Vantaggi e svantaggi dell’avere più di un cane

Cani

A differenza dei conigli o dei pappagalli, i cani non hanno necessariamente bisogno di un altro membro della loro specie per essere felici, perché sei tu, come proprietario, il riferimento fondamentale del tuo quattrozampe. Tuttavia, molti amanti dei cani sono attratti dall’idea di adottare un secondo o un terzo cane. I vantaggi di tenere in casa più di un esemplare canino sono evidenti: il nostro amico a quattro zampe ha sempre qualcuno con cui giocare, nelle passeggiate quotidiane condurre insieme almeno due cani ben educati non è certo complicato e a ben guardare anche toelettatura e alimentazione sono un gioco da ragazzi.

Gli aspetti negativi dell’avere più di un cane

In realtà esistono anche alcune criticità, nel far spazio ad un altro cane nella propria famiglia. Ad esempio, eventuali difficoltà a livello di attaccamento che talvolta sono presenti in un cane possono aumentare con l’arrivo di un secondo animale. Infatti, se due cani formano un loro branco autonomo, tendono a riferirsi l'uno all'altro invece di considerare te come riferimento. Certo, ovviamente imparano anche reciprocamente – ma non solo in senso positivo. Quindi, se non sei stato particolarmente bravo nell’educare il tuo primo cane e speri, ad esempio, che un secondo animale tenga impegnato il tuo quattrozampe ingestibile semplificandoti il processo di addestramento, fai attenzione: probabilmente si tratta di una speranza vana. Al contrario: in futuro le cattive abitudini degli animali della tua famiglia potrebbero invece raddoppiare. Dovresti pensare ad un secondo cane solo se il tuo primo quattrozampe mostra una perfetta obbedienza di base e un buon comportamento sociale. Non è solo in termini di educazione che l'allevamento di più cani può creare parecchia confusione: il tuo dog sitter è disposto a prendersi cura di un altro cane? E tu puoi portarlo facilmente con te quando ? Hai abbastanza spazio in auto per un secondo animale? E, ultimo ma non meno importante, un secondo cane della stessa taglia di solito significa il doppio delle normali spese necessarie per cibo, accessori e .

Cane

Adottare un altro cane: come scegliere quello giusto?

Cercare il partner giusto per il cane non è molto diverso, a ben guardare, da quanto si è soliti dire per gli esseri umani: la cosa più importante è che ci sia la chimica giusta. Tuttavia, puoi aumentare le probabilità di formare un team armonioso compiendo una scelta saggia. Ricorda: se scegli di adottare un cucciolo quest’ultimo sarà fortemente influenzato dal tuo primo cane. Ciò significa, ad esempio, che se il tuo primo cane è piuttosto ansioso, questo atteggiamento potrebbe essere trasmesso al nuovo arrivato. In alcuni casi, tuttavia, è il primo cane ad imparare dal nuovo compagno, ad esempio se entra a far parte della famiglia un cane molto socievole e allo stesso tempo sicuro di sé, che regala sicurezza anche al conspecifico più anziano. Fondamentalmente, i due cani dovrebbero assomigliare a livello di temperamento: in questo modo possono interagire al meglio. Alcune associazioni per la protezione degli animali e diversi canili offrono la possibilità, quando si adotta un secondo cane già adulto, di fare una sorta di prova, prendendosi cura del potenziale secondo cane prima di adottarlo. Se la chimica tra i due amici a quattro zampe è quella giusta, allora il nuovo cane ha trovato la sua nuova casa. Se invece sei orientato ad adottare un cucciolo, dovresti chiedere un consiglio approfondito all'allevatore, per sapere da lui se la razza e la personalità del cucciolo in questione siano adatte al quattrozampe che hai già a casa. I cuccioli di solito tendono ad essere remissivi rispetto al cane già inserito in famiglia: in ogni caso, ti conviene non scegliere il più litigioso della cucciolata, se stai adottando il tuo secondo cane.

Se hai deciso di allargare la tua famiglia adottando un nuovo cane, anche il genere gioca un ruolo importante, ovviamente: se porti a casa un maschio e hai già una femmina, dovrai separarli completamente due volte all'anno e per diversi giorni, durante il calore della femmina, oppure almeno uno dei due dovrebbe essere sterilizzato. Allevare una coppia di cani dello stesso sesso è più facile, in questo senso, se si tratta di animali con una buona socializzazione, anche se va detto che spesso maschi e femmine vanno più d'accordo spontaneamente.

Cuccioli

Ad esempio, un maschio giovane appena arrivato di solito tende ad accettare da subito e per tutta la vita la posizione di rango superiore di una femmina più anziana già presente in famiglia, e in questo modo la gerarchia è chiara sin dall’inizio.

Abituare i cani alla reciproca convivenza

Non tutti gli amici a quattro zampe accolgono un nuovo compagno scodinzolando: molti lo vedono come un intruso nel loro territorio familiare e sembrano sperare che l'ospite non gradito si trovi rapidamente un’altra sistemazione. Ecco perché è fondamentale continuare a restare concentrato anche sulle esigenze dell'amico a quattro zampe di lunga data: salutalo per primo quando rientri a casa, dagli da mangiare per primo, lasciagli le sue cucce e i suoi giochi preferiti. In questo modo non si sentirà minacciato rispetto alla sua posizione in famiglia. Chiedi alle persone che vengono a trovarvi, perché sono curiose di conoscere il tuo nuovo peloso, di salutare il cane più grande prima di iniziare a coccolare il cucciolo. In ogni caso, in quanto proprietario di cane, dovresti rispettare la loro gerarchia: se vezzeggi il cane di rango inferiore perché ti suscita simpatia, il tuo atteggiamento darà luogo a conflitti.

L‘educazione

Quando si ha più di un cane, nelle prime fasi anche l'educazione richiede molto tempo: inizia con una passeggiata. In nessun caso dovresti portare fuori da subito insieme entrambi i cani. Il tuo nuovo peloso dovrebbe avere spesso occasioni di trovarsi da solo con te per imparare da zero l'obbedienza e l'attaccamento di base. Potrete fare un giretto tutti e tre insieme nei dintorni di casa solo se ci saranno stati dei progressi in questo senso. Ovviamente, ogni volta che ti dedichi all’addestramento, il tuo primo cane non può restare sacrificato, così che all’inizio la quantità dl tempo impiegato possa essere raddoppiata.

Passeggiata

Quando si hanno più cani, si possono utilizzare gli stessi comandi per "Seduto!", "Resta!", etc. che si utilizzano con il singolo cane. All'inizio, tuttavia, occorre usarli sempre con un solo cane fino a quando questo non avrà imparato ad eseguirli in modo sicuro, per poi passare ad abbinarli al nome e al contatto visivo. A quel punto potrai eseguire questi stessi esercizi anche con due o tre cani, senza il timore che si crei confusione.

Ti auguriamo tanto divertimento insieme al tuo piccolo branco!

I nostri articoli più utili

I segnali che dimostrano che il mio cane mi vuole bene

Il mio cane mi vuole bene? Quando amiamo qualcuno, naturalmente desideriamo che quel qualcuno nutra per noi gli stessi sentimenti che proviamo per lui. Quindi anche nei nostri animali vogliamo leggere quei segnali, che ci permettono di capire che ci hanno a cuore tanto quanto noi abbiamo a cuore loro. Tuttavia i cani hanno modi diversi di mostrare il loro amore e non potendo usare le parole per dire "ti voglio bene", trovano altri modi molto teneri per mostrarci il loro affetto. Riconoscere questi segnali è più facile di quanto sembri poiché la capacità di comprendere il linguaggio dei nostri amati cani si cela nell'istinto di ognuno di noi.

I segnali che dimostrano che il cane è felice

"Come faccio a capire che il mio cane sta bene?", "Come posso essere sicuro che nel mio rapporto con lui agisco correttamente e che con me ha una bella vita che lo rende felice?". Queste sono domande che i padroni dei cani si pongono spesso. Le probabilità che il cane sia felice sono molto alte, soprattutto se lo tieni in movimento ed è in salute. Questo risultato lo otterrai non solo trascorrendo almeno qualche ora al giorno giocando con il cane, ma anche nutrendolo nella maniera adeguata. Sotto questo aspetto, non ci stancheremo mai di sottolinearlo, una corretta alimentazione del cane è assolutamente determinante per la sua salute fisica e mentale e, di conseguenza, per il suo stato d’animo. Infine una spiegazione conclusiva in merito alla felicità del tuo animale è data anche dal quadro ormonale.

Il cane può dormire nel letto?

È difficile trovare una risposta univoca a questa domanda. La questione è parecchio dibattuta e i pareri sono contrastanti. Probabilmente le argomentazioni a sfavore di quest'abitudine pesano abbastanza. Ti mostriamo alcuni pro e contro per aiutarti a decidere se lasciar dormire il tuo cane con te oppure no, certi che il rapporto con il tuo cane rimarrà splendido in ogni caso!