Cibo per cuccioli This article is verified by a vet

Cibo per cuccioli

La dieta gioca un ruolo centrale nella vita di tutti, e questo vale anche per i nostri amici a quattro zampe. Scegliere alimenti sani ed equilibrati quando il cane è ancora un cucciolo crea le basi di uno sviluppo fisico e mentale armonioso. Abbiamo raccolto per te le informazioni che ti servono per offrire al tuo cane il cibo per cuccioli per un’alimentazione corretta ed equilibrata.

La rapida crescita dei cuccioli

Dal momento in cui nascono e fino all’età adulta i cuccioli crescono con incredibile velocità. Vediamo le tappe principali di questo rapido processo di crescita:

  • nella prima settimana di vita raddoppiano il loro peso alla nascita
  • dopo 3 settimane pesano 3 o 4 volte il loro peso iniziale
  • la crescita più rapida è quella dei primi 6-8 mesi
  • intorno ai 5 mesi pesano circa metà di quanto peseranno da adulti

Le razze più piccole crescono un po’ più lentamente e di solito raggiungono il loro peso e la dimensione adulta intorno ai 10-12 mesi di età. I cani di taglia grande o gigante, invece, come l'Alano o il Mastino Napoletano, terminano la loro crescita soltanto attorno ai 18 mesi.

L’alimento giusto per ogni età e taglia del cane

Ecco perché è importante scegliere alimenti speciali per cuccioli e cani junior in grado di adattarsi ad una crescita così rapida. Si tratta di prodotti etichettati di solito come Junior o Puppy. A volte si fa anche una distinzione tra “puppy” (fino all'età di 4 mesi) e “junior” (dai 4 mesi e sino all’anno).

Il troppo che stroppia: esagerare nel nutrire un cucciolo

Se devi pensare al cibo per cuccioli, tieni presente due fattori di rischio: esagerare con il carico energetico e sbagliare nell’apporto di minerali.

In pratica, l’apporto energetico di un alimento proviene soprattutto dai grassi e dai carboidrati, mentre le proteine lo trasformano in energia. Detto ciò, alzi la mano chi non rischia di esagerare con le calorie quando ha davanti un cucciolo e finisce con il concedergli qualche biscottino o qualche snack da masticare di troppo.

I disturbi dello sviluppo dovuti ad una crescita troppo rapida

Se il cucciolo riceve troppo cibo o comunque se la sua dieta è ipercalorica, di solito cresce troppo velocemente. Magari non ingrassa, ma aumenta di dimensioni in tempi troppo rapidi. Purtroppo una crescita eccessivamente veloce porta a disturbi nello sviluppo dello scheletrico, specialmente se si tratta di un cane di razza grande.

Un cucciolo di taglia grande alimentato in maniera eccessiva raggiunge il suo peso finale prima del tempo, vale a dire quando le ossa non sono ancora pronte (stabili e mineralizzate) per reggere un peso così importante.

Il fabbisogno energetico del cucciolo dipende anche dall'ambiente in cui cresce. Se vive ancora insieme ai suoi fratelli di cucciolata e gioca tutto il giorno ha sicuramente bisogno di molte più energie rispetto ad un cucciolo che vive solo, in una famiglia tranquilla all’interno di un appartamento.

La curva della crescita: per aiutarti a tenere tutto sotto controllo

È importante monitorare il processo di crescita e l'evoluzione del peso del cucciolo, soprattutto se appartiene ad una razza di taglia grande. Per farlo puoi utilizzare la curva della crescita. In pratica, si tratta di tenere d’occhio l’aumento di peso del tuo puppy in un determinato intervallo di tempo.

Per prima cosa devi impostare il peso standard della razza e quello dei genitori del tuo cucciolo, per avere un’idea del suo possibile peso finale. Ricorda: la curva di crescita deve procedere lentamente e i parametri devono restare in un certo range. In questo modo, se ti rendi conto che la crescita del tuo puppy procede troppo rapidamente, puoi reagire subito riducendo l’apporto energetico della sua dieta.

Se è vero che esagerare è pericoloso, quando si alimenta un puppy, bisogna anche dire che soprattutto i cuccioli delle razze giganti non possono certo “soffrire la fame”. Un cane giovane di taglia grande che ha una dieta carente di calorie e proteine avrà disturbi nello sviluppo anche gravi.

Curca della crescita

Sbagliare la quantità di minerali nei cibi per cuccioli

Un altro fattore da tenere in considerazione, quando si parla di cibo per cuccioli, è quello che riguarda l’apporto di minerali. Calcio e fosforo in particolare sono due minerali molto importanti per la crescita, che vengono spesso dosati in modo errato. È fondamentale non solo controllare il contenuto assoluto di ciascun minerale ma anche la proporzione tra i due. Ricorda: il rapporto corretto tra calcio e fosforo è compreso tra 1.3: 1 e 1.5: 1.

