Si può calcolare l’età del coniglio?

Calcolare l'età del coniglio

Un coniglio è considerato adulto a circa un anno di età.

Hai appena adottato un batuffolo e ti stai chiedendo se è possibile calcolare l'età del coniglio?

Di fatto i conigli sono tra gli animali domestici più apprezzati, e non senza ragione. Nonostante la loro popolarità cresca sempre più però, alcuni aspetti di questi morbidi pelosi possono restare un mistero, tra cui appunto l’età.

Infatti, non è sempre semplice determinarla con certezza guardandone le caratteristiche estetiche.  Ma si può davvero calcolare l’età del coniglio? In questo articolo ti spieghiamo qualche trucchetto per farlo nel modo più preciso possibile.

Fino a che età un coniglio è considerato giovane?

Tutti i conigli, indipendentemente dalla razza specifica a cui appartengono, nascono ciechi e completamente privi di pelo: dovranno passare alcuni mesi per vedere gli occhietti aprirsi e dei timidi peletti comparire sul loro corpo.

Fino all’età di un anno, gli esperti li considerano animali giovani, successivamente entrano nell’età adulta e sono anche in grado di riprodursi.

Calcolare l'età del coniglio cucciolo
I conigli vengono al mondo ciechi e privi di pelo.

Da quando posso considerare il mio coniglio anziano?

Un coniglio domestico mostra i primi segni di anzianità verso i cinque - sei anni. Ma di che segnali si tratta? Proprio come noi umani o come i cani, con l’avanzare dell’età i conigli hanno meno appetito e il loro pelo inizia a sbiancarsi gradualmente. In questa fase, inoltre, si ammalano più facilmente e possono perdere la vista.

Mentre gli esemplari che vivono in natura sono destinati a morire nel giro di uno o due anni dall’ingresso nella vecchiaia, l’aspettativa di vita di un coniglio domestico può arrivare anche a quattordici anni.

Naturalmente molto dipende dalla razza e da diversi fattori esterni come lo stato di salute e le condizioni di vita, ma possiamo affermare che la vita media di un coniglio domestico è di circa nove - dieci anni.

È possibile calcolare l’età del coniglio?

Nemmeno un veterinario esperto sarà in grado di calcolare l’età del coniglio con estrema precisione. Spesso è difficile capire perfino l’anno di nascita del piccolo peloso: questo perché alcuni conigli mostrano i primi segni di invecchiamento prima di altri.

Mentre è leggermente più facile capire quanti anni ha un coniglio giovane proprio grazie alla taglia piccola e al mantello particolarmente lucente e folto, per calcolare l’età di un coniglio anziano bisogna osservarlo con attenzione per cogliere i segnali di invecchiamento più evidenti.

A partire da circa sei anni di età, potrai notare che il tuo piccolo batuffolo:

  • abbia sempre più peli di colore grigio - bianco
  • mangi meno e perda peso
  • si muova meno e dorma molto di più
  • sia molto meno solido e compatto sia per quanto riguarda la pelle che la muscolatura
  • presenti un velo sugli occhi e pian piano perda la vista, questo lo porterà a spaventarsi facilmente
  • non corra e salti più come un tempo
calcolare l'età del tuo coniglio
Con l’età, i conigli perdono peso e appaiono particolarmente magri e poco tonici.

Di quali cure ha bisogno un coniglio anziano?

Come si può immaginare, un coniglio anziano ha un fisico molto meno forte di un esemplare giovane e pertanto ha specifiche esigenze dettate dalla sua età.

Per garantire al tuo batuffolo ormai vecchiotto di vivere i suoi ultimi anni al meglio, ci sono alcuni punti a cui devi prestare attenzione:

La giusta prevenzione

Con l’aumentare dell’età, cresce anche il rischio di contrarre malattie e di ferirsi con più gravità. Ecco perché è importante sottoporre il proprio coniglio a regolari controlli veterinari, idealmente due volte all’anno.

Se necessario, infatti, il medico potrà prescriverti alcuni medicinali a base di vitamina B12 per rinforzare il sistema immunitario del tuo peloso.

Crea un ambiente adatto a lui

Allevare un coniglio anziano significa, ad esempio, rimuovere più ostacoli possibili dalla zona in cui vive. Posiziona la sua gabbietta a terra e fai in modo che abbia sempre a disposizione un luogo in cui ritirarsi per stare in pace. In generale, meglio posizionarla direttamente in un angolo tranquillo, per ridurre il rischio di stress e delle malattie ad esso correlate.

I rumori forti, il vento e l’esposizione diretta ai raggi del sole devono essere un tabù ad ogni età. Ma attenzione, questo non vuol dire tenerlo segregato in casa! L'aria fresca e la possibilità di muoversi in ambienti esterni nelle stagioni più miti, ovviamente sotto il tuo stretto controllo, sono elementi indispensabili per la salute del tuo coniglio.

Alimentazione bilanciata

Come già sappiamo, l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per la salute, e questo vale a maggior ragione in età avanzata.

Attenzione quindi al sovrappeso: un animale troppo grasso, infatti, è molto più predisposto a patologie cardiache o muscolo-scheletriche.

Mangime fresco a sufficienza e acqua sempre a disposizione sono la base ideale di una dieta sana e bilanciata. Se il tuo peloso pesa troppo poco, puoi aggiungere agli alimenti abituali anche dei tuberi o delle erbe aromatiche.

I nostri articoli più utili
2 min

Il linguaggio dei porcellini d’India

Chiunque abbia adottato un porcellino d’India, conosce bene il divertente fischiettio che questo piccolo animale emette ogni volta che vede il sacchetto del cibo e senz’altro ha presente i rumorini di gioia quando si accoccola stretto stretto accanto agli amici che dividono con lui la gabbia. Ma che cosa vuole comunicare il porcellino d’India quando mugola o grugnisce?
4 min

I Porcellini d’India: scopriamo questa specie

Vedere il pelosetto in miniatura della foto? Ecco, è seduto nel suo posto preferito della gabbia e osserva il mondo dall’alto. Nelle ultime ore ha corso, si è arrampicato ovunque e ha mangiato la sua insalata. Tutti questi sforzi stancano molto i porcellini d’India. Ecco alcuni aspetti a cui prestare attenzione, se ti prendi cura di questi piccoli roditori.

Il comportamento dei porcellini d’India

8 min

Porcellino d’India o coniglio: chi scelgo?

Occhi rotondi, musetti carini e una soffice pelliccia tutta da accarezzare: non c'è da meravigliarsi che conigli e porcellini d'India conquistino i cuori di molte persone. Soprattutto con i bambini, quando si tratta di scegliere un nuovo pet, questi due animaletti sono in cima alla lista dei desideri. Chi preferire quindi, un porcellino d'India o un coniglio?