Cosa fare quando il gattino ha la diarrea

L'arrivo a casa di un gattino è un momento davvero emozionante, per tutti i soggetti coinvolti! Che tu sia un amante dei gatti con anni esperienza o un entusiasta alle prime armi, si tratta comunque di una fase di cambiamento. I gattini infatti richiedono un'attenzione del tutto particolare. Goditi ogni istante perché i cuccioli crescono in un attimo…!

Analogamente a quanto accade per i bambini molto piccoli, anche i gattini hanno bisogno effettuare visite periodiche dal loro medico veterinario. Una adeguata assistenza sul piano sanitario, in questa fase, è indispensabile. Una volta superati i primi mesi di vita, il gatto ormai adulto dovrebbe comunque sottoporsi regolarmente a visite di controllo, indicativamente una volta all'anno. Tuttavia, i gattini dovrebbero essere sottoposti più spesso a visite mediche per offrire loro la necessaria immunizzazione di base contro le malattie infettive più comuni. A volte i gatti finiscono dal medico anche a seguito dei tipici "disturbi infantili". Ne è un esempio un sintomo comune che viene spesso sottovalutato, vale a dire la diarrea. Se il tuo gattino ha la diarrea, è indispensabile prevedere una visita dal medico veterinario di riferimento.

I sintomi della diarrea nel gattino

Da un punto di vista puramente biologico, la diarrea è un processo finalizzato a pulire il corpo dell’animale: attraverso questo processo, infatti, l'organismo si libera di sostanze indesiderate o patogene. Quindi la diarrea di per sé è una risposta del corpo opportuna e utile, che di regola non dovrebbe essere soppressa.

Dal lato pratico, invece, la diarrea nei gatti è un sintomo tutt'altro che piacevole: a seconda della sua gravità, infatti, il tuo giovane animale potrebbe non riuscire ad arrivare alla toilette e ti renderai conto appieno del problema solo quando ti ritroverai a pulire in giro e a fare i conti con lo sgradevole odore che accompagna questo sintomo. Potresti anche notare che il pelo del tuo gattino non è pulito come al solito, e magari puoi trovare tracce di "incidenti" sparse per l'appartamento.

 

Insomma, quando un gattino ha la diarrea deve fare i conti con un disturbo che mette a dura prova il suo organismo. Le feci non compatte o liquide, infatti, espongono i gatti molto giovani al rischio di una precoce disidratazione.

Il corpo del tuo micio difficilmente tollera fluttuazioni importanti a livello di equilibrio dei liquidi. Mentre la diarrea lieve in un gatto adulto è considerata spesso innocua e può essere gestita anche attraverso il semplice ricorso ad alimenti più leggeri, se a soffrirne è un gattino occorre consultare immediatamente il veterinario. La diarrea purtroppo è spesso sottovalutata.

Gatto

Purizon Kitten Gatto Pollo & Pesce

  • 70 % di carne e pesce selezionati
  • senza cereali
  • rapporto equilibrato di calcio e fosforo

Cause

Sono diverse le possibili cause della diarrea nel gattino:

