Dog Yoga: lo yoga con il cane

Dog Yoga

In questo periodo la maggior parte delle persone trascorre a casa più tempo del solito, a seguito della pandemia da coronavirus. Non è solo per via delle palestre chiuse che molti di noi sono indotti a cercare modi alternativi di mantenersi in forma tra le mura domestiche. Tanto meglio se anche l'amico a quattro zampe ne può trarre beneficio. Perché allora non darsi al dog yoga? Con questo articolo vogliamo offrire utili consigli a chi già pratica lo yoga e a chi vuole avvicinarsi a questa disciplina in compagnia del suo amico di zampa.

Dog Yoga: rilassarsi è fondamentale

Anche i neofiti dello yoga sanno che gli animali e lo yoga sono profondamente connessi, perché molti asana, ossia posizioni yoga, sono ispirati dagli animali. Tra gli asana, infatti, ce n’è uno comunemente chiamato “il cane”: più propriamente si tratta dell’asana de “il cane a testa in giù”. Ma sono asana comuni anche il "il gatto", "il colombo" e quello de "il coccodrillo". I movimenti calmi e concentrati dello yoga non sono indicati solo agli amici bipedi ma anche a quelli a quattro zampe.

Lo yoga con i cani è noto anche con il nome di "Doga", una combinazione delle due parole "dog" (cane) e "yoga". L’idea si deve all'americana Suzi Teitelman, insegnante di yoga che circa 20 anni fa iniziò ad integrare i cani nelle sue lezioni di yoga. Da allora ha formato molti "Doga Trainers" o "Dog Yoga Trainers". Fondamentalmente per il cane non si tratta di partecipare eseguendo gli asana, perché ovviamente i nostri fedeli amici non sono in grado di riprodurre tutte le posizioni in parallelo con noi. Ma osservarci, o semplicemente starsene tranquilli mentre noi pratichiamo, può già avere un effetto positivo sui nostri cani. Questo articolo vuole offrirti qualche consiglio su come armonizzare la pratica dello yoga con la presenza del tuo fedele amico di zampa.

Integrare il cane nelle posizioni yoga

Con un po‘ di creatività il tuo cane può partecipare, mentre tu esegui i tuoi asana quotidiani. Ci sono cani che prendono spontaneamente ad imitare il loro umano intento ad eseguire una posizione, ad esempio quella de “il cane a testa in giù”: piedi ben allungati in avanti, glutei in alto, braccia tese. A questo punto, se lodi il tuo amico a quattro zampe, rinforzi il suo comportamento e lo incoraggi a ripetere il suo asana del "cane". Ma attenzione: molte persone in questo modo perdono la concentrazione sulla propria pratica. Alcuni trovano piacevole utilizzare il cane come una sorta di peso aggiuntivo, mentre svolgono esercizi di mantenimento (non asana veri e propri): in questo caso assicurati sempre che non vi siano rischi di lesioni per il cane e che si senta al sicuro mentre esegui questi esercizi. Va da sé che cani di peso superiore ai 10 kg non sono adatti come "peso extra". Naturalmente, non dovresti forzare il cane ad assumere posizioni innaturali. Procedi con calma: alcuni cani si rilassano particolarmente bene quando possono fare semplici esercizi di meditazione. Se ne stanno in silenzio accanto a noi umani e, secondo gli insegnanti di Doga, permettono alle energie di scorrere passando da loro a noi e viceversa.

Cane Yoga

Il cane spettatore durante lo yoga

Chi invece preferisce fare yoga senza il suo cane deve mostrare fermezza, non solo quando esegue la posizione de “il guerriero”. Questo è vero soprattutto per i proprietari di cani giovani e curiosi. Perché quando per la prima volta ti accingi ad assumere quelle che dal punto di vista del tuo cane sono “strane posizioni” sul pavimento di casa, è chiaro che il tuo amico di zampa sarà incuriosito. Non è escluso che voglia persino venire in tuo aiuto! Ma tu ignoralo se mette il suo muso vicino al tuo viso mentre cerchi di concentrarti sul corretto asana de "il gatto". Dopo un paio di ripetizioni, tipiche nello yoga, gli asana diventano meno interessanti. L’ideale è che tu pianifichi la tua sessione di yoga dopo una bella passeggiata con il tuo amico di zampa: in questo modo il tuo cane sarà sufficientemente stanco per osservarti in tranquillità mentre esegui l’asana de “il colombo”. Se invece il tuo compagno peloso è troppo curioso per lasciarti concentrare sullo yoga, può aiutarti efficacemente la distrazione di un bel gioco da mordere o da masticare per cani.