Come leggere l’etichetta degli alimenti per cani? Controlla i componenti analitici delle crocchette per cani junior e verifica che il calcio sia compreso tra 1,25 e 1,6%. Il contenuto di fosforo, invece, deve essere compreso tra 0,9 e 1,2%. Negli alimenti umidi, invece, il calcio deve essere compreso tra lo 0,3 e lo 0,45% mentre il fosforo tra lo 0,22 e lo 0,3.

Durante la fase di crescita, al tuo cucciolo non devono mancare anche ferro e iodio: tieni presente che i cuccioli hanno bisogno di sei volte più ferro dei cani adulti.

Ecco le formule per calcolare i valori corretti dei componenti di una perfetta alimentazione per il tuo cucciolo:

  • Fabbisogno di ferro in un cucciolo: 6,1 mg / kg x massa corporea (in kg) ^ 0,75
  • Fabbisogno di iodio: 61 µg/kg x massa corporea (in kg) ^ 0,75
Cane adulto (15 kg) Cucciolo di 3 mesi (15 kg) Bambino
(15 kg)
Fabbisogno di calcio 1.000 mg 4.900 mg 600 mg
Fabbisogno di iodio 220 μg 460 μg 100 μg
Fabbisogno di ferro 8 mg 47 mg 8 mg

La tabella mette a confronto il fabbisogno di calcio, iodio e ferro nei cuccioli, nei cani adulti e nei bambini.

Il fabbisogno di calcio

Il problema più comune, a cui devi fare attenzione quando dai da mangiare al tuo cucciolo, è il rischio che soffra di carenza di calcio. Se questo minerale scarseggia, infatti, il cane avrà disturbi dello sviluppo a livello di ossa e scheletro.

Il calcio è fondamentale anche per i cani adulti. Il loro fabbisogno di calcio è 2,8 volte maggiore rispetto a quello di un essere umano dello stesso peso. Ma perché i cani hanno così tanto bisogno di calcio? Perché il loro intestino non è in grado di adattarsi, se cambia l’apporto di calcio.

In un cucciolo del tre mesi, il fabbisogno di calcio è quattro volte superiore a quello di un cane adulto (nelle razze di taglia grande si arriva a sette volte). Facciamo un rapido paragone:

  • un cucciolo di tre mesi che pesa 15 kg ha bisogno di circa 4.900 mg di calcio (valore medio)
  • un cane adulto che pesa 15 kg ha bisogno solo di 730 mg.
  • un bambino di un‘età compresa tra 1 e 4 anni e del peso di circa 15 kg ha bisogno solo di 600 mg di calcio al giorno.

A questo proposito, sfatiamo un mito: il contenuto di calcio dei formaggi non è neanche lontanamente in grado di soddisfare le esigenze di un cane in fase di crescita. Ad esempio, 100 gr di formaggio magro quark contengono solo 85 mg di calcio. Come a dire che non sarà certo una spolverata di formaggio sulla ciotola del tuo cucciolo a soddisfare il suo fabbisogno di calcio.

Nella maggior parte dei casi, quello che succede è che il contenuto di calcio viene “diluito”, ad esempio mescolando un alimento completo bilanciato già pronto con una razione fatta in casa a base di riso, patate, carne, fiocchi o cibo umido senza aggiunta di calcio. Un altro errore molto comune è legato ai troppi snack e biscottini.

Se si esagera con il calcio

Inutile dire che anche esagerare con il calcio, quando si ha a che fare con un cucciolo, è un grave errore. In questo caso si rischiano disturbi della crescita dovuti ad alterazioni delle cellule che formano l'osso (osteoclasti). Nella ciotola del tuo puppy non dovrebbe mai esserci più di 1,5 volte il fabbisogno giornaliero di calcio previsto.

Se aggiungi ossa o addirittura calcio in polvere alla ciotola del tuo cagnolino, il rischio di eccedere è molto elevato. Ricorda: un buon cibo per cuccioli o cani junior contiene già la giusta quantità di calcio di cui il tuo pet ha bisogno.

Un'altra fonte nascosta di calcio è legata all'aggiunta di estratto di cozze verde, una sostanza che supporta una sana crescita delle articolazioni. In queste preparazioni spesso non c'è solo l’estratto di cozze ma anche la polvere di conchiglia, che aumenta di molto l’apporto di calcio. Meglio fare attenzione.

Mai dimenticare la vitamina D, quando si parla di alimentazione dei cuccioli

Il miglior apporto di calcio è inutile se gli alimenti che dai al tuo cucciolo non contengono anche la giusta quantità di vitamina D. Questa importantissima vitamina, detta calciferolo, favorisce l'assorbimento del calcio nell'intestino e quindi funge da trasportatore del calcio nel corpo.

Anche in questo caso, la dose è determinante per l'effetto. Un eccesso di vitamina D, ad esempio dovuta all’integrazione con olio di fegato di merluzzo, porta a livelli eccessivi di calcio nel sangue. Le conseguenze più comuni sono le calcificazioni vascolari, oltre ad altri possibili problemi di salute.