  • Stress: trasferirsi in una nuova casa è un cambiamento impegnativo, per un giovane micio! Lasciare mamma e fratelli per abituarsi al nuovo contesto sono situazioni comunemente associate allo stress. La diarrea in questo caso può essere un sintomo di tensione nervosa e agitazione. Se il tuo veterinario non è in grado di determinare una causa fisica della diarrea del tuo gattino, considera lo stress da adattamento una causa effettivamente plausibile.
  • Cambio di alimentazione: prima di essere adottato da te il tuo gattino mangiava un determinato alimento, mentre tu adesso gliene offri un altro, ragion per cui ha dovuto cambiare alimentazione. Di per sé, niente di strano: ma se si sceglie un altro alimento occorre tener presente il rischio che tale cambiamento metta sottosopra il sistema gastrointestinale del giovane gattino. Il passaggio va quindi effettuato per gradi, procedendo sempre passo dopo passo: è fondamentale mischiare gradualmente al cibo abituale una piccola porzione del nuovo alimento (all’inizio solo un cucchiaino), aumentando poco per volta. Nel giro di qualche settimana potrai sostituire del tutto e senza conseguenze il vecchio cibo a cui il tuo micio era abituato con l’alimento da te scelto.
  • Intolleranza alimentare: anche i gatti possono soffrire di . Alcuni reagiscono agli additivi vegetali presenti negli alimenti mentre altri sono allergici a determinati additivi o tipi di carne. Individuare un'intolleranza alimentare spesso richiede tempo e pazienza. In questo caso è necessario chiedere consiglio al proprio medico veterinario di fiducia.
  • Infezione: in pratica non c’è gatto che ad un certo punto non si ammali. La diarrea acuta spesso è il risultato di un'infezione di origine virale. Di regola, attraverso un campione delle feci è possibile determinarlo facilmente. In questo caso, con il farmaco giusto prescritto dal tuo medico veterinario di riferimento, il tuo gattino guarirà rapidamente!
  • Parassiti: purtroppo i parassiti trovano nell'intestino dei gattini il loro ambiente ideale. Ecco perché è indispensabile precedere con una sverminazione precoce delle madri e dei gattini colpiti da parassitosi. Tuttavia, i gatti molto giovani spesso soffrono di vermi o di parassiti intestinali unicellulari: non tutti i vermi sono uguali, infatti. Oltre ai ben noti nematodi e tenie, ci sono anche filariosi e vermi polmonari, oltre a parassiti unicellulari come la giardia. I trattamenti vermicidi spesso hanno solo uno spettro ridotto. È quindi importante che il tuo veterinario di riferimento determini che tipo di verme è presente nelle feci del tuo gattino e prescriva il farmaco adatto. Naturalmente è fondamentale anche attenersi alle indicazioni di dosaggio riportate sulla confezione del farmaco! Il corpicino minuto di un gattino spesso non sopravvive ad un eventuale sovradosaggio.
  • Intossicazione/avvelenamento: i gatti vivono spesso un’esistenza emozionante! Tuttavia, non tutte le piante e le sostanze liquide e solide che si trovano in natura sono tollerate dal corpo delicato del tuo gattino. L'avvelenamento è un rischio grave che può anche rivelarsi fatale. I segni tipici sono: aumento della salivazione, schiuma dalla bocca e sonnolenza. In questo caso è opportuno recarsi subito presso il più vicino centro di emergenza veterinaria!
  • Corpo estraneo: i gattini, un po’ come fanno i bambini, tendono a mettere in bocca tutto quel che riescono a raggiungere. Tuttavia, eventuali corpi estranei possono ostruire l'esofago e il tratto gastrointestinale dell’animale: in quel caso il corpo dell’animale cerca di risolvere l’ostruzione attraverso il vomito. La presenza di corpi estranei nelle viscere di un gatto, al pari dell'avvelenamento, è un’eventualità grave che può risultare fatale! Se si ha questo sospetto, è opportuno rivolgersi tempestivamente ad un medico veterinario.
Gatto

Trattamento

Se il tuo gattino ha la diarrea, le cause potrebbero essere diverse. A seconda del tipo di sintomi, della causa individuata e della gravità del decorso, esistono metodiche di trattamento diverse tra loro. Anche se spesso i proprietari di gatti adulti sono convinti sostenitori dei rimedi casalinghi, non è affatto una buona idea mettere alla prova metodi alternativi, quando si ha a che fare con un gatto molto giovane. La diarrea nei gattini è una questione seria che può portare ad una grave forma di disidratazione e che può anche risultare fatale. Quindi ti consigliamo vivamente di consultare senza indugi il tuo medico veterinario di fiducia, così che il tuo animale possa ricevere il trattamento indicato per la patologia di cui soffre.

Auguriamo tutto il meglio a te e al tuo gattino!

Scopri l’incredibile assortimento del nostro shop gattini e leggi il nostro articolo sul tema Adottare un gattino: cosa ti serve e cosa devi sapere!  

I nostri articoli più utili

10 cose che dovresti sapere prima di adottare un gatto

Niente da dire: i gattini sono davvero carini! Talmente carini che molte persone fanno entrare precipitosamente un micio nella loro vita senza aver prima adeguatamente affrontato il tema dell’educazione del gatto e del suo mantenimento. Eppure i teneri gattini diventano presto gatti adulti con esigenze che ti accompagneranno per i prossimi 15-20 anni! L’adozione di un gattino o di un gatto adulto dovrebbe quindi essere prima meditata a lungo! Con questo articolo sulle „10 cose che dovresti sapere prima di adottare un gatto“, vogliamo aiutarti in questo processo decisionale.

Le 6 fasi di crescita del gatto

Quanto a lungo crescono i gatti e quanto grandi diventano? Da un lato, dipende dal loro corredo genetico, dall'altro la crescita è influenzata anche da elementi esterni quali la nutrizione. Lo sviluppo del gatto si articola in sei fasi. Conoscendo questo processo, possiamo regalare ai nostri gattini un perfetto avvio verso una vita sana, e supportarli nel migliore dei modi nella loro fase adulta.

Sverminare il gatto

I vermi possono colpire i gattini piccoli relativamente spesso, e se non eliminati possono portare all'insorgere di gravi malattie. Per fortuna questi parassiti del gatto possono essere debellati in modo semplice una volta individuato il problema. La nostra “tigre da accarezzare”, come la definiva con affetto Victor Hugo, va sverminata per la prima volta dopo tre settimane dalla nascita del gatto, per poi ripetere il trattamento ogni tre o quattro settimane. Si tratta tuttavia di linee guida generali. Soltanto un veterinario può stabilire il ciclo di sverminazione del tuo gatto. I medicinali vermifughi vengono spesso somministrati anche nei rifugi per animali, dal momento che alcuni gattini vi giungono in condizioni molto gravi.