In campeggio con il cane

Campeggio

Che si tratti di un camper, di una roulotte o di una tenda, il campeggio rappresenta un modo di concepire le vacanze in libertà che attira sempre più persone. Ma questo tipo di vacanza si adatta alla presenza di un amico a quattro zampe? E come fare per trovare per tempo i campeggi a misura di cane? Cosa si deve tenere presente se si porta il proprio animale con sé e ci si sposta in camper, e dove può dormire il nostro amico peloso se optiamo invece per il campeggio in tenda?

Il campeggio: una scelta molto popolare anche tra i proprietari di cani

Dormire immersi nella natura incontaminata, respirare aria fresca a pieni polmoni e provare la sensazione di libertà che regala una vacanza a contatto diretto con la natura: sono sensazioni impagabili, a cui molti proprietari di cani non vogliono rinunciare. E con ragione, possiamo aggiungere, perché non c'è niente di meglio per i nostri amici pelosi di stare tutto il giorno all’aria aperta insieme con noi, magari potendo correre in pace su una spiaggia poco distante e sentire la sensazione della sabbia sotto le zampe. Anche i proprietari, con il campeggio, possono godersi le vacanze senza dover rinunciare praticamente a nulla.

I giorni in cui il campeggio era un’opzione solo per scout ed escursionisti in cerca di aria pulita sono lontani. Servizi igienici ben tenuti, un piccolo supermercato, un ristorante, campi da gioco e una piscina rientrano ormai tra le dotazioni standard di molti campeggi europei. E se non si vuole dormire in tenda, si possono affittare sul posto comode roulotte o piccoli bungalow attrezzati.

Suggerimenti per una vacanza in campeggio con il cane

Per fare in modo che le tue ferie con il cane in campeggio si rivelino una vacanza da sogno per tutti i soggetti coinvolti, è bene che tu tenga presente alcuni aspetti, in fase di pianificazione, all’arrivo e durante il soggiorno.

Mettere una tenda da campeggio nel bagagliaio e partire con l’auto all’avventura verso il mare non è una buona idea, se si porta con sé un cane. Molti animali, ad esempio, devono prima abituarsi ai lunghi viaggi in auto, e alcuni di loro soffrono il mal d’auto. Corri il rischio di arrivare a destinazione completamente esausto dopo ore di guida e di gestione del cane, per poi scoprire che nel campeggio che avevi scelto gli animali non sono ammessi. Ciò è particolarmente frequente in alta stagione, perché in molti campeggi nei mesi di luglio e agosto i cani non sono accettati. Fortunatamente, negli ultimi tempi diversi gestori hanno compreso l’entità del problema, per i proprietari di animali, e ora promuovono esplicitamente le loro strutture come "dog friendly".

Programmare il viaggio: a cosa fare attenzione nella scelta del campeggio

Prima di tutto, devi avere chiaro cosa ti aspetti da un campeggio. Ad esempio, esiste una differenza tra i campeggi dog friendly e quelli in cui i cani sono semplicemente "ammessi". I campeggi dove sono ammessi i cani di solito non offrono altro, per gli amici a quattro zampe, tranne la classica piazzola dove è posizionata la roulotte o la tenda. Al contrario i campeggi per cani, ossia quelli che si pubblicizzano nella loro brochure o sul sito web come “dog friendly”, attraggono i proprietari di cani con una serie di offerte ideate proprio per accogliere al meglio l'animale e il suo proprietario. Stazioni con distributori di sacchettini igienici, la possibilità di acquistare alimenti per cani direttamente nel supermarket del campeggio, ciotole d'acqua fresca a disposizione dei cani ospiti collocate di fronte ai blocchi dei servizi igienici e nei ristoranti, docce per cani, un prato recintato dove farli sgambare o magari un piccolo parco giochi dove possono divertirsi liberamente a fine giornata: gli operatori del campeggio le pensano tutte per accogliere al meglio i loro ospiti a quattro zampe. Alcuni campeggi hanno persino scuole per cani e offrono percorsi specifici, nonché la consulenza di operatori cinofili.

Cos’è importante per te, quando sei in vacanza?

Prenditi qualche minuto per riflettere su quali siano le tue priorità in vacanza.