Yoga con il cane… all’aperto

I proprietari dei cani escono con i loro amici a quattro zampe più volte al giorno. Perché allora non eseguire qualche semplice posizione dello yoga mentre sei all’aria aperta con il tuo fedele amico? Lo yoga non si presta solo ad essere praticato tra le mura di una palestra o di casa, ma si adatta benissimo anche al momento della passeggiata con il tuo cane. Mentre cammini puoi dedicarti agli esercizi specifici per la respirazione. Il modo migliore per praticare in maniera intensiva è disporre di un ambiente tranquillo. Soprattutto all'inizio, gli spettatori possono risultare fastidiosi, motivo per cui molti yogi sono felici quando trovano un posto solitario in mezzo alla natura dove praticare. Se hai la possibilità di passeggiare con il tuo cane lungo sentieri forestali, puoi fermarti e assumere le tue posizioni immersa nella natura. Oppure puoi scoprire discipline particolari come lo Shinrin-Yoku, una forma giapponese di zen che spesso viene associata agli asana dello yoga e che è nota anche come "bagno nella foresta”. Semplificando molto, si tratta di un rito rigenerante che si basa sul ritrovato contatto dell’uomo con la natura e in particolare con gli alberi della foresta. Utilizzando i piedi – le nostre radici – chi pratica questa disciplina sperimenta, senza mezzi artificiali, una profonda sintonia con la natura. In questo caso il cane è fondamentalmente uno spettatore.

Yoga: per quali cani è idoneo?

Se vuoi fare yoga e hai un cane molto giovane e giocherellone, dovresti chiudere gli occhi mentre pratichi. È probabile che i nostri amici cani interpretino la posizione a quattro zampe come un invito a giocare o che inizino a rosicchiare il tappetino da yoga. Se non sei infastidito dalle interruzioni, puoi provare a fare alcuni esercizi di rilassamento insieme al tuo “giovane dogi” a quattro zampe. Ti consigliamo di pianificare lo yoga alla fine di una lunga sessione di gioco. Per potersi cimentare nello yoga, un cane dovrebbe conoscere almeno i comandi di obbedienza come "Seduto!", "A cuccia!" e "Resta!". Se hai un cane con un forte istinto di caccia, ovviamente non puoi rilassarti mentre fai yoga nella natura. La pratica dello yoga dovrebbe sempre adattarsi al tipo di team che formate, tu e il tuo cane. Coercizione e stress sono ovviamente concetti distanti anni luce dallo yoga. Tieni in considerazione questo, quando si tratta di praticare con il tuo cane. Se lo fai in maniera rilassata e non gli poni obiettivi irraggiungibili, puoi ottenere i seguenti vantaggi:

  • Lo yoga accresce il legame tra te e il tuo cane
  • Se hai un cane pauroso, la pratica lo rassicura
  • I cani irrequieti imparano a rilassarsi

 

I vantaggi a livello di muscoli e articolazioni che lo yoga regala agli esseri umani non hanno purtroppo un equivalente nei cani. Se stai pensando quindi di utilizzare il Dog Yoga per aiutare il tuo cane affetto da patologie a livello articolare, ti consigliamo vivamente di consultare piuttosto un medico veterinario.

I nostri articoli più utili

Rendere più divertente la passeggiata con il cane

Viste dalla prospettiva del cane, le passeggiate quotidiane con il proprietario sono i momenti salienti della giornata. L’ideale sarebbe che non si trattasse solo di muoversi e fare i bisogni. Se vuoi rendere vario e divertente il momento della passeggiata con il tuo cane, puoi combinare l’attività fisica e mentale con un po’ di semplice allenamento e tanto divertimento.

Spiagge dog friendly in Italia

Le vacanze sono alle porte ed è tempo di mare anche per il nostro cane. Il solo immaginarlo scavare sfrenatamente buche nella sabbia, giocare sulla battigia con le onde che avanzano e si ritraggono, per poi lanciarsi in acqua per recuperare il suo frisbee per cani ci riempie già di gioia. O magari il tuo cane preferisce semplicemente godersi il relax osservando il mare da sotto l’ombrellone. Se cerchi una spiaggia nella quale il tuo cane sia il benvenuto, troverai, sparse in tutta Italia, numerose spiagge "pet friendly", totalmente dedicate ai nostri amici a quattro zampe e ai loro padroni. Abbiamo selezionato per te alcune spiagge dog friendly in Italia e raccolto trucchi e consigli utili per aiutarti a trascorrere un’estate indimenticabile al mare in compagnia del tuo cane.

Dog Yoga: lo yoga con il cane

In questo periodo la maggior parte delle persone trascorre a casa più tempo del solito, a seguito della pandemia da coronavirus. Non è solo per via delle palestre chiuse che molti di noi sono indotti a cercare modi alternativi di mantenersi in forma tra le mura domestiche. Tanto meglio se anche l'amico a quattro zampe ne può trarre beneficio. Perché allora non darsi al dog yoga? Con questo articolo vogliamo offrire utili consigli a chi già pratica lo yoga e a chi vuole avvicinarsi a questa disciplina in compagnia del suo amico di zampa.