Usare la lunghina da addestramento con il cane

addestramento lunghina con cucciolo husky

Il training alla lunghina è importante per il tuo cucciolo

L’utilizzo della lunghina per l’addestramento dei cavalli non è di certo una novità. Ma va bene anche con i cani? Leggendo questo articolo scoprirai perché usare la lunghina da addestramento può essere un allenamento straordinario anche per il tuo cane.

Come si usa la lunghina da addestramento con il cane?

Mentre tu stai in piedi all’interno di un cerchio il tuo Fido, guidato da un lungo “guinzaglio”, la lunghina, ti gira intorno. Questa attività è da tempo riconosciuta come un utile addestramento dei cavalli. Da qualche anno sempre più persone ne riconoscono il potenziale anche per l’addestramento congiunto con il cane ed è considerato uno sport cinofilo emergente. Non c’è da stupirsi: organizzandolo in modo che il cane non debba limitarsi a correre intorno al cerchio, questo tipo di addestramento offre molte opportunità per imparare insieme e, naturalmente, anche per divertirsi! Il livello di difficoltà può essere facilmente adattato ad ogni singolo team umano-cane.

Usare la lunghina da addestramento con il cane: i primi passi

Ti piacerebbe provare questa nuova attività con il tuo amico di zampa? Nessun problema! Ti spieghiamo come muovere i primi passi:

Guinzaglio e cerchio

Prima di iniziare, traccia un cerchio utilizzando, ad esempio, dei nastri o dei paletti collocati a distanza ravvicinata. Il tuo peloso deve essere in grado di orientarsi e distinguere chiaramente il cerchio. La dimensione del cerchio dipende dalla taglia del cane. Un raggio adeguato alla maggior parte dei cani è di 5 m. Un Chihuahua se la cava con un raggio di 4 m. Abbonda con le dimensioni: dopo tutto, non vuoi certo far venire le vertigini al tuo Fido. Scegli una lunghina adatta alle dimensioni del cerchio.

C’è una zona vietata?

Prima dell’addestramento, decidi se l’interno del cerchio è una zona vietata per il tuo cane. Se così fosse, dovresti comunicarlo fin dall’inizio. Se non c’è una zona tabù, il cane può entrare nel cerchio. Tuttavia, riceve la ricompensa solo se si muove rimanendo lungo il bordo esterno del cerchio.

Camminare insieme in cerchio

Durante la prima fase, il cane impara a camminare al guinzaglio lungo il bordo esterno del cerchio. Ad ogni passo corretto gratificalo con una parola di lode o utilizzando il clicker. Non dimenticare di premiare il tuo peloso anche con qualche snack.

Una volta che il tuo cane ha capito che deve muoversi intorno al cerchio, aumenta la distanza da lui. Se hai stabilito che l’interno del cerchio sia una zona vietata, riconduci il tuo amico di zampa fuori dal bordo tutte le volte che corre verso di te. Se, invece, nessuna zona è tabù, può raggiungerti. Quando lo fa, però, ignoralo.

Premialo solo quando cammina al di fuori del cerchio.

I tempi e il linguaggio del corpo sono fondamentali. Inizialmente, il tuo Fido vorrà correre verso di te ogni volta che lo guardi. Pertanto, procedi a piccoli passi e rimanigli vicino. Per non sovraccaricarlo, inizia con pochi minuti di addestramento.

Possibili compiti per l’addestramento

Quando il tuo cane sa già che deve muoversi intorno al cerchio, puoi aggiungere all’addestramento una serie di compiti. Inizia con i comandi di base che il tuo peloso conosce bene, ad esempio “seduto” o “giù”. Successivamente puoi introdurre comandi come “stop” o “corri”. Che si tratti di un cucciolo o di un cane adulto, l’utilizzo della lunghina per l’addestramento funziona bene solo se il tuo amico di zampa capisce e risponde ai tuoi comandi. Se non si ferma al tuo “stop” quando è accanto a te, non sarà in grado di farlo nemmeno durante questo addestramento.

A proposito di comandi: quando si utilizza la lunghina per l’addestramento in modo “professionale”, è auspicabile fare a meno della comunicazione verbale e degli snack. Questi hanno un ruolo solo nelle prime lezioni e vanno poi gradualmente ridotti. Tieni ben presente, però, che questa meravigliosa opportunità di addestramento deve soprattutto essere divertente per te e per il tuo peloso.