Sei semplicemente alla ricerca di spazi all'aperto dove sostare con il tuo camper o la tua tenda godendoti la libertà, per cui non è un problema accettare alcuni eventuali "inconvenienti" del campeggio, come la mancanza di un cestino per le deiezioni canine o l’assenza di docce specifiche per cani? Allora sicuramente per te un campeggio nella natura dove i cani siano ammessi è sufficiente.

Magari invece cerchi il massimo del comfort per te e il tuo animale, quando sei in vacanza. Passerai molto tempo nella piazzola e vorresti avere da fare il meno possibile, a parte occuparti ovviamente del tuo cane? In questo caso, probabilmente la scelta migliore per te sarebbe orientarsi verso un campeggio in cui i cani siano particolarmente ben accetti, una struttura dotata di adeguati servizi aggiuntivi dedicati specificamente ai quattrozampe.

Dove si trovano i campeggi dog friendly?

Il presupposto da cui partire, per pianificare le tue vacanze, è ovviamente la meta, ossia dove vorresti che il tuo viaggio ti conducesse. Montagna o spiaggia? Nel soleggiato sud dell'Europa, nel freddo nord della Scandinavia o vuoi visitare il centro Europa, e visitare una spiaggia per cani sulla costa tedesca settentrionale o sul Mar Baltico?

  • Le coste del nord (tedesche, olandesi e danesi)

Sei alla ricerca di lunghe spiagge di sabbia piatta dove il tuo cane possa correre liberamente? Allora puoi pensare di orientarti verso le strutture delle coste tedesche, olandesi o danesi. Esistono numerosi campeggi dog friendly che hanno accesso diretto ad una spiaggia per cani, e che sono anche collegati ottimamente ad una rete di piste ciclabili ed escursionistiche.

In termini di pulizia, questi campeggi e le loro spiagge naturali sono l’ideale: di solito è possibile trovare contenitori appositi per le deiezioni canine direttamente in spiaggia. Tuttavia, ti conviene non solo informarti in anticipo sul campeggio, ma anche sulla relativa spiaggia annessa. Infatti alcune coste del Mar Baltico e del Mare del Nord nella stagione estiva sono tabù per gli amici a quattro zampe oppure c’è l’obbligo di condurre il cane al guinzaglio. Fortunatamente, non sono poche le spiagge per cani dove il tuo amico di zampa può sfogarsi, se opti per una vacanza sulle coste nordiche.

Cani
  • Il sud dell’Europa: Italia, Francia e Croazia

Sogni una vacanza al sole, tuffarti nell'acqua calda del mare e visitare altre regioni? Sulla costa adriatica come su quella ligure e tirrenica esistono campeggi per cani e spiagge dove i nostri amici pelosi sono i benvenuti. Tutto il mediterraneo italiano dispone di spiagge dog friendly. Una menzione speciale, tra gli altri, la meritano i camping del Veneto, dove diverse aree da campeggio sono pensate proprio per conquistare i cani e i loro proprietari. Dalle piazzole dedicate alle zone per il training, agli spazi per la passeggiata, nonché la presenza in loco di addestratori cinofili, dog sitter e persino ambulanze per cani nel caso in cui il tuo amico a quattro zampe dovesse ammalarsi mentre siete in vacanza. Ma anche in Croazia, specialmente in Istria, così come nel sud della Francia, ad esempio sulla Costa Azzurra o nella regione Linguadoca-Rossiglione, ci sono diversi campeggi che hanno strutturato la loro offerta appositamente per soddisfare le esigenze delle persone con cane al seguito.

  • Laghi e montagne: la regione delle Alpi

Se sei il tipo che preferisce indossare scarpe da trekking, quando è in vacanza, piuttosto che restare tutto il giorno in infradito, dovresti dare un'occhiata all’offerta di Alto Adige, Austria e Svizzera, così come della regione alpina tedesca (Baviera). Non solo troverai bellissime cime montuose, rifugi accoglienti, laghi rinfrescanti e lussureggianti prati alpini, ma anche numerosi campeggi per cani. Se il tuo cane ama l'acqua, l’ideale è scegliere una struttura vicino ad un lago dove ai cani sia concesso nuotare. In questo senso, puoi trovare spiagge per cani sul Lago di Costanza, sul Forggensee in Baviera e anche diversi laghi austriaci come il Wolfgangsee, l’Achensee, il Saissersee e il Traunsee consentono l’accesso ai nostri amici a quattro zampe. Il consiglio è quello di informarti prima di prenotare, per essere sicuro che non vi siano limitazioni o accessi vincolati specialmente durante l’alta stagione.

