Cat Yoga: lo Yoga con il gatto

Gatto Yoga

Gatto Yoga

A causa dell’epidemia di coronavirus, al momento le palestre e i centri di fitness sono chiusi. Molti in questi giorni hanno spostato tra le mura di casa la pratica abituale dello yoga. Svariate persone usano il tempo libero per cimentarsi in questa disciplina per la prima volta, con l’aiuto dei corsi online. I proprietari di gatti si chiedono: come funziona lo yoga con il gatto (Cat Yoga)? In questo articolo ti diamo qualche utile consiglio!

“Il gatto” come posizione dello yoga

Movimenti aggraziati, corpo ben teso e rilassamento profondo: ciò che rappresenta l’obiettivo della maggior parte delle persone che pratica yoga appartiene al gatto spontaneamente. Per quest’ottima ragione, uno degli asana più famosi dello yoga – è così che si chiamano le diverse posizioni che si assumono in questa disciplina – prende il nome proprio dal gatto. Infatti l'asana "Marjariasana" è conosciuto dagli yogi europei come "Il gatto". Per eseguire questa posizione, chi fa pratica si mette a quattro zampe, con i polsi all’altezza delle spalle e le ginocchia parallele ai fianchi. Mentre si espira, si inarca la schiena per fare “il gatto”, avvicinando il mento al petto. Si tratta di una posizione che ricorda la tipica "gobba” che molti gatti fanno quando si stiracchiano dopo il sonno. L’asana de “Il gatto" pare abbia un effetto riequilibrante e mantenga elastica la colonna vertebrale. A proposito, la posizione opposta a quella de "Il gatto", che di solito si esegue in sequenza, si chiama "La mucca".

Praticare lo yoga insieme ai gatti

Hai un gatto e vorresti praticare lo yoga a casa tua? Ottimo! Sono molti gli yogi che traggono beneficio dalle vibrazioni del gatto. Ecco perché alcuni centri per la pratica dello yoga hanno iniziato a proporre lo “Yoga con il gatto”, o Cat Yoga. Questo termine non implica che ogni partecipante debba portarsi il proprio gatto da casa – in un attimo l’atmosfera rilassata sarebbe compromessa! Piuttosto, si tratta di lasciare che un gatto del centro yoga si aggiri rilassato per la stanza. Osserva con interesse le diverse posizioni, si sdraia o si presta a fare da modello, per uno stretching aggraziato o per il rilassamento totale. È il gatto stesso a decidere cosa fare a suo piacimento, perché si sa, ogni gatto yogi ha la sua volontà. Se il gatto è particolarmente rilassato lo puoi anche utilizzare come peso supplementare per eseguire determinate posizioni di sollevamento. Assicurati però che l’animale non possa cadere e che sia a suo agio: siccome il gatto è uno yogi con una sua volontà, non puoi essere tu a decidere di coinvolgerlo nella pratica. Non ha nemmeno senso: i gatti possono padroneggiare la posizione de "Il cane a testa in giù", ma dopo, con "L'albero" o "Il colombo", non è più possibile che ci seguano.

Yoga Gatto

Rilassamento con il gatto: come non detto?

Soprattutto i gatti più giovani saranno parecchio curiosi se ti vedono distesa sul pavimento in posizioni strane. Tutto d’uno tratto, addio movimenti aggraziati e rilassamento: il gatto preferirà giocare con i tuoi piedi o affondare i denti nel tuo tappetino da yoga. Cosa fare? Ti consigliamo di inspirare ed espirare restando ferma nel tuo proposito! Non prestare attenzione al tuo amico peloso. Presto i suoi tentativi di distrarti saranno troppo noiosi e tu potrai nuovamente concentrarti sui tuoi esercizi. Ovviamente sarebbe meglio che il gatto fosse occupato e non affamato, quando tu decidi di rilassarti. È chiaro che se il tuo micio inizia a correre deliberatamente davanti ai tuoi piedi mentre fai il “Saluto al sole” o inizia a far cadere i vasi dal davanzale della finestra, la situazione diventerà una vera e propria prova di compostezza per qualunque yogi. Ti stai chiedendo se il tuo gatto non è forse semplicemente annoiato? I gatti che vivono in casa da soli hanno spesso un surplus di energia da smaltire. Offrirgli la possibilità di godere in maniera sicura di momenti all'aria aperta o la compagnia di un secondo gatto con il giusto temperamento sono due possibili soluzioni alternative per migliorare la situazione.

