinario di fiducia.
  • Il mangime idoneo comprende e foraggio verde fresco. Approfondisci l’argomento leggendo il nostro articolo „"L'alimentazione del coniglio: guida pratica".
I nostri articoli più utili
2 min

Il linguaggio dei porcellini d’India

Chiunque abbia adottato un porcellino d’India, conosce bene il divertente fischiettio che questo piccolo animale emette ogni volta che vede il sacchetto del cibo e senz’altro ha presente i rumorini di gioia quando si accoccola stretto stretto accanto agli amici che dividono con lui la gabbia. Ma che cosa vuole comunicare il porcellino d’India quando mugola o grugnisce?
4 min

I Porcellini d’India: scopriamo questa specie

Vedere il pelosetto in miniatura della foto? Ecco, è seduto nel suo posto preferito della gabbia e osserva il mondo dall’alto. Nelle ultime ore ha corso, si è arrampicato ovunque e ha mangiato la sua insalata. Tutti questi sforzi stancano molto i porcellini d’India. Ecco alcuni aspetti a cui prestare attenzione, se ti prendi cura di questi piccoli roditori.

Il comportamento dei porcellini d’India

8 min

Porcellino d’India o coniglio: chi scelgo?

Occhi rotondi, musetti carini e una soffice pelliccia tutta da accarezzare: non c'è da meravigliarsi che conigli e porcellini d'India conquistino i cuori di molte persone. Soprattutto con i bambini, quando si tratta di scegliere un nuovo pet, questi due animaletti sono in cima alla lista dei desideri. Chi preferire quindi, un porcellino d'India o un coniglio?