In campeggio con il cane: scegliere la struttura giusta

Una volta individuata la regione o il Paese, puoi iniziare la ricerca del campeggio adatto a te e al tuo cane. Come già accennato, il concetto di “dog friendly" differisce da un luogo all'altro. Tra “animali ammessi” e “strutture dog friendly”, poi, la differenza spesso è sostanziale. Pertanto, ti consigliamo di leggere la descrizione del campeggio su internet o sulla guida turistica con molta attenzione e, se possibile, di consultare le recensioni degli altri visitatori. Naturalmente, ogni proprietario di cane è diverso come pure lo è ogni cane: tieni quindi presente che le aspettative e l’idea di come debba essere la “vacanza perfetta” differiscono sensibilmente da persona a persona. Qui di seguito abbiamo preparato per te una check list che può aiutarti a capire quale campeggio possa rivelarsi la scelta migliore per te:

Scegliere il campeggio giusto: la check list

  • I cani sono semplicemente “ammessi” o sono i benvenuti, in quella struttura?
  • Il campeggio ha un’offerta specificamente rivolta ai cani, come la possibilità di praticare corsi, la presenza di prati su cui fare attività libera, un blocco-docce per cani o addestratori cinofili?
  • Ci sono sufficienti opportunità per il tuo cane di “sgambare” nei dintorni (spiagge per cani, sentieri nel bosco o grandi prati dove poter correre)?
  • Le piazzole sono separate l'una dall'altra tramite siepi, in modo che tu e il tuo cane abbiate la privacy necessaria e possiate restare separati dal cane del vicino?
  • Nel campeggio vi è l’obbligo di condurre i cani al guinzaglio? È il caso anche di molti campeggi dog-friendly!
  • Quali sono i costi aggiuntivi per chi soggiorna insieme al proprio animale? Tali costi sono giustificati in relazione alle attrezzature messe a disposizione dei proprietari di cani e all'offerta della struttura?
  • I cani possono dormire solo se si soggiorna in camper o in roulotte, oppure è possibile dormire in tenda con il proprio animale? Anche in questo caso, alcuni campeggi fanno distinzione.

Il viaggio in auto

Una volta trovato il campeggio perfetto, si pone la questione di come raggiungerlo. Per alcuni cani, viaggiare in camper o in roulotte rappresenta qualcosa di completamente nuovo. Se fino ad oggi il tuo peloso è stato in auto solo il tempo necessario per raggiungere lo studio del veterinario e non è mai dovuto restare "seduto" in auto o in camper per coprire lunghe distanze, sarebbe bene abituarlo gradualmente prima della partenza. Anche la modalità di trasporto in auto dovrebbe essere attentamente valutata: il tuo cane si sente più sicuro all’interno di un trasportino o di un box per auto, oppure preferisce guardare fuori dal finestrino, durante il viaggio? In quest'ultimo caso, esistono speciali cinture di sicurezza per cani con imbracatura che, in caso di incidente, proteggono il tuo animale e gli altri passeggeri. Nella scelta del trasportino giusto, puoi orientarti verso quelli pieghevoli (adatti ai cani di piccola e media taglia) oppure optare per le gabbie per auto, solide e sicure.

Come gestire al meglio il viaggio in auto con il cane

  • Pianifica sufficienti soste lungo il percorso

Rendi il viaggio in camper o in auto il più vario e il meno monotono possibile. Il motto "Non mollare mai!", quando si tratta di coprire in auto lunghe distanze, non è affatto appropriato, specie se intendi percorrere con il tuo cane tanti chilometri nel minor tempo possibile. Piuttosto attieniti al detto: "Non è la destinazione ma il viaggio che conta!". Dopotutto, la cosa bella di fare le vacanze in campeggio è che lungo il percorso verso il villaggio che hai scelto come meta finale puoi trovare numerose strutture dove tu e il tuo cane potrete alloggiare per una sola notte. Non pianificare di guidare per più di quattro o cinque ore al giorno e fai invece soste regolari, durante le quali il tuo animale possa muoversi e rilassarsi.