Usare la lunghina da addestramento con un cane già esperto

Tu e il tuo Fido avete trovato questo addestramento divertente e sei alla ricerca di nuove sfide? Nessun problema! Questo tipo di training può essere ampliato e diversificato a tuo piacimento. Le squadre umano-cane più esperte, ad esempio, utilizzano diverse varianti di cerchio per aumentare il livello di difficoltà. Addirittura nel cosiddetto “free lungingnon è tracciato alcun cerchio: il tuo cane ti gira intorno “libero” o al guinzaglio. Nella versione “trick lunging”, il cane corre intorno a due cerchi, ad esempio a forma di otto.

È possibile anche l’addestramento con più cani contemporaneamente. Scopri se nella tua zona c’è una scuola per cani che propone questo tipo di attività. L’addestramento è doppiamente divertente se condiviso con altre persone a cui piace. Un addestratore esperto ti darà preziosi consigli su come comunicare in modo efficace con il tuo cane durante questo addestramento.

Cinque buone ragioni per usare la lunghina da addestramento col tuo cane:

  • nuove prospettive offrono nuovi impulsi formativi
  • favorisce la capacità di concentrazione del cane
  • è un allenamento sia fisico che mentale
  • il cane e il suo umano e imparano a conoscere meglio il linguaggio del corpo dell’altro
  • rafforza il legame umano-cane

È un addestramento adatto a tutti i cani?

Usare la lunghina da addestramento è un impegno perfetto per molti pelosi. I cani per natura sportivi che amano allenarsi con gli umani ne sono particolarmente entusiasti. Tra questi, ad esempio, vi sono il Border Collie e il Barbone Grande Mole. Poiché il cane può anche camminare lentamente, questo tipo di addestramento è adatto anche a cani anziani o malati che necessitano di un allenamento con camminata e corsa controllate.

Se vuoi praticare questa attività con un cucciolo, devi prima spettare che il tuo pelosetto impari alcuni comandi di base. Fatto questo, potrai iniziare in maniera giocosa a far allenare il tuo piccolo amico di zampa intorno al cerchio. Se, invece, il tuo Fido è un cane da caccia o da soccorso che deve lavorare spesso in autonomia, l’addestramento con la lunghina potrebbe non essere adatto a lui. In caso di dubbi, parlane con il tuo addestratore.

Proposte d’acquisto dalla redazione di zooplus

I prodotti selezionati nel box sono proposte effettuate dalla redazione, alimenti e accessori che puoi trovare nel negozio online per animali di zooplus e non costituiscono advertising da parte dei brand citati.

I nostri articoli più utili
12 min

L’affanno notturno del cane: consigli per notti tranquille

Il respiro affannoso non è affatto insolito, nel cane, anzi è comune quanto lo è l’atto di scodinzolare: per questo motivo, di solito il fatto che un cane ansimi non desta preoccupazione. Ma cosa succede se ci rendiamo conto che il nostro amico fidato ansima più della norma, soprattutto di notte, e quindi difficilmente riesce a riposare? Con questo articolo ti indichiamo quali sono le principali cause dell'affanno notturno nel cane e cosa puoi fare per aiutare il tuo peloso che fatica a trovare quiete.
21 min

Trucchi da insegnare al cane: i migliori 10

Vuoi insegnargli esercizi come „Zampa!“, „Fai l’orsetto!“ o a prendere al volo gli snack ? Con questi 10 trick tu e il tuo cane diventerete due autentiche star! E la cosa migliore è che questi esercizi non solo entusiasmano il pubblico, ma sono anche in grado di mettere alla prova il tuo cane mentalmente e fisicamente. Allo stesso tempo, cimentarsi insieme con i trucchi da insegnare al cane rafforza la relazione uomo-cane.
7 min

Abituare il cucciolo a restare solo in casa

I cani amano stare in compagnia del loro branco, perché sono animali con una componente sociale molto spiccata. Tuttavia, ogni cane dovrebbe essere in grado di rimanere da solo per alcune ore. Per questo è opportuno abituarlo sin da cucciolo alla nostra assenza. Per farlo correttamente, però, c’è bisogno di tempo e pazienza, procedendo con gradualità. Ecco come puoi abituare il tuo cucciolo a restare da solo in casa per un po’ senza sentirsi solo o abbandonato.