Cucciolo che rosicchia

I cani giovani adorano gli snack da masticare. È importante fare attenzione, però, perché contengono molte calorie e per questo motivo non vanno concessi troppo spesso.

Il giusto apporto proteico nel cibo per cuccioli

Subito dopo lo svezzamento dal latte materno (e quindi a circa 8 settimane di vita) il cucciolo ha il massimo fabbisogno proteico in assoluto. Entro i 6 mesi di età, invece, questo su fabbisogno diminuisce progressivamente sino a diventare pari a quello di un cane adulto.

È importante fornire al cucciolo proteine ​​di alta qualità, ad esempio provenienti da carne di muscolo, latticini e uova. In particolare, in questa fase devi assicurarti che il tuo cucciolo assuma molte proteine ​​animali e solo una piccola quantità di proteine ​​di origine vegetale.

Le proteine ​​sono necessarie per la sostanza stessa dell’organismo e per la formazione di nuovi tessuti. I cani hanno estremo bisogno degli amminoacidi essenziali delle proteine ​​animali perché possono produrli autonomamente solo in misura molto ridotta.

Se il tuo cucciolo non assume abbastanza proteine avrà uno sviluppo muscolare insufficiente e un maggiore accumulo di grasso. A lungo termine, tenderà a perdere peso e ad avere problemi alle cartilagini. Per fortuna è raro che si verifichi un’assunzione insufficiente di proteine, sia che si scelga un alimento già pronto sia che si decida di cucinare da sé i pasti per il proprio cucciolo.

Non avere fretta di cambiare il cibo per cuccioli

L’ideale è non cambiare alimentazione al cucciolo prima dei suoi 12 mesi. Non avere fretta di abbandonare gli alimenti per cani junior: con questi prodotti sei sicuro di fornire al tuo cucciolo la giusta quantità di proteine, minerali, oligoelementi e vitamine.

Ovviamente puoi decidere di preparare in casa i pasti per il tuo pelosetto anche se si tratta ancora di un cucciolo. L’importante è che tu ti faccia consigliare da una persona competente, idealmente dal tuo veterinario di fiducia, e che tu tenga presente di dover modificare le ricette man mano che il tuo cane cresce. Solo con questo tipo di attenzioni puoi offrirgli un’alternativa agli alimenti confezionati sapendo di non rischiare di causargli problemi di salute.

Nello shop online di zooplus trovi un’intera sezione dedicata ai cuccioli e tutti i migliori alimenti umidi e le crocchette per i cani baby e junior.   

I nostri articoli più utili
7 min

Alimenti che il cane non può mangiare

Esistono alimenti che i cani non possono effettivamente mangiare. Nonostante il fatto che, oggi come in passato, i cani vengano spesso utilizzati per “eliminare gli avanzi” della nostra cucina, è chiaro che bisognerebbe riservare alla loro ciotola soltanto alimenti di elevata qualità e specifici per cani. Un bocconcino goloso ogni tanto è ammesso, purché risulti salutare per la salute del cane. È innegabile che esistano prodotti alimentari comunemente consumati dagli esseri umani che risultano invece nocivi per i cani, quando non addirittura tossici o velenosi.  Per questo motivo, è importante che le persone che vivono con un cane conoscano molto bene quali alimenti e sostanze possono provocare danni anche seri al loro amico a quattro zampe. Nel caso in cui, nonostante queste accortezze, il tuo cane mangiasse qualcosa che non avrebbe dovuto, ti consigliamo di recarti prontamente, insieme al cane, dal tuo medico veterinario di fiducia. Quest’ultimo ti domanderà a quando risale l’assunzione dell’alimento nocivo e in che quantità è stato assunto. Sulla base di questi elementi, il medico prescriverà la terapia più opportuna. Purtroppo ci sono casi in cui qualsiasi tipo di aiuto giunge troppo tardi o non è sufficiente per salvare il cane: per questo motivo, bisogna sempre fare attenzione ed evitare che il nostro amico di zampa assuma alimenti che non sono adatti ad un cane.
10 min

Biscotti per cani fatti in casa

Ovviamente acquistando gli snack già pronti nello Shop cani di zooplus si fa prima. Ma dopo un po’ non è così divertente. E poi ci sono tanti ottimi motivi per cui puoi decidere di preparare da solo i biscotti per il tuo cane. Con questo articolo te ne spieghiamo le ragioni e ti sveliamo come vengono cotti e conservati gli snack per cani, oltre a presentarti alcune deliziose e facili ricette che il tuo cane adorerà.
5 min

Alimentare un cane diabetico

Scoprire che il proprio cane soffre di diabete mellito è sempre uno shock. Fortunatamente però alimentare un cane diabetico nel modo giusto e sottoporlo a cure adeguate possono portarlo ad avere una vita lunga e felice.