  • Porta con te dell’acqua da bere

Quando si fanno i bagagli, si prendono i documenti, la macchina fotografica, gli accessori da campeggio e l'attrezzatura da spiaggia, ma spesso si dimentica la cosa più importante: l'acqua! Porta in auto con te la solita ciotola dell'acqua del tuo cane oppure una ciotola da viaggio e riempila ad ogni sosta in modo che il tuo cane possa bere abbastanza, mentre siete in viaggio. Puoi portare con te anche qualche snack o qualche gioco da mordere per aiutare il tuo animale a rilassarsi durante il tragitto.

  • Attenzione all’esposizione diretta ai raggi del sole attraverso i finestrini

Ricordati sempre che in auto o nel camper può fare davvero molto caldo. Proteggi sempre il tuo cane dall’esposizione diretta ai raggi del sole, perché anche durante i lunghi viaggi in auto, ad esempio quando c’è coda o molto traffico, esiste il rischio concreto di un colpo di calore. Anche la possibilità di ottenere una piacevole temperatura interna, nell’abitacolo, ad esempio attraverso l'aria condizionata, non protegge il cane da tali rischi. Il sistema di condizionamento dell'auto, infatti, da solo non basta a compensare il calore sulla testa del cane dovuto all’esposizione diretta ai raggi del sole.

Cani
  • Concludi il viaggio con qualcosa di positivo

Fai in modo che il tuo cane si senta a suo agio quando sale in auto o in camper e che gli piaccia l’idea di viaggiare di nuovo con te in qualsiasi momento! Per riuscirci può aiutarti concludere il viaggio insieme con qualcosa di positivo, ad esempio una bella passeggiata, una lunga sessione di coccole o una golosa ricompensa sotto forma di uno snack speciale, da tenere in serbo per queste occasioni.

Finalmente in campeggio con il cane: le regole e i suggerimenti della struttura

Eccoci arrivati! I campeggiatori esperti sanno cosa significa: bisogna trovare la giusta posizione di parcheggio, se necessario montare la tenda, posizionare tavolo e sedie da campeggio, montare e sistemare l’eventuale veranda. Prima di iniziare con questi passaggi tecnici, tuttavia, dovresti prenderti cura del tuo cane. È bene portarlo al guinzaglio all’interno del campeggio e guidarlo con calma attraverso i vialetti, esplorando le opzioni per fare le vostre camminate e mostrando al tuo compagno peloso quale sarà "casa" nei prossimi giorni.

Per rendergli rapidamente familiare il nuovo contesto, è di aiuto portare in vacanza la sua coperta preferita o la sua cuccia. All’interno della roulotte o del camper lo spazio è ovviamente angusto. Il tuo amico di zampa può trovare il suo posticino sotto il tavolo, su uno dei sedili o dei letti: lì potrai posizionare stabilmente una coperta o una cuccia per il tuo peloso. Dal momento che la vita in campeggio si svolge prevalentemente all'esterno, dovresti creare uno spazio dedicato al tuo animale anche davanti alla roulotte o al camper.

Come evitare i possibili momenti di stress

Specialmente durante l’alta stagione, i campeggi sono piuttosto caotici. I bambini giocano attorno alle tende, i cani dei vicini ogni tanto abbaiano e tra le piazzole si avverte spesso il profumo di pasti consumati all’aperto. Alcuni cani possono sentirsi stressati da questa situazione e quindi hanno bisogno di starsene un po’ più in disparte. Se il tuo animale appare piuttosto irrequieto oppure abbaia molto, potrebbe essere necessario spostarlo all’interno del camper o della roulotte, in certe fasce orarie. Molti animali sono aiutati dall’avere salvaguardata la propria privacy grazie al camper o alla roulotte, che li protegge dal trambusto del campeggio.