Meditare con il gatto

Rannicchiati o distesi, i mici adorano sonnecchiare. Ecco perché i gatti – per lo meno quelli ben educati – sono i colleghi di ufficio ideali quando si lavora da casa. Se stai ore alla scrivania a premere tasti perché devi rispettare importanti scadenze, puoi sempre ricaricare le batterie guardando il tuo gatto che se la dorme acciambellato. Lo stesso vale per lo yoga. I gatti che fanno le fusa sono in sintonia con gli esercizi di respirazione dei loro umani e contribuiscono attivamente al loro rilassamento. Funziona in maniera ancora più efficace se riesci a prestare poca attenzione al tuo amico peloso. Con lo yoga puoi far uscire allo scoperto anche i gatti timidi e riservati: e se mediti insieme al tuo gatto, rafforzi il legame tra te e il tuo adorato felino. Per inciso: alcuni brani musicali che noi troviamo rilassanti possono invece irritare i gatti sensibili. Quindi, se pratichi yoga con la musica in sottofondo, valuta se la selezione che hai scelto è adatta al tuo gatto. Alcuni yogi a quattro zampe, infatti, hanno bisogno di tempo per abituarsi al suono delle campane tibetane.

Cat Yoga: consigli per praticare yoga con il gatto

Ti piacerebbe fare yoga a casa insieme al tuo gatto? Ecco qui in sintesi i nostri suggerimenti per una sessione di yoga rilassante insieme al tuo amico felino:

  • Prima di cominciare, gioca un pochino con il tuo gatto
  • Ignora sistematicamente i suoi inviti a giocare, quando pratichi lo yoga
  • Un gatto sereno accovacciato accanto a te su una morbida coperta ti fa sentire a tuo agio mentre esegui molti degli asana dello yoga
  • Il tuo amico peloso non si rilassa? Ti possono aiutare a distrarlo i cuscini alla valeriana, i cuscinetti gioco o i giochi intelligenti per gatti
  • Scegli una musica rilassante che piaccia anche al tuo micio

 

Con un gatto rilassato nella stanza hai al tuo fianco il compagno a quattro zampe ideale per lo yoga. Con questo spirito, ti auguriamo di goderti lo yoga insieme al tuo gatto: Namasté!

Leggi anche il nostro articolo sul Dog Yoga!

I nostri articoli più utili

Intrattenere il gatto in casa

Come proprietario di un gatto domestico sicuramente anche tu vorrai offrire al tuo animale un’esistenza per quanto possibile libera e felice. Per questo un appartamento a misura di gatto deve prevedere anche qualche opportunità di svago. Meno zone tabù vi sono in casa, meglio è per il tuo gatto. Ritmi di alimentazione flessibili, piuttosto che pasti ad orari fissi, corrispondono alle abitudini di vita naturali del gatto: il tuo amico di zampa dovrebbe ricevere l'ultimo pasto della giornata poco prima che tu vada a dormire. Offri varietà al tuo amico felino, rendilo più resistente allo stress! Ecco perché dovresti tenere occupati i tuoi gatti e giocare con loro il più spesso possibile. Almeno una volta alla settimana dovresti offrire loro un nuovo pacco da nascondere nell’appartamento, perché questo modifica e rende meno monotono il loro mondo olfattivo. Lo stesso vale a livello uditivo: di tanto in tanto sarebbe opportuno inserire qualche elemento di novità nel paesaggio sonoro del tuo gatto.

Cat Yoga: lo Yoga con il gatto

A causa dell’epidemia di coronavirus, al momento le palestre e i centri di fitness sono chiusi. Molti in questi giorni hanno spostato tra le mura di casa la pratica abituale dello yoga. Svariate persone usano il tempo libero per cimentarsi in questa disciplina per la prima volta, con l’aiuto dei corsi online. I proprietari di gatti si chiedono: come funziona lo yoga con il gatto (Cat Yoga)? In questo articolo ti diamo qualche utile consiglio!

Laser per gatti

L’utilizzo del laser per gatti suscita opinioni molto discordanti. Ci si chiede se sia o meno un gioco adatto ai gatti, e in questo articolo cercheremo di chiarire alcuni aspetti della questione. Analizzando i pro e i contro del suo utilizzo, potrai così prendere la decisione più adatta a te e al tuo animale.