Criceto cinese This article is verified by a vet

criceto cinese

Il segno distintivo del criceto cinese è la striscia scura lungo il dorso.

Il criceto cinese è un criceto nano docile che nell’aspetto assomiglia ad un topo. Leggi questo articolo per scoprire cosa rende questo animaletto così speciale e avere tutte le informazioni su come allevarlo e accudirlo.

Aspetto: quali sono le caratteristiche fisiche del criceto cinese?

Il criceto cinese (Cricetulus barabensis griseus) somiglia nell’aspetto ad un topo. Questo è dovuto soprattutto alla coda piuttosto lunga, a cui questo animaletto deve la sua buona capacità di arrampicarsi.

Quali sono i colori del criceto cinese?

La pelliccia di questo piccolo roditore ha una striscia scura, che va dal grigio-marrone al marrone-rossiccio, lungo il dorso. Il ventre è bianco o grigio chiaro e le orecchie sono nere.

Nota: esistono anche altre colorazioni (ad esempio a macchie o bianco). Tuttavia, va notato che nei maschi la variante bianca è associata all’infertilità.

Quali sono le dimensioni e il peso del criceto cinese?

Il criceto cinese raggiunge una lunghezza compresa tra 72 e 124 mm, il che lo rende il più grande fra i criceti nani. La lunghezza della coda è compresa tra 15 e 33 mm. Il peso è di circa 20-60 gr.

Rispetto ad altre specie di criceto, il criceto cinese è generalmente più docile. Con la giusta competenza e molta pazienza è quindi possibile addomesticare questo piccolo animale.

Non va in letargo né in ibernazione

A differenza di altri conspecifici, questo criceto non va in letargo se viene accudito dagli umani. È quindi un amico di zampa attivo anche nei mesi più freddi.

Le tipiche dita prensili

Il criceto cinese ha delle dita molto lunghe che non solo lo aiutano ad arrampicarsi, ma gli permettono anche di aggrapparsi alle tue dita. Questo comportamento è tipico di questo animaletto: gli altri criceti tendono a farsi prendere dal panico e a cercare di scappare dalle tue mani.

Il criceto cinese è per natura un animale solitario: di solito non va d’accordo nemmeno con i compagni di cucciolata. Solo per l’accoppiamento cerca dei conspecifici di sesso opposto.

Quanto deve essere grande la gabbia?

A causa delle sue dimensioni maggiori, questo roditore di origine cinese ha generalmente bisogno di più spazio rispetto alle razze di criceto più piccole. La gabbia deve quindi avere una superficie di almeno 120 × 50 cm.

Come deve essere equipaggiata la gabbia?

Oltre alla superficie, anche la profondità della gabbia riveste un ruolo particolarmente importante. Questo perché questo animaletto adora scavare. Per questo motivo, dovresti equipaggiarla con un ampio strato di fieno e lettiera per criceti.

I semi sono al primo posto nella dieta di questo piccolo roditore, che va particolarmente ghiotto di piselli, semi di miglio e semi di soia.

Attenzione alle malattie legate alla dieta

Tuttavia, non dovresti somministrare al tuo piccolo amico di zampa una quantità eccessiva di questi alimenti, perché possono causare il diabete. L’apparato digerente del criceto è inoltre molto particolare. Mangiare troppo poco o il cibo sbagliato può essere pericoloso.

Come alternativa occasionale, puoi somministrare al tuo criceto proteine animali sotto forma di insetti. Anche le verdure a basso contenuto di zuccheri sono adatte.

Un criceto cinese domestico raggiunge un’età compresa tra i 2 e i 4 anni.

Le condizioni di allevamento e di alimentazione influiscono notevolmente sulla sua salute e quindi sulla durata della sua vita.

Proprio per questo motivo, è importante informarsi preventivamente su questo argomento prima di acquistare un animale domestico come il criceto.

Malattie comuni

I problemi più comuni del criceto sono lo stress (ad esempio, se si allevano più animali insieme), le ferite o le malattie legate all’alimentazione (ad esempio, diabete, problemi digestivi).

Nota: se il tuo animaletto sembra svogliato o mostra altri segni di malattia, consulta immediatamente un veterinario.

Il criceto cinese è presente in natura in Eurasia. La sua area di distribuzione si estende dall’Asia centro-orientale all’Europa sudorientale.

Qual è il suo habitat preferito?

In natura, questo piccolo roditore predilige i semi-deserti e le steppe secche. Tuttavia, è possibile trovarlo anche in zone montane fino a 3.600 m di altitudine.

Il criceto nano cinese è a rischio di estinzione?

Nel 2016, nella Lista rossa delle specie a rischio di estinzione dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN) il criceto cinese è stato classificato come specie a “rischio minimo“.

criceto cinese addomesticato
Con molta pazienza, i criceti nani possono diventare mansueti.

Dove posso adottare un criceto cinese?

Come gli altri criceti nani, anche i criceti cinesi si trovano in molti negozi di animali ben forniti. Naturalmente, puoi anche adottare il tuo piccolo roditore da un rifugio.

Quanto costa un criceto cinese?

Questo piccolo amico di zampa costa tra i 10 e i 20 euro. Ricorda, però, che adottare un criceto comporta anche dei costi per la gabbia e gli accessori, nonché per il mangime, i prodotti per la cura e l’igiene e le cure veterinarie.

Conclusione: il criceto cinese è adatto a me?

Informandosi preventivamente sulle sue esigenze, anche un principiante può allevare un criceto cinese.

È importante maneggiare questo piccolo roditore con molta cautela, perché tende a non gradire le carezze e le coccole. Se fai attenzione a questo aspetto, potrai contare su un coinquilino pacifico e docile.

Scheda del criceto cinese

Nome: Criceto cinese (Cricetulus barabensis griseus)
Dimensioni: 72 – 124 mm (testa-corpo), 20 – 60 mm (coda)
Peso: 20 – 60 gr
Aspettativa di vita: da 2 a 4 anni
Ritmo sonno-veglia: attivo di notte
Gestazione: 20 – 22 giorni
Numero di cuccioli: 4-5 per volta
Alimentazione: semi, verdure e, occasionalmente, insetti
Paese d’origine: Mongolia (Cina settentrionale)
Allevamento: individuale
Adatto ai principianti:
Grado di difficoltà: medio/basso
Dimensioni della gabbia: almeno 120 x 50 m di superficie
Prezzo: tra i 10 e i 20 euro

Proposte d’acquisto dalla redazione di zooplus

I prodotti selezionati nel box sono proposte effettuate dalla redazione, alimenti e accessori che puoi trovare nel negozio online per animali di zooplus e non costituiscono advertising da parte dei brand citati.


Franziska G., Veterinario
Profilbild von Tierärztin Franziska Gütgeman mit Hund

Mi sono laureata in Medicina Veterinaria all’Università Justus-Liebig di Gießen, in Germania, e ho maturato una vasta esperienza in diversi ambiti quali la medicina clinica per piccoli animali, la pratica veterinaria per animali di grossa taglia e per animali esotici, approfondendo le mie conoscenze in fatto di farmacologia, patologia e igiene alimentare. Da allora svolgo attività come autrice non solo di testi di argomento veterinario ma anche in quello che è l’ambito della mia dissertazione scientifica. Il mio obiettivo è quello di riuscire a proteggere meglio gli animali dagli agenti patogeni di tipo batterico. Oltre alle mie conoscenze mediche, mi piace condividere la mia felice esperienza di proprietaria di un cane: in questo modo posso comprendere da vicino e allo stesso tempo fare chiarezza sulle principali problematiche che riguardano la salute degli animali.


I nostri articoli più utili
11 min

Criceto

Criceto dorato, criceto d'angora, criceto nano ecc. Esistono molti tipi di criceti diversi per colori e taglia: in virtù del loro tenero aspetto e delle loro piccole dimensioni, sono particolarmente amati dai bambini. Tuttavia, i criceti non sono caratterialmente così teneri come sembrano, sono molto delicati, presentano esigenze ben specifiche e richiedono attenzione e dedizione da parte di chi li adotta.
7 min

Degu

I degu sono roditori originari del Cile, dove vivono in spazi aperti e creano delle reti di piccoli passaggi sotterranei che collegano le tane. Il loro aspetto ricorda un incrocio tra il ratto e il cincillà. Come il cincillà e i topi utilizzano abilmente anche le zampe anteriori come se fossero delle manine. I loro artigli consentono loro di salire su rocce e rami. Il degu è attivo di giorno e vive fino a quattro anni circa. Gli piace essere partecipe di quello che succede attorno e avere contatti con gli umani, ragion per cui la sua gabbia va posizionata in un posto tranquillo, ma di passaggio. I degu però hanno una caratteristica poco piacevole: sono roditori non solo per collocazione biologica, ma nel vero senso della parola, quindi attenzione alla loro voglia di rosicchiare!
7 min

Criceto nano

Occhi neri, orecchie piccole, zampette corte e corpo arrotondato: queste sono le principali caratteristiche comuni a tutte le specie di Criceto nano. Quanto alle dimensioni e ai colori, invece, le diverse specie appartenenti a questa razza di piccoli animali mostrano una certa varietà.

Quali sono le diverse specie di Criceto nano?

Esistono in totale 20 specie diverse. Quelle seguenti vengono allevate come animali domestici:
  • Criceto siberiano
  • Criceto nano di Campbell
  • ibridi di siberiano e Campbell
  • Criceto Roborowskijj
  • Criceto cinese
La specie più nota e diffusa come piccolo animale domestico è il Criceto siberiano. Il Criceto cinese, meno diffuso come animale domestico, si distingue per la sua coda lunga, mentre tutte le altre specie hanno la coda corta.

Differenze di dimensioni

Le quattro specie si differenziano principalmente per le dimensioni. Il Criceto siberiano e il Criceto nano di Campbell crescono fino a circa 8-10 cm. Il Roborowskijj, che non supera i 7 cm, è la specie più piccola. Il più grande è il Criceto cinese, che cresce fino a circa 12 cm di lunghezza e ha una coda più lunga dei suoi conspecifici.