Sii rispettoso dei vicini di piazzola

Non solo a casa ma anche in vacanza il rispetto reciproco è essenziale, per una convivenza armoniosa. Dopotutto anche gli altri ospiti del campeggio, come te, vogliono trascorrere una bella vacanza! Per far "fare pipì" al tuo amico di zampa, ad esempio, non dovresti recarti verso il primo albero che incontri, ma lasciare la zona delle piazzole e, se esiste questa possibilità, recarti nell'area designata. Naturalmente, è importante che tu rimuova immediatamente le deiezioni lasciate dal tuo cane e che porti con te una bottiglietta d’acqua per versarne sempre un po’ sulle tracce di pipì lasciate dal tuo animale.

Anche se alloggi in ​​un campeggio dog friendly non puoi aspettarti che i tuoi vicini abbiano per il tuo cane lo stesso amore che nutri tu per te stesso. Magari non sono felici di vedere che il tuo peloso si avvicina costantemente al loro tavolo in cerca di qualcosa da mangiare. Ecco perché è importante che tu tenga sempre sotto controllo il tuo animale e lo richiami immediatamente se ti accorgi che si è allontanato dalla vostra piazzola. In molti campeggi, inoltre, vige l’obbligo di condurre i cani al guinzaglio: in tal caso ovviamente è necessario rispettare la norma. L’ideale allora potrebbe essere portare con te una lunghina da addestramento, per consentire al tuo animale passeggiate più libere, seppure al guinzaglio. Ogni tanto puoi anche attaccare la lunghina ad un albero o ad un picchetto speciale, per consentire al tuo cane di stare all’aperto con te pur non potendo muoversi liberamente nel campeggio. Ovviamente puoi farlo per brevi momenti della giornata e solo sotto la tua diretta supervisione. Si tratta di un modo per offrire al tuo animale libertà di movimento e al contempo per rispettare l’obbligo del guinzaglio. Anche una piastra di metallo con ganci o occhielli da posizionare sotto le gomme del camper e a cui fissare la lunghina, ad esempio, può rivelarsi un’opzione praticabile e funzionale per i momenti in cui mangi o ti rilassi in piazzola ma non vuoi lasciare nel camper o nella roulotte il tuo animale.

E adesso, finalmente, relax!

Non bisogna certo finire con il dimenticare di essere rispettosi della prima regola del campeggio: rilassarsi! Sei in vacanza e per questo dovresti usare questo tempo fondamentalmente per “spegnere la testa” e goderti indimenticabili momenti di relax insieme al tuo cane. Sta a te decidere se il modo migliore per farlo sia un'escursione in montagna, un giro turistico da qualche parte, un bagno al mare o un soggiorno in campeggio. L’importante è che tu trovi la tua dimensione di pace e di benessere, senza lasciarti turbare dalle piccole "disavventure" che la convivenza con un animale può portare con sé. I cani non sono macchine che funzionano sempre come vorremmo. Ma più riuscirai a goderti la vacanza rilassandoti, più velocemente il tuo peloso si abituerà ai nuovi dintorni e si godrà l’avventura del campeggio insieme a te.

I nostri articoli più utili

Dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza: dog sitter o pensione per cani?

Finalmente in vacanza! Ma sorge spesso una domanda: dove posso lasciare il cane quando vado in vacanza o mi assento per lavoro? Nei casi in cui, per qualche ragione non si possa viaggiare con il cane, vengono in aiuto dog sitter e pensioni per animali. Ma quale soluzione è la migliore per il tuo cane? E che spesa comporta? A cosa fare attenzione? Ti elencheremo i pro e i contro di ciascuna alternativa e ti daremo qualche consiglio per sistemare nel modo migliore il tuo cane mentre sei assente.

Il mal d’auto nei cani

Alcune persone non stanno bene ogni volta che utilizzano moderni mezzi di trasporto, quali l’automobile, l’autobus, la nave e il loro organismo sembra tollerare soltanto il viaggio in treno, in bicicletta o a piedi. Questo può valere anche per i cani.

In campeggio con il cane

Che si tratti di un camper, di una roulotte o di una tenda, il campeggio rappresenta un modo di concepire le vacanze in libertà che attira sempre più persone. Ma questo tipo di vacanza si adatta alla presenza di un amico a quattro zampe? E come fare per trovare per tempo i campeggi a misura di cane? Cosa si deve tenere presente se si porta il proprio animale con sé e ci si sposta in camper, e dove può dormire il nostro amico peloso se optiamo invece per il campeggio in